Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Luna

Lo scivoL...UNghia! - Andrea Andorivìr [Comitato di Lettura]

Post raccomandati

Recensione a cura del Comitato di Lettura

9788867977253_0_0_300_75.jpg

Titolo: Lo ScivoL...UNghia!

Autore: Andrea Andorivìr

Editore: goWare

Pagine: 38

ISBN: 8867977113

Genere: favola

Formato: EPUB, cartaceo

Prezzo: €6,99 (epub), €11,99 (cartaceo)

 

Trama 

Bibilla vive nella savana con la sua famiglia ed è una scimmietta che ama giocare e divertirsi.
In quanto sorella maggiore, i genitori le raccomandano sempre di tagliarsi le unghie, così che i fratellini abbiano un esempio da seguire, ma lei proprio non ne vuole sapere. Cerca sempre di sfuggire, a costo di andare a letto senza cena e, un giorno, l'unghia dell'alluce, infettata dal fungo Crescionillo, inizia a crescerle incontrollabilmente.
 

Contenuti 
La storia si presenta con originalità anche se il titolo e le prime pagine lasciano intuire, più o meno, cosa succederà all'unghia della protagonista. La favola, seppur breve, è molto piacevole.
 

Ambientazione e personaggi 

Si parla di animali con abitudini umane, che usano tagliaunghie, pannolini, binocoli e altri oggetti. Trovo che questi dettagli rendano il messaggio, rivolto ai bambini, molto chiaro. I personaggi sono simpatici a partire dalla protagonista. I genitori, soprattutto il papà, riveste un ruolo importante nel corso di tutta la storia. Le descrizioni non sono particolarmente dettagliate, ma ciò passa in secondo piano vista la presenza dei disegni. La magia della favola sta proprio nel rendere credibili fatti improbabili e l'autore è stato abile in questo.
 

Stile e forma
Il linguaggio utilizzato è semplice e coinvolgente. L'autore introduce il personaggio di Bibilla presentandocela più come se fosse una bambina capricciosa che una scimmietta. La storia è scorrevole e i personaggi restano nel cuore seppur alcuni siano poco caratterizzati (mi sarebbe piaciuto saperne di più su nonno Pirata). Il tutto è reso ancora più piacevole dalle bellissime illustrazioni che accompagnano durante la lettura. L'unica pecca è che in alcune parti avrei preferito che il lento scorrere del tempo fosse più marcato e non così rapido, in modo da percepire più vivamente ciò che stava passando la protagonista.
 

Giudizio finale 
In conclusione una favola che fa sorridere e anche emozionare. Per chi è più grande c'è un inevitabile ritorno all'infanzia; ricordi di quando si disubbidiva alla mamma perché darle retta toglieva tempo al gioco. Disubbidire, però, porta a delle conseguenze, e Bibilla lo sperimenterà di persona.

L'autore ci conduce su uno speciale scivolo attraverso genitori che si prodigano per aiutare la figlia e amici che la sostengono nella momentanea disabilità. Non mancherà un incontro speciale che dimostrerà come il dolore e la compassione siano percepiti ugualmente anche dove la nostra mente non può arrivare.

Se amate il genere o volete semplicemente svagarvi con una lettura leggera consiglio caldamente questa favola.

 

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×