Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

ila84c

Nuova Santelli edizioni

Post raccomandati

[Casa Editrice rivoluzionata per cambio direzione, clicca qui per la discussione aggiornata]

 

Nome: Nuova Santelli Edizioni

Generi trattati: /

Modalità di invio dei manoscritti: /

Distribuzione: /

Sito: /

Facebook: /

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 2/3/2018 at 13:15, sergio lynch ha detto:

E' una casa editrice free?

È quello che cercheremo di scoprire.

Mail inviata.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci ha risposto Eugenio Santelli, e riassumo:

 

Pubblicano esordienti e la pubblicazione è, a loro dire, gratuita. "Siamo editori scolastici e abbiamo Agenzie che ci rappresentano e distribuiscono in tutte le Ragioni Italiane, in Francia del Sud e nella Svizzera italiana. Normalmente inviamo informativa sulle uscite a circa 12.000 librerie e, se richiesto, il libro viene inviato in conto deposito."
Hanno poi detto di partecipare a molte fiere anche internazionali, come Francoforte e Pechino.

 

Ci hanno allegato il contratto proposto agli autori e sì, la pubblicazione è gratuita, ma non vengono riconosciute royalties agli autori fino al raggiungimento della quota di 150 euro delle suddette royalties. In pratica i primi 150 euro che guadagnerebbe l'autore vengono trattenuti "a titolo di spese di segreteria, ISBN, Impaginazione, Grafica."

Se per il digitale specificano la lista degli store online dove si vendono i loro titoli, per il cartaceo, pur vantando una, cito, "distribuzione mondiale", "per la capillare
distribuzione cartacea in tutto il mondo attraverso una rete diffusiva di eccellente qualità e ottimizzata ai massimi livelli" non è chiaro se abbiano un distributore esterno o se lo facciano in modo autonomo.

 

Per adesso la Casa Editrice rimane nella lista Da testare.

Non può essere spostata in Free in virtù della trattenuta considerevole sulle royialties ma non può essere spostata in A pagamento perché non richiede alcun contributo iniziale.

Questa pratica è purtroppo sempre più diffusa e lo Staff si riserva la facoltà di lasciare in questa lista la Casa Editrice in attesa di una possibile e futura rivoluzione delle categorie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono stati molto gentili da chiarire alcuni dubbi sula distribuzione cartacea, e cito:

"Abbiamo agenzie editoriali che ci rappresentano in tutte le Regioni italiane. Queste propagandano tra i docenti i nostri volumi e vendono le nostre edizioni scolastiche alle librerie che ne fanno richiesta. Quindi, in sostanza, i librai si riforniscono dagli agenti di zona di loro pertinenza. In questo modo abbiamo ottimizzato la distribuzione avendo solo uno-due interlocutori a Regione che distribuiscono i nostri libri e non migliaia di librai che spesso bisogna rincorrere per i pagamenti. Anche quando i librai si rivolgono direttamente a noi, l'ordine viene girato all'agente di zona."

 

Riguardo le royalties:

"Per i libri scolastici che annualmente pubblichiamo, di solito, acquistiamo dall'Autore i diritti pagando le royalties in anticipo anche perchè spesso sono commissionati agli stessi con largo anticipo."

 

In pratica, da quel che  ci dicono, i 150 euro di royalties trattenute diventano talvolta un anticipo (che si vede raramente nella piccola editoria) visto che commissionano libri scolastici.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 21/3/2018 at 16:09, YumaKuga79 ha detto:

Sono molto insistenti su i gruppi fb e contattano spesso gli autori. Dal loro atteggiamento sembrano a pagamento. Spero di sbagliarmi.

 

No, non credo siano a pagamento.

Dal punto di vista dell'editoria scolastica sono un marchio serio.

Ora si stanno affacciando in ambito narrativa e mi sembra che lo stiano facendo in modo un po' grossolano, ma genuino.

Secondo me dovrebbero formare le persone che mandano in avanscoperta a cercare autori, perché l'abilità nella comunicazione nel web marketing fa la differenza. E qui invece li vedo molto lacunosi.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trattandosi di una casa editrice la cui sede è piuttosto vicina a me, ho inviato anche a loro il mio manoscritto per poter valutare un'eventuale pubblicazione con loro. Ne avevo già sentito parlare. Il fatto che abbiano soprattutto, ma non solo, un indirizzo scolastico è un elemento che mi interessa molto, in considerazione del fatto che scrivo "romanzi di formazione".

Ho ricevuto in tempi piuttosto brevi una loro proposta.

Totalmente Free.

Editing gratuito, .... e ISBN.

Distribuzione e promozione in e-book e cartaceo.

