Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Bastet

Il Trampolino

Post raccomandati

2 ore fa, Gianlu ha detto:

in aggiunta a un passaggio inquietante della testimonianza di Bastet ("tutti hanno il diritto di essere pubblicati")

 

In realtà lo stesso Murgia lo ha sostenuto più volte, anche qui sul forum. Credo sia proprio la mission de Il Trampolino...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Gianlu ha detto:

Scusate, ma c'è qualcuno che sia stato rifiutato da questa CE? E' vero che io ho inviato mesi fa il manoscritto e (per fortuna) non sono mai stato contattato, ma la percentuale di soli utenti WD che hanno avuto a che fare con loro in merito a una proposta di edizione, in aggiunta a un passaggio inquietante della testimonianza di Bastet ("tutti hanno il diritto di essere pubblicati"), fa riflettere ancora di più sul loro modus operandi (addirittura promettevano, o lasciavano intendere, valutazioni in 10 giorni, se non ricordo male).

Io sono stato rifiutato. Devo, però, dire che me lo aspettavo, dal momento che il mio testo è eccessivo, estremo e provocatorio, affronta in modo politicamente scorretto certe tematiche e sono convinto che qualunque altra casa editrice si sarebbe rifiutata di pubblicarlo. Il dr. Murgia, comunque, mi telefonò chiedendomi delucidazioni sul mio romanzo e sugli intenti che mi ero proposto mentre lo scrivevo. Ricordo che mi chiese a quale tipo di pubblico intendevo proporre il romanzo.  In seguito, ho ricevuto il rifiuto con la motivazione allegata. Nell'e-mail da me ricevuta si specificava che il dr. Murgia, però, voleva parlare con me sulla questione del rifiuto. Considerando, però, che in quei giorni avevo purtroppo perso mio padre, non ero nello stato d'animo adatto e risposi dicendo di non essere interessato. Questo è quanto. In ogni caso, lo ripeto, io sono stato rifiutato. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, Giuseppe Milisenda ha detto:

A questo punto mi scuso con tutti gli utenti per averne parlato bene.

Nessun problema. L'ingenuità è cosa rara e tutt'oggi ancora apprezzabile, a mio modo di vedere.

Questo post le fa onore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ElleryQ ha detto:

 

In realtà lo stesso Murgia lo ha sostenuto più volte, anche qui sul forum. Credo sia proprio la mission de Il Trampolino...

 

Il tono spesso canzonatorio e provocatorio del signor Murgia (corredato di una irritante profusione di pupazzetti ed emoticons) mi ha più volte spinto a saltare a pie' pari i suoi interventi e a concentrarmi sulle esperienze degli altri utenti, quindi che questa forma democratica di editoria fosse a tal punto esplicita mi era sfuggito. Diversamente, non mi sarei disturbato a mandare loro il mio manoscritto, che spero vivamente resti ignorato o sia andato perso nei meandri dei loro server, posto che ne abbiano.

  • Mi piace 4
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla luce delle nuove scoperte, mi domando se sia giusta la permanenza di questa casa editrice presso la zona "Da testare".

  • Mi piace 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
56 minuti fa, Leone ha detto:

Alla luce delle nuove scoperte, mi domando se sia giusta la permanenza di questa casa editrice presso la zona "Da testare".

Io però so di persone che si sono trovate relativamente bene. Il fatto che non intervengano su questo Forum non può essere pregiudizievole. Io prima avevo espresso un parere positivo, nonostante le perplessità avanzate da molti. Ora mi affido a un punto interrogativo in attesa di  nuove testimonianze. E' una di quelle case editrici che comunque nel bene o nel male suscita curiosità. Con me si sono comportati in modo educato e professionale, però poi non ho avuto modo di approfondire il rapporto. Immmagino che anche la Mondadori avrà delle controversie con qualcuno... ai posteri...

Io ho avuto un'esperienza tragica con la casa editrice A. (che non è il Trampolino, ma il cui nome inizia per "A") che ha pubblicato il mio primo libro (ora ritirato dal commercio su mia richiesta e in attesa di pubblicazione con altra CE), ma questo non vuol dire che altri si possano essere trovati bene (anche se ne dubito, non essendo l'unico).  A me piacerebbe avere un confronto pubblico con il responsabile della CE con cui mi sono trovato malissimo (quello con la A.): avere la possibilità di pubblicare le e-mail, le ricevute, le testimonianze,... ma non perchè possiate credere a me, ma per dare la possibilità a chi legge di valutare oggettivamente, perchè so che il mio punto di vista può essere personale. La bellezza di questo forum è quella che offre la possiblità di raccogliere esperienze e che in molti casi offre soprattutto un confronto tra le parti.

Tornando al Trampolino, mi dispiace che non ci siano al momento altre testimonianze esplicite.    

 

  • Mi piace 1
  • Triste 1
  • Non mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quel che ho sempre letto, in primis qui e poi da loro, ho voluto credere che fosse tutto un equivoco.

In parte ci spero ancora! Eppure da quel che accade, ritardi enormi nelle valutazioni e fondamentalmente poche cose concrete, credo che il problema sia uno:

Una ce non può essere gestita come una azienda.

È qualcosa di diverso, con impegno e motivazioni differenti.

Sono in attesa oramai da 8 mesi, contro i10 giorni promessi e oltre a fare alle promesse, la situazione è, fino ad oggi, sempre e solo blindata, soprattutto chiusa nei meandri del workplace.

Davvero un peccato.

 

  • Triste 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, DanZac ha detto:

Da quel che ho sempre letto, in primis qui e poi da loro, ho voluto credere che fosse tutto un equivoco.

In parte ci spero ancora! Eppure da quel che accade, ritardi enormi nelle valutazioni e fondamentalmente poche cose concrete, credo che il problema sia uno:

Una ce non può essere gestita come una azienda.

È qualcosa di diverso, con impegno e motivazioni differenti.

Sono in attesa oramai da 8 mesi, contro i10 giorni promessi e oltre a fare alle promesse, la situazione è, fino ad oggi, sempre e solo blindata, soprattutto chiusa nei meandri del workplace.

Davvero un peccato.

 

Cosa attendi da 8 mesi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Flaterik ha detto:

Cosa attendi da 8 mesi?

Un responso. Quanto meno per correttezza.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non tutte le case danno un responso, tuttavia loro lo danno sempre a quanto pare. Se c'e' una cosa che non gli manca e' la comunicazione con gli autori. Magari ricontattali per sapere se hanno ricevuto o qual'e' il responso

  • Non mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, DanZac ha detto:

Una ce non può essere gestita come una azienda.

Ovvio, sarà la musa ispiratrice degli autori a far tornare i conti a fine anno.

  • Mi piace 3
  • Divertente 2
  • Grazie 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon giorno a tutti, qualcuno sa che fine ha fatto il Trampolino? E' da qualche giorno che il loro sito è stato sospeso.

  • Mi piace 1
  • Confuso 1
  • Divertente 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 14/8/2018 alle 08:44, pial ha detto:

Buon giorno a tutti, qualcuno sa che fine ha fatto il Trampolino? E' da qualche giorno che il loro sito è stato sospeso.

I siti sono online, ho controllato. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti ha ripreso a funzionare ieri mattina. Ma anche la settimana prima era stato sospeso per una giornata (solo iskoob).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io sono stata una delle prime a dessere contata da lui, ma alla lettura del contratto il mio segnale interno ha cominciato a lampeggiare e ho provato ad informarmi e avevo ragione.. lui si erasempre dimostrato disponibile... ma alla fine ho detto no. e vedo che a distanza di un anno....ho fatto la scelta giusta. mi dispaice per te ....spero che tu stia bene:)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti,

la CE mi ha risposto dopo circa 3 mesi dalla data di spedizione del manoscritto, dicendomi che lo avrebbero valutato e lo hanno fatto, accentandolo. In allegato mi hanno inviato una scheda precisa e ricca di consigli riguardo all'editing. La cortesia e la professionalità non sono sindacabili, lo stesso non vale per il contratto. I vantaggi per l'autore sono minimi, mentre l'editore ha l'esclusiva su tutti i diritti presenti e futuri del tuo libro per almeno 5 anni e può farci quello che vuole, anche smettere di pubblicarlo ed usarlo per altri fini commerciali. Le clausole del contratto sono infinite e arzigogolate, non ti senti tranquillo a firmarlo. Per questo ho risposto alla CE che non intendo pubblicare con loro. Mi dispiace veramente, perché pensavo di avere trovato un porto sicuro e leggere i commenti in questo blog non mi hanno tolto i dubbi che avevo, anzi. Spero che andando avanti nel tempo la CE modifichi le sue regole contrattuali, rendendole più flessibili, cosicché un autore venga invogliato a pubblicare il suo libro e non a tirarsi indietro. Mi auguro di essere stato utile!

  • Mi piace 7
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pial ha detto:

è nato Il Trampolino Grop,

 

Intendi "Group", giusto?

Vedo, infatti, che oltre a editoria ora si occupano anche di musica e cinema. Attendiamo testimonianze effettive per saperne di più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' sparita anche la Minetti, ho provato a chiederle novità sul Motivazionario, ma il suo staff è stato molto vago.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cercando qualche informazione sul trampolino, mi son imbattuta nel nuovo sito che pare una sorta di Saranno famosi, in cui si insegna cinema e musica, più la solita sezione libri ( c'è pure in sede la zona relax col biliardo! ). Successivamente son entrata qui ( non sapevo manco la casa editrice fosse stata spostata di sezione ) e leggo l'intervento di @Bastet .  Mamma mia, i brividi, davvero.

A questo proposito, ma se un contratto ha clausole vessatorie, ricordo che può esserne chiesta la nullità in tribunale. Capisco che nel caso sopracitato, si volesse solo terminare al più presto la pessima avventura, ma putacaso ci fossero altre situazioni simili in ballo, invece che pagare sottobanco si può pagare un avvocato per una causa, e se sono in molti a far causa tutti insieme, si può dare una bella scoppola a questo individuo.

Mandai una raccolta di poesie a Il trampolino, più per testarne il modus operandi che per voglia di esser pubblicata con loro. Ricordo ancora con perplessità la telefonata che mi fece il Dott. Murgia ( tenendomi un'ora in linea ) perchè avevo scritto su questo forum una critica al loro contratto ( che non avevo letto, ma di cui si parlava ) che prevedeva per l'editore di poter disporre dell'opera opzionata a proprio piacimento in pratica, decidendo il prezzo di copertina a seconda dei periodi. Al telefono dissi all'editore che una simile clausola non l'avrei mai accettata, che nel contratto va scritto il prezzo di copertina e che gli sconti vanno concordati con l'autore. Ma Murgia sosteneva che una volta firmato il contratto, lui poteva anche mettere il libro a un euro se avesse voluto, senza "perder tempo" a comunicarlo all'autore. Che lui è un uomo di mondo, che lui è un esperto di marketing, che lui qui, che lui li.

Una conversazione un pò pesante, senza possibilità di contraddittorio, perchè lui era quello che ne sa, e io solo un'aspirante scrittrice. 

Però l'uomo esperto di marketing che chiama gente che vorrebbe pubblicare con lui perchè esprime critiche pubbliche, e poi si raccomanda che la conversazione telefonica rimanga segreta, mi ha fatto specie più di tutto.

In seguito scrissi di non voler saper nulla della valutazione e che avrei pubblicato altrove. 

E l'ho scampata.

Ma ammetto che i toni da imbonitore, prevaricanti e fintamente sapienti, avranno fatto leva su un sacco di povera gente.

 

  • Mi piace 13
  • Triste 1
  • Grazie 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, claire666 ha detto:

ma se un contratto ha clausole vessatorie, ricordo che può esserne chiesta la nullità in tribunale.

 

Se non erro ciò può essere fatto se tali clausole non sono richiamate a riepilogo del contratto e confermate con firma apposita e distinta (rispetto alla firma di accettazione contrattuale generica).

 

5 ore fa, claire666 ha detto:

e se sono in molti a far causa tutti insieme,

 

Credo anch'io che la class action sia la soluzione migliore in determinati casi.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ElleryQsi alla fine si dovrebbe vedere il contratto fatto e firmato, son abbastanza certa però che taluni individui, a sentir nominare tribunali e cause avrebbero fatto marcia indietro sulla richiesta della penale, anche perchè contemporaneamente offrivano lavoro in nero e manco pagavano.

Però si, spero vivamente si faccia una class action e che altre esperienze vengano a galla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I contratti che Murgia ha, da quanto mi ha comunicato un suo ex collaboratore, in parte dovrebbero essere private scritture e in parte contratti stipulati con Il Trampolino Ltd, A parere del mio avvocato, in Italia i contratti non dovrebbero aver alcun valore a meno che non siano stati stipulati e registrati nella sede di Londra, mentre per le private scritture, una volta registrate, hanno valore legale.

Per quanto mi riguarda ho già dato mandato al mio legale di procedere nei loro confronti e ho già avuto adesione anche da parte di uno degli ex collaboratori.

  • Mi piace 8
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon giorno a tutti, se c'è qualcuno che ha riscontrato problemi con Il trampolino e vuole rescindere il contratto senza pagare penali, mi può contattare privatamente, per accordarci su come procedere in gruppo.

Raccontate anche a questa community le vostre esperienze, sia positive che negative, per aiutare altri aspiranti scrittore a capire come opera Il trampolino.

  • Mi piace 12
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, pial ha detto:

Buon giorno a tutti, se c'è qualcuno che ha riscontrato problemi con Il trampolino e vuole rescindere il contratto senza pagare penali, mi può contattare privatamente, per accordarci su come procedere in gruppo.

Raccontate anche a questa community le vostre esperienze, sia positive che negative, per aiutare altri aspiranti scrittore a capire come opera Il trampolino.

Perchè, che è successo??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buona sera, @alessandro999, di solito ci piacerebbe che i nuovi iscritti si presentassero prima in Ingresso al resto della comunità. Circa questa casa editrice e cosa sia, ti consiglio di leggere con attenzione le testimonianze dirette di chi ha avuto esperienza. Per tua maggiore praticità ti posso dire che nelle ultime 4 pagine circa ne troverai di significative, mentre le prime sono perlopiù opinioni generiche, di quando la CE aveva appena iniziato l'attività e non vi erano riscontri diretti degli utenti. 

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon giorno,

c'è qualcuno che è stato alla Prima Convention Nazionale del Trampolino programmata per il 12 ottobre 2018?

Si possono avere informazioni sulla Nuova Chat? Come si fa per entrare e partecipare alla conversazione?

Grazie a chi è in grado di dare informazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@pial

Io sono tra quelli che ha creduto nella prospettiva dei libri alla Mondadori, della lettura in tre mesi, alla chiamata del direttore della CE, insomma...

sono uno di quelli che, a oggi, non ha ancora avuto una risposta. Ed è passato un anno!

 

E sono sempre uno di quelli che chiedeva, da un po' di tempo a questa parte, avendo oltretutto intrapreso accordi con un'altra CE, di essere cancellato dal quel fantastico mondo che è Workplace!

Non sono mai stato un dipendente dell'azienda Il Trampolino, eppure l'unico modo per non far parte del loro staff è stato chiedere la cancellazione al direttore della CE, che nonostante la richiesta non aveva mai cancellato il mio account.

 

Ebbene, auguro a tutti i loro autori che la situazione possa davvero migliorare. E che un domani possa esserci la possibilità di inviare loro, come a ogni CE che si rispetti, un altro manoscritto, se avranno piacere a leggere ancora nuove proposte, senza remore o retropensieri.

 

Oggi hanno finalmente chiuso l'accesso a questo portale aziendale, che nulla ha a che fare con il mondo dell'editoria: sono tutti sul chi va là, convinti che in ogni angolo ci sia un attacco al loro operato e che tutti vogliano in qualche modo ostacolare un progetto straordinario.

Ora, per entrare in quel portale aziendale serve farne richiesta. Nessuna CE, che io sappia, richiede questo. È richiesta al massimo una mailing list alla quale appartenere, ma per promuovere i libri e invogliare le persone a leggerli.

Sui loro contratti, a detta del responsabile della CE, domani metteranno anche obbligatorio ricevere, tra le 10 copie gratuite del proprio libro, una di un altro autore...

In breve, nove sono copie tue,  una è di un altro autore...

E ci si chiede come non si comprenda la bontà del progetto...

... forse il problema è proprio che, volendo fare musica, video, arte in genere e letteratura, il progetto è troppo vasto e al momento mal diviso.

Questa è stata la mia personale esperienza, sia chiaro.

 

A parte le promesse che tutti conosciamo, l'unica novità che c'è stata fin'ora è un atteggiamento di chiusura e di continuo attrito con chi provi a dire la sua. Tutto qui.

 

Felice di essere libero.

  • Mi piace 11

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×