Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

qeimada

La mia esperienza con Amazon KDP

Post raccomandati

@Erikabg Credo sia esclusivamente un problema di indicizzazione e SEO. Sicuramente un autore self è svantaggiato in questo, visto che non ha una casa editrice alle spalle, per sua natura più visibile. E ho l'impressione che Amazon non sostenga per niente gli autori KDP in questo senso: a riprova di questo, il mio primo titolo in firma viene indicizzato su Google solo in quarta posizione come link ad Amazon, preceduto da due siti di libri su cui ho una recensione e una presentazione e addirittura dal sito LaFeltrinelli, dove però è fuori catalogo (visto che da qualche tempo lo vendo in esclusiva su Amazon).

 

Riassumendo: 

- Se hai pubblicato da pochi giorni, porta pazienza: ci vuole un po' di tempo.

- Cerca di ottenere recensioni o presentazioni su siti specializzati: questo aumenta di molto la visibilità del libro sui motori di ricerca.

Modificato da L'antipatico
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Erikabg Concordo con @L'antipatico, serve sicuramente un po' di tempo affinchè Google riconosca il link e lo tracci. Basteranno pochi giorni/settimane. Più recensioni "attendibili" e "veritiere" aumentano la popolarità su Amazon e, indirettamente, su google.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo la mia piccola esperienza al forum.

 

Alcuni mesi fa ho deciso di pubblicare il mio primo lavoro su Amazon. Avevo ricevuto alcune proposte di pubblicazione, non molte effettivamente, da piccole case editrici, ma essendo il genere fantascentifico un pò "complicato" ho optato per l'autopubblicazione. Pensai di farmi le ossa con questo primo racconto per poi vedere in futuro come procedere.

Il lavoro di upload è stato semplice grazie all'interfaccia intuitiva e ai video tutorial su youtube, l'immagine per la copertina era di mia produzione quindi senza nessun problema carico tutto. Piccola problematica con l'edizione digitale per via di un difetto del programma stesso che non imposta il punto di partenza della lettura per la divisione in capitoli, ma con una semplice mail alla direzione si sistema tutto.

Opto per una vendita promozionale a zero euro per cinque giorni, con annesso spam mirato ad amici e parenti, e "vendo" in poche ore circa quaranta copie.

Finita la promozione, il libro rimane in classifica nella sua categoria in posti interessanti che vanno di primi dieci ai primi cinquanta, complici le pagine lette e qualche sporadica recensione.

Dopo tre mesi cado nell'oblio, per via di un meccanismo di promozione di amazon, ma mi riprendo subito e ritorno nella stessa parte della classifica.

Risultato delle vendite, circa 120 copie tra gratuite, ebook e cartacee, con le ultime che però rappresentano solo il 2% del totale. Ho comprato una Jaguar? No, in primis perchè non mi piacciono le Jaguar e in secondo luogo perchè non ho fatto i milioni, ci ho pagato qualche bolletta però, che in questo periodo è tutto un guadagno.

Durante le prime fasi dell'epidemia alcuni colleghi si sono visti togliere il librodal catalogo, complice il genere fantascientifico/distopico, problema che non ho riscontrato perchè già online dai primi di gennaio.

 

Ora sono fuori dal periodo di tre mesi in cui Amazon pubblicizza i nuovi titoli, ho all'attivo qualche vendita e non ho ancora avviato campagne pubblicitare, ma penso che lo farò in futuro.

 

Poi vi racconto!

  • Mi piace 3
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vorrei avvicinarmi al self publishing, e credo che Amazon potrebbe essere una soluzione interessante. Ho letto, mi pare, che le royalties dipendono anche dal numero di pagine sfogliate dai lettori. Questo cosa significa? Più pagine ha un libro e più vieni pagato? Inoltre, se ho capito bene, il loro sistema consente di caricare un libro in un dato formato e di realizzare la conversione in KDP. Mi chiedevo se è possibile ricontrollare le pagine, a quel punto. (Ho testi piuttosto singolari che vorrei pubblicare, diciamo con diagrammi, grafici et similia. Quindi non potrebbero venire metà in una pagina e metà in un'altra. Inoltre, bisognerebbe vedere se il programma di conversione li legge e li converte correttamente... perché ci sono dei caratteri particolari)

