Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

libero_s

AndC commenta La lista della spesa

Post raccomandati

Commento a Il mercato dell'amore

 

Pomodori: 5 Cuore di bue o 500gr datterini

Zucchine: 3

Un cespo di lattuga

latte: 2 litri

pane: 4 panini

pasta: 1 kg spaghetti n°3, 1 kg penne rigate

carne: 3 bistecche manzo

birra: Leffe rossa 3 bottiglie

riso: 1 kg carnaroli Gallo


 


 

AndC: ciao, ho letto con attenzione il tuo racconto, ho apprezzato molto alcune cose, ma noto una certa discontinuità nello stile.

 

riso: 1 kg carnaroli Gallo

Mi piace la precisione che hai usato per il riso di cui specifichi qualità e marca, ma perché non fai altrettanto negli altri paragrafi? A volte le indicazioni sono imprecise, nel caso della pasta va bene indicare il tipo di spaghetti, ma non c’è la marca.

 

pasta: 1 kg spaghetti n°3, 1 kg penne rigate

Altra cosa, io non sono contrario alle ripetizioni, ma l’indicazione dei kg usata due volte di seguito sulla stessa riga può risultare fastidiosa ad alcuni lettori.

 

Un po’ vaghi i paragrafi dedicati al pane e alla carne, avrei preferito qualche dettaglio in più.

Non sono un fanatico dello show don’t tell, ma avresti potuto mostrare un po’ di più. Perché non ci mostri la carne, non ci fai sentire il profumo dei pomodori, la freschezza della verdura? Una maggior ricchezza di dettagli descrittivi renderebbe il tuo pezzo molto più incisivo.

Nel complesso mi è piaciuto, ma c’è spazio per migliorare.

 

Spoiler

@AndC ammore, ti prego non offenderti, è una piccola vendetta perché mi riempi le notifiche commentando tutto. Sei fra gli autori che seguo e la raffica di avvisi dei tuoi commenti mi ha riportato alla mente un illustre predecessore. Come vedi sei in ottima compagnia ;)

 

 


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite AndC

Ogni storia può avere un commento, ogni commento una sua storia e un senso. Un senso che è un filo, un motivo invisibile capace di interlacciare eventi e pensieri in qualche modo reali a una serie di puntini neri su delle pagine bianche.

Osservandolo da lontano, questo amalgama di segni grafici non rimanda altro che a un input visivo, ma addentrandoci nella lettura, significati e significanti, nascono assurdi mondi per lo più stimolanti fantasie e sentimenti.

Prendono dunque forma le ragioni, i motivi che muovono ad agire: questi sono la malta invisibile che lega ogni essenza nell'interagire.

 

Carissimo @libero_s... il tuo racconto è per me solo fonte d'immensa gioia... sono stra-mega-commosso, onoratissimo e divertito al contempo... è la prima volta che mi si dedica un'intero racconto dal titolo alla fine, dove io stesso sono il protagonista... non posso dunque che ringraziarti di cuore per questo straordinario e scherzoso omaggio... sono così sorpreso, così emozionato che non ho altro da dire se non un miliardo di volte grazie... davvero e di cuore... mi hai reso stracontento... non ho altre parole.

 

Giacché, però, come tu hai con attenzione notato e con ironia riportato nel tuo racconto, per mio carattere sono solito dire una cosa e subito dopo il suo contrario – non tanto e solo perché sono pazzo, ma perché e piuttosto non mi piace mai escludere nessuna possibilità né limitare il campo a quella che potrebbe essere ipoteticamente una sola realtà – due parole, effettivamente le dirò comunque... che poi da due diverranno quattro e da quattro ci riporteranno a quel senso in cui nell'incipit di questo stesso commento cercavo di districarmi.

 

Perché il tuo è un meta-racconto (come oggi si definiscono) per eccellenza... uno dei racconti più belli che io abbia letto negli ultimi anni... da stampare e appendermi in camera... non tanto e solo perché mi vede come protagonista o mi omaggia, ma proprio perché in questo tuo racconto si può riscontrare il vero senso per cui si scrive.

