Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Hermes

Librerie. Presentazioni! Aiuto!

Post raccomandati

Ragazzi, ci siamo. Il mio libro è arrivato. Una pubblicazione non a pagamento che mi ha dato immediatamente tante soddisfazioni. Vorrei però cominciare a presentarlo in giro. Il problema? Le librerie, anche quelle indipendenti, sono snob, e non rispondono proprio ai tentativi di contattarle! Conoscete librai educati e disponibili per eventuali date? Ormai, in questo mondo assurdo dell'editoria, è tutto complicato: dagli editori, agli agenti, agli uffici stampa, alle librerie!😱

Grazie a chiunque possa darmi informazioni utili!

 

P. S. Va da sé che sono disposto a spostarmi in tutta Italia!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, Hermes ha detto:

 Il problema? Le librerie, anche quelle indipendenti, sono snob, e non rispondono proprio ai tentativi di contattarle!

Doccia fredda...

Un esordiente, a parte casi eclatanti e indipendentemente dalla qualità, incontra grosse difficoltà a vendere il suo libro. Devi insistere e avere tanta pazienza. Il mio consiglio è cercare un libraio di quelli veri, cioè che legga, promuova e non badi solo a far cassa, regalargli il tuo lavoro, e sperare che gli piaccia. Poi ci penserà lui a darsi da fare. Ma i librai veri, ahinoi, sono in via di estinzione... e gli altri se ne fregano degli autori alle prime armi.

Auguri per il tuo libro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche i librai delle tue zone si sono dimostrati disinteressati a una presentazione?

Non ti limitare a contattarle una sola volta  e, se possibile, parlaci di persona.

Potresti chiedere alla casa editrice se hanno delle librerie di fiducia, in caso positivo inizia da lì.

  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Mister Frank ha detto:

Anche i librai delle tue zone si sono dimostrati disinteressati a una presentazione?

Non ti limitare a contattarle una sola volta  e, se possibile, parlaci di persona.

Potresti chiedere alla casa editrice se hanno delle librerie di fiducia, in caso positivo inizia da lì.

  

Non solo quelli della mia zona. Quelli di tutta Italia. Nessuno risponde. Sarà che io sono stato educato in un certo modo, ma non concepisco proprio questo atteggiamento!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, Hermes ha detto:

Sarà che io sono stato educato in un certo modo, ma non concepisco proprio questo atteggiamento!

 

Purtroppo di persone simili ne troverai ovunque e in tutti gli ambiti. Ti suggerisco di farti introdurre da qualcuno che conosca già molto bene il libraio e di andare a parlare personalmente nelle librerie in cui sei già cliente. Nel resto d'Italia, prova a far rete con altri autori (magari qui sul WD) con cui "scambiare" presentazioni in librerie di fiducia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, ElleryQ ha detto:

 

Purtroppo di persone simili ne troverai ovunque e in tutti gli ambiti. Ti suggerisco di farti introdurre da qualcuno che conosca già molto bene il libraio e di andare a parlare personalmente nelle librerie in cui si già cliente. Nel resto d'Italia, prova a far rete con altri autori (magari qui sul WD) con cui "scambiare" presentazioni in librerie di fiducia.

Grazie della dritta!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Hermes C'è un altro problema. Se la presentazione la organizzi tu, molto probabilmente il libraio avrà bisogno di una fattura per l'acquisto dei libri venduti... In ogni caso se trovi una libreria disposta a prenderli comunque cerca di farti pagare a fine pesentazione...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, Riccardo-Spartaco ha detto:

Se la presentazione la organizzi tu, molto probabilmente il libraio avrà bisogno di una fattura per l'acquisto dei libri venduti... In ogni caso se trovi una libreria disposta a prenderli comunque cerca di farti pagare a fine pesentazione...

 

Verissimo! In alternativa chiedi alla libreria di ordinarli direttamente presso l'editore. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 10/7/2018 alle 08:43, Fraudolente ha detto:

Doccia fredda...

Un esordiente, a parte casi eclatanti e indipendentemente dalla qualità, incontra grosse difficoltà a vendere il suo libro. Devi insistere e avere tanta pazienza. Il mio consiglio è cercare un libraio di quelli veri, cioè che legga, promuova e non badi solo a far cassa, regalargli il tuo lavoro, e sperare che gli piaccia. Poi ci penserà lui a darsi da fare. Ma i librai veri, ahinoi, sono in via di estinzione... e gli altri se ne fregano degli autori alle prime armi.

Auguri per il tuo libro!