Qualcuno può rispondere alle mie domande? Oppure, stante le particolarità che sollevo sarebbe meglio qualche altra piattaforma come Youcanprint o Lulu?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, praticamente se inserisci il tuo libro nel programma kdp questi diviene automaticamente gratuito per gli abbonati kindle unlimited. Tu ora dirai "Ma io che ci guadagno?" e la risposta sta appunto nel pagamento "a pagina". Il libro viene scaricato gratuitamente ma ogni pagina letta ti viene pagata. Occhio a non aggiungere pagine bianche o trucchetti vari però, sono diventati piuttosto severi.

Quando carichi il file questi ti viene mostrato e anzi sei obbligato a visionarlo prima di poter mettere l'ok. Puoi comunque fare domande al servizio clienti, che risponde in qualche giorno quasi sempre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@-Omega- grazie delle informazioni, sono curioso di provare, in effetti, il self publishing, poiché può essere una buona soluzione per certi miei testi. E nella speranza che risultino leggibili con il programma di conversione. Se uso word da PC, ad esempio, non riscontro problemi, ma i programmi di videoscrittura per tablet non aprono correttamente i miei diagrammi. Quindi dovrò valutare la cosa. A ogni modo, grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh io ho fatto questo ragionamento:

 

Sono uno scrittore sconosciuto, perciò il lettore non acquisterà certamente un mio lavoro perchè attirato dal nome. Posso però convincerlo con due cose ovvero il genere e il prezzo.

Se il lettore, durante la ricerca di uno specifico genere che guardacaso è quello del mio libro, incontra un libro con una trama che lo incuriosisce, potrebbe acquistarlo.

Arriviamo dunque al fattore prezzo: il lettore, attirato dalla trama, investirà una somma per acquistarlo? Difficile saperlo. Lo stesso lettore, attirato dalla trama, potrebbe rischiare di spendere zero euro ed investire solo il suo tempo per il libro che ha già attirato il suo interesse? Plausibile.

 

Essendo plausibile il ragionamento e venendo pagato per pagine lette, io ho deciso di tentare quella strada. Che sia una strada adatta a tutti non lo posso sapere, ciononostante perchè non provare?

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 24/5/2020 alle 10:36, -Omega- ha scritto:

Arriviamo dunque al fattore prezzo: il lettore, attirato dalla trama, investirà una somma per acquistarlo? Difficile saperlo. Lo stesso lettore, attirato dalla trama, potrebbe rischiare di spendere zero euro ed investire solo il suo tempo per il libro che ha già attirato il suo interesse? Plausibile.

 

Essendo plausibile il ragionamento e venendo pagato per pagine lette, io ho deciso di tentare quella strada. Che sia una strada adatta a tutti non lo posso sapere, ciononostante perchè non provare?

 

Ciao, premetto che condivido il tuo ragionamento e che, penso, seguirò più o meno la stessa strada, vorrei però portare una considerazione -probabilmente fine a se stessa ma che comunque riguarda quello che hai esposto. E devo premettere anche che non conosco le meccaniche degli acquisti di libri online in piattaforme come Amazon.
Il tuo è un ragionamento lineare, logico e non fa una piega. Non esclude nemmeno che qualcuno investa una cifra X per acquistare il libro di uno sconosciuto, se attratto dalla trama. L'unico appunto che mi sentirei di fare è che, in questi casi, subentrano altri fattori, meno logici e ragionevoli.

Su tutti, credo, si potrebbe considerare il valore percepito del prodotto.

