Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Casta Editore

Casta Editore

Post raccomandati

4 ore fa, Il Conte ha detto:

Grazie @Marco Ruffo attendiamo il responso di @Casta Editore allora.

In effetti concordo che per gli acquisti on line l'estratto sia fondamentale. L'ho già scritto in varie discussione e anche in un paio di post precedenti proprio in questa discussione: una decina di pagine scaricabili in pdf sarebbero perfette. Vedo che sul sito di Casta però non esiste questa opzione. Che tu sappia la CE sta lavorando in questa direzione oppure non è in linea con la sua strategia?

Ciao Conte, i tuoi interventi sono sempre interessati. Per quanto riguarda la copertina, finché il libro non avrà il suo codice Isbn, da parte nostra (come casa editrice) non verrà mostrata, poi l'autore naturalmente può decidere a chi farla visionare. Il mio consiglio è di aspettare il lancio ufficiale. Per quanto riguarda gli estratti... La creazione di una versione promo con alcune pagine in pdf è una soluzione che abbiamo già adottato per promuovere i nostri primi testi. Questa strategia ci ha permesso di proporre diverse presentazioni in più rispetto a quelle previste originariamente; online preferisco proporre estratti brevi e accattivanti sui social piuttosto che dieci pagine consecutive. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Casta Editore ha detto:

online preferisco proporre estratti brevi e accattivanti sui social piuttosto che dieci pagine consecutive. 

 

L'uno non esclude l'altro però.

Mettiamo che io visiti la vostra pagina FB e veda l'estratto del libro "Tizio, Caio ed il coso magico". Ora, ipotizziamo che attratto da questo estratto accattivante io venga reindirizzato sul vostro sito e mi metta a sfogliare il vostro catalogo (se non erro da qui a un anno parliamo dieci o quindici titoli), non sarebbe carino per me e utile commercialmente per voi se trovassi anche su vostro sito qualche estratto per ogni libro a catalogo?

Magari in questo modo oltre a comprare "Tizio, Caio ed il coso magico" metto nel carrello anche "L'invasione dei cosi" e "Un coso per caso". Oppure devo tornare sulla vostra pagina FB e cercare nello storico dei vostri post quello che contiene un estratto sul libro che ho trovato sul sito?

Non so se son riuscito a spiegarmi.

Il fatto è che i social (FB, Twitter, Instagram e anche WD) servono per comunicare e attirare l'attenzione del lettore ma con lo scopo di reindirizzarli sul vostro sito, dove possano sfogliare il vostro catalogo e comprare i vostri libri. Lo strumento catalizzatore, quello attraverso cui non solo venderete ma anche offrirete la panoramica più completa del vostro catalogo e della vostra linea editoriale è il sito.

Tutto questo per dire che secondo me non avere degli estratti, anche brevi, sul sito potrebbe essere un po' penalizzante per le vostre vendite.

 

È solo il mio parere personale, non voglio insegnare il mestiere a nessuno. È un consiglio da piccolo imprenditore, quale sono anche io, che a sua volta qualche anno fa si è trovato a fare questo tipo di esperienze con pagine social e siti internet. Oltre, ovviamente, a rappresentare ciò che mi piacerebbe trovare sul sito di una CE come lettore ed acquirente.

 

PS: @ElleryQ son tutti titoli inventati ovviamente :asd:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Il Conte ha detto:

È solo il mio parere personale, non voglio insegnare il mestiere a nessuno. È un consiglio da piccolo imprenditore, quale sono anche io, che a sua volta qualche anno fa si è trovato a fare questo tipo di esperienze con pagine social e siti internet.

Ne terrò conto, potrebbe essere un'idea. Per adesso nel nostro sito abbiamo previsto una breve sinossi delle opere edite.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Il Conte ha detto:

PS: @ElleryQ son tutti titoli inventati ovviamente :asd:

 

Peccato, avevo in mente di acquistare "Un coso per caso". :scapiangere:

Ok, mi automulto per l'O.T. :eheh:

  • Mi piace 1
  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, Casta Editore ha detto:

Ne terrò conto, potrebbe essere un'idea. Per adesso nel nostro sito abbiamo previsto una breve sinossi delle opere edite.

