Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

@pausafluente

Pausa fluente al sapor d'eucalipto

Post raccomandati

@@pausafluente ciao :) Trovo che i due versi finali siano molto belli. Il vuoto inteso come possibilità di liberarsi, anche solo per un minuto, dall'invadenza dell'ego e dalla finitezza del nostro essere razionale per farsi invadere dalla straordinarietà dell'esperienza vita.

Nelle due strofe precedenti percepisco la sensazione fisica che fa scaturire i due versi finali anche se, se mi permetti una notazione molto personale (sono sempre molto sincera e se commento è perchè penso che ne valga la pena) ci sono due scelte lessicali che non sento giuste e che mi risuonano un po' stonate dentro: frecciate e aria.

Nonostante carezze e frecciate creino una specie di allitterazione c'è qualcosa che non mi convince ma non so bene perchè; mentre l'aria che strappa crea un contrasto che non riesco, personalmente, a superare.

Detto questo mi convince la tua ispirazione e la sento pienamente. 

A rileggerti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa poesia semplice ha il merito di uscire dallo stile classico,bucolico,per entrare in uno stile più attuale,urbano.

L'immagine che viene alla mente è quella di un eucalipto ''imprigionato'' nell'asfalto,una dimensione di bellezza in cui la natura viene sacrificata alla dimensione antropica.

Quel che manca però (ho letto che sei andato in moto ) è il senso della velocità,si ha paradossalmente l'impressione che tu sia fermo,fianco a fianco con l'eucalipto.

In un certo senso la beatitudine dell'attimo ha sospeso il fluire del tempo,ma questo a detrimento di una visione più dinamica della realtà.

Ecco,manca il senso della velocità.

E' un ibrido tra uno stile classico e uno più moderno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ginseng

grazie del commento

anche se la tua nota sulla velocità va a favore del desiderio di allungare al massimo la durata del "minuto" (si può vedere ad esempio come un fermo immagine), io credo che la dinamicità ci sia nello sfiorare appena l'asfalto... ma se non ti è arrivata è sicuramente colpa mia

grazie ancora 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On ‎12‎/‎09‎/‎2017 at 17:04, @pausafluente ha detto:

tra carezze di foglie 
e frecciate di sole
sfioro appena l'asfalto

s'impigliano ai rami le nuvole
o l'aria le strappa dagli occhi 

mi riempio di vuoto 
anche solo un minuto

che belle immagini!

Complimenti.

"s'impigliano ai rami le nuvole o l'aria le strappa dagli occhi". Mi sono immaginata la nuvoletta che viene appesa agli alberi come stralci di zucchero filato. Mi piacciono le poesie che mi solleticano gli occhi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×