Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Niko

Santelli Editore

Post raccomandati

Il 31/8/2019 alle 12:09, PatriziaV ha scritto:

Intendi probabilmente questo: hanno letto il tuo manoscritto, ti hanno fatto una proposta di pubblicazione ed adesso vogliono il manoscritto definito da impaginare, ma non ti hanno ancora inviato il contrato. Attenzione: consegna il manoscritto definitivo soltanto dopo avere firmato il contratto (se sei d'accordo con le clausole dello stesso) e avere ricevuto il contratto firmato dalla controparte, 

La casa editrice che mi ha contattata agisce in questo modo e Dai commenti che ho visto sul forum Comunque sembra una casa editrice affidabile Il problema è che parliamo del fatto che il mio non è un mio manoscritto ma una traduzione di cui loro devono chiedere i diritti e non ho capito perché loro fanno un contratto A me invece che all'autore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 31/8/2019 alle 12:09, PatriziaV ha scritto:

Intendi probabilmente questo: hanno letto il tuo manoscritto, ti hanno fatto una proposta di pubblicazione ed adesso vogliono il manoscritto definito da impaginare, ma non ti hanno ancora inviato il contrato. Attenzione: consegna il manoscritto definitivo soltanto dopo avere firmato il contratto (se sei d'accordo con le clausole dello stesso) e avere ricevuto il contratto firmato dalla controparte, 

no. Il mio non è un manoscritto ma una traduzione. Io ho inviato una proposta editoriale dopo aver chiesto il permesso alla casa editrice e all'autore quindi loro hanno letto solo ed esclusivamente la mia proposta è il primo capitolo tradotto insieme a quello originale. Di conseguenza mi hanno detto che loro mi avrebbero pubblicata... Prima dovevo inviare tutto il manoscritto con la copertina la foto dell'autore eccetera, poi loro mi inviano il contratto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Erika G. ha scritto:

no. Il mio non è un manoscritto ma una traduzione. Io ho inviato una proposta editoriale dopo aver chiesto il permesso alla casa editrice e all'autore quindi loro hanno letto solo ed esclusivamente la mia proposta è il primo capitolo tradotto insieme a quello originale. Di conseguenza mi hanno detto che loro mi avrebbero pubblicata... Prima dovevo inviare tutto il manoscritto con la copertina la foto dell'autore eccetera, poi loro mi inviano il contratto

Ciao, ti sconsiglio vivamente di inviare altro materiale finché non ti faranno un contratto. Di solito, quando si fa una proposta di traduzione, si invia una scheda contenente le varie informazioni sull'opera (trama, target di lettori a cui è destinato, edizioni precedenti, eventuali premi vinti in altri Paesi ecc.) più una traduzione di qualche pagina, ma basta così: se poi la casa editrice è interessata ti invierà il contratto. In bocca al lupo!

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E aggiungo, a ciò che ha scritto Teiera, che, a mio parere, non solo é bene ricevere prima il contratto, ma leggere anche attentamente che nello stesso ci sia una clausola che menzioni entro quanto tempo l'autore riceverà il contratto controfirmato dall'editore. Perché, nel caso questa clausola mancasse e non fosse menzionato in alcun punto il tempo obbligatorio in cui l'editore deve controfirmare e inviate il contratto all'autore, il rischio é che l'autore. se firma il contratto si trovi vincolato per un tempo non stabilito, rischiando di perdere altre proposte di pubblicazione, senza la garanzia che l'editore poi pubblichi il libro.  

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mah in questo forum sembra che tutti abbiako inviato e POI gli è arrivato il contratto. anche perchè non possono rubarti qualcosa essendo una traduzione e dovendo chiedere vomunque i diritti d'autore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 29/8/2019 alle 11:20, Nanni Cristino ha scritto:

Buongiorno a tutti.

Segnalo che attualmente, sul sito dell'editore, viene indicato come distributore "nazionale esclusivo" Messaggerie Libri.