Questo non è un senso unitario nel suo contenuto, ma nella sua forma di collegamento fra un essere umano e un altro... e ciò, secondo me, è davvero bellissimo e straordinario... è quello che più mi commuove...

 

Sei stato uno dei primi a commentarmi in questo forum (la coppa va a @bwv582 ;))... sul racconto “Citazioni”...

Ecco: la storia di questo commento, in realtà nasce qui... ed è per me una storia talmente magnifica che vale la pena approfondirla un poco...

 

Perché dietro c'è il non detto, ci sono pensieri, interazioni oltre le parole...

In quel mio primo racconto, a seguito anche di ulteriori commenti, mi trattenni, l'ammetto. Si parlava del mio modo di scrivere e si arrivò a parlare di “Uomini di Mais”, in qualche modo e quasi a sfiorare l'Off Topic, ma ossia ed esattamente dove m'interessava giungere: Off Topic... inteso come un oltre il testo... inteso come un discutere sui motivi e motivazioni, sulle ragioni e sui perché, ma anche solo sulle impressioni, ricordi personali, libri preferiti... quello che ti pare...

Ugualmente quando poi postai un altro mio racconto, “Il gioiello di Mindra”... nuovamente avrei voluto parlare nei commenti di questo che ora sto scrivendo, ma forse era ancora troppo presto... ora, invece, mi sembra ci siamo!

 

Siamo giunti dove mi piaceva provare ad arrivare, siamo giunti dove la trama dei miei commenti inseriti dalla data della mia iscrizione fino ad oggi ci ha portati seguendo il senso delle parole... siamo giunti a rendere una trama immaginata in qualche modo reale, ossia capace di interagire con eventi quotidiani... non stiamo dando valore a un solo racconto o a un solo commento come fossero una singola pagina a se stante, ma stiamo vivendo il senso di tutto un libro.

 

Il tutto, oltre a essere strabiliante, si può riassumere semplicemente nel: si scrive e si commenta per creare dei grafemi o per vivere e respirare il filo nascosto che li anima?

 

Conosciamo tutti la risposta... e di fronte a questa risposta, secondo me, è infine giusto far notare ad esempio una ripetizione di termini, un refuso o quello che è... ma in fin dei conti che importanza vuoi che davvero abbia se poi il castello costruito con un plausibile “buon scrivere” viene solo osservato da lontano e non visitato al suo interno?

Cosa davvero vuoi che m'interessi, a me personalmente, di leggere due “che” (o due Kg) nella stessa riga, in confronto alla possibilità di approfondire la conoscenza con la persona che sta dietro a quella frase... perché se entri nel castello, ti accorgi che le mura spariscono e lo spazio si apre e si espande.

 

Ed eccoci dunque qui: abbiamo rotto gli argini, valicato i confini, abbattuto barriere... siamo entrati per uscire... per che altro, altrimenti, scrivere?

E siamo dunque qui, a questo meta-racconto, alla fine della storia del commento che sarà l'inizio di molte altre...

 

E tutto ciò, secondo me è fantastico, straordinario, magico... in fin dei conti direi solo bello.

 

Se vogliamo dunque farci bastare una sola parola: grazie!

 

Qui siamo “oltre” e io l'adoro!

 

Infine, non ti muovo annotazioni specifiche su forma e stile, ma (ecco il contrario) hai comunque ben adattato il mio modo di commentare alla tua scrittura e questo è assai riuscito, quanto per me un arricchimento... perlopiù, leggendo, mi sono stradivertito... (allo "show don't tell" sul profumo dei pomodori e sulla freschezza...xD sono proprio scoppiato a ridire!).

Togliendo poi il riferimento personale ad AndC, tutto il racconto si può anche leggere come una metafora e spunto di riflessione sul modo di commentare di vari utenti... e in molti potrebbero riconoscersi e riflettere sulle proprie intenzioni quando commentano... il che rende il racconto uno specchio universale.

A mio gusto personale avrei inserito se non la parola “onirico”, almeno almeno i fatidici tre puntini di sospensione... ma non sono un patito dei tre puntini e...

