Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Nightafter

Database della Polizia: notizia di persona suicida

Post raccomandati

 Scusate, non ho idea se questa sia la sezione corretta per porre questo quesito. Sto scrivendo un (chiamiamolo romanzo va), nel quale avvengono diversi suicidi di uomini, con caratteristiche decisamente inusuali. 

 

Orbene, l'investigatore di turno (Ispettore o commissario di Polizia si vedrà) casualmente ha notizia della morte recente di uno di loro che ricorda di aver conosciuto poiché implicato in un caso di molti anni prima.

Dopo qualche settimana si verifica un nuovo suicidio (anche questo in un contesto insolito) e il nostro investigatore leggendo dell'evento ricorda che anche questo uomo era implicato nel vecchio caso.

Preso da curiosità per la coincidenza dei due fatti, decide a titolo personale, di andare a rileggersi gli appunti sol vecchio caso e sulle identità dei diversi personaggi legati a esso.

In breve gli salta agli occhi che questi si stanno ammazzando tutti in maniera plateale e con metodi assurdi.

 

La mia domanda è la seguente.

 

1) come fa l'investigatore a scoprire il primo suicidio: data la spettacolarità della cosa lo apprende dai giornali o dalla Tv? Oppure esiste un sistema informativo nazionale consultabile giornalmente dal personale di Polizia, che riporti quotidianamente le notizie di reato, i fatti di sangue, e anche le notizie in merito a suicidi particolarmente inconsueti (chessò uno che si ammazza buttandosi nella scodella di colata di un altoforno).

Insomma quale può essere il meccanismo con cui questo investigatore può venire a conoscenza che a poco tempo di distanza l'uno dall'altro, tutti i personaggi legati a quel vecchio caso si stanno togliendo la vita in maniere spettacolari?

 

Non possedendo amicizie all'interno delle Forze dell'Ordine, non ho purtroppo nessuno a cui rivolgermi per avere qualche indicazione su questa cosa.

 

Ringrazio in anticipo chiunque avrà la cortesia di illuminarmi. Grazie :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, Nightafter ha detto:

come fa l'investigatore a scoprire il primo suicidio: data la spettacolarità della cosa lo apprende dai giornali o dalla Tv?

Mi sembra la soluzione più naturale: quotidiani locali e tv regionali riportano notizia di qualunque suicidio, fosse anche il più "naturale" del mondo.  Dal momento che i tuoi hanno carattere inusuale e spettacolare è probabile che arrivino anche sulle pagine dei quotidiani nazionali e sui principali media (non hai specificato la nazione in cui avvengono i fatti, quindi mi tengo sulle generali).  

A quanto mi risulta non credo esistano database di polizia che contengano notizie di suicidi, ma esistono database di crimini seriali (e anche qui occorre vedere dove ci troviamo; esiste sicuramente il VICAP negli USA – la Cornwell ce lo ha spiegato nei sui romanzi –, così come esistono i database dell'Interpol e dell'Europol che riguardano criminali internazionali, ma per consultarli occorrono specifiche richieste di un corpo di polizia).

Stabilire innanzitutto 1. dove avvengono i fatti e 2. che tipo di "investigatore" è il tuo credo che sia imprescindibile perché la narrazione risulti realistica. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qui trovi molte informazioni in materia di crimini, medicina legale, indagini...   

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie @Marcello

 

Hai ragione, sono il solito rincoglionito, poi col caldo raggiungo vette inusitate di imbecillità.

Ovviamente dovevo precisare che il luogo in cui tutto si svolge è l'Italia e per la precisone Torino (che conosco perché casualmente ci vivo da 60 anni) :D

 

Il tipo di investigatore che ho in mente è uno che per suoi problemi di ordine esistenziale è entrato in Polizia dopo essersi diplomato, perché non trovava un lavoro.

Quindi non avendo grandi motivazioni, non ha fatto granché carriera, infatti si ritrova sulla soglia dei 50 anni ad aver un ruolo ancora marginale, svolge indagini ma non è a capo di una struttura con ruolo dirigenziale.

Insomma uno sfigato che però incappa in questa serie di suicidi strani attuati da personaggi implicati in un caso di una certa rilevanza che a lui capitò di trattare agli esordi della sua entrata nella Polizia, ma che per la drammaticità di quegli eventi gli restarono fortemente impressi nel ricordo.

Ed è per questo che scoprire che due di quei personaggi si sono tolti la vita (in maniera spettacolare) a poca distanza di tempo, lo porta a cercare di saperne di più sul fatto e a scoprire via via a ritroso che i suicidati sono ben più di due e tutti legati al vecchio caso.

 

Per questo mi domandavo se esiste un database nazionale a disposizione delle Forze di Polizia, nel quale lui possa aver fatto ricerca per scoprire dei suicidi precedenti.