Pur non essendo perfettamente logico, ma forse intuitivo, sappiamo che se un prodotto o un servizio viene venduto a una cifra molto bassa mentre lo stesso servizio/prodotto viene venduto altrove a una cifra molto più alta, di solito, pensiamo a una fregatura. O a un prodotto scadente, da nulla.
Questo vale per tutti i settori, tutti i prodotti e servizi. Certamente ci sarebbero ulteriori considerazioni da fare (come, per esempio, il fatto che in molti settori l'utente finale preferisce pagare di meno pensando di avere lo stesso identico servizio di uno che costi il triplo, ignorando completamente la quantità di tempo, impegno e competenze questo richieda), ma penso che nel nostro caso possiamo limitarci a questa considerazione.
Sarebbe interessante quale sia la soglia massima che il lettore -casuale, in questo caso- è disposto a investire nell'acquisto di un libro di autore sconosciuto.
So che questo contributo alla discussione è praticamente nullo, dato che non cambia di molto le cose per gli aspiranti autori.

 

Che ne pensate? Avete informazioni, studi, ricerche...?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

PS: ovviamente il ragionamento vale per ebook "venduti" al prezzo di 0 euro nello store regolare. Altra cosa è il discorso Kindle Unlimited.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

 

20 ore fa, Lucio Siciliano ha scritto:

@-Omega- ciao, alla fine ho fatto un ragionamento analogo e ho scelto KDP select. Ho caricato il testo e mi sono autopubblicato. Vedrò come procede la cosa.😃

 

In bocca al lupo! :D

 

14 ore fa, nescio ha scritto:

 

Ciao, premetto che condivido il tuo ragionamento e che, penso, seguirò più o meno la stessa strada, vorrei però portare una considerazione -probabilmente fine a se stessa ma che comunque riguarda quello che hai esposto. E devo premettere anche che non conosco le meccaniche degli acquisti di libri online in piattaforme come Amazon.
Il tuo è un ragionamento lineare, logico e non fa una piega. Non esclude nemmeno che qualcuno investa una cifra X per acquistare il libro di uno sconosciuto, se attratto dalla trama. L'unico appunto che mi sentirei di fare è che, in questi casi, subentrano altri fattori, meno logici e ragionevoli.

Su tutti, credo, si potrebbe considerare il valore percepito del prodotto.

Pur non essendo perfettamente logico, ma forse intuitivo, sappiamo che se un prodotto o un servizio viene venduto a una cifra molto bassa mentre lo stesso servizio/prodotto viene venduto altrove a una cifra molto più alta, di solito, pensiamo a una fregatura. O a un prodotto scadente, da nulla.
Questo vale per tutti i settori, tutti i prodotti e servizi. Certamente ci sarebbero ulteriori considerazioni da fare (come, per esempio, il fatto che in molti settori l'utente finale preferisce pagare di meno pensando di avere lo stesso identico servizio di uno che costi il triplo, ignorando completamente la quantità di tempo, impegno e competenze questo richieda), ma penso che nel nostro caso possiamo limitarci a questa considerazione.
Sarebbe interessante quale sia la soglia massima che il lettore -casuale, in questo caso- è disposto a investire nell'acquisto di un libro di autore sconosciuto.
So che questo contributo alla discussione è praticamente nullo, dato che non cambia di molto le cose per gli aspiranti autori.

 

Che ne pensate? Avete informazioni, studi, ricerche...?

 

Beh certamente ci sono altri elementi da tenere in considerazione. Poniamo come esempio una copertina accattivante e una fatta con paint: la prima potrebbe surclassare la seconda per un semplice valore estetico, percepito come parte di un "pacchetto" per analizzare il valore stesso del libro.

Per quanto riguarda il prezzo, è vero che se metto un libro a 1€, uno a 6 e uno a 12 ci sarà da riflettere sulle motivazioni dei tre prezzi, è vero anche che sul web il prezzo ridotto è spesso derivante da un supporto digitale e quindi economico perchè incorporeo.

Di copie cartacee, nonostante il prezzo sfiori i 12€, ne ho vendute, ciononostante il formato ebook rappresenta il 99% del valore totale delle vendite, complice anche il prezzo in linea con gli altri della piattaforma (2,99).