 

e...

 

.

 

<3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@AndC ha scritto un commento più lungo del racconto stesso (compreso lo spoiler).

Chapeau! :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite AndC

@Niko

xD 

Onoratissimo!

 

Era il minimo per ringraziare @libero_s (a cui va attribuito ogni merito)... 

 

(Riferendomi a te nella tua figura di Community Manager volevo poi solo dire che non so dove tutto questo potrà mai portare... ma secondo me, certe magie accadono e possono accadere solo qui sul WD!)

 

 Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @libero_s . Gran bel pezzo

Hai affrontato una tematica particolarmente cara a questa community e lo hai fatto con lo stile impeccabile che sempre ti contraddistingue.

Il personaggio principale è caratterizzato alla perfezione nella sua smania commentatoria che lo porta a leggere e analizzare con dedizione e attenzione qualsiasi cosa scritta su carta, muro o pagina html.

Il brano è improntato sul crudo realismo ergo, proprio per questo, rifacendomi a quanto detto dal protagonista/primo commentatore del pezzo, ti faccio qualche appunto:

14 ore fa, libero_s ha detto:

ciao, ho letto con attenzione il tuo racconto, ho apprezzato molto alcune cose

al posto delle virgole, metterei i 3 puntini sospensivi AndCiani.

 

14 ore fa, libero_s ha detto:

Un po’ vaghi i paragrafi dedicati al pane e alla carne, avrei preferito qualche dettaglio in più.

Non sono un fanatico dello show don’t tell, ma avresti potuto mostrare un po’ di più. Perché non ci mostri la carne, non ci fai sentire il profumo dei pomodori, la freschezza della verdura? Una maggior ricchezza di dettagli descrittivi renderebbe il tuo pezzo molto più incisivo.

Nel complesso mi è piaciuto, ma c’è spazio per migliorare.

Il finale è molto bello e intenso ma - a mio modo di vedere - monco di una parte fondamentale: l'interpretazione onirica della lista della spesa da parte di AndC. 

Come ben sappiamo, il commento di AndC è caratterizzato da una prima parte più concreta, ove il top commentatore del WD (e futuro SuperMegaCritico) si dedica all'analisi formale del testo (e questa parte sei riuscita a renderla alla perfezione) e da una seconda ove muove dal testo per addentrarsi in sentieri interpretativi tortuosi e, a dir poco, arditi. In questo caso, avresti potuto inserire un passaggio in cui il nostro magnifico AndC vede nella lista della spesa tutta una metafora del consumismo sfrenato che caratterizza la nostra società o in quelle 3 Leffe Rosse una critica all'esterofilia alcolica dell'Italiano medio. Insomma, per concludere, nel tuo pezzo manca un po' del realismo onirico tipico del nostro And.

 

Al netto di queste criticità, trattasi di un ottimo pezzo che ho apprezzato così come ho apprezzato il commento del protagonista @AndC (che saluto e onoro) che con i suoi soliti 5000 e rotti caratteri di commento è riuscito a farmi ridere ed emozionare <3 .

 

Il vostro è un meta-scambio che merita, quantomeno, una targhetta sempiterna.

 

Un saluto e buon 25 aprile a tutti. 

 

(Chissà se questo commento va bene per  postare un brano)

 

Modificato da Andrea28

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, AndC ha detto:

Ogni storia può avere un commento, ogni commento una sua storia e un senso.

 

Buon incipit.

 

4 ore fa, AndC ha detto:

sono stra-mega-commosso, onoratissimo e divertito al contempo...

 

Non amo il proliferare degli aggettivi, ma trovo che in questo caso specifico siano ben diversificati, per rendere al meglio le sensazioni del protagonista.

 

4 ore fa, AndC ha detto:

il tuo racconto è per me solo fonte d'immensa gioia... [...] ... mi hai reso stracontento...

 

Mi permetto di farti notare, tuttavia, che apri e chiudi il paragrafo manifestando quella che appare come la medesima emozione. Eliminerei una delle due, in modo da rendere più efficace il messaggio.

