Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Jair Ohmsford

Print on demand - quale scegliere ?

Post raccomandati

Ciao a tutti!

Sto completando un paio di opere abbastanza brevi, sulle quali dovete considerare che:

1) Non mi interessa una grandissima diffusione e non miro a comparire nelle librerie (Se poi capita non è che mi faccia schifo ovviamente ;) )

2) Vorrei pubblicarle e venderle per auto-finanziare altri progetti (non miro a guadagni incredibili, mi basta veramente poco)

3) E' fondamentale per me avere chiarezza, semplicità di utilizzo e possibilità di controllare i guadagni quando voglio.

4) Le mie opere sono al massimo di 70 pagine, anche meno.

5) L'eventuale promozione online delle opere non è un problema: ho già gli strumenti adatti, so come fare e come muovermi :D

Ora, a parte Lulu, mi è stato consigliato anche Boopen.

La differenza sembra, a parte il fatto che è un servizio italiano, la presenza di un contratto scritto che vincola l'autore per cinque anni. Inoltre fanno da agenti intermediari nel caso in cui un'opera desti grande interesse al pubblico, proponendola loro stessi ad altri editori più grandi. Questo aspetto per me è marginale.

So però che ci sono anche altri servizi analoghi, come ilmiolibro.it

Vorrei avere qualche informazione da chi li ha provati o da chi ne sa più di me.

Grazie a chi mi risponderà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci sono case editrici che cercano anche manoscritti brevi da 70 pagine :D

Parlando di questi siti, ti sconsiglio personalmente lulu, le spese di spedizione sono altissime, fossi in te eviterei anche Boopen, non ritengo sia conveniente essere legato con un contratto, potresti sempre cambiare idea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ci sono case editrici che cercano anche manoscritti brevi da 70 pagine :D

Parlando di questi siti, ti sconsiglio personalmente lulu, le spese di spedizione sono altissime, fossi in te eviterei anche Boopen, non ritengo sia conveniente essere legato con un contratto, potresti sempre cambiare idea.

Ti ringrazio per i consigli :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Io ho provato Lulu e mi sono trovata benissimo, ti fai tutto tu, scegli copertina, impaginazione, formato ecc. se non hai grosse pretese e punti a farti conoscere da solo nel web, secondo me offre un buon servizio.

Gli inconvenienti principali sono due:

- spese di spedizione alte perchè i libri arrivano dall'estero (ma se ripartite per il numero di copie ordinate, contando che da 25 in su si ottiene uno sconto notevole, alla fine non pesano poi tanto)

- fornisce solo ISBN americano e quindi i libri non possono essere venduti nelle librerie italiane, se non nel reparto libri stranieri

Per il resto, come detto, le copie costano pochissimo, la qualità di stampa è buona e consegnano velocissimamente

Ho provato anche Boopen. Il contratto è vero che vincola per 5 anni, ma può essere sciolto in qualunque momento, però devo dire che sono lentissimi.

Ho mandato la mia raccolta di poesie all'inizio di agosto, ho ricevuto la copia di prova per l'approvazione dopo più di un mese, ho dato l'Ok e ancora non mi hanno pubblicato. Ho mandato una mail qualche giorno fa e dicono che stanno valutando ... ma non era un print on demand? ò.ò

Comunque di buono c'è che l'ISBN è italiano e gratuito, e appunto c'è questa opzione di essere proposti ad editori seri, così dicono... purtroppo ancora non ho avuto modo di verificare ^^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riporto su un vecchio topic...

Mi sono interessata anch'io in questo periodo a questo determinato tipo di pubblicazione... ma francamente non so se è la scelta più giusta. Diciamo che sul Web ho più possibilità di essere conosciuta da un numero elevato di persone, con la differenza che fa tutto un altro effetto ordinare un libro online e vederselo bello bello, anche se in poche copie chissene frega, in una "vera" libreria. :?

