Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ngannafoddi

Conviene scrivere un romanzo di un genere che non ti piace per essere pubblicati da una grande CE?

Post raccomandati

Io conosco un autore di una casa editrice italiana "media" che ha esordito con un fantasy. Non ha avuto un grande successo. Il suo secondo romanzo invece è stato un thriller e lo hanno tradotto in inglese e ha venduto tantissimo nei paesi anglosassoni.

Quel tipo amava il fantasy, ma siccome per il momento tutti si sbrodolano per i thriller, ha cambiato genere. :bandiera:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' possibile anche fare l'amore con qualcuno che detesti. Basta farsi prima di qualcosa. Ma è ancora "fare l'amore"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io penso che la risposta alla domanda sia: dipende.

Nel senso che, se lo scrittore in questione riesce a dimostrare (prima di tutto a se stesso) di avere tutti i ferri del mestiere per scrivere un romanzo di qualità a prova di bomba (pur non del proprio genere preferito) di cui alla fine egli/ella risulti fiero e convinto, amandolo come un proprio figlio (e non come un organismo geneticamente modificato), e tale convincere una grossa CE a pubblicarglielo, allora ben venga. Se amo cucinare solo pesce ma il pubblico e il ristoratore mi chiedono la carne, dimostrerò (sia a loro che a me stesso) di essere un ottimo chef cucinando loro nuova ricetta a base di carne in grado di deliziarmi e sorprenderli. E potrebbe essere la chiave d'ingresso con cui, forte del successo ottenuto e della notorietà acquisita dal nostro nome, poter convincere la CE (oppure un'altra CE) a pubblicare il nostro precedente romanzo appartenente al nostro vero genere preferito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Perdonate i refusi: :rosa:

 

-...tale DA convincere una grossa CE...

-...cucinando loro UNA nuova ricetta...

-...in grado di deliziarLI e sorprenderli.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi è successo in questi giorni, nessun big, né io né loro. Però nel palinsesto hanno spazio per un testo di un esordiente e qualche buona stella ha deciso che quell'esordiente dovevo essere io e mi hanno affidato un tema, di cui so poco e che mi interessa relativamente. Ho letto moltissimo sull'argomento, ho scaricato un milione di libri famosi o meno che trattano del tema e poi ho cominciato a scrivere tutto quello che mi passava per la testa. Ora è il momento di andare a falciare almeno la metà di quello che ho fatto per mandargli struttura e analisi dei personaggi e vedere se va bene. Inizialmente ero assolutamente contraria e quasi scocciata all'idea, poi ho pensato che non potevo assolutamente farmi scappare un'occasione del genere, poi ho pensato che l'avrei presa come un'esercitazione, una prova, poi ho pensato che tentar non nuoce, da perdere non ho niente e vale la pena sfidarsi e uscire dai propri schemi. Parlo per me ovviamente non credo sia la cosa giusta da fare in generale, ma a me in questo momento è sembrato fosse il giusto corso da seguire. Poi, chiaramente, non ho idea se sarò in grado, però mi sento di doverci almeno provare.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×