Ti ringrazio. Purtroppo hanno questa reticenza latente e inguaribile. Ma stanno facendo i conti senza l'oste: so bene quello che voglio, e smetterò di cercarlo solo quando, un giorno, non ci sarò più...;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Prima di pensare a dove fare la presentazione (non esistono solo le librerie. comunque), pensa a come farvi partecipare molte persone: questo è il vero scoglio da superare.
Possono anche metterti a disposizione la miglior libreria della tua città, ma se sei un illustre sconosciuto, è assai poco probabile che troverai un pubblico pronto ad ascoltarti, perché spesso perfino gli autori di un certo peso si trovano a parlare alle sedie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Alexmusic ha detto:

Prima di pensare a dove fare la presentazione (non esistono solo le librerie. comunque), pensa a come farvi partecipare molte persone: questo è il vero scoglio da superare.

 

Ahimè, per rimediare il pubblico, arrivai persino a offrire il gelato...

Il libro è una merce pregiata, ma il mercato è ristretto, i lettori pochi e, se l'autore è sconosciuto, si "inizia" grazie alla curiosità di amici e parenti. Oppure confidando nei golosi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Alexmusic ha detto:

Prima di pensare a dove fare la presentazione (non esistono solo le librerie. comunque), pensa a come farvi partecipare molte persone: questo è il vero scoglio da superare.
Possono anche metterti a disposizione la miglior libreria della tua città, ma se sei un illustre sconosciuto, è assai poco probabile che troverai un pubblico pronto ad ascoltarti, perché spesso perfino gli autori di un certo peso si trovano a parlare alle sedie.

Vero. Certo è che se non hai la location rimane difficile capire come organizzare.

Per attirare persone consiglio di offrire un bel rinfresco con tanto di prosecchino. Alla gente piace bere e mangiare più che leggere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 9/7/2018 alle 19:19, Hermes ha detto:

Ragazzi, ci siamo. Il mio libro è arrivato. Una pubblicazione non a pagamento che mi ha dato immediatamente tante soddisfazioni. Vorrei però cominciare a presentarlo in giro. Il problema? Le librerie, anche quelle indipendenti, sono snob, e non rispondono proprio ai tentativi di contattarle! Conoscete librai educati e disponibili per eventuali date? Ormai, in questo mondo assurdo dell'editoria, è tutto complicato: dagli editori, agli agenti, agli uffici stampa, alle librerie!😱

Grazie a chiunque possa darmi informazioni utili!

 

P. S. Va da sé che sono disposto a spostarmi in tutta Italia!

 

@Hermes con quale Editore l'hai pubblicato?

 

So per esperienza che difficilmente un editore ha tempo e risorse da investire nella promozione di un autore esordiente, anche se ci ha creduto al punto da pubblicarlo :facepalm::facepalm:

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Passione Scrittore ha detto:

So per esperienza che difficilmente un editore ha tempo e risorse da investire nella promozione di un autore esordiente, anche se ci ha creduto al punto da pubblicarlo

Sì, ma è interesse dell'editore supportare l'autore nelle sue presentazioni che non significa investirci per forza dei soldi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 12/7/2018 alle 18:33, Passione Scrittore ha detto:

 

@Hermes con quale Editore l'hai pubblicato?

 

So per esperienza che difficilmente un editore ha tempo e risorse da investire nella promozione di un autore esordiente, anche se ci ha creduto al punto da pubblicarlo :facepalm::facepalm:

 

 

Infatti sto lavorando da solo. Non era dall'editore che mi aspettavo questo lavoro, ma da parte delle librerie. Non ti dico che snobismo. Anzi, addirittura, in questi giorni, non ti dico che maleducazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Hermes ha detto:

ma da parte delle librerie. Non ti dico che snobismo. Anzi, addirittura, in questi giorni, non ti dico che maleducazione.

Molte non trattano con molte ce figuriamoci se trattano direttamente con l'autore. Quando sento lamentare la chiusura di molte librerie mi viene da pensarei non sia poi un gran danno vedendo come lavorano la maggior parte...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 12/7/2018 alle 11:28, lapidus ha detto:

Per attirare persone consiglio di offrire un bel rinfresco con tanto di prosecchino. Alla gente piace bere e mangiare più che leggere.

Vero! Ma a chi piace più mangiare che leggere, approfitta del rinfresco, ma poi non compra un bell'accidente di niente!:):)

 

4 ore fa, Riccardo-Spartaco ha detto:

Quando sento lamentare la chiusura di molte librerie mi viene da pensarei non sia poi un gran danno vedendo come lavorano la maggior parte...