Ciao a tutti e grazie a WD per il prezioso sostegno ai narratori.

Segnalo che è possibile verificare sul sito di Messaggerie se, effettivamente, Santelli è distribuito dalle stesse.

Sul sito c'è la lista delle case editrici distribuite: https://www.messaggerielibri.it/servizi-alleditore/informazioni-utili/gli-editori-distribuiti/

Ciao a tutti.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 29/8/2019 alle 11:20, Nanni Cristino ha scritto:

Buongiorno a tutti.

Segnalo che attualmente, sul sito dell'editore, viene indicato come distributore "nazionale esclusivo" Messaggerie Libri.

Ciao a tutti e grazie a WD per il prezioso sostegno ai narratori.

Segnalo che è possibile verificare sul sito di Messaggerie se, effettivamente, Santelli è distribuito dalle stesse.

Sul sito c'è la lista delle case editrici distribuite: https://www.messaggerielibri.it/servizi-alleditore/informazioni-utili/gli-editori-distribuiti/

Ciao a tutti.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 29/8/2019 alle 11:20, Nanni Cristino ha scritto:

Buongiorno a tutti.

Segnalo che attualmente, sul sito dell'editore, viene indicato come distributore "nazionale esclusivo" Messaggerie Libri.

Ciao a tutti e grazie a WD per il prezioso sostegno ai narratori.

Segnalo che è possibile verificare sul sito di Messaggerie se, effettivamente, Santelli è distribuito dalle stesse.

Sul sito c'è la lista delle case editrici distribuite: https://www.messaggerielibri.it/servizi-alleditore/informazioni-utili/gli-editori-distribuiti/

Ciao a tutti.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
57 minuti fa, mau ha scritto:

Ciao a tutti e grazie a WD per il prezioso sostegno ai narratori.

Segnalo che è possibile verificare sul sito di Messaggerie se, effettivamente, Santelli è distribuito dalle stesse.

Sul sito c'è la lista delle case editrici distribuite: https://www.messaggerielibri.it/servizi-alleditore/informazioni-utili/gli-editori-distribuiti/

Ciao a tutti.

 

Preciso che sul sito di Santelli Editore, asteriscata, c'è la data di inizio collaborazione con Messaggerie Libri. Potrebbe trarre in inganno il tempo presente utilizzato nella comunicazione. ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho ricevuto ieri una proposta da Santelli, conosco la casa editrice x i testi scolastici e questo da una parte dovrebbe essere una sicurezza, ma a spaventarmi è l'assenza di etiding come riportato nei post precedenti. Nel frattempo è cambiato qualcosa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho ricevuto una proposta da loro via mail. Ho risposto chiedendo maggiori informazioni su tiratura iniziale e simili e non mi hanno più risposto.
Scomparsi.
Mah.