L'idea del contratto con Bloopen non mi piace, preferisco essere libera... ma che voi sappiate, le case editrici tengono davvero d'occhio le pubblicazioni online che possono risultare interessanti? Oppure le possibilità di essere notati da case editrici vere e proprie è scarsa se non nulla? :|

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Pubblicare online oppure tramite pdo ti brucia quasi sicuramente la pubblicazione presso una casa editrice.

Le case editrici non controllano le pubblicazioni online, perché già fanno fatica a gestire quelle cartacee che gli arrivano.

Se un libro venduto online ha un grande successo (vende tipo 1000 copie), se da una parte potrebbe attirare, dall'altra significa che, in caso di pubblicazione, si venderanno comunque 1000 copie in meno, perché il mercato locale, di internet, delle amicizie e conoscenze, è già bruciato.

Io conosco un solo caso di una persona che ha stampato a sue spese e poi è stato pubblicato, ma l'editore se l'è cercato da solo, e poi credo sia una rarità

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Capisco. Direi allora he tratte tutte le somme, è sempre meglio provarci ancora con le case editrici vere e proprie...

Una cosa ancora pensavo: pubblicando on demand ti danno un codice ISBN, quindi in teoria dovresti essere tutelato dal copia-incolla. Tuttavia mi sembra sia quasi impossibile sfuggire alla regola che non si possono tenere d'occhio tutte le pubblicazioni e il rischio di plagio c'è, con tutti gli scazzi che ne conseguono

Quindi mi pare ci siano tantissime note engative nella pubblicazione on demand e pochissime positive...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Capisco. Direi allora he tratte tutte le somme, è sempre meglio provarci ancora con le case editrici vere e proprie...

Una cosa ancora pensavo: pubblicando on demand ti danno un codice ISBN, quindi in teoria dovresti essere tutelato dal copia-incolla. Tuttavia mi sembra sia quasi impossibile sfuggire alla regola che non si possono tenere d'occhio tutte le pubblicazioni e il rischio di plagio c'è, con tutti gli scazzi che ne conseguono

Quindi mi pare ci siano tantissime note engative nella pubblicazione on demand e pochissime positive...

Un chiarimento...

L'ISBN con il Copyright non c'entra assolutamente nulla. Quindi avere l'ISBN non ti difende dal plagio, così come non ti difende dal plagio neppure pubblicare con Mondadori.

Essere tutelati per ciò che riguarda il copyright serve in caso tu subisca un plagio e te ne accorgi. Allora puoi fare una denuncia con richiesta di risarcimento. Questo anche se non hai mai pubblicato e se non hai l'ISBN. Vale anche per un testo pubblicato in rete ed è sufficiente avere una prova della paternità dell'opera con data certa, anche una semplice autospedizione postale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sai che la questione del POD interessa anche me?

Ho finito da qualche giorno la prima stesura del mio romanzo e, nonostante mi piacerebbe un mondo vedere il mio testo pubblicato da qualche editore serio(rimango sul vago perché non sono un gran conoscitore delle case editrici), rimango un novizio che ha ancora molto ma molto da imparare sia in termini di scrittura, che in termini di composizione.

Ho provato a contattare un paio di agenzie, ma i costi sono proibitivi...lo sono per uno che un lavoro ce l'ha, figuriamoci per uno che, come me, al momento è costretto a star fermo.

Quindi l'idea del POD non mi dispiacerebbe, anche se, ovviamente, pubblicare con LULU (ad esempio) vorrebbe dire mettere in giro un libro editato solo da me (che non sono editor) o da qualche prof di lettere che ho la fortuna di frequentare in palestra, e che mi farebbe il piacere di revisionare il mio manoscritto.

Una cosa approssimativa, insomma.

In fondo, pubblicare una ca..ta, equivale a non pubblicare...ecco perché, al momento, ci sto pensando molto ma molto bene.