 

Speravo tanto che con due clik saltasse fuori una strisciata degli auto - morti.- ammazzati degli ultimi cinque anni almeno :D 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, Nightafter ha detto:

Speravo tanto che con due clik saltasse fuori una strisciata degli auto - morti.- ammazzati degli ultimi cinque anni almeno

Non credo proprio che esista, anche perché un suicidio, se tale, non rientra normalmente in un'indagine di polizia: altrimenti ci sarebbero migliaia di suicidi causati da Equitalia che non ha la caratteristiche del classico serial killer... E poi dici che non è a capo di nulla, quindi sarebbe ancora più improbabile che potesse consultare un già di per sé improbabile database.

Penso che potresti ovviare in questo modo: viene a sapere degli ultimi due suicidi da una tv locale, li collega, si insospettisce e va a controllare i vecchi documenti del caso in questione (che saranno ancora probabilmente vecchi faldoni cartacei pieni di polvere), fa ricerche sulle altre persone coinvolte nel caso  e scopre che altri x sono morti in maniera sospetta... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mio buon @Marcello

 

temo proprio che dovrò aggiustarmi a quel modo.

Mi viene male a pensare al lavoro che aspetta quel poveretto, quei malloppi polverosi, quagli archivi zeppi di acari, ragni e topi, con questo caldo poi :D

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Nightafter ha detto:

Mi viene male a pensare al lavoro che aspetta quel poveretto, quei malloppi polverosi, quagli archivi zeppi di acari, ragni e topi, con questo caldo poi

È dura la vita del poliziotto... ;)

Ma questo è un vantaggio per te: il non avere tutto a disposizione di click, ti permette di dosare i tempi dell'indagine come pare a te... Il tipo potrebbe essere fortunato e trovare ciò che cerca al primo colpo (se hai bisogno che l'azione scorra veloce), oppure potrebbe impiegarci giorni (se invece ti servisse di dover fare accadere altre cose nel frattempo)... 

La tecnologia è nemica dello scrittore di gialli, fidati... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Marcello ha detto:

La tecnologia è nemica dello scrittore di gialli, fidati... 

 

Bèh! Non hai tutti i torti, ma essendo io poco tecnologico e assai arcaico rispetto alle moderne frontiere della telematica, temevo che risolvendola all'antica mi toccasse ambientare la storia nella Torino dei tempi di Cavour, poiché nell'attuale tutte queste informazioni fossero disponibili su qualsiasi terminale di PS.

Vabbè se dobbiamo continuare ad annusare vecchie scartoffie, annusiamo e che Dio ci assista :D

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

Almeno per i primi due opterei per i mass- media..tv o giornale che sia. 

Poi può subentrare una ricerca più accurata da parte dell'investigatore che è stato colpito dalla coincidenza. E cerca di rintracciare anche le altre persone coinvolte nel vecchio caso.

Magari scoprendo che anche una terza persona, di cui gli era sfuggita la notizia, è morta suicida alcuni mesi prima.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Alan.76

 

Grazie dell'interesse al mio "caso" :D

 

Sì credo che la rivelazione della catena di suicidi dovrà avvenire con mezzi empirici.

La tecnologia al momento non ci assiste :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

b

Il 4/8/2018 alle 16:42, Nightafter ha scritto:

Grazie mio buon @Marcello

 

temo proprio che dovrò aggiustarmi a quel modo.

Mi viene male a pensare al lavoro che aspetta quel poveretto, quei malloppi polverosi, quagli archivi zeppi di acari, ragni e topi, con questo caldo poi :D

però se un caso viene archiviato come suicidio ci sarà almeno una relazione del medico legale. 

ho trovato questo, se può essere utile

https://attiemodellidipoliziagiudiziaria.eu/files/Suicidio-indagini-in-caso-di-suicidio.pdf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie @leopard

 

Post davvero interessante e utile.

Mi hai fatto tornare la voglia di riprendere in mano il racconto che sto trascurando ormai da un anno..

Inoltre ritenngo che sia molto utile per tutti quelli che affrontano storie che contengono il tema trattato.

 

Complimenti per il lavoro di ricerca.

Un saluto :))

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se è un poliziotto in attività e l'indagine si svolge ai nostri tempi può consultare tutti i database a disposizione. Lo SDI (Sistema di indagine) è il principale e permette di controllare tutto ciò che è passato attraverso le forze di polizia, anche un semplice controllo della stradale, figuriamoci un suicidio, incrociando tutti i dati possibili. L'unica cosa da tenere conto è che non può farlo a titolo personale in quanto per accedervi ognuno deve usare le proprie credenziali, giustificando la consultazione con l'indagine che sta seguendo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×