  • Confuso 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho fatto una proposta editoriale da traduttruce, mi hanno contattata interessati dicendo di chiamare. Ho telefonato e potete leggere anche nei messaggi precedenti che non mi erano molto chiare alcune questioni.. sapevo che loro avrebbero pagato tutto e che mi avrebbero fatto un contratto con una percentuale delle vendite, io però dopo mi sono posta il problema del perché facessero una cosa del genere...  Ho telefonato una seconda volta dopo aver cercato maggiori informazioni dall'agente letterario dell'autore originale, da quello che io inizialmente avevo capito è che loro pagavano tutto compresi i diritti d'autore che poi avrebbero fatto un contratto a me per la percentuale delle vendite e a me sembrava strano che io dovessi trovare un compromesso con l'autore o in questo caso l'agente letterario per questo contratto che firmavo io in cui effettivamente avrei dovuto dare una percentuale all'autore di queste vendite. Quando ho richiamato la terza volta per avere maggiori informazioni, ho citato di nuovo la questione dell' agente letterario mi hanno detto che non erano assolutamente più interessati a fare questa cosa perchè loro con l'agente letterario non volevano aver niente a che fare, nella seconda chiamata mi avevano detto di inviare il manoscritto completo Il problema però è che se io non riuscivo a trovare un compromesso su questa percentuale delle vendite con l'autore non potevo inviare il manoscritto perché dopo averlo revisionato mi sarebbe arrivato il contratto e io avrei avuto soltanto 15 giorni di tempo per poterlo firmare quindi dovevo prima prendere tempo per parlare di questioni editoriali e legali con l'autore e loro mi hanno detto di sì che tanto comunque adesso le stampe sono chiuse e che avrebbero ricominciato ad aprile, Ma la terza volta che ho telefonato per spiegargli che qualcosa non quadrava assolutamente in questa cosa si sono ritirati immediatamente allora A me puzzava di fregatura... Per quanto mi riguarda c'è stata pochissima chiarezza e siccome che sono Nuova Del Campo era anche molto semplice cercare di fregarmi Se io avessi firmato il contratto che mi avrebbero mandato avrei avuto dei problemi legali molto gravi con l'agenzia letteraria dell'autore per i diritti che ovviamente loro non avrebbero pagato e che io davo per scontato che avessero pagato Dato che questo è quello che c'era scritto nella mail iniziale che mi hanno detto nella prima telefonata.

ecco la mia esperienza.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 11/5/2019 alle 15:34, PatriziaV ha scritto:

@sertorio basta che cerchi su Google le voci Santelli e Directbook. Compare la schermata di Directbook su Santelli, con il catalogo. Alla fine di ogni libro pubblicato (ma non di tutti) compare la sigla FB e un numero. Questo numero indica la giacenza indicativa presso Fastbook

Sei in gamba, complimenti!

  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 11/5/2019 alle 15:25, sertorio ha scritto:

Ciao, anche io ho pubblicato con la Santelli, prima di raccontare la mia esperienza volevo chiederti come hai saputo del numero di copie in giacenza presso DirectBook?

Alla fine ce la racconti la tua esperienza?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera a tutti, vorrei raccontarvi la mia esperienza con la casa editrice Santelli. Ho letto questo topic e ho trovato già diversi punti in comune. Non tutti, fortunatamente.

L’inizio
Presi accordi con Santelli editore a maggio dell’anno scorso, tramite una conoscenza comune.
Premetto che geograficamente non mi trovo né nella provincia di Cosenza, sede della casa editrice, né della Calabria. La distanza potrebbe esser stata un elemento rilevante nella mia esperienza disastrosa, così come l’inesperienza di allora della casa editrice. Nonostante il nome storico, l’organizzazione interna è nuova.
I problemi sono cominciati già prima della pubblicazione quando:
- Mi è stato cambiato il contratto in fase di trattativa, con il pretesto del cambio della normativa sui dati personali. È cambiato quel punto, certo…insieme alle percentuali di vendita promesse. Tutto senza una parola da parte dell’editore.
- Sono stato convinto a diminuire le pagine del mio libro, perché altrimenti economicamente difficile da realizzare. Ricordo si prevedeva un prezzo di 18€ a copia e parliamo di un libro che sarebbe stato di 250 pagine (formato finale, non pagine di word).
- Mi è stato detto che il prezzo di copertina, in ogni caso, sarebbe stato in parte determinato dal numero di copie che io avrei acquistato.
Gli ultimi due punti, come intuibile, mi hanno fatto capire quante poche copie avessero intenzione di stampare. Già avrei dovuto tagliare i contatti lì, probabilmente, ma siamo andati avanti.