Comunque per quanto riguarda i POD, credo che il fattore che limita la popolarità degli autori, anche di quei pochi che sono bravi, sia la professionalità.

Il fatto che su siti come lulu o Boopen non sia presente una vera sezione dedicata alla vendita, dove una persona intenzionata a comprare sia libera di muoversi senza veder sbandierato ai 4 venti la possibilità di diventare, come se nulla fosse, autore o editore di se stesso, è un limite mostruoso. Insormontabile per certi aspetti.

Questo vuol dire correre il rischio di trovarsi faccia a faccia con un libro composto per il 90% da frasi parzialmente incomprensibili e con una veste grafica da cane (perché non tutti sanno usare Illustrator).

C'è poca professionalità, se di professionalità si può parlare di fronte ad un "luogo" in cui, tutti danno libero sfogo alla propria immaginazione, partendo dal contenuto fino ad arrivare alla copertina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Se mai dovessi ricorrere ad una pod, non lo farei mai per vendere o diffondere il mio romanzo, ma solo ed esclusivamente per averlo in formato cartaceo (dopo aver tentato almeno una ventina di editori free) da tenere per me, i miei amici, qualche fan che me lo chiede ormai da tempo...

No, non per venderlo, per carità...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Se mai dovessi ricorrere ad una pod, non lo farei mai per vendere o diffondere il mio romanzo, ma solo ed esclusivamente per averlo in formato cartaceo (dopo aver tentato almeno una ventina di editori free) da tenere per me, i miei amici, qualche fan che me lo chiede ormai da tempo...

No, non per venderlo, per carità...

Nemmeno io, non lo farei mai. La mia idea era ed è riferita a un'altra cosa (che non è un romanzo e su cui non ho progetti "seri"), al puro scopo di finanziare altre attività.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iO AVEVO messo gli occhi anche su "youcanprint", ma ho mandato un'e-mail per chiarire dei dubbi e ancora non hanno risposto, poi ci sarebbe stampalibri ma chiedono 100 euro per l''isbn da pagare una tantum e questa cosa non mi convince. Il mio libro non ti dà l'isbn e chiede le coordinate bancarie per accreditarti i guadagni, ed io sono molto restìa a fornire certi dati tramite internet. Lulu l'ho trovato molto complicato e poco chiaro, poi sarò stupida io..Che voi sappiate Boopen, che alla fine, mi pare il più conveniente anche se ti vincola per 5 anni, come fa a farti arrivare i soldi ricavati dalle vendite?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Boopen mi sento di sconsigliarlo fortemente, sia perché appunto ti vincola per 5 anni sia perché ti fa aspettare tempi biblici per la pubblicazione (io ho dovuto aspettare 6 mesi, un'altra utente addirittura quasi un anno)

Ho trovato di recente questo: http://www.farsiunlibro.it/

mi pare che abbia dei prezzi piuttosto buoni (alcuni pod hanno ancora costi proibitivi) solo che per l'ISBN chiede 50 euro, cosa che si può fare se ti fai stampare un certo numero di copie, di buono c'è che non c'è una cifra minima e puoi stamparne anche solo una copia

Ne ho trovati altri ma chiedono come minimo un ordine di 50 copie :?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quelli di youcanprint mi hanno risposto e sono stati molto esaurienti. Sto seriamente pensando di affidarmi a loro, perchè non ti chiedono un minimo di copie da stampare, con 50 euro + 4% di iva ti forniscono il codice isbn e si occupano del deposito legale, non danno vincoli, non ci sono contratti da firmare, nè coordinate bancarie da rivelare. Il costo delle copie,poi mi sembra onesto e se uno non è pratico di impaginazione e copertine, come me, ci pensano loro con 50 euro in più. Prima di stampare ti mandano una bozza via e-mail e se è di gradimento, procedono. Per il mese di aprile se ordini almeno 30 copie non paghi le spese postali.

Insomma tra tutti i Print on demand mi sembra il più semplice,economico e completo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Quelli di youcanprint mi hanno risposto e sono stati molto esaurienti. Sto seriamente pensando di affidarmi a loro, perchè non ti chiedono un minimo di copie da stampare, con 50 euro + 4% di iva ti forniscono il codice isbn e si occupano del deposito legale, non danno vincoli, non ci sono contratti da firmare, nè coordinate bancarie da rivelare. Il costo delle copie,poi mi sembra onesto e se uno non è pratico di impaginazione e copertine, come me, ci pensano loro con 50 euro in più. Prima di stampare ti mandano una bozza via e-mail e se è di gradimento, procedono. Per il mese di aprile se ordini almeno 30 copie non paghi le spese postali.

Insomma tra tutti i Print on demand mi sembra il più semplice,economico e completo.

Ok, in soldoni, X copie di X pagine, quanto costano?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se vai sul loro sito puoi avere un preventivo immediato e senza impegno. Cmq a me hanno chiesto 9.75 a copia comprensivi del 4% per la pubblicazione ne loro catalogo, per un libro di 328 pagine,in bianco e nero, in carta usoumano,con copertina in brossura. Mi sembra un prezzo onesto no? Di copie puoi chiederne quante ne vuoi,più ne ordini e meno paghi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Per avere questo prezzo (isbn a parte immagino...) quante copie bisogna farne stampare?

Sono piuttosto interessato, che se non trovo un editore, mi rivolgerò sicuramente a un POD per il mio secondo romanzo, ma non ho intenzione di stamparne più di una dozzina di copie...

Questo perché, nel momento in cui ricorro al POD non è certo per venderlo il libro, ma giusto per regalarlo agli amici :roll:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Accidenti, me lo segno allora (anche se spero sempre di trovare prima un editore :oops: )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo non lo so. Però, una,magari, può ordinare solo una copia e farsi un'idea, mentre, se sei costretto a ordinarne 50 copie, te le devi tenere, belle o brutte che siano..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi aggiorno sulla youcanprint, visto che,alla fine, ho deciso di pubblicare con loro: innanzitutto sono stati molto cortesi e disponibili, c'è sempre un operatore on line sul loro sito, pronto a chiarire dubbi ed incertezze; poi sono stati velocissimi, mercoledì ho fatto il bonifico e lunedi ho ricevuto i libri. La qualità è ottima, adesso non resta che aspettare di essere "messa in vendita", sul loro catalogo... :mrgreen:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Vi aggiorno sulla youcanprint, visto che,alla fine, ho deciso di pubblicare con loro: innanzitutto sono stati molto cortesi e disponibili, c'è sempre un operatore on line sul loro sito, pronto a chiarire dubbi ed incertezze; poi sono stati velocissimi, mercoledì ho fatto il bonifico e lunedi ho ricevuto i libri. La qualità è ottima, adesso non resta che aspettare di essere "messa in vendita", sul loro catalogo... :mrgreen:

Uhm... Non conosco...

Sono italiani? E' possibile avere un'idea di due dati essenziali?

1- Quanto costa all'autore una copia

2- Qual'è il minimo di copie che è possibile stampare

Grazie :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me una copia un libro di 317 agine è venuta 10 euro, poi il tipo di carta, la grammatura la copertina la scegli tu e non è che il prezzo oscilli tanto. Non c'è un limite di copie da ordinare...

Si, sono italiani, cmq sul loro sito rispondono ad ogni domanda! :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite extrabyte
Per il resto, come detto, le copie costano pochissimo, la qualità di stampa è buona e consegnano velocissimamente

un libro di 132 pagine costa 10 euro (guadagno 0)....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo che il mio libro è stato messo in vendita nel loro sito e sulle librerie on line. Sono molto soddisfatta, penso che mi rivolgerò di nuovo a loro ( se proprio non riesco a trovare un editore onesto ).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×