Se trovate degli studi, fate un fischio, si sa mai che impari qualcosa di marketing XD

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È da dire che Amazon fornisce un reportage assai dettagliato delle vendite, e perfino delle pagine del proprio e-book che vengono sfogliate. Da questo punto di vista, l'esperienza è assai positiva. Se si riesce a vendere, gli introiti ci sono, anche se minimi. Il problema principale è farsi pubblicità, e per quello conto anche di mettere l'e-book gratis per qualche giorno. Gli sconti, da quanto ho capito, non li posso applicare sul mercato italiano, e questo è un po' limitante. A ogni modo, sono contento di provare questa esperienza del self-publishing.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti! In questo periodo mi sono messo a scivere un libro, finalmente! Sono ancora lontano dal finirlo, però stavolta vorrei davvero portare avanti questo mio piccolo sogno di scrivere e pubblicare un libro. Poi magari si rivelerà un totale fallimento, però è un sogno che ho da tanti anni ma non ho mai avuto il coraggio di pubblicare

Nel momento in cui finirò il libro che sto scrivendo vorrei provare a pubblicare in maniera autonoma su Amazon

Vorrei farvi qualche domanda, anche per curiosità, a voi che siete certamente più esperti di me:

 

1- Mettiamo caso che ho finito il libro, ok poi come procedo? Vado su Amazon, carico il file ed è fatto? Premetto che io utilizzo Libre Office

2- Ci sono costi nascosti? Vorrei evitare di trovarmi a dover sostenere dei costi che non sapevo ci fossero

3- Una volta che il libro è disponibile su Amazon come pubblicizzate? Copiate il link e lo spargete sui social, tra amici, conoscenti ecc..?

4- Vedo che per i libri c'è quasi sempre la doppia opzione, ovvero formato kindle o copertina. Autopubblicandosi su Amazon posso decidere di rendere disponibile il libro in entrambi i formati?

5- Per quanto riguarda i guadagni, premesso che non penso certo di guadagnare chissà che cosa con un mio libro, come funziona? Ad esempio, se il libro costa 5€ quale % si guadagna su ogni vendita?

6- Questa è solo una curiosità che ho sempre avuto, pubblicate con il vostro vero nome? Io sinceramente non saprei, probabilmente metterei il mio nome, però da una parte ho paura che se il libro dovesse essere un totale flop tutti verrebbero a conoscenza della mia figuraccia :D

 

Scusate per le tante domande, ma prima di fare questo passo vorrei saperne di più così!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao

Anche io ho usato Libreoffice, devi preparare due file, uno con il libro sillabato da trasformare in pdf ed uno non sillabato per il formato kindle. E' importante se usi caratteri non standard incorporarli. In pratica devi farlo sempre perché Amazon stampa ovunque. Vai su file -> proprietà -> tipo di carattere ed incorporali, il file diventerà più pesante ma sarà stampabile anche in Zimbawe. :) Dopodiché esporti il file sillabato in pdf e lo carichi, farà tutto il resto Amazon. Devi solo pensare alla copertina.

Per il formato kindle, dopo aver litigato non poco con i vari tool, io ho usato Calibre per generare un epub e verificare l'impaginatura (da me era piuttosto importante che venisse rispettata), dopodiché ho scaricato kindlepreviewer e lo ho convertito in kpf e lo ho caricato su Amazon. Esiste anche un tool teoricamente più moderno per convertire in automatico i file docx in kpf ed editarli, ma a me ha dato solo problemi creando un layout a dir poco immondo.

Per impostare i prezzi ed i guadagni l'interfaccia di Amazon fa tutto ed è facilissima da usare.

Per la pubblicità... non so cosa dirti, io sono un disastro, non sono nemmeno riuscito a vendere il mio libro a parenti ed amici.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Bojack88 ha scritto:

1- Mettiamo caso che ho finito il libro, ok poi come procedo? Vado su Amazon, carico il file ed è fatto? Premetto che io utilizzo Libre Office

 

Io non sono un "nativo digitale" (tutt'altro) e mi astengo dal dare consigli in questo campo, perché sarebbero sicuramente inappropriati. Ho solo una certezza: se ce l'ho fatta io, può farcela davvero chiunque, con un po' di buona volontà e molta pazienza. In ogni caso, puoi creare la tua pagina di autore autopubblicato accedendo direttamente con il nome utente e la password che usi di solito.