La pubblicazione
A settembre la pubblicazione è diventata effettiva, e qui ci sono stati altri problemi.
Dal punto di vista tecnico:
1) Nessun editing era stato fatto.
2) L’impaginazione era pessima (parere di un grafico, non mio). Non per niente è stata realizzata tramite un software gratuito.
3) Il titolo sul dorso era decentrato.
4) Mentre il fronte della copertina era ben fatto, il dorso e il retro erano completamente bianchi e onestamente brutti a vedersi. Il libro in questione è anche un fantasy, tra l’altro.
Ammetto che su quest’ultimo punto avrei dovuto essere più puntiglioso. Quando mi avevano presentato la copertina, d’altronde, mi avevano mostrato solo il fronte.
Infine, c’è stato un problema ben maggiore dal punto di vista pratico: sul retro (bianco) i libri erano sporchi di inchiostro.
Ora, già non è facile vendere un libro non ben fatto fisicamente. Uno pure sporco lo è anche meno.
Quando sono andato a chiedere spiegazioni, mi è stato detto che alla partenza i libri erano perfetti e che doveva essere successo qualcosa durante il viaggio.
La spiegazione più logica è invece che i libri erano stati inscatolati uno sopra l’altro quando l’inchiostro non era ancora asciutto. Un semplice packaging di plastica avrebbe evitato il problema (o un’attesa minima).
In entrambi casi, sembra un errore da principianti. A questo possiamo aggiungere altri difetti presenti su alcuni dei libri: una pagina strappata qui, delle pagine più lunghe della copertina da un’altra parte, il segno della fresatura su un’altra copia ancora.
Dopo qualche resistenza, ho ottenuto che i libri sporchi venissero ripresi e sostituiti dalla casa editrice. L’intero libro doveva quindi essere ristampato da un’altra tipografia ed essermi rimandato. Così è avvenuto…se non che alcuni libri erano ancora sporchi e nel vecchio formato (facilmente riconoscibile dal fatto di avere un maggiore spessore e il titolo decentrato sul dorso).
Quando ho chiesto informazioni al riguardo, mi è stato detto che la nuova stampa era costata di più e che quindi avevano “sistemato” solo un numero limitato di libri. Hanno negato in ogni caso di avermi rimandato gli stessi libri, nonostante presentassero gli stessi identici difetti.
Parlando, ho ottenuto una vaga promessa di ricevere altri libri per rimediare, mai messa in atto.

Chiedo scusa per il post così lungo, ma ci tengo a condividere la mia esperienza in ogni suo aspetto. Purtroppo, non è ancora finita.

La vendita
Dopo tutti questi traffici, ho iniziato a cercare posti adatti alle presentazioni. Anche qui, ho ricevuto collaborazione zero. Io dovevo trovare le librerie della mia zona, prendere i contatti, organizzare gli eventi, in molti casi mettere le copie.
In pratica, la casa editrice avrebbe fatto solo “da stamperia”. L’unico evento che il mio consulente editoriale aveva iniziato a organizzare in maniera autonoma è sparito nel nulla.
Tutto questo “abbandono” sarebbe stato anche accettabile come una scelta operativa dell’editore, se almeno fosse stata accompagnata da una presenza nelle librerie o da una pubblicità funzionante dell’ebook (tra l’altro venduto ad un prezzo esagerato e inserito su amazon solo dopo mie personali insistenze).
Così non è stato. Il libro non ha venduto, non ha nemmeno visto gli scaffali e nemmeno è risultato ordinabile nelle librerie in cui ho provato a richiederlo (neanche conoscevano l’editore).
A onor del vero, ammetto di aver dedicato poco tempo al compito di organizzare eventi. Come avevo preventivato al mio editore, in quel periodo sono stato impegnato con la mia tesi e la successiva laurea. Gli eventi sopra descritti, insieme al netto svantaggio economico del vendere nelle librerie (praticamente non mi rimaneva margine), hanno poi progressivamente spento il mio entusiasmo.

La fine
Desideroso di dare al mio libro un futuro migliore, ho alla fine deciso di chiedere la rescissione del contratto con Santelli. La procedura ha subito un po’ di ritardi, ma alla fine è stata finalizzata…dopo altri mesi e una mail di sollecito. Fino a pochi giorni fa il libro era ancora nel catalogo dell’editore, ma adesso posso finalmente dire che è finita.