 

(y) mi fa piacere constatare ancora una volta, qualora ve ne fosse stato bisogno, la vostra professionalità ed apertura al confronto. Merce rara al giorno d'oggi purtroppo!

 

10 ore fa, ElleryQ ha detto:

 

Peccato, avevo in mente di acquistare "Un coso per caso". :scapiangere:

Ok, mi automulto per l'O.T. :eheh:

 

:hihi:

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Approfittando delle vacanze di Natale che sto trascorrendo a Reggio Calabria dalla nonna, ho avuto il piacere di conoscere di persona Giuseppe ed il resto del team di @Casta Editore che stanno giusto dall'altra parte dello Stretto. 

Il feeling con Giuseppe e gli altri è stato immediato, come del resto lo era già stato telefonicamente e via mail sia nelle discussioni sul contratto (durante le quali sono stato un gran rompi palle incontrando un Giuseppe molto disponibile e paziente) sia nella preparazione della copertina (per cui ringrazio il grafico visto che è stupenda!). 

Giuseppe mi ha fatto fare un giro degli uffici e degli archivi, spiegato un po' di aspetti tecnici del suo lavoro (stampe, numeri isdn, bollini siae ecc) e omaggiato di alcuni gadget oltre che di una copia dei libri già editi. 

 

A tal proposito aggiungo di aver letto praticamente in meno di un giorno l'ultimo titolo da loro pubblicato prima di Natale. Ho già fatto i miei complimenti sia a Giuseppe sia all'autrice perché il libro è davvero molto bello: ironico, divertente e con colpi di scena niente male. Ve lo consiglio sinceramente e lo farei anche se @Casta Editore non fosse il mio editore.  

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve! Sono tornato dall'esilio che mi ero imposto.

Prima di tutto, ciao @Marco Ruffo! Anch'io spero di andare presto alla sede della CE.

Tornando a ciò che volevo scrivere all'inizio, in queste ultime settimane, con lo staff di Casta Editore, abbiamo studiato la possibile copertina del mio romanzo.

Devo dire che è stata l'esperienza da autore più figa che ho vissuto, fino ad adesso è chiaro.

Ogni mio pensiero e ogni mia impressione è parte integrante del processo creativo, probabilmente lo staff ha messo una taglia sulla mia testa per via delle mie eterne indecisioni.

Subito mi hanno proposto due soluzioni, una più bella dell'altra, anzi, ancora non ho capito quale sia la migliore. 

Dopo qualche mia osservazione, immediatamente, si sono occupati di apportare molte modifiche, facendo praticamente una terza copertina. 

Le proposte sono realizzate di sana pianta, nessuna immagine free presa in giro, l'intero concept dietro l'immagine è stata fortemente ispirata dalla storia del mio libro, quindi sono certo che siano riusciti a percepire il messaggio che ho cercato di trasmettere nella mia storia. 

Adesso comunque devo scegliere, quindi scusate, torno sulla mia isola lontana.

 

PS. Ci vediamo a Modena :D 

 

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vedo con piacere che la giovane realtà @Casta Editore  si sta formando e sta crescendo mantenendo le promesse fin qui fatte; il sito ha un aspetto piacevole (anche se ancora manca una pagina con il catalogo), le scadenze vengono rispettate, i libri si trovano sia sul loro shop sia su Amazon e anche la CE è finalmente indicizzata come tale su questa piattaforma.

 

Son inoltre molto felice che Giuseppe sia riuscito a pubblicare entro Natale il nuovo libro: sembra una cosa da poco ma per una realtà neonata riuscire a gestire tutti gli imprevisti e i carichi di lavoro che l'intera filiera deve smaltire prima delle feste e uscire con il lancio sia cartaceo che on line è un risultato di cui esser fieri.