 

4 ore fa, AndC ha detto:

non tanto e solo perché sono pazzo

 

4 ore fa, AndC ha detto:

non tanto e solo perché mi vede come protagonista

 

Ti faccio notare la ripetizione di "non tanto e solo". Espressione valida, ma che limiterei a una sola occorrenza nel testo.

 

4 ore fa, AndC ha detto:

ed è per me una storia talmente magnifica che vale la pena approfondirla un poco...

 

Mi piacciono le promesse al lettore. Le trovo di solito più efficaci quando si trovano nelle primissime frasi del testo, però, in modo da legare subito il lettore. È il momento in cui gli si dice: "ehi, sistemati nella maniera che ti è più congeniale, fai in modo di non avere distrazioni e di non doverti muovere per un po', e leggi questa storia: ti assicuro che è bellissima".

 

4 ore fa, AndC ha detto:

ma ossia ed

 

Qui ho delle perplessità. Ossia è già una congiunzione, e l'hai collocata tra un'avversativa e un'altra congiunzione. Opererei una scelta più precisa. 

 

4 ore fa, AndC ha detto:

si scrive e si commenta per creare dei grafemi o per vivere e respirare il filo nascosto che li anima?

 

L'ho molto apprezzata. Induce un pensiero laterale in chi la legge, che non può non soffermarsi sui complessi significati che la tua domanda nasconde.

 

4 ore fa, AndC ha detto:

E tutto ciò, secondo me è fantastico, straordinario, magico... in fin dei conti direi solo bello.

 

Interessante la riduzione che operi qui. Dopo tre aggettivi carichi, che fanno pensare a qualcosa che va al di là della realtà, delle capacità interpretative umane, oserei quasi dire, lo svuoti riducendolo a un più semplice e comune bello, che però assume una connotazione e una forza particolari, proprio grazie alla forma che hai scelto.

 

4 ore fa, AndC ha detto:

sono proprio scoppiato a ridire ridere!

 

Refuso, o lapsus freudiano. Opto per la prima, quindi te l'ho corretto.

 

4 ore fa, AndC ha detto:

A mio gusto personale avrei inserito se non la parola “onirico”, almeno almeno i fatidici tre puntini di sospensione... ma non sono un patito dei tre puntini e...

 

e...

 

.

 

<3

 

Una chiusura assai bella, anche nella forma estetica che hai scelto.

 

Che dirti, @AndC, se non che ho molto apprezzato questo tuo bel commento? L'ho trovato intimo, sentito, appassionato. Tutte cose che mi fanno sorvolare su qualche possibile taglio che avrei operato, specialmente nella prima metà, per rendere il testo più snello e incisivo.

A contare è l'emozione trasmessa, e qui ce n'è.

 

I miei complimenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @libero_s, ho letto questo bellissimo omaggio al commentatore più amato e nominato del forum. <3

 

Un racconto davvero fantastico, soprattutto per la genialità con cui hai espresso lo stile di @AndC accostato a qualcosa di comune. Pensavo che il diretto interessato ti dicesse di  «osare di più». Io posso dire grazie a entrambi e al forum per questa piccola perla ironica. :)

 

In particolare questa

17 ore fa, libero_s ha detto:

Non sono un fanatico dello show don’t tell, ma avresti potuto mostrare un po’ di più.

ricordo che me l'ha detto quando ho postato il primo frammento di Arcadia. E tra l'altro grazie al nostro omaggiato commentatore ho anche capito cosa voglia dire show don't tell. :)

 

Tra l'altro, la cosa che mi sta facendo ridere come un'idiota da due giorni è il tag dato al racconto "romanzo di formazione"... :asd::asd::asd:

 

5 ore fa, AndC ha detto:

Sei stato uno dei primi a commentarmi in questo forum (la coppa va a @bwv582 ;))... sul racconto “Citazioni”...

Ecco: la storia di questo commento, in realtà nasce qui... ed è per me una storia talmente magnifica che vale la pena approfondirla un poco...