  • Triste 4
  • Grazie 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per la comprensione. Di scrivere no, ma sinceramente non so come comportarmi con il mondo editoriale. Tornare ad autopubblicare? Tentare ancora sperando per il meglio?
Probabilmente sarebbe un argomento da discutere in una discussione apposita, non qui.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 6/10/2019 alle 17:37, staipa ha scritto:

Alla fine ce la racconti la tua esperienza?

Salve a tutti,

racconto anche la mia esperienza con la Santelli. Dopo la firma del contratto mi inviano la copertina e il romanzo impaginato, avendo la passione per la pittura propongo una mia opera per la cover, la proposta viene accettata e oggi ho un mio libro che ha come copertina un mio quadro (nel libro il progetto grafico non viene specificato, ma non è un problema). Editing non ne fanno, ma non è una novità a questi livelli.

La data di uscita del romanzo viene rispettata e segnalata da alcuni blog di lettura, poca roba ma da una piccola CE non mi aspettavo di più. La partenza è stata un pò stentata, e questa cosa mi pare comune ad altre esperienze lette su questa CE, ma col tempo la situazione è migliorata. Quando parlo di difficoltà iniziali intendo dire che all'inizio non mi pare siano capacissimi di gestire più situazioni contemporaneamente, le prime venti copie sono uscite con un errore in quarta di copertina e con le prime cento pagine di qualità molto bassa. Dopo una mail alla CE la situazione va normalizzandosi, la qualità del libro diventa buona e non sono presenti errori di alcun tipo. Per quanto riguarda la vendita e la distribuzione grossi problemi non ne ho visti. In circa sette mesi ho avuto cinque o sei recensioni su blog e siti vari più un'intervista scritta. La distribuzione, dicevo, mi è parsa molto buona, il libro è stato ordinato in varie librerie ed è arrivato sempre con una certa celerità, anche on line mi la reperibilità era molto buona. Su IBS e Feltrinelli il libro ha disponibilità immediata e su altri ha bisogno di due giorni lavorativi, a parte Amazon dove i tempi sono più lunghi, il resto è abbastanza rapido. Per quanto concerne il discorso della giacenza presso DirectBook, i numeri sono quelli delle piccole CE, nessuna di queste dimensioni, o anche più grandi, fa un investimento di centinaia e centinaia di copie su un esordiente. Stampare qualche decina di copie di volta in volta mi pare onesta come politica, sono imprenditori non mecenati, l'importante è che il libro sia sempre reperibile. 

Tirando le somme della mia esperienza, la Santelli può essere una buona scelta per un esordiente, ma occorre prestare attenzione all'uscita del "prodotto" per correggere eventuali imperfezioni in corsa. A dicembre dovrebbe arrivare l'estratto delle vendite e a quel punto saprò essere più preciso anche per ciò che riguarda l'aspetto economico. Nel frattempo mi sono tolto una grande soddisfazione quando, per circa una settimana, precedevo nella classifica della Feltrinelli on line  un certo Magris!..certo è durato poco, ma giusto il tempo di fare uno screenshot

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, Lorys T. ha scritto:

Grazie per la comprensione. Di scrivere no, ma sinceramente non so come comportarmi con il mondo editoriale. Tornare ad autopubblicare? Tentare ancora sperando per il meglio?
Probabilmente sarebbe un argomento da discutere in una discussione apposita, non qui.

 

Consiglio spassionato? Continui a inviare i tuoi manoscritti a tutte le case editrici free che reputi compatibili con le tue esigenze e i tuoi lavori, non ci si deve arrendere, prima o poi qualcuno che crede nel tuo potenziale lo trovi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leggo con dispiacere e anche con un po' di sorpresa di alcune esperienze davvero molto negative.

