Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ella Gange

Tempo di decomposizione di una testa mozzata

Post raccomandati

Quanto tempo impiegherebbe una testa mozzata a decomporsi? Immagino che la temperatura dell'ambiente faccia la differenza. Nel mio caso la testa mozzata é stata nascosta in un albergo cavo e nei giorni successivi ha nevicato non poco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Ella Gange! Credo di poterti rispondere in modo abbastanza esauriente: non sono un medico, ma ne ho uno a disposizione a cui chiedere, e tanto di libri orrendi da cui trarre informazioni :)

 

Innanzitutto non è solo la temperatura a fare la differenza, ma anche il grado di umidità, la presenza di saprofagi e l'esposizione del cadavere, nel tuo caso solo la testa.

Capelli, peluria e unghie si decompongono per ultimi, per cui puoi trovarli tranquillamente anche accanto alle ossa dopo decenni.

Gli occhi vengono presi d'assalto dai saprofagi, spesso uccelli (gli insetti si infilano degli orifizi, quindi, nel caso della testa, orecchie e naso; bocca se aperta). Ovvio che, se la testa è nascosta in un albero (albergo credo sia un errore di battitura), gli uccelli faranno più fatica a cibarsi delle parti molli, mentre per gli insetti la fai facile.

Tuttavia, la neve e le basse temperature è molto probabile che congelino il morto, per cui né gli insetti, né altri animali se ne ciberanno con troppa facilità.

 

A meno che non ci sia un disgelo di qualche giorno, è molto probabile che la testa si decomponga in un tempo molto lungo, nell'ordine di settimane o mesi.

 

Se al disgelo il clima è molto umido e l'umidità è trattenuta dal legno dell'albero, avrai un processo di decomposizione detto saponificazione (che è una delle cose più disgustose che abbia mai letto). In questo caso, è molto difficile che gli insetti attacchino il cadavere (fa schifo pure a loro).

 

Spero di esserti stata utile. Se hai altre specifiche da chiedere, specificandomi meglio anche gli altri attributi ambientali, fai pure! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Miss Ribston grazie mille per la tua risposta. Scusami per il ritardo. Si albergo é stato un errore del correttore...

L'albero in questione si trova nei pressi di un fiume. Ora non voglio entrare nei particolari però immagino che da un lato, l'umidità è superiore rispetto ad un luogo chiuso, però c'è da considerare che la stagione sta cambiando e la neve inizia a sciogliersi. Insomma volevo creare un contesto in cui da un lato la bassa temperatura e la neve ha permesso a questa testa di mantenersi rispetto a casi normali, dall'altro lato l'abbassamento di temperatura e il cambio di stagione hanno permesso questo ritrovamento (onestamente non saprei come fare altrimenti).

Avrei dovuto specificare fin da subito. Comunque grazie per le delucidazioni :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, Ella Gange ha detto:

L'albero in questione si trova nei pressi di un fiume. Ora non voglio entrare nei particolari però immagino che da un lato, l'umidità è superiore rispetto ad un luogo chiuso, però c'è da considerare che la stagione sta cambiando e la neve inizia a sciogliersi.

Come detto sopra: in questo contesto la testa si saponifica... ed è uno schifo immondo da vedere (almeno secondo me). Credo che sia la più brutta forma di decomposizione esistente.

In pratica, la tua testa avrà un aspetto bianco grigiastro, friabile, con connotati deformati e lesioni ben visibili. Questo da manuale (testo di medicina), secondo la tua descrizione dell'ambiente esterno. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×