 

2 ore fa, Bojack88 ha scritto:

2- Ci sono costi nascosti? Vorrei evitare di trovarmi a dover sostenere dei costi che non sapevo ci fossero

 

Nessun costo nascosto. Decidi tu se usare una tua immagine per la copertina o se usarne una messa a disposizione da KDP (la scelta è limitata) e decidi tu se investire su un editing professionale della tua opera. Volendo, puoi fare tutto a costo zero, come ho fatto io (salvo la spesa, non indifferente, per cartucce e carta della stampante, perché almeno un paio di passaggi di editing in proprio sul testo stampato prima di pubblicarlo te li consiglio caldamente).

 

2 ore fa, Bojack88 ha scritto:

3- Una volta che il libro è disponibile su Amazon come pubblicizzate? Copiate il link e lo spargete sui social, tra amici, conoscenti ecc..?

 

I metodi sono numerosi, però quasi tutti meritano, a mio avviso, l'etichetta poco lusinghiera di spam. Io faccio uso degli strumenti promozionali messi a disposizione da Amazon Marketing Services in una pagina dedicata, che aumentano la visibilità del titolo per i lettori che navigano alla ricerca di libri da acquistare. Però si tratta di servizi a pagamento, il cui costo va sempre monitorato con attenzione.

 

2 ore fa, Bojack88 ha scritto:

4- Vedo che per i libri c'è quasi sempre la doppia opzione, ovvero formato kindle o copertina. Autopubblicandosi su Amazon posso decidere di rendere disponibile il libro in entrambi i formati?

 

Ovvio che sì, e io non vedo motivo per non offrirlo in ambedue i formati. Non ci sono costi aggiuntivi, salvo un piccolo impegno in termini di tempo perché i due file da caricare non sono proprio identici, e dai una maggiore possibilità di scelta al lettore, risultando anche più serio (secondo me).

 

2 ore fa, Bojack88 ha scritto:

5- Per quanto riguarda i guadagni, premesso che non penso certo di guadagnare chissà che cosa con un mio libro, come funziona? Ad esempio, se il libro costa 5€ quale % si guadagna su ogni vendita?

 

In fase di creazione e caricamento del tuo libro, arriverai alla pagina dedicata a prezzi e royalties. Lì vedrai in tempo reale quanto ti spetta in base al prezzo che deciderai di impostare per i tuoi lavori. Tieni conto che, per quanto riguarda gli ebook, Amazon riconosce la royalty massima del 70% solo a quelli con un prezzo compreso tra EUR 2,99 ed EUR 9,99. Al di sopra e al di sotto di quelle soglie si guadagna la metà. Il margine di guadagno per i libri cartacei varia in base alle dimensioni che sceglierai e al numero di pagine del volume.

 

2 ore fa, Bojack88 ha scritto:

6- Questa è solo una curiosità che ho sempre avuto, pubblicate con il vostro vero nome? Io sinceramente non saprei, probabilmente metterei il mio nome, però da una parte ho paura che se il libro dovesse essere un totale flop tutti verrebbero a conoscenza della mia figuraccia

 

Io no, ma ciascuno di noi può avere motivi diversi, seri o meno seri, per pubblicare facendo uso di uno pseudonimo. Tanti pubblicano tranquillamente con il proprio nome anagrafico.

 

1 ora fa, Bojack88 ha scritto:

Ah, scusate, un'ultima cosa. Serve avere una partita iva?

 

No.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intanto grazie a tutti per le risposte!

Diciamo che io, da appassionato di tecnologia, sono abbastanza uno smanettone quindi probabilmente dovrei riuscire a fare tutto senza troppi problemi, spero

Adesso voglio concentrarmi bene sul mio libro, poi stavolta mi butto davvero! Appena lo avrò finito lo pubblico su Amazon e vediamo come va, almeno mi tolgo il pensiero e, soprattutto, la smetterò di chiedermi "se avessi pubblicato un mio libro chissà come sarebbe andata"

Scrivere e leggere sono due delle mie passioni maggiori, quindi stavolta voglio farlo seriamente. 