Il mio romanzo è uscito con loro a fine settembre, la qualità del libro è ottima/eccellente, e anche io ho elaborato la copertina per mio conto per poi trasmetterla al loro ufficio grafico.

 

Sono stati puntualissimi in tutte le fasi e molto molto collaborativi (li ho anche martellati parecchio con molte richieste arrivando a dare il mio Ok si stampi sul filo del rasoio senza far slittare la data di uscita prevista).

 

Vi confermo comunque ufficialmente che dal 1 novembre 2019 Santelli è distribuito in esclusiva da Messaggerie Libri, la cosa rappresenta un bel passo in avanti e ho avuto una discreta dose di fortuna a trovarmela così dato che quando ho firmato con loro erano ancora con Fastbook e non c'era idea alcuna che fossero in procinto di questo passaggio così importante. 

 

L'unico neo è quello ben noto dell'assenza dell'editing, ma come ha scritto bene qualcuno a questo livello non c'è da aspettarsi molto.

 

Un parere che al momento non posso ancora esprimere riguarda la promozione (o forse meglio l'assistenza alla promozione) perché il mio libro è uscito esattamente nel mezzo di questa fase di transizione al nuovo distributore, pertanto hanno dovuto rallentare tutte le attività fino a che non sarà compiuto il passaggio. Però mi hanno informato dello stato delle cose, scusandosi per i disagi e chiedendomi un po' di pazienza per avviare tutto dal 1 novembre. Ma su questo tema onestamente mi sto muovendo anche di mio, collaborando con blog letterari e book infuencer, oltre alle classiche presentazioni e contatti con la stampa. Quando riprenderò il filo del discorso lasciato in sospeso con l'ufficio marketing saprò meglio se qualcosa è migliorato anche in questo aspetto. 

 

C'è comunque da tener presente che Santelli è pur sempre una CE medio-piccola,  ma adesso ha il distributore n.1 in Italia e sta cambiando anche i centri di promozione, vendita e smistamento. Ho idea che stia attraversando una fase di riassetto con un bel balzo in avanti, stanno crescendo.

Avrò modo di verificare se migliorano anche l'aspetto della promozione, per la distribuzione ormai siamo sul massimo livello, ma nel complesso nella mia esperienza fin qui sono stati sempre corretti, puntuali e ineccepibili. 

 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il mio primo romanzo dovrebbe uscire ad aprile-maggio. Forte di tutti i feedback negativi circa editing e impaginazione, sarò attentissimo in ogni fase del processo di lavorazione. Ad ogni modo l'impressione è quella di una casa editrice in crescita, il passaggio a Messaggerie è una botta di culo non indifferente in quanto a tempistiche. Spero possa andare tutto bene!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, ho ricevuto una proposta da questa casa editrice per la pubblicazione di un mio romanzo ma sono totalmente incapace di valutarne la bontà. Qualche anima pia più esperta potrebbe aiutarmi (tramite messaggio pvt) a valutare la proposta? È un contratto di 5 anni quindi prima di legarmi per così tanto tempo qualche consiglio non guasterebbe. Grazie in anticipo, vi aggiornerò pubblicamente sugli sviluppi futuri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 24/10/2019 alle 20:46, Lazzi ha scritto:

Ciao a tutti, ho ricevuto una proposta da questa casa editrice per la pubblicazione di un mio romanzo ma sono totalmente incapace di valutarne la bontà. Qualche anima pia più esperta potrebbe aiutarmi (tramite messaggio pvt) a valutare la proposta? È un contratto di 5 anni quindi prima di legarmi per così tanto tempo qualche consiglio non guasterebbe. Grazie in anticipo, vi aggiornerò pubblicamente sugli sviluppi futuri

Una cosa importante ad esempio è andare in libreria a vedere se ci sono i loro libri e comprare un loro libro per valutarne la qualità, copertina, stampa, refusi.
Sono abbastanza convinto che in una vasta quantità di casi questo sia sufficiente a darti un'idea abbastanza precisa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, staipa ha scritto:

Una cosa importante ad esempio è andare in libreria a vedere se ci sono i loro libri e comprare un loro libro per valutarne la qualità, copertina, stampa, refusi.
Sono abbastanza convinto che in una vasta quantità di casi questo sia sufficiente a darti un'idea abbastanza precisa.