Garantiscono l'inoltro anche all'estero in 7 giorni.

Riferiscono di avere agenzie editorialli in ogni regione.

Sconto del 50% all'autore che facia richiesta di almeno 10 copie.

Dopo aver incassato 100,00 euro iniziano a contare le royalties.

Un solo anno di contratto.

10%, però calcolato sull'effettivo incassato, sia per l'ebook che per il cartaceo.

Con la Nuova Santanelli sono a quota 7 case editrici che mi hanno fatto proposte free.

Voi che ne pensate della loro proposta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Temo   che per trarre conclusioni bisognerà attendere alla prova dei fatti un romanzo pubblicato perché indubbiamente dal punto di vista scolastico la casa editrice è solida ma lascia molto da pensare il fatto che affidi la parte di narrativa a persone che sembrano totalmente impreparate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, LuckyLuccs ha detto:

Temo   che per trarre conclusioni bisognerà attendere alla prova dei fatti un romanzo pubblicato perché indubbiamente dal punto di vista scolastico la casa editrice è solida ma lascia molto da pensare il fatto che affidi la parte di narrativa a persone che sembrano totalmente impreparate.

Quindi? devo fare da cavia?

Al contrario di altre 2 case editrici che mi hanno chiesto di pubblicare il romanzo, la Nuova Santelli non va al salone di Torino. A me piacerebbe come esperienza.

La nuova Santelli va a Pechino e Francoforte, ma so già che non li seguirò in queste due destinazioni... perchè non in Italia?!

Una terza è distribuita da messaggerie, che tutti dicono sia una garanzia.

Altre due hanno dei direttori che sono professionali, cordiali, simpatici e affettuosi.

Le ultime due le scarto....

ma quale scelgo?

so già che sbaglierò di nuovo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Giuseppe Milisenda ha detto:

Quindi? devo fare da cavia?

Al contrario di altre 2 case editrici che mi hanno chiesto di pubblicare il romanzo, la Nuova Santelli non va al salone di Torino. A me piacerebbe come esperienza.

La nuova Santelli va a Pechino e Francoforte, ma so già che non li seguirò in queste due destinazioni... perchè non in Italia?!

Una terza è distribuita da messaggerie, che tutti dicono sia una garanzia.

Altre due hanno dei direttori che sono professionali, cordiali, simpatici e affettuosi.

Le ultime due le scarto....

ma quale scelgo?

so già che sbaglierò di nuovo!

Io non farei da cavia...

Se posso essere indiscreto quali sono le due alternative?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, LuckyLuccs ha detto:

Io non farei da cavia...

Se posso essere indiscreto quali sono le due alternative?

Finisco di racogliere le proposte e poi apro un post da qualche parte con le varie opzioni, così voi che siete più esperti mi date un consiglio. Ho già occupato troppo spazio in questa discussione.

Grazie per l'interesse

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, YumaKuga79 ha detto:

Bisogna aspettare qualche mese per saperne di piú. Al momento chiunque pubblicherà con loro farà da cavia.

 

sono d'accordo con te. al momento troppe zone d'ombra per dare un parere in una direzione o nell'altra.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera rispondo con piacere alle vostre domande.

Mi è stato contestato il modo in cui ho cercato i miei primi autori per la collana di narrativa, ebbene gli accordi commerciali e lavorativi con l'editore prevedono che sia io a scegliere i testi, portarli alla pubblicazione e seguirli nella promozione. Io sono pagata per questo, di conseguenza era abbastanza inutile che facesse la ricerca la casa editrice o che scrivessi attraverso loro dal momento che uno autore può tranquillamente inviare il manoscritto all'editore senza "passare da me", ma io cosa ci guadagno? Motivo per cui ho cercato e cerco con il mio nome e cognome e  il motivo per cui non ho detto subito la casa editrice. Non vi sono ombre dietro di noi, soltanto logiche commerciali.

Come difatti è successo gli autori hanno inviati i manoscritti all'editore, così facendo il mio lavoro è stato inutile, io guadagno sui miei autori,  gli autori che pubblica lui per sue conoscenze, autori locali o di scolastica, autori vari che lo contattano e di cui io non c'entro, esulano da me. Anche io porto la Narrativa e qualche testo di saggistica.

Chiaramente questi erano aspetti interni e personali ma dato che continuo a cercare autori con questa modalità  a questo punto meglio dirlo. Inoltre sto formalizzando la collaborazione con un'altra casa editrice, quindi sarò sempre io e non gli editori a cercare i testi che da pubblicare. Il requisito è uno solo: deve incontrare i miei gusti.