  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 9/6/2020 alle 09:10, Bojack88 ha scritto:

Ciao a tutti! In questo periodo mi sono messo a scivere un libro, finalmente! Sono ancora lontano dal finirlo, però stavolta vorrei davvero portare avanti questo mio piccolo sogno di scrivere e pubblicare un libro. Poi magari si rivelerà un totale fallimento, però è un sogno che ho da tanti anni ma non ho mai avuto il coraggio di pubblicare

Nel momento in cui finirò il libro che sto scrivendo vorrei provare a pubblicare in maniera autonoma su Amazon

Vorrei farvi qualche domanda, anche per curiosità, a voi che siete certamente più esperti di me:

 

1- Mettiamo caso che ho finito il libro, ok poi come procedo? Vado su Amazon, carico il file ed è fatto? Premetto che io utilizzo Libre Office

2- Ci sono costi nascosti? Vorrei evitare di trovarmi a dover sostenere dei costi che non sapevo ci fossero

3- Una volta che il libro è disponibile su Amazon come pubblicizzate? Copiate il link e lo spargete sui social, tra amici, conoscenti ecc..?

4- Vedo che per i libri c'è quasi sempre la doppia opzione, ovvero formato kindle o copertina. Autopubblicandosi su Amazon posso decidere di rendere disponibile il libro in entrambi i formati?

5- Per quanto riguarda i guadagni, premesso che non penso certo di guadagnare chissà che cosa con un mio libro, come funziona? Ad esempio, se il libro costa 5€ quale % si guadagna su ogni vendita?

6- Questa è solo una curiosità che ho sempre avuto, pubblicate con il vostro vero nome? Io sinceramente non saprei, probabilmente metterei il mio nome, però da una parte ho paura che se il libro dovesse essere un totale flop tutti verrebbero a conoscenza della mia figuraccia :D

 

Scusate per le tante domande, ma prima di fare questo passo vorrei saperne di più così!

Vediamo, in primis ti direi di farlo leggere a qualche persona fidata, giusto per avere un occhio esterno sul lavoro. Può essere avvilente ricevere una recensione negativa perchè hai notato tutto tranne quella frase che ti eri ripromesso di modificare ecc.
Non ho ancora pagato una lira, quindi direi di no. Certo, ci sono gli euro ora ma comunque nemmeno quelli ho pagato. Attenzione solo al fatto che le vendite generano reddito e quindi dovrai parlarne con comemrcialista o figure simili a fine anno, ma dipende dal tuo lavoro.
Per la pubblicità ci sono in primis un paio di opzioni come metterlo a zero euro o di scontarlo per un certo periodo. Certo, meno guadagni ma posto più alto in classifica. CI sono i classici canali social da sfruttare, ma sono un pò abusati e stalkerare i parenti non è la strada giusta. Poi c'è il discorso pubblicità, ads ecc ma quelli sono a pagamento e hanno bisogno di un capitolo a parte, già trattato sul forum.
Puoi pubblicare cartaceo e digitale, e direi che conviene.
Il guadagno sulla vendita lo imposti tu. Amazon ti dice il costo del libro in formato cartaceo e tu decidi quanto aumentare quel prezzo. Spenderesti 3,98€ per stampare? lo metti a 5€ e ci guadagni 1,02 €, semplice. Ovviamente sei un nuovo scrittore, quindi un malloppone a 34€ difficilmente lo venderai, fai attenzione. Non svenderti però!|

Si, pubblico a mio nome perchè nell'immaginario collettivo se "hai scritto un libro" beh, hai scritto un libro. Figuracce o meno. Tanto alla gente non frega più niente dopo 15 minuti, figurarsi dopo qualche anno!

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie!

Mi è venuta in mente un'altra domanda 😅

Per poter pubblicare su Amazon bisogna essere iscritti, giusto? Io su Amazon ho già il mio account, quindi per pubblicare il mio libro non devo creare un nuovo account?

