Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Floriana

Essere o non essere... Questo è il problema!

Post raccomandati

Buongiorno a tutti,

 

E' da tanto che volevo scrivere  in questa sezione ma non ho avuto mai il coraggio. La mia vita da un pò di anni è fatta di scritttura, I miei  "scritti" non li chiamo opere perché non mi voglio esaltare. A volte, però metto anche in discussione il mio “mestiere”, voluto dopo un lungo periodo di crisi,  interrogandomi se lo faccio bene o male. Pubblico in rete ma basta per definirsi scrittrice? Il mio desiderio è quello di diventare scrittrice, di riuscire finalmente a camminare anche nelle realtà ed arrivare dove una carrozzina elettrica non può.  Amo scrivere come amo vivere ma a volte mi deprimo perchè non so come definirmi. Una nullafacente e una casalinga convinta oppure una scrittice? Spesso mi capita di vedere qui, nikname con sotto il titolo di scrittore, sto male perchè, non voglio esagerare però mi considero come se fossì una "fallita". Bho, in questo periodo nel mio cervello c'è troppo caos!

 

Grazie a chi mi risponderà e...

Buona Pasqua a tutti :)

Floriana

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite ire70

Cara Floriana <3,

capisco perfettamente qual è il tuo dubbio.  Ci sono periodi (anche lunghi, lunghissimi, praticamente lunghi una vita) in cui sentiamo forte il bisogno di un'identità, una definizione, per avere la sensazione di avere un ruolo, un posto definito, per poter dire sì, io sono questo, questo e questo senza aver voglia di  essere altro. Io non ho una risposta alla tua domanda, ma penso che "sognatore" (come hai tu sotto al nickname) sia forse una delle più belle definizioni che possiamo darci. Sognatori che scrivono... Un abbraccio forte, Flo :flower:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite ire70

@Floriana ... oh, mai una volta che mi ricordi di taggare :o (lo faccio qua sotto perché a volte uno non vede le risposte, senza avviso).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Floriana ciao <3
 

3 ore fa, Floriana ha detto:

I miei  "scritti" non li chiamo opere perché non mi voglio esaltare.

non penso che sia questione di esaltazione, semplicemente credi in ciò che scrivi e questo è molto bello.
 

3 ore fa, Floriana ha detto:

Pubblico in rete ma basta per definirsi scrittrice? Il mio desiderio è quello di diventare scrittrice, di riuscire finalmente a camminare anche nelle realtà ed arrivare dove una carrozzina elettrica non può.

Il tuo desiderio di fare la scrittrice è molto forte, a questo punto non è più solo un sogno o un desiderio che vedi lontano. Nel tuo piccolo stai già facendo ciò che ami fare; ci sono tante vie per iniziare. C'è chi ha già la strada spianata perché magari ha conoscenze e chi, come te o altri, deve iniziare con delle pubblicazioni online per farsi largo e arrivare a raggiungere i propri obiettivi.
 

3 ore fa, Floriana ha detto:

Amo scrivere come amo vivere ma a volte mi deprimo perchè non so come definirmi. Una nullafacente e una casalinga convinta oppure una scrittice?

Amiamo dare etichette a qualsiasi cosa, però se scrivi sei una scrittrice, non penso c'entri con la fama o i soldi, è quello che fai^^
 

3 ore fa, Floriana ha detto:

Spesso mi capita di vedere qui, nikname con sotto il titolo di scrittore, sto male perchè, non voglio esagerare però mi considero come se fossì una "fallita". Bho, in questo periodo nel mio cervello c'è troppo caos!

Ne ho viste di persone che si sentivano arrivate ancor prima di aver concluso qualcosa, la tua umiltà e consapevolezza ti fanno onore^^
Tu non metterti paletti, continua a fare ciò che ti piace che sei tutto fuorché una fallita.
 

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Floriana, sono poche le persone che non hanno dubbi sul proprio "ruolo" e dio solo sa se non ne ho io. Per questo non so se sono la persona più indicata per rispondere, ma scrivere, completare "opere" come la chiami tu e farlo con passione e costanza credo che metta, se non altro, sulla buona strada per essere scrittori. Ammesso che essere scrittori voglia dire "vendere", se invece ci si distacca dalla parte economica credo che tu ti possa già considerare tale. Per esperienza personale, però, credo che debba essere una consapevolezza che nasce da dentro, una sorta di acquisizione di quell'identità. La severità che ho verso me stessa mi rema contro non poco in questo senso, ti auguro che per te non sia lo stesso. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cara @AnnaL.

 

Alle 30/3/2018 at 11:38, AnnaL. ha detto:

La severità che ho verso me stessa mi rema contro non poco in questo senso, ti auguro che per te non sia lo stesso. 

:D sono un tipo molto severo con me stessa:giù:

 

Ti auguro una buona pasqua

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×