 Sinceramente mi ritengo soddisfatta delle pubblicazioni in corso, a malincuore ho dovuto cestinare molto materiale e facendo scouting diretto ho messo su un buon catalogo, molto vario e stimolante che va via arricchendosi. Inoltre sono una tutor per i miei scrittori, una piccola supervisor, ho creato un programma promozionale articolato che prevede recensioni, riviste,interviste, segnalazioni, presentazioni, riviste, librerie  (gli agenti di zona hanno distribuito centinaia di libri nelle regioni degli autori), una libreria in pieno centro di Milano é in accordo con me e ho dato la possibilità di partecipare a un programma di rai news 24.

Purtroppo è stato impossibile promuovere gli autori in radio e su giornali nazionali essendo molti.

 La casa editrice inoltre invia circa 1000 comunicati stampa ai giornali locali e i libri sono presenti nelle decine di librerie cosentine.

Abbiamo un gruppo molto interattivo, ci confrontiamo quotidianamente e do loro suggerimenti e proposte a cadenza quotidiana. Ho messo a loro servizio e a mie spese un coach editoriale che risponde alle loro richieste. 

 

Abbiamo fatto una prima selezione e una seconda sarà fatta in autunno, al momento sto selezionando per l'altra casa editrice ma tutti avranno il mio supporto costante.

Voglio precisare che questo va al di là del mio lavoro, non era previsto infatti che mi dedicassi in maniera così  certosina alla promozione, anche perché a stento dormo la notte ormai, ma mi sembra anche una scortesia e un dispiacere pubblicarli e lasciarli così soli. So che un autore si sente perso senza un appiglio.

Alcuni poi non sanno come muoversi, come inviare mail, come accendere un pc.

 

L'utente Giuseppe ha descritto le linee generali della casa editrice ma voglio precisare che il contratto dura due anni, uno dei quali sarà promozionale, con me.

 

Infine non abbiamo nessuna cavia da esperimento, non ci siamo improvvisati editori e redattori.

Eugenio Santelli lavora da 32 anni nel settore e ha rapporti solidissimi da questo tempo con gli addetti ai lavori, dai piccoli ai grandi, molti testi sono stati inviati ad alcuni suoi colleghi della Rai, lavora nella discografia regionale da un secolo e praticamente conosce la qualunque. È solo un po' asciutto nelle dinamiche moderne del web, qui allora subentro io.

 

Per quanto riguarda me ho una formazione umanistica, tre corsi per redattore di casa editrice, ho lavorato per agenzie letterarie e case editrici.

Un master in marketing e tante collaborazioni. Sono anche autrice.

Non faccio assolutamente editing ma il mio ruolo è confinato alla scelta dei testi, alla lettura e alla promozione, conoscendo bene sia il settore che il panorama editoriale della carta stampata e del digitale e aggiornandomi di continuo.

 

Noi diamo agli autori una grande opportunità, l'ebook distribuito ovunque e le copie cartacee fornite all'autore, distribuite in libreria o per le presentazioni con una tiratura di circa duecento, ovviamente senza chiedere un soldo. Tali spese sono rimborsate solo dalle prime vendite. Chiaramente l'editore non è uno sceicco che può permettersi di regalare libri, come tutti ha le spese di stampa ma è molto onesto nel fare questo tipo di proposta anche perché un autore che vende 10 copie viene silurato da tutte le case editrici esistenti. Nei due anni di promozione si spera che almeno le duecento copie siano smaltite.

 

Lavoriamo davvero con molta passione e trasparenza, caso raro in questo mondo, fornisco ai miei autori perfino i report mensili delle vendite.

Sono felice e vicino a loro, anche perché sono la prima fan e credo facciamo un buon lavoro di squadra.

 

Chi vuole inviare manoscritti può farlo a ilaria84c@gmail.com

Vi ringrazio 

Ilaria Colacione 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buona sera. Nel ringraziare tutti Voi che avete espresso un giudizio positivo sulla nostra Casa Editrice e fornito anche utili suggerimenti che accettiamo volentieri per poter offrire un servizio sempre più qualitativamente superiore agli Autori, precisiamo che la dottoressa Colacione ha effettuato un periodo di prova presso la Casa Editrice in qualità di scout per alcuni giorni e che tale periodo di prova non è sfociato in nessuna collaborazione di tipo permanente.

Precisiamo infine che la Casa Editrice è di tipo free e possono testimoniarlo gli oltre settecento Autori che ci onorano della loro firma da trentadue anni.