Non credo sia una buona idea...Il 95% delle CE che pubblicano esordienti non sono presenti sugli scaffali delle librerie. È già tanto se li fanno arrivare quando le ordini, e su questo la santelli è ok.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 28/10/2019 alle 14:32, staipa ha scritto:

Una cosa importante ad esempio è andare in libreria a vedere se ci sono i loro libri e comprare un loro libro per valutarne la qualità, copertina, stampa, refusi.
Sono abbastanza convinto che in una vasta quantità di casi questo sia sufficiente a darti un'idea abbastanza precisa.

non si occuperebbero della correzione ecc.. Richiedono che il libro sia perfetto, senza errori, e che l'autore si impegni autonomamente con la promozione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Lazzi ha scritto:

non si occuperebbero della correzione ecc.. Richiedono che il libro sia perfetto, senza errori, e che l'autore si impegni autonomamente con la promozione.

Appunto, ti stai rispondendo da solo. Io non sto difendendo la casa editrice, sono tra quelli che hanno rifiutato il contratto proposto.
Dopo averne comprato uno e valutato la qualità del prodotto. Consiglio anche a te di farlo e valutare, se ti soddisfa la qualità accetta, se non ti soddisfa rifiuta.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, staipa ha scritto:

Appunto, ti stai rispondendo da solo. Io non sto difendendo la casa editrice, sono tra quelli che hanno rifiutato il contratto proposto.
Dopo averne comprato uno e valutato la qualità del prodotto. Consiglio anche a te di farlo e valutare, se ti soddisfa la qualità accetta, se non ti soddisfa rifiuta.

Ok grazie mille per il consiglio 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 29/10/2019 alle 11:13, sertorio ha scritto:

Non credo sia una buona idea...Il 95% delle CE che pubblicano esordienti non sono presenti sugli scaffali delle librerie. È già tanto se li fanno arrivare quando le ordini, e su questo la santelli è ok.

Invece per me quello di @staipa è un ottimo consiglio. Anzi, a chi valuti l'offerta con un piccolo editore direi di più: parti da zero, vai sul loro sito, curiosa nel catalogo, e scegli il libro che ti ispira di più - o se possibile uno "simile" al tuo, tipo stesso genere, così puoi valutare meglio il livello. 

Poi vai in una libreria della tua città, e chiedi il titolo che hai scelto: magari il libro non c'è, ok, è normale, ma te lo possono ordinare? E' disponibile? E hanno magari altri titoli della stessa CE? Vedi quanto impiega il libro ad arrivare. Così oltre la qualità grafica, tipografica, oltre che, naturalmente, e prima di tutto, quella del testo, ti rendi conto di come sarà per un lettore X arrivare al tuo libro. E mi raccomando occhio al prezzo di copertina. E' in linea con altri volumi simili (per numero di pagine e formato ) presenti in libreria? E a parità di prezzo è altrettanto bello come oggetto o ha un'aria decisamente più scadente?

Prima ancora di farsi domande sul contratto, meglio toccare con mano il prodotto finale. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, franka ha scritto:

Invece per me quello di @staipa è un ottimo consiglio. 

Io mi riferivo al libro presente fisicamente sugli scaffali della libreria...poi ovviamente una volta fatto arrivare si faranno tutte le considerazioni delle quali hai parlato tu, e sulle quali mi trovi d'accordo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera!

Confermate tutti l'assenza di editing? Perchè io ho parlato in questi giorni con l'editore e mi è stato detto che l'editing lo fanno. Questo punto è citato anche nel contratto.

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×