Per il resto, sì, se non ricordo male sono stato il primo a commentare @AndC nel racconto "citazioni" e a dargli - in senso buono - del "cantastorie" e a dirgli della musicalità dei suoi scritti.

Tra l'altro @AndC - tanto per taggarti ancora :asd: - sai cosa rischi tra officina e chat scrivendo "la storia del commento (nasce qui)"?

 

Grazie per questo racconto e per il WD. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, libero_s ha detto:

Pomodori: 5 Cuore di bue o 500gr datterini

Zucchine: 3

Un cespo di lattuga

latte: 2 litri

pane: 4 panini

pasta: 1 kg spaghetti n°3, 1 kg penne rigate

carne: 3 bistecche manzo

birra: Leffe rossa 3 bottiglie

riso: 1 kg carnaroli Gallo

 

Alimentare, Libero(y)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite AndC

E la fine del mondo iniziò con un commento che creò un racconto che creò un commento che creò un controcommento che creò il commento analisi del commento a cui seguì un controcommento in risposta...

 

Siete tutti straordinari!

 

@libero_s tu hai dato genialmente inizio e vita a tutto ciò, io non finirò mai di ringraziarti, di esserne contento e di ridere...

Non posso che ringraziare @Andrea28 per la sua sentita, approfondita, ironica e poetica difesa analitica del commento AndCiano doc, o @Luca Trifilio per aver fatto quello che desideravo da sempre, ossia il commento analisi del commento (sono morto dal ridere xD)! O @bwv582 a cui dedico ogni tag...

Per quanto mi riguarda un <3 a tutti, presenti e venturi, nominati e non...

 

@libero_s  scusami, ma in questo meta-racconto integrato al meta-commento, mi permetto di rispondere per le parti che mi citano in causa, il resto a te e al tuo splendido racconto...

 

Un buon commento a tutti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 25/4/2018 at 16:00, bwv582 ha detto:

Tra l'altro, la cosa che mi sta facendo ridere come un'idiota da due giorni è il tag dato al racconto "romanzo di formazione"... :asd::asd::asd:

Ti dirò che quando l'ho visto fra i tag ho immediatamente capito che era l'etichetta giusta :D 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 25/4/2018 at 17:11, AndC ha detto:

@libero_s  scusami, ma in questo meta-racconto integrato al meta-commento, mi permetto di rispondere per le parti che mi citano in causa, il resto a te e al tuo splendido racconto...

 

Ciao @AndC, non hai nulla di che scusarti e sentiti libero di rispondere senza alcuna restrizione di sorta.

Ormai questo non è più solo un meta-racconto con menta-commento, non è più limitato ad una trasmissione unidirezionale dell'informazione --- uso questo termine nel senso più ampio possibile (notizie, azioni, sentimenti, dati, emozioni), perfino nell'accezione usata in fisica (informazione quantistica) --- ma è diventato un intreccio inestricabile di significanti e significati che si aggregano in combinazioni impreviste e che sfuggono al controllo degli autori iniziali.

Non si può più parlare di "autore" inteso in senso classico e non parlerei nemmeno di un autore collettivo, ma facendo un paragone proprio con la fisica parlerei di un autore quantistico, distribuito secondo un'equazione d'onda probabilistica. Il racconto fin dall'inizio superava il concetto di autore singolo attestandosi su un dualismo composto dalla rappresentazione mentale dell'autore fittizio (fittizio, ma reale, AndC)  dentro la mente dell'autore reale (reale, ma fittizio libero_s) e l'autore reale  (ancora reale, ma fittizio libero_s).

Ora anche questo dualismo è superato e, grazie ai commenti di tutti gli altri autori ( @Niko @Andrea28, @Luca Trifilio, @camparino, @bwv582, @Mister Frank ...) e grazie alle letture dei lettori il meta-racconto è diventato una rete di scambio paritetico di informazione. In questo senso l'autore è distribuito quantisticamente su tutto il WD. Ognuno è un po' autore di questo meta-oggetto, anche chi non ha scritto nulla lo è in senso probabilistico, ovviamente con un valore di probabilità molto basso. Come il gatto di Schroedinger che è sia vivo che morto ognuno qui è sia autore che non autore con probabilità differenti, ma finché un osservatore esterno non farà collassare la funzione d'onda stabilendo così definitivamente chi è autore e chi non lo è di questo agglomerato di informazione, ognuno di noi ha un certo valore probabilistico di esserlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leggo trafelato il racconto di @libero_s.