Eugenio Santelli

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per aver partecipato alla discussione, @Nuova Santelli Edizioni . L'interazione con gli editori è senza dubbio uno dei punti di forza del WD, per cui, se ne hai la possibilità, saremo ben lieti di averti ancora tra gli utenti Editori attivi del forum. La possibilità data agli autori di rivolgere domande e interagire con gli editori è preziosa, d'altra parte lo è ugualmente per questi ultimi, i quali, in questo modo, hanno la possibilità di chiarire meglio i diversi dubbi e spiegare le proprie politiche editoriali.

Se hai tempo e ti va, inoltre, potresti presentarti anche a livello personale (le notizie sulla CE attengono questa sezione e sono già riportate qui nel topic apposito) nella sezione Ingresso, semplicemente come Eugenio Santelli , come previsto dalla prassi del forum per i nuovi iscritti. :) Buon proseguimento.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Preciso che me ne sono andata spontaneamente, professionalmente prego di non accostare più il mio nome a questa casa editrice.

Da autrice vi invito a girare al largo.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci tengo a ribadire che i miei autori hanno trovato in me un appoggio continuo ed erano felici dell'enorme lavoro svolto, che potrebbe proseguire.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intervento Staff

 

@ila84c Mi scusi, sig.ra Colacione, ma ha creato un tafferuglio da sola fin dall'inizio rispetto alla poca chiarezza della situazione che la riguardava rispetto a questa realtà editoriale, dando anche informazioni (a quanto pare dall'intervento di @Nuova Santelli Edizioni) errate o fuorvianti.

Inoltre i suoi toni dopo l'intervento della Casa Editrice sono diventati del tutto fuori luogo, e contro regolamento, in netta contrapposizione rispetto a quanto suggerito nei messaggi appena precedenti. Per questo la richiamo in maniera ufficiale e la invito a evitare di rispondere ancora in questa discussione, poiché invece di chiarire le idee sta solo confondendo chiunque verrà a leggere della Nuova Santelli. Può contattarmi in privato se ritiene utile farlo; le risponderò sicuramente; la prego invece di non farlo ancora in questa discussione.

 

Lo spirito del forum è dare informazione trasparente, cosa che non è avvenuta da parte sua fin dall'inizio.

Invito quindi solo ed unicamente @Nuova Santelli Edizioni a intervenire per conto della Casa Editrice, grazie.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ok ma se viene scritta pubblicamente una cosa errata che devo fare? Non è andata così, quindi il motivo di correre a dirlo qui a che pro?

 

Inoltre sembra stiano prendendo le distanze da me. 

Sono stata io a  prendere le distanze da loro, la verità è questa ed è scritta e dimostrabile.

Sono intervenuta nell' altro post della discussione per spiegare il motivo per cui nella selezione mi sono presentata a quel modo, avevo dei motivi validi, ovvero che il rapporto lavorativo era impostato a quel modo. Non ho bisogno di alcun corso di formazione di marketing e scouting, sapevo bene cosa scrivevo e facevo.

 

 

Per quanto riguarda la fine della mia collaborazione con loro ovviamente  io avrei lasciato anche questa  questione tra me e la casa ed privatatamente ma questi signori non conoscono il decoro.

Non è finito alcun periodo di prova che non ha portato a frutti... dato che mi viene mossa questa critica, me ne sono andata io con tanto di comunicazione scritta esattamente ieri pomeriggio dopo l'ennesima inadempienza da parte loro critica al mio operato.

Questa casa editrice ha gravi lacune che purtroppo che non ho riscontrato subito ma nel tempo, ieri la goccia. Da qui i messaggi così contrastanti tra loro.

 

Per quanto mi riguarda la questione termina qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ila84c Come avevo gentilmente ventilato nel messaggio precedente, sarebbe stato meglio non continuare a scrivere in questa sede.

Anche il regolamento del forum ricorda che non si può rispondere a un intervento ufficiale di uno Staffer. 

Il terzo punto di richiamo le costa la sospensione dal sito per un mese.

 

Buon proseguimento a chi vorrà intervenire per dare testimonianze dirette sulla CE. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera,

 

Avrei dovuto pubblicare con loro ma mi è stata dpedita questa mail: 

"

Salve Samantha, dopo la valutazione positiva dello scouting, Ilaria Colacione, anche il nostro editor Angela De Leo e il Direttore Editoriale Coriolano Martirano ci hanno dato parere favorevole per la pubblicazione del volume da lei proposto però, al momento, temporeggeremmo nel farlo perché ultimamente abbiamo pubblicato vari volumi proposti dalla signora Colacione che non stanno avendo i riscontri sperati, non certo per colpa sua, ci mancherebbe. Ma la situazione creatasi è questa.

 

E' vero che il compito di una Casa Editrice è saper valutare i volumi da pubblicare e venderli ma, se, pressati oltre misura, abbiamo commesso qualche errore di valutazione e non vorremmo commetterne altri.

 

In sostanza ci sono stati proposti vari volumi di Autori che, a pubblicazione avvenuta, si sono resi, come dire, "latitanti" senza presentazioni almeno nel proprio territorio, senza richieste di acquisto al comune di residenza, alla provincia e alla regione di appartenenza, giusto per fare qualche esempio, limitandosi a post su Facebook, contenti di raccogliere 20 like e a qualche notizia apparsa in blog di terza e quarta fascia che ben poco incidono in termini promozionali ed economici.

 

Noi siamo vicini all'Autore, in toto. Non abbiamo mai chiesto un centesimo a nessuno perchè operiamo su tutta la filiera editoriale gratuitamente, ma non vorremmo neanche più pubblicare volumi che accrescono la biografia dell'Autore senza avere noi riscontri di vendite accettabili.

 

Capisco che l'ottica dell'Autore è diversa da quella dell'Editore ma investendo noi in termini di staff tecnico e amministrativo, stampa e distribuzione dei volumi siamo costretti alla massima cautela con le nuove pubblicazioni proposte.

 

Mi auguro capisca la nostra situazione garantendo che, se ravvisiamo una chiara inversione di tendenza dei volumi pubblicati negli ultimi tempi, siamo ben disponibili a pubblicare il suo volume e annoverarla tra i nostri Autori.

 

L'occasione per esprimerle i sentimenti della migliore stima augurandole una Felice Domenica.

 

Eugenio Santelli"

 

Alla quale ho risposto se avendo io firmato il contratto da parte mia avevo dei vincoli nei loro co fronti, mi hanno risposto che non essendo stato controfirmato da parte loro non ha valore legale ma non so se sono pienamente libera di fare ciò che voglio col mio romanzo dicendo anche che non tengano alcun conto del contrattk da me inviato.

 

In più non forniscono copie omaggio all'autore, nemmeno una per poter dimostrare la vera esistenza del proprio romanzo e promuoversi autonomamente. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A prescindere dal caos degli ultimi post, si tratta di una casa editrice che è ben radicata nel nostro territorio. Il contratto che mi è stato proposto non è forse il migliore tra quelli che mi sono pervenuti, ma ci sono aspetti più importanti da valutare.

Le incomprensioni tra la sig.ra Colacione e la casa editrice, in qualsiasi ambiente lavorativo possono capitare.    

A volte capitano addii burrascosi... poi col senno di poi questo tipo di ferite possono anche rimarginarsi.

Io continuo a mantenere questa CE tra le mie appetibili. Mi concedo poco più di un mese e poi scelgo.    

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho qualche perplessità. 

Premesso che sono assolutamente d'accordo sul fatto che l'autore debba metterci del suo nella promozione del libro, credo che se l'editore vuole essere certo dell'impegno dell'autore in campo promozionale dovrebbe indicarlo nero su bianco sul contratto: partecipazione a n. presentazioni, presenza di almeno n. ore alla manifestazione X e Y, e così via. L'autore non può prendersi in carico, per esempio, la responsabilità del numero di copie vendute (che è ciò che capita nell'editoria a pagamento e nella sua recente estensione, il crowfunding).

L'editore è senza dubbio titolato e con notevole esperienza sul campo della saggistica/scolastica. Forse invece è un po' ai suoi primi passi nella jungla della narrativa (cosa che mi è parsa emergere sin dall'inizio, dal modo con cui è stato gestito lo scouting sui vari gruppi facebook). Quello che è capitato è senz'altro stato sgradevole per gli interessati, ma come ha detto giustamente @Giuseppe Milisendasono cose che possono capitare, quando si lavora. Nulla di grave, anzi: un'occasione per capire cosa non ha funzionato e cercare di fare meglio la prossima volta. 

In bocca al lupo sia all'editore che alla dottoressa Colacione.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, StormyArgento ha detto:

Si ma io fondamentalmente "mi sono fregata con le mie stesse mani" o posso fare ciò che voglio col mio romanzo?

Puoi fare quello che vuoi con il tuo romanzo, se non c'è un contratto firmato da entrambe le parti.

Ti chiedo di evitare, in futuro, di riportare email di terzi senza il diretto consenso, perché contro regolamento. Grazie :) 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Stai commentando come visitatore. Se sei registrato effettua l'accesso.
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato contenuto con formattazione.   Ripristina formattazione

  Only 75 emoji are allowed.

×   Il tuo link è stato automaticamente integrato nel sistema.   Mostra come link classico

×   Il vecchio contenuto è stato recuperato..   Pulisci l'editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×