Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Kikki

Falena, la balena

Post raccomandati

4 ore fa, Kikki ha detto:

starnuti multicolore

bellissimo

 

4 ore fa, Kikki ha detto:

giallo anemone

perfetto

 

4 ore fa, Kikki ha detto:

Rimane a bocca aperta; ma la chiude subito prima che Assam si bagni troppo e si svegli.

corretta puntualizzazione.

 

Davvero un bellissimo racconto. Non ho capito solo perché hai usato i punti 1,2,3,4... come si fa quando si deve tenere la traccia di un lavoro da sviluppare successivamente. Detto questo (che è solo una mia curiosità), dico che il racconto si "muove" bene tra favola e triste realtà (senza un pizzico di realtà nessuna favola reggerebbe), il finale ovviamene sarebbe quello auspicabile e perfetto per ogni bambino. Complimenti, a rileggerti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Adelaide J. Pellitteri grazie per il tuo commento! I numeri sono le pagine, mi piacerebbe che ogni didascalia stesse in una facciata, o in due in base alla lunghezza, con un disegno. Per ora di illustrazioni non ce ne sono e io è meglio che non ci provi neanche se no diventa horror. Comunque io non sono molto convinta della fine, la trovo affrettata anche se non mi viene altro da aggiungere che non sia una farcitura superflua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, Kikki ha detto:

Ciao @Adelaide J. Pellitteri grazie per il tuo commento! I numeri sono le pagine, mi piacerebbe che ogni didascalia stesse in una facciata, o in due in base alla lunghezza, con un disegno. Per ora di illustrazioni non ce ne sono e io è meglio che non ci provi neanche se no diventa horror. Comunque io non sono molto convinta della fine, la trovo affrettata anche se non mi viene altro da aggiungere che non sia una farcitura superflua.

 

Non scrivo favole ma penso che il finale debba essere semplice e immediato e questo, a mio parere, lo è. Ancora complimenti (adesso con il discorso delle tavole che dovrebbero intervallare le pagine il discorso fila meglio). 

alla prossima

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve  @Kikki :) buongiorno,

 

Alle 19/12/2017 at 08:41, Kikki ha detto:

Falena torna a galla a prendere un sorso d'aria.

Poetica.

 

Alle 19/12/2017 at 08:41, Kikki ha detto:

 dov'è la sua mamma? Dov'è il suo papà? Dove sono i suoi fratelli?

Perchè Falena da del lei?

 

Conclusione: è la storia più particolare che ho letto qui nel Writer's Dream. Scrivere per bambini è davvero difficile perchè si rischia di cadere nel banale. Tu non lo fai, tratti con dolcezza un tema così attuale difficile da spiegare ai più piccoli. Complimenti davvero!

 

Le auguro buone feste.

Floriana<3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Bellissimo, complimenti! Amo le favole e le fiabe, soprattutto quando trattano di temi sociali. Tra "Le avventure di Pinocchio" e la "Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare" ;) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno @Floriana , grazie per le tue parole!

Falena non da del lei, in teoria è Assam che si chiede quelle cose. MI sa che è meglio metterlo in altro modo se non si capisce

Alle 19/12/2017 at 09:41, Kikki ha detto:

“Pioveva, l'acqua veniva da sopra e da sotto e il vento urlava forte. Sono caduto in mare e non sono riuscito a ritrovare la barca”. Ad Assam trema un po' il mento: dov'è la sua mamma? Dov'è il suo papà? Dove sono i suoi fratelli?

scusa sono andata a rileggere, a me sembra ancora che si capisca perché prima parla Assam che racconta a Falena cos'è successo e poi in teoria le domande le pensa.

 

Grazie @Eilidh per il tuo commento, anche io amo molto le fiabe e le favole ma mi sembrano tutte banali e tutte scritte da adulti per bambini, nel senso da adulti che vogliono insegnare qualcosa ai bambini. Questa non è tutta farina del mio sacco, l'ho inventata insieme a una mia amica che ha appena compiuto i 5 anni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Kikki

Bellissimo racconto. Ci ho visto molta delicatezza, molto amore.  Scritto anche molto bene, a mio modesto parere.

Saper trattare come una favola, perdipiù a lieto fine, un argomento dei nostri giorni che purtroppo non è sempre a lieto fine nelle sue varie implicazioni, non è da tutti.

Con la spiegazione che hai dato dopo ho capito il significato dei numeri, con l'intento di inserire dei disegni. Questo racconto merita di essere illustrato e fatto leggere ai bambini, questo e molti altri dello stesso tenore, con la speranza che le cose cambino.

Mi raccomando: scegli un buon disegnatore, possibilmente uno che illustra in maniera chiara, colorata, realista. Sarebbe un peccato sciupare questa poesia con disegni astratti ed esplosioni di colore di difficile interpretazione... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Kikki eccomi finalmente! 

Ho letto questo tuo racconto ieri notte e l'ho trovato meraviglioso. 

Il titolo è originale e mi ha attirato subito. La trama attuale lo rende ruvido e pieno d'amore allo stesso tempo, il che va a formare un binomio irresistibile.

Sullo stile di scrittura non ho da fare la benché minima critica perché il modo di raccontare (tenendo conto che dovrebbe leggerlo soprattutto un bambino) è a mio parere azzeccato sotto tutti i punti di vista. 

Il legame che si va a creare tra l'animale e il piccolo, punto focale della vicenda, è descritto con una naturalezza ed una spontaneità che mi è piaciuta così tanto da desiderare di leggerne ancora. Anche l'idea dei disegni sotto calza a pennello. 

Se avessi avuto un figlio sicuramente gli avrei letto questa fiaba. 

Sei davvero brava e ti ringrazio per avermi fatto conoscere Falena. 

A rileggerti :) 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Unius mi piacerebbe davvero che qualcuno lo illustrasse, per il momento non ho cercato né domandato niente a nessuno anche perché non conosco poi tanti illustratori. Immagino che sul forum ci sia la discussione adatta all'argomento. Cercherò! Grazie mille per il tuo commento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@GiuliaShumaniTutanka grazie delle tue parole! Altre persone, tra cui una maestra elementare, mi hanno fatto notare che il lessico è troppo difficile. Io credo che un bambino dovrebbe incontrare qualche sfida nel testo che legge e anche fare domande, così di conseguenza impara parole nuove. Per ora nessuno ha parlato di un registro troppo alto per dei bambini, quindi magari è solo un'opinione personale della maestra in questione. Ciao, buon fine anno, e buon inizio! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×