Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

dfense

Ferrari Editore

Post raccomandati

Nome: Ferrari Editore

Generi trattati: catalogo vario

Modalità di invio dei manoscritti: via mail ferrarieditore@gmail.com

Distribuzione: http://www.ferrarieditore.it/servizi/distribuzione/

Sitohttp://www.ferrarieditore.it/

Facebookhttps://www.facebook.com/Ferrari-Editore-496730140395499/

 

Dal sito: "Ferrari Editore è sempre disponibile a valutare attentamente nuove idee e proposte editoriali. Fermamente contraria all’editoria a pagamento, non chiede in nessun caso contributi all’autore per la pubblicazione di testi".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho visto un loro libro recensito sul Manifesto...la cosa mi incuriosisce :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hanno risposto e riassumo:

 

Accettano esordienti, non chiedono nessun contributo, solo talento e voglia di mettersi in gioco attraverso almeno 5 presentazioni del libro da fare in un anno.

Preferiscono ricevere proposte che siano già state sottoposte dall'autore a un professionista dell'editing. Loro effettuano correzione delle bozze e impaginazione.

Promuovono gli autori sito e sui social anche dopo la pubblicazione, attraverso piani di comunicazione studiati ad hoc per il libro che prevedono comunicati, banner, locandine,

pagina Facebook del libro, ideazione (non organizzazione) di eventi culturali per il libro e per l'autore.

 

Sposto in Free, intanto abbiamo chiesto maggiori informazioni sulla clausola delle 5 presentazioni :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Niko ha detto:

...intanto abbiamo chiesto maggiori informazioni sulla clausola delle 5 presentazioni :) 

Quindi è una clausola, non un'opzione? Interessante, in effetti.

O curioso/ inusuale. 

Resta da capire se ci si aspetta che sia l'autore a organizzarle o meno (questo cambierebbe molto, magari non la natura NON EAP dell'editore, ma quantomeno la modalità d'approccio ad esso... attendiamo chiarimenti)

Comunque hai dimenticato di spostarla in free... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me fa invece suonare il campanello d'allarme la clausola del testo che deve essere editato prima professionalmente. Ritengo l'editing uno dei compiti di un editore (tra i più importanti, aggiungerei). Lo dico perché sono sempre più presenti forme di EAP in cui non paghi per pubblicare, non ti obbligano ad acquistare copie, ma poi ti impongono un loro servizio di editing a pagamento.

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
57 minuti fa, Lorenzo Sartori ha detto:

A me fa invece suonare il campanello d'allarme la clausola del testo che deve essere editato prima professionalmente. Ritengo l'editing uno dei compiti di un editore (tra i più importanti, aggiungerei). Lo dico perché sono sempre più presenti forme di EAP in cui non paghi per pubblicare, non ti obbligano ad acquistare copie, ma poi ti impongono un loro servizio di editing a pagamento.

(y)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Lorenzo Sartori ha detto:

A me fa invece suonare il campanello d'allarme la clausola del testo che deve essere editato prima professionalmente. Ritengo l'editing uno dei compiti di un editore (tra i più importanti, aggiungerei). Lo dico perché sono sempre più presenti forme di EAP in cui non paghi per pubblicare, non ti obbligano ad acquistare copie, ma poi ti impongono un loro servizio di editing a pagamento.

Sì, giusta osservazione, ma da quello che ci dicono loro non è questo il caso.

Hanno detto chiaramente che preferiscono che il testo sia editato perché loro non ne fanno, non che altrimenti lo offrono a pagamento.

17 ore fa, dfense ha detto:

Quindi è una clausola, non un'opzione? Interessante, in effetti.

Errore mio: l'ho chiamata "clausola" ma non so se effettivamente lo sia: per questo ho richiesto delucidazioni.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci hanno risposto alla richiesta di ulteriore specifica riguardo la clausola sulle presentazioni:

 

"Richiediamo in particolare agli autori emergenti le cinque presentazioni da organizzare, per favorire la promozione del libro. 

Lo scrittore professionista non ha bisogno di questa richiesta perché è consapevole che è una strada da percorrere (non a caso esistono i book-tour anche per gli scrittori molto popolari). La presentazione del libro è come la mostra per le opere: uno strumento per avvicinare e ci si augura conquistare un pubblico reale e non solo virtuale. 

Non c'è nessuna richiesta di contributi o imposizione trabocchetto da parte nostra. Questa clausola aumenta, invece, il nostro lavoro perché la comunicazione dell'evento viene gestita sempre gratuitamente dall'ufficio stampa della casa editrice con comunicati, locandine/banner promozionali, supporto nell'ideazione dell'iniziativa (ogni presentazione per funzionare ha bisogno di avere una sua immagine)."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho firmato un contratto con Ferrari, il mio libro uscirà nel 2018.

Ci sono diverse cose che mi hanno colpito in positivo di questo editore e mi hanno fatto propendere per questa scelta, sebbene avessi altre possibilità.

Intanto il catalogo mi sembra interessante, inoltre hanno una veste grafica (sito, social, copertine, ecc.) curata e fatta molto bene (professionale), si vede subito la mano e il gusto della loro creative director, con la quale ho avuto il piacere di confrontarmi. Io su 'sta cosa della cura della linea grafica ammetto di essere un po' fissato, però non sopporto la sciatteria che a volte traspare in alcuni siti/libri e che secondo me alla fine è penalizzante, perché il libro è pur sempre un prodotto e come tale va presentato bene.

Hanno diversi distributori (uno in particolare per l'estero), fanno promozione dei libri attraverso il loro ufficio stampa, che gestisce il sito http://www.ferrarieditorenews.it/ e i vari social, tra l'altro con numeri importanti confrontati ad altri piccoli editori. Quest'anno erano presenti a importanti fiere tra cui Francoforte e Torino.

Le premesse mi sembrano incoraggianti, vi terrò aggiornati (y)

 

 

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@lapidus

Ciao,

complimenti per il risultato. (y)

Due domande:

a che genere appartiene il tuo libro?

quanto tempo hai dovuto aspettare per avere una risposta?

Grazie per l'attenzione.

Alla prossima.

 

Edison

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie @Edison@SoulMeetsBody

Il mio è un romanzo non di genere o mainstream che dir si voglia.

Come tempistiche sono abbastanza veloci, se interessati ti dovrebbero ricontattare entro 2/3 mesi, come riportato nel sito.

Poi dipende, so che hanno corsie preferenziali con alcune agenzie, io però mi sono proposto in modo autonomo. Considera che, spulciando nel catalogo, non mi pare pubblichino tanti libri di narrativa all'anno.

Per quanto riguarda le presentazioni, mi hanno chiesto di impegnarmi a organizzarne almeno 3 in un anno, ovviamente, se riesco, vorrei anche farne di più. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ella Gange Grazie.

Organizzare gli eventi nel senso che sarò io a impegnarmi a trovare location e relatore, mentre l'editore mi supporterà nella fase di promozione sui social, comunicati stampa, locandine, ecc.

Sarebbe impensabile che una casa editrice che sