Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Luke6

Tutela legale per Self Publishing

Post raccomandati

Buongiorno,

 

avrei una domanda per chi lo sa per esperienza diretta o meno.

Sto valutando di rendere disponibile il mio libro in self publishing, ma siccome tratta di un tema un po' spinoso volevo chiedere se qualcuno sa come si comportano le piattaforme rispetto alla tutela legale.

In particolare se qualcuno si sentisse "offeso" o chiamato in causa o anche solo si riconoscesse nella descrizione id un personaggio.

Il mio è un libro di storie vere di ex detenuti, anonimizzati, ma volendo si può sempre risalire. 

Grazie a chi mi aiuta! (y)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Luke6 , innanzitutto sposto la tua discussione in "Questioni legali", poiché mi sembra più attinente visti i contenuti.

Per il resto, credo che in una piattaforma di self publishing (essendo appunto "self") ogni responsabilità vada totalmente a carico dell'autore e non ricada sul sito che ospita solamente il libro.

Non ho capito, però, con esattezza il tuo problema: da quel che ho letto hai scritto storie di persone detenute (o meglio, ex detenuti). Hai la loro autorizzazione? In caso contrario, avresti la possibilità di richiederla? Perché in tal caso non avresti nulla da temere. Nell'eventualità contraria puoi sempre usare il tipico disclaimer "Ogni riferimento a persone e fatti della vita reale... ecc...".

Certo, questo non ti tutela del tutto, dipende molto spesso dai casi. Bisognerebbe capire meglio il tuo. :)

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ElleryQ grazie. 
Ho cambiato i nomi. Non vorrei raccontare la loro storia perché sono loro, ma perché può essere la storia di molti altri detenuti.
Preferisco sensibilizzare le persone (e magari chissà l'opinione pubblica?).
Però qualcuno potrebbe comunque riconoscersi in qualche storia tutto qua.
Chiedere l'autorizzazione ad alcuni di loro è praticamente impossibile. Forse il disclaimer può essere una buona soluzione.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Luke6 Il disclaimer è una soluzione parziale, come espresso anche da Ellery. Evita di raccontare eventi troppo specifici, o potresti incorrere in problemi legali. Meglio mantenersi sul generico e modificare qualcosa; anche se qualcuno potrebbe riconoscersi nei tuoi personaggi non avrebbe delle prove effettive per dimostrarlo (e nemmeno il motivo, in realtà).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×