Altra cosa, al mio account è associata la mia Postepay. Gli eventuali guadagni derivanti dalla vendita del mio libro me li manderanno quindi direttamente sulla mia Postepay?

Ah, poi Amazon ogni quanto paga? Ad ogni copia venduta o a cadenza settimanale, mensile ecc..?

Grazie mille!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Bojack88 ha scritto:

Per poter pubblicare su Amazon bisogna essere iscritti, giusto? Io su Amazon ho già il mio account, quindi per pubblicare il mio libro non devo creare un nuovo account?

 

Esatto. In fondo alla pagina principale di amazon.it troverai la sezione "Guadagna con Amazon". Nell'elenco c'è la voce "Pubblica con noi da indipendente". Clicca su quella e arriverai sulla pagina KDP: usa il tuo nome utente e la tua password abituali per entrare.

 

2 ore fa, Bojack88 ha scritto:

Altra cosa, al mio account è associata la mia Postepay. Gli eventuali guadagni derivanti dalla vendita del mio libro me li manderanno quindi direttamente sulla mia Postepay?

 

Ad Amazon serve un IBAN per i bonifici. Non so dirti se possono accreditare royalties anche su carte prive di IBAN. Però mi risulta che Postepay Evolution sia dotata di IBAN e quindi sarebbe adatta a questo scopo. Comunque, il conto su cui vuoi ricevere i pagamenti va inserito a parte: non c'entra con il metodo di pagamento che usi per fare acquisti (e non puoi compensare l'uno con l'altro, per esempio).

 

2 ore fa, Bojack88 ha scritto:

Ah, poi Amazon ogni quanto paga? Ad ogni copia venduta o a cadenza settimanale, mensile ecc..?

 

A cadenza mensile, 60 giorni fine mese. A fine giugno si incassano le royalties relative alle vendite realizzate nel corso del mese di aprile. I soldi arrivano sul conto tra il 29 e il 30 di ogni mese, con puntualità teutonica.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Perfetto! Ancora una volta, grazie mille!

Io ho associato al mio account Amazon una Postepay standard, quindi dovrò inserire il mio iban

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una curiosità, ma se io carico il mio romanzo su amazon, posso comunque continuare a spedire il manoscritto alle case editrici o essendo già pubblicato mi sto togliendo la possibilità di essere preso in considerazione da una big?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, jayhonjo ha scritto:

Una curiosità, ma se io carico il mio romanzo su amazon, posso comunque continuare a spedire il manoscritto alle case editrici o essendo già pubblicato mi sto togliendo la possibilità di essere preso in considerazione da una big?

Se sei un autore esordiente io ti consiglio comunque di iniziare con l'autopubblicazione.

 

Se fossi pubblicato, infatti, da una piccola/media casa editrice non avresti nessuna promozione e, anche nel caso di una grande casa editrice, non saresti certo tra gli autori di punta da promuovere.

 

Piuttosto, pubblica due-tre libri, creati la tua Community e poi proponiti a una grande casa editrice. 

  • Mi piace 1
  • Confuso 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Rodolfo Monacelli ha scritto:

Se sei un autore esordiente io ti consiglio comunque di iniziare con l'autopubblicazione.

 

Se fossi pubblicato, infatti, da una piccola/media casa editrice non avresti nessuna promozione e, anche nel caso di una grande casa editrice, non saresti certo tra gli autori di punta da promuovere.

 

Piuttosto, pubblica due-tre libri, creati la tua Community e poi proponiti a una grande casa editrice. 

 

grazie per la risposta, più che altro mi chiedevo se autopubblicandolo mi pregiudicavo la già remota possibilità di essere preso in considerazione da una casa editrice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chiedo scusa

Dovrei essere, a breve, al secondo libro con amazon.

Il primo l'ho fatto inserire da un esperto.

Per il secondo, forse invano, vorrei provarci io.

Le parti difficili credo siano soprattutto il formato da inserire, ma soprattutto la cd "gabbia" il dorso e la smarginatura.

E' davvero complicato? Voi che estremi avete inserito?

Grazie

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×