Differenti significati, come è oltremodo il commentare, investono l'attento lettore. Che cos'è il genio se non il momento fatto persona che incede nella palestra dell'ardimento! Tutto è vano il pensare, stravolgendo gli eventi comici, quando si investe nel drammatico. Si, il drammatico esplode. Potremmo pensare ad una conseguente implosione dell'essere, supportato metaforicamente dal paradosso quantistico dello Show don't Tell di @AndC...ma non è sempre così.

Pochi minuti di pausa, potrebbe essere il sottotitolo del racconto. Oppure una nuova lista della spesa che prende vita. Di solito ciò ci riporterebbe al noumeno iniziatore. Ma siamo troppo fieri per questo. In fondo proporrei un premio speciale di cui i nostri siano insigniti. Sicuramente il mio personale tale è.

Grazie !

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite AndC

@Luigi Amendola

Un grazie anche da parte mia... il tuo commento credo contribuisca ancor di più a sperdersi oltre il senso di tutto questo, vagando nel cosmo delle possibilità immaginativo-onirico-intellettuali per riportarci alla prima scintilla originaria, dove tutto questo non nasce, non muore, ma semplicemente esiste!

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Solo un commento: siete dei cazzo di geni, tutti e due @libero_s e @AndC

Altro che supercritico,  Io non sono niente. 

Basta. 

Mi licenzio dalla razza umana... 

 

(in sottofondo, sempre più lontano) 

Geni...  Geni...  Dei maledetti geni... Chissà dove sono finiti tutti i nostri psicofarmaci... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
54 minuti fa, Nerio ha detto:

Solo un commento: siete dei cazzo di geni, tutti e due @libero_s e @AndC

 

Parlando anche a nome di @AndC posso dire in tutta umiltà che sentiamo di meritarcelo.

Mi ha chiamato l'accademia di Svezia, ho risposto che divideremo il Nobel e che molto cavallerescamente lascerò ad AndC il No e io mi accontenterò del Bel. Poi hanno specificato che erano un istituto psichiatrico, non quelli del premio. Pazienza. Saremo comunque in buona compagnia. :D

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 24/4/2018 at 22:33, libero_s ha detto:

Altra cosa, io non sono contrario alle ripetizioni, ma l’indicazione dei kg usata due volte di seguito sulla stessa riga può risultare fastidiosa ad alcuni lettori.

Su questo sono d’accordo con @AndC.

Oltretutto è facile evitare la ripetizione di “1 kg”: potresti scrivere, per esempio, “1 kg di spaghetti” e “1000 g di penne rigate”.

Neanche mi piacciono le abbreviazioni, che sono anche contro il regolamento del forum, quindi scriverei “chilogrammi” e “grammi”, per intero.

Poi non mi piace neanche la parola “spaghetti”, che è troppo formale e non si usa più dalla mie parti. “Spaghi” va benissimo.

Cita

1 kg penne rigate

Toglierei quel “rigate” che per me non è necessario. Tutti comprano le penne rigate. Le penne non rigate fanno schifo e sono viscide come lumache. Se scrivi “penne” si capisce che sono rigate, a meno che il tuo protagonista non si trova in un’edicola: in quel caso dovresti specificare (penne rigate) per non confonderle con le penne a sfera o con le penne stilografiche, per esempio, che sono penne molto molto diverse da quelle che mangiamo, come forse saprai.

Oppure ti serve specificare che sono “rigate” perché poi l’informazione serve per la trama? Questo non lo so: non ho ancora finito di leggerlo tutto, il racconto.

 

EDIT: Ok, ho finito di leggerlo ora e direi che no, non era necessario specificare che le penne sono “rigate”.

