Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Il 15/11/2020 alle 23:54, Wanderer ha scritto:

Il punto, in casi di contributi meno onerosi da parte di CE "a doppio binario", non è tanto capire se "convenga" o meno spendere quei soldi. C'è gente che spende molto più con agenzie ed editing esterni, e non necessariamente con buoni risultati. Il punto è capire se a prescindere l'editore ha qualche concreta intenzione di fare l'editore, di realizzare un buon prodotto editoriale, e poi di promuovere e distribuire il libro, o se ha esaurito il proprio compito vendendo le copie all'autore o poco più. Nel primo caso, un autore alle prime armi potrebbe persino valutare di spendere qualcosa, per fare un po' di "gavetta". Nel secondo caso, invece, anche spendere un singolo euro è già troppo, per qualunque tipologia di autore, ed è meglio il Self-Publishing. 

Non mi è ben chiaro Robin a quale delle due tipologie di editore corrisponda, ma sembra dipendere caso per caso, e autore per autore (cosa che, effettivamente, è tipico delle CE cosiddette "a doppio binario"). Un'amica esordiente che ha pubblicato con loro non è rimasta particolarmente soddisfatta, e nemmeno particolarmente insoddisfatta. 

E questo è il punto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×