 

Sul loro sito gli autori sono adesso 4, ai quali direi che si possono aggiungere @errelogiudice  e @Marco Ruffo per un totale di sei autori: se non erro la CE aveva detto che avrebbe pubblicato una quindicina di libri entro fine 2018 e anche  in questo caso vedo che ci son tutti i presupposti per mantenere i progetti (6 autori a marzo). Lo ripeto, sembrerà una cavolata, ma significa che effettivamente Giuseppe ed il suo team avevano un piano ed una strategia ben precisa e la stanno seguendo tenendo la barra dritta.

 

A proposito degli autori: collegherei la pagina degli autori a quella dei libri e viceversa in modo da passare dalla bio dell'autore all'elenco dei suoi libri e a ritroso in un solo click.

 

Noto con piacere, tra le altre cose, che la nuova autrice che ha pubblicato a Natale non è sicula. Nulla contro gli amici isolani, ci mancherebbe altro, ma si direbbe che @Casta Editore stia guardando anche al di là dei propri confini regionali e questa è sicuramente una bella notizia.


A tal proposito però mi chiedo, collegandomi all'unico dubbio che ancora mi rimane, come verranno servite le librerie del nord senza un distributore nazionale? Lo chiedo anche alla luce dei costi di spedizione: pur volendo leggere uno dei vostri libri non mi accollerei mai 2,9 euro di spese di spedizione su Amazon o 1,5 sul vostro shop (che diventano 0€ per ordini superiori a 25 euro) senza sapere nulla di voi, dell'autore della storia ecc (ed è normale che io non sappia nulla di voi visto che siete appena nati e che gli autori sono esordienti). Almeno quando ordino in libreria non pago le spese di spedizione e pago il solo prezzo di copertina. Il vostro ultimo libro ha un prezzo di copertina di 12€ che salgono a 13,5 euro sul vostro sito e addirittura a 14,9 euro su Amazon.

Inoltre il fatto di essere ordinabili in libreria dona (dal mio punto di vista di lettore scettico) una certa professionalità al lavoro di una CE poiché sembra che qualcuno abbia già valutato che vale la pena lavorare con quella certa CE e distribuire i suoi libri. Mi rendo conto che possa essere una sensazione falsa, ma il mondo va così. Una volta in un film qualcuno disse (più o meno): Non importa se sei sposato, mettiti la fede al dito. La gente guardandoti penserà che se c'è una donna che ti sopporta abbastanza da sposarti, allora non devi poi essere tanto male.

 

Inutile nascondersi dietro ad un dito: tutti ormai siamo sensibili ai prezzi e temo che senza un distributore nazionale per potervi ordinare in libreria o senza mettere la spedizione gratuita online rischiate di raccogliere molto meno di ciò che state seminando, sia voi che i vostri autori, e questo sarebbe un peccato.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, Il Conte ha detto:

A tal proposito però mi chiedo, collegandomi all'unico dubbio che ancora mi rimane, come verranno servite le librerie del nord senza un distributore nazionale?

Caro Conte il tanto agognato distributore nazionale lo abbiamo trovato, entro il mese di gennaio (tempo di chiusura contrattuale) darò comunicazione ufficiale sul sito, sui social e naturalmente chiederò alla staff WD di aggiornare il mio profilo. Per quanto riguarda l'autrice di Milano, in programma ad inizo di febbraio avremo due presentazioni al "nord" alle quali sarò presente personalmente. Per adesso la distribuzione nelle "sue zone" riguarderà le librerie indipendenti (con il distributore arriveremo anche nelle librerie di catena, per la cronaca nelle librerie di catena delle "nostre zone" siamo presenti anche senza distributore ma soltanto grazie ai rapporti umani che riusciamo a creare impegnandoci personalmente nella promozione delle nostre opere). Spero che il tuo prossimo whiskey lo sorseggerai leggendo uno dei nostri libri:D (a titolo informativo entro Marzo saranno 4 i nuovi ad entrare in famiglia: 2 fantasy, 2 grotteschi).

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Casta Editore ha detto:

alla staff

refusoxD@Il Conte (con la scusa ho provato a taggare con la @, ho appena capito come si fa:asd::eheh: scusate ma non sono tanto social, mi sto "istruendo" per cause di forza maggiore)

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, Casta Editore ha detto:

Caro Conte il tanto agognato distributore nazionale lo abbiamo trovato, entro il mese di gennaio (tempo di chiusura contrattuale) darò comunicazione ufficiale sul sito, sui social e naturalmente chiederò alla staff WD di aggiornare il mio profilo.

 

@Casta Editore ma che bella notizia! So che posso risultare rompiscatole a volte, motivo per cui apprezzo in maniera particolare il tempo che dedicate a rispondermi. Posso assicurarvi che il mio non è un accanimento nei vostri confronti, quanto piuttosto un'affettuosa attenzione con cui vi seguo. Rompo le scatole anche ad altre CE, non preoccupatevi :-P

Tornando IT: attendo con estrema curiosità di vedere chi sarà il vostro distributore. Domanda: una volta firmato con il distributore, quanto ci vorrà per essere a catalogo in una di queste librerie a catena? Lo chiedo per farmi un'idea di quando potrò finalmente ordinare uno dei vostri libri :-D

 

10 minuti fa, Casta Editore ha detto:

Per quanto riguarda l'autrice di Milano, in programma ad inizio di febbraio avremo due presentazioni al "nord" alle quali sarò presente personalmente. Per adesso la distribuzione nelle "sue zone" riguarderà le librerie indipendenti.

 

Un grosso in bocca al lupo all'autrice di Milano e anche a voi per la trasferta nordica. Per darvi un'idea di cosa vi attenderà al vostro arrivo vi segnalo questo storico documentario su Milano.

 

13 minuti fa, Casta Editore ha detto:

Spero che il tuo prossimo whiskey lo sorseggerai leggendo uno dei nostri libri:D (a titolo informativo entro Marzo saranno 4 i nuovi ad entrare in famiglia: 2 fantasy, 2 grotteschi).

 

Wow! Ancora più complimenti allora. Resterete sui 15 libri entro fine 2018 o pensate di pubblicarne di più? O magari meno? Tutti i vostri autori saranno presenti a Modena?

 

PS: cosa intendete esattamente con genere grottesco?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, Il Conte ha detto:

Wow! Ancora più complimenti allora. Resterete sui 15 libri entro fine 2018 o pensate di pubblicarne di più? O magari meno? Tutti i vostri autori saranno presenti a Modena?

 

PS: cosa intendete esattamente con genere grottesco?

12 libri forse, vedremo. Le opere pubblicate entro Marzo le porteremo al buk di Modena, gli autori personalmente se riusciranno a far incastare i loro impegni lavorativi ecc. verranno tutti.

Per grottesco intendo quello che il termine esprime ma le due opere che pubblicheremo saranno diverse radicalmente se pur appartenenti allo stesso filone letterario che appunto io identifico nel grottesco (una narrativa bizzarra, paradossale, comica, caricaturale ecc.).

Per quanto riguarda il catalogo delle librerie di catena il discorso è più complesso:  le nostre opere sono già a catalogo come opere in commercio ed ordinabili (anche dalle librerie di catena), ma i librai che hanno un marchio non richiedono volumi che non sono nel catalogo di uno dei distributori con i quali hanno accordi; in pratica non trattano direttamente con le CE.

Per i librai indipendenti il discorso cambia: il lettore ordina un libro Casta Editore (noi spediamo anche una sola copia) ed il libraio effettua la richiesta direttamente alla CE. Purtroppo le librerie prive di marchio sono davvero troppo poche.

Sempre a disposizione @Il Conte.

 

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, Casta Editore ha detto:

Per i librai indipendenti il discorso cambia: il lettore ordina un libro Casta Editore (noi spediamo anche una sola copia) ed il libraio effettua la richiesta direttamente alla CE. Purtroppo le librerie prive di marchio sono davvero troppo poche.

 

Quando spedite alle librerie i costi di trasporto chi li paga? Il lettore che volesse acquistare dal vostro shop paga 1,5 euro mentre su Amazon paga addirittura 2,9 euro. E la libreria?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Il Conte ha detto:

E la libreria?

Alla libreria spediamo noi sempre al costo di euro 1,50 (a meno che non vi siano diversi accordi sulle percentuali). Se la libreria dovesse ordinare più di un volume la spedizione sarebbe gratuita anche per il libraio. Dipende poi dal libraio far pagare o meno al cliente la spedizione nel caso di un singolo ordine.

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho iniziato da qualche giorno a lavorare sull'editing con @Casta Editore. Giuseppe mi ha girato un file .doc molto dettagliato con note a margine, revisione della punteggiatura e dei refusi e ovviamente consigli su cosa smagrire, rielaborare o spiegare meglio. 

Ci ho messo più di una settimana solo per rivedermi tutte le note e apportare le modifiche che ritenevo utili. Ho aggiunto a mia volta dei commenti per le modifiche/suggerimenti che ho scelto di non seguire.

Sono molto contento del supporto ricevuto dal team di @Casta Editore che mi ha supportato anche telefonamente per discutere di alcuni punti di editing che a una prima lettura non avevo colto. 

 

Adesso ristamperò il file per valutare l'effetto delle modifiche apportate: ho la sensazione che siano state anche sostanziali e devo metabolizzarle per bene. 

 

Dopo questa rilettura e le successive modiche rimanderò indietro il file con tutti i commenti da me aggiunti e passaremo alla seconda fase si editing.

 

Vi tengo aggiornati.  

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle ‎29‎/‎12‎/‎2017 at 21:17, errelogiudice ha detto:

Adesso comunque devo scegliere, quindi scusate, torno sulla mia isola lontana.

 

Come sta andando sulla tua isola lontana? Hai scelto la copertina?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate, il ritiro è stato più lungo del previsto.

Ho scelto la copertina e sono molto contento del risultato. In questi giorni stiamo lavorando all'editing del libro. Nonostante qualche minaccia di morte da parte dell'editor devo dire che il rapporto è migliore di quanto mi potessi aspettare. Potrei quasi dire che siamo diventati amici :D

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Il Conte ha detto:

 

hahahahah lo avete messo sotto torchio a lavorare?

Certamente. Deve impegnarsi anche lui, per raggiungere risultati bisogna lavorare di squadra!!!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, errelogiudice ha detto:

Potrei quasi dire che siamo diventati amici

Presto avremo il piacere di incontrarci personalmente... Potrai comprare la mia amicizia offrendomi un cannolo alla ricotta con granella di pistacchio e cioccolato!:ballo:xDxD

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@errelogiudice  come sta procedendo l'editing quindi? Lo chiedo anche a @Marco Ruffo che se non erro è nella tua stessa fase.

 

Si tratta di correzione bozze o di vero editing? Immagino sia chiara a tutti la differenza, molte CE si limitano alla correzione bozze (errori grammaticali, refusi, ripetizioni, punteggiatura) e spesso facendo un lavoro veramente misero. Ovviamente mi riferisco sia a CE indipendenti sia ai grandi nomi (autori ed editori). Poche CE entrano nel merito del vero editing chiedendo tagli, adattamenti, ulteriori sviluppi di trama/personaggi/rapporti ecc. A volte si tratta anche di chiedere di rivedere alcuni aspetti per adattarli allo stile della CE o al pubblico ecc.

 

Di che editing parlate voi? State procedendo solo a eliminare refusi o siete anche entrati nel merito di incongruenze nella trama e finali da rivedere ecc??

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Il Conte ha detto:

Di che editing parlate voi? State procedendo solo a eliminare refusi o siete anche entrati nel merito di incongruenze nella trama e finali da rivedere ecc??

Cerchiamo di fare un po' tutto quello che hai riassunto in breve caro @Il Conte. Sempre mettendo in primo piano la volontà dell'autore. L'autrice che ha segnato il nostro esordio per esempio ha seguito il mio consiglio sul finale e altre considerazioni sui personaggi del romanzo; con @Marco Ruffo oltre a rivedere i refusi, le ripetizioni ecc. stiamo ragionando insieme sullo stile di scrittura da adottare e su alcune parti del racconto che a mio avviso vanno snellite o su alcune che lui vuole ampliare; @errelogiudice non può ancora rispondere alla tua domanda perché il primo file con il primo step di editing lo riceverà a breve, abbiamo parlato telefonicamente su alcuni aspetti da rivedere in generale. Dicevo proprio ieri ad uno dei miei autori che anche grazie ai loro consigli si migliora, il mio obiettivo è quello appunto di migliorare. Mai sentirsi arrivati!!! 

P.s. ricorda Conte che tutto il lavoro di editing viene svolto completamente a titolo gratuito e che Casta Editore è totalmente free (cerco di fare l'impossibile perché tutto fili liscio, non mi sento però infallibile).

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 17/1/2018 at 10:25, Il Conte ha detto:

 

hahahahah lo avete messo sotto torchio a lavorare?

Aiutooo

Come ha già risposto il signore oscuro, non ho ancora avuto modo di cominciare a lavorare sul mio libro dopo l'editing. PrayforErre.

13 ore fa, Casta Editore ha detto:

Presto avremo il piacere di incontrarci personalmente... Potrai comprare la mia amicizia offrendomi un cannolo alla ricotta con granella di pistacchio e cioccolato!:ballo:xDxD

Yeeeee

  • Mi piace 1
  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, Casta Editore ha detto:

Il lavoro di editing viene svolto completamente a titolo gratuito e che Casta Editore è totalmente free

 

Questo denota sicuramente la vostra professionalità di cui io ero rimasto colpito già in altri scambi di opinione. Sono poche le discussioni in cui intervengo, non perché io abbia preso di mira le CE a cui pongo domande o quesiti, ma perché le ritengo parte di una ristretta e selezionatissima cerchia di CE che dimostra entusiasmo e professionalità. Ciò che mi piace di questo forum è la possibilità di scambiarsi opinioni e consigli volti alla comune crescita. Non tutti lo capiscono purtroppo e tendono ad infiammarsi non appena qualcuno pone domande spinose o fa semplici osservazioni di fatto, voi grazie al cielo rientrate nel novero dei professionisti con cui è possibile avere uno scambio costruttivo di opinioni. Vi ringrazio per questo.

 

Tornando IT, mi fa piacere vedere che @Casta Editore entri anche nel merito di finali, personaggi, lungaggini e approfondimenti. Mi piace anche che il lavoro sia fatto di concerto con gli autori stessi, tenendo in considerazione anche la loro volontà. In questo modo di operare son sicuro che, come da voi detto, la CE possa crescere e migliorare ma allo stesso modo spero che l'autore sappia porsi con la consapevolezza che nella vita non si è mai arrivati. Purtroppo, gli autori spesso hanno un ego troppo voluminoso per notare i difetti del proprio lavoro o magari mancano semplicemente di esperienza. La bravura di una CE sta anche nel selezionare autori professionali (che è diverso da professionisti) con cui collaborare ed arrivare insieme al risultato migliore per entrambi.

  • Mi piace 2
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora, il processo di editing è abbastanza strutturato e non è per nulla fatto all'acqua di rose. 

Nel file che mi è stato girato per il primo step di revisione, @Casta Editore entrava nel merito sia di refusi, ripetizioni e solite cose da correzione di bozze, sia di aspetti strutturali del testo. In particolare Giuseppe mi ha suggerito di snellire una parte che non lo convinceva, di togliere alcuni riferimenti e mi ha chiesto di rivedere una parte che non era coerente con quanto raccontato in un altro capitolo. 

Siamo all'inizio e già abbiamo fatto un lavoro enorme, ve lo posso assicurare. 

Dopo aver apportato le modifiche da lui suggerite (almeno quelle che ritenevo di apportare dopo essermi confrontato con Giuseppe), l'editor mi ha suggerito di ristampare tutto il mio romanzo e di leggere dall'inizio tutto. Lo sto facendo da quasi dieci giorni (in realtà lo sto facendo insieme a quella santa della mia ragazza che a sua volta rilegge ciò che io rileggo) e entro la metà della prossima settimana manderò la versione da me rivista alla CE.

L'editing non si fermerà qui ovviamente perchè il mio file finirà ancora una volta nella mani di Giuseppe che vuole dire la sua, oltre che in quelle di altri due suoi collaboratori esterni. Seguirà un nuovo invio a me per apportare/valutare le nuove modifche, una ristampa e rilettura da parte mia e poi da lì decideremo insieme se siamo o meno pronti per andare in stampa. 

Parliamo di due mesi di lavoro di un team di persone tutto sommato ben nutrito, di cui l'autore è parte integrante ed attiva e fa la sua fetta di lavoro, come è giusto che sia.

In tutto ciò stiamo anche lavorando alla quarta di copertina concentrandoci sul target di lettori che potrebbe avere la mia storia e cercando di "parlare a loro".

 

Penso di aver detto tutto.

 

Ciao.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, Marco Ruffo ha detto:

Allora, il processo di editing è abbastanza strutturato e non è per nulla fatto all'acqua di rose. 

Nel file che mi è stato girato per il primo step di revisione, @Casta Editore entrava nel merito sia di refusi, ripetizioni e solite cose da correzione di bozze, sia di aspetti strutturali del testo. In particolare Giuseppe mi ha suggerito di snellire una parte che non lo convinceva, di togliere alcuni riferimenti e mi ha chiesto di rivedere una parte che non era coerente con quanto raccontato in un altro capitolo. 

Siamo all'inizio e già abbiamo fatto un lavoro enorme, ve lo posso assicurare. 

Dopo aver apportato le modifiche da lui suggerite (almeno quelle che ritenevo di apportare dopo essermi confrontato con Giuseppe), l'editor mi ha suggerito di ristampare tutto il mio romanzo e di leggere dall'inizio tutto. Lo sto facendo da quasi dieci giorni (in realtà lo sto facendo insieme a quella santa della mia ragazza che a sua volta rilegge ciò che io rileggo) e entro la metà della prossima settimana manderò la versione da me rivista alla CE.

L'editing non si fermerà qui ovviamente perchè il mio file finirà ancora una volta nella mani di Giuseppe che vuole dire la sua, oltre che in quelle di altri due suoi collaboratori esterni. Seguirà un nuovo invio a me per apportare/valutare le nuove modifche, una ristampa e rilettura da parte mia e poi da lì decideremo insieme se siamo o meno pronti per andare in stampa. 

Parliamo di due mesi di lavoro di un team di persone tutto sommato ben nutrito, di cui l'autore è parte integrante ed attiva e fa la sua fetta di lavoro, come è giusto che sia.

In tutto ciò stiamo anche lavorando alla quarta di copertina concentrandoci sul target di lettori che potrebbe avere la mia storia e cercando di "parlare a loro".

 

Penso di aver detto tutto.

 

Ciao.

Wow. Lo considero come un anticipo su quello che mi aspetta.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×