 

Ciao @libero_s, come vedi ti ho fatto qualche piccola annotazione, ma niente di che. Il racconto mi è piaciuto anche se il finale è un po’ frettoloso. Lo amplierei e sistemerei le imperfezioni che ti ho segnalato. Ciao. :muu:

Modificato da Kuno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Brano apparentemente semplice, nella sua parodia della Critica della Spesa Kantiana-AndCiana, ma che in realtà nasconde inquietanti omissioni, con l'evidente scopo di turbare l'inconscio, l'Io e il Super Io (per chi non avesse letto Freud, è quello col mantello e la calzamaglia) del lettore più avveduto, ma anche di quello più sprovveduto, così come del resto di quello medio.

Cos'è che volevamo dire? Ah, sì, non è infatti chi non veda che AndC non avrebbe potuto non notare (quadrupla negazione carpiata) palesi messaggi occulti della lista della spesa, tra cui questo che spicca come un cammello in una grondaia: la lista indica 3 bottiglie di birra e 3 bistecche, suggerendo che i commensali saranno in tre, ma allora perché 4 panini? Ce n'è uno che ne mangerà due? O forse uno non ne mangia affatto e gli altri due si dividono i panini? E come mai AndC tace su tutto ciò? Ha forse intuito che la lista potrebbe contenere un angoscioso problema, la divisione di 4 per 3, con tutta la sua carica di periodica irrazionalità?

Ma è soprattutto la brevità del commento, rispetto ai ben noti standard del Nostro, che costituisce la miglior prova di come questo brano vada letto tra le righe, in senso letterale: è negli spazi bianchi che si cela il suo vero, terribile significato, tutto ancora da decifrare. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite AndC
28 minuti fa, massimopud ha detto:

Ah, sì, non è infatti chi non veda che AndC non avrebbe potuto non notare (quadrupla negazione carpiata) palesi messaggi occulti della lista della spesa, tra cui questo che spicca come un cammello in una grondaia: la lista indica 3 bottiglie di birra e 3 bistecche, suggerendo che i commensali saranno in tre, ma allora perché 4 panini? Ce n'è uno che ne mangerà due? O forse uno non ne mangia affatto e gli altri due si dividono i panini? E come mai AndC tace su tutto ciò? Ha forse intuito che la lista potrebbe contenere un angoscioso problema, la divisione di 4 per 3, con tutta la sua carica di periodica irrazionalità?

 

xD

 

(sei il mio mito!)

 

xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite AndC
15 minuti fa, Edu ha detto:

Ahahahahahahahahah

Ridi ridi che @AndC ha fatto gli gnocchi... anzi due spaghi, con la lista della spesa... xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, AndC ha detto:

Ridi ridi che @AndC ha fatto gli gnocchi... anzi due spaghi, con la lista della spesa... xD

in realtà piango, perché ultimamente mi trascuri :tze:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In prima battuta me l'ero perso. Perciò ringrazio @Edu d'averlo ripescato, e @libero_s d'averlo scritto, facendomi fare una risata lunga... come un treno merci (stavo per dire: lunga come un commento di @AndC, ma quelle sono lunghezze insuperabili)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite AndC
16 ore fa, don Durito ha detto:

stavo per dire: lunga come un commento di @AndC, ma quelle sono lunghezze insuperabili)

xD

Grazie a te, caro Don... 

 

(alle volte, so essere anche corto corto!)

:D

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No, dai! Siete super, non a caso vi seguo entrambi @libero_s e @AndC.

:)

AndC, gli hai commentato il racconto "cos'ha questa scarpa di diverso dalla sua sinistra?" (Il titolo forse non è quello corretto, vado a memoria, ma il succo è: leggilo!)

Ciao 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite AndC
16 minuti fa, Lauram ha detto:

AndC, gli hai commentato il racconto "cos'ha questa scarpa di diverso dalla sua sinistra?" (

Sì... tornato a casa, dopo aver fatto la spesa, prima di cucinare la pasta... lessi e commentai!

xD

 

Ciao @Lauram grazie a te!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×