In questi ultimi tempi ho anche io questo tipo di pensiero...

 

Il 12/7/2018 alle 00:54, Alexmusic ha detto:

ma se sei un illustre sconosciuto, è assai poco probabile che troverai un pubblico pronto ad ascoltarti, perché spesso perfino gli autori di un certo peso si trovano a parlare alle sedie.

 Sono d'accordo. Mi è capitato di assistere ad alcune presentazioni circondata da sedie vuote (presenti solo un paio di persone al massimo).

L'espressione sulla faccia dell'autore in certi casi non si può descrivere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
10 ore fa, Melanie ha detto:

Vero! Ma a chi piace più mangiare che leggere, approfitta del rinfresco, ma poi non compra un bell'accidente di niente!

Non sopporto gli abbuffoni dei buffet già in condizioni normali, figuriamoci in un contesto letterario! Se uno (uomo, donna o infante che sia) ha la faccia tosta di andare a una presentazione, riempirsi di bevande e stuzzichini e poi non comprare nemmeno una copia, merita bellamente di essere preso a calci nel sedere e a librate in testa... Chissà che attraverso una delle due parti anatomiche non gli entri dentro qualcosa: non dico la CULtura, ma perlomeno un po' di educazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nella mia zona non è così difficile essere presentati in libreria. Alcune della  capitale mi risulta che chiedano una somma (50/70€) se si rimane al di sotto di un certo numero di copie. 

Si pongono tuttavia altri problemi  per me scoraggianti: la scarsità di  lettori (offrire un rinfresco dubito si traduca in copie smerciate), i piccoli editori più propensi a vendere in proprio in altri luoghi che a remunerare il libraio. Procurarli, manco a dirlo, compete quasi sempre all'autore.

Non mi sembra una gran politica, specie nei piccoli centri  dove,  se X persone comprano a una presentazione, altre si recano poi dal libraio locale perché ne hanno sentito parlare. Non trovano il libro, né si impegneranno per cercarlo altrove.

Qualche autore  ha raccontato nel forum di cavarsela benino comprando dall'editore  le copie scontate, rivendendole poi in proprio durante una sorta di tour promozionale parecchio impegnativo. Utilizza, mi sembra chiaro, location gratuite o quasi, altrimenti non ne varrebbe la pena.

In tutta franchezza, non so se elogiarlo o compiangerlo:grat:: di sicuro non me la sento di seguirne l'esempioO_-.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Alexmusic ha detto:

Se uno (uomo, donna o infante che sia) ha la faccia tosta di andare a una presentazione, riempirsi di bevande e stuzzichini e poi non comprare nemmeno una copia, merita bellamente di essere preso a calci nel sedere e a librate in testa.

 

Il 12/7/2018 alle 09:09, Fraudolente ha detto:

Ahimè, per rimediare il pubblico, arrivai persino a offrire il gelato...

 

Onde evitare il problema, misi tra le pagine il buono per il gelato come un segnalibro: se comperi ti offro il gelato, altrimenti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Alexmusic ha detto:

Non sopporto gli abbuffoni dei buffet già in condizioni normali, figuriamoci in un contesto letterario! Se uno (uomo, donna o infante che sia) ha la faccia tosta di andare a una presentazione, riempirsi di bevande e stuzzichini e poi non comprare nemmeno una copia, merita bellamente di essere preso a calci nel sedere e a librate in testa... Chissà che attraverso una delle due parti anatomiche non gli entri dentro qualcosa: non dico la CULtura, ma perlomeno un po' di educazione.

Dipende da quanto il libro in questione sia o meno indigesto... Nel qual caso il buffet sarebbe da preferire

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 9/7/2018 alle 19:19, Hermes ha detto:

Ragazzi, ci siamo. Il mio libro è arrivato. Una pubblicazione non a pagamento che mi ha dato immediatamente tante soddisfazioni. Vorrei però cominciare a presentarlo in giro. Il problema? Le librerie, anche quelle indipendenti, sono snob, e non rispondono proprio ai tentativi di contattarle! Conoscete librai educati e disponibili per eventuali date? Ormai, in questo mondo assurdo dell'editoria, è tutto complicato: dagli editori, agli agenti, agli uffici stampa, alle librerie!😱

Grazie a chiunque possa darmi informazioni utili!

 

P. S. Va da sé che sono disposto a spostarmi in tutta Italia!

Ti suggerisco un firmacopie. e' un modo accattivante di far conoscere al libraio il tuo libro. Non è una presentazione, diciamo che diventi un pò una sorta di anfitrione del tuo romanzo. Ci sono persone che rimangono tutto un giorno, ti suggerisco un paio d'ore. Magari nella sezione dedicata alla tipologia della tua storia. Potresti vendere qualche copia, ma soprattutto farti pubblicità. E magari ottieni di avere il tuo romanzo in una vetrina come Mondadori. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io posso consigliare il covo della ladra di libri a Milano. La libraia chiede prima di leggere il libro e se gli piace ti fa fare la presentazione. E' molto brava a smerciare i libri alla sua clientela per cui non si spaventa se vengono pochi alla presentazione (in quella in cui sono andata eravamo 4-5)

http://www.ladradilibri.com/

Sarebbe bello se tutti linkassimo le librerie che trattano bene gli esordienti. A me interesserebbero in lombardia o in Emilia. A Milano ci sono molte indipendenti ma alcune aborriscono il fantasy, non so perchè.

 

1 ora fa, fiamma ha detto:

Ti suggerisco un firmacopie. e' un modo accattivante di far conoscere al libraio il tuo libro. Non è una presentazione, diciamo che diventi un pò una sorta di anfitrione del tuo romanzo. Ci sono persone che rimangono tutto un giorno, ti suggerisco un paio d'ore. Magari nella sezione dedicata alla tipologia della tua storia. Potresti vendere qualche copia, ma soprattutto farti pubblicità. E magari ottieni di avere il tuo romanzo in una vetrina come Mondadori. 

Fiammetta vedo che sei di Milano. In quali librerie sei riuscita a fare firmacopie?

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Il 16/7/2018 alle 23:01, andrechan ha detto:

Fiammetta vedo che sei di Milano. In quali librerie sei riuscita a fare firmacopie?

 

 

 

Nessun firmacopie per ora, ma ho seguito una scrittrice che ne ha fatti diversi. L'ultimo è stato alla Mondadori di Via Marghera. molto disponibili e cordiali. In quell'occasione l'editore aveva messo a disposizione un certo numero di copie, una grande locandina interna e una esterna. L'autrice è rimasta dalle 9 alle 20 (un esagerazione per me) lei però era soddisfatta e il libraio ha tenuto un paio di copie a scaffale. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite ire70

Purtroppo ho riscontrato lo stesso atteggiamento nelle librerie (ma confesso di avere abbandonato quasi subito la ricerca, anche perché dove vivo - una piccola cittadina vicino a Treviso - non c'è una grandissima scelta, magari nelle grandi città ci sono più librerie disponibili), quindi sia per il primo libro che per il secondo ho preferito rivolgermi alle biblioteche (non quella della mia città che chiedeva più di 100 euro per l'affitto), meglio se di piccole dimensioni: i bibliotecari di solito credono ancora nei libri e in quello che hanno da dire, spesso organizzano rassegne a tema e sono ben contenti di ospitare autori nuovi. Con le biblioteche di piccole dimensioni risolvi anche il problema del relatore (il bibliotecario stesso, di solito, o qualcuno di sua fiducia). A me è capitato di presentare anche insieme ad altri autori: in questo caso anche la tensione è meno forte e soprattutto  c'è meno probabilità di trovarsi di fronte a tre persone! Bisogna regalare il libro alla biblioteca ospitante, ovviamente, ma in questo modo entri anche nella catalogazione nazionale e non è una brutta cosa, anzi! Per l'eventuale vendita  gli editori di solito ti inviano un certo numero di copie e quelle che non vendi poi gliele rispedisci oppure le tieni per altre presentazioni. In bocca la lupo per la tua ricerca!:).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piu che di presentazione in libreria vorrei chiedervi invece se siete riusciti a far esporre non dico in vetrina ma in uno scaffale il vostro libro. 

cosi per sapere xche anche pubblicando con un piccola media CE che ha una buona distribuzione nazionale non e' detto che le librerie decidano di prenderlo, come convicerle nel caso? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Lokomotiv A meno che non si sia personalmente amici, a meno che  non si faccia una prsentazione (e quindi solo per pochi giorni, a meno che non sia pubblicato con una delle poche  big, a meno che non si abbia una "botta di fortuna", a meno che non si paghi c'è pochissima speranza di andare in vetrina o comunque in evidenza all'interno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
51 minuti fa, Lokomotiv ha detto:

come convicerle nel caso

Convincerle a fare cosa, scusa?

Il libraio è un commerciante: decide lui quali libri tenere in negozio e dove tenerli.  

Li paga lui: avrà il diritto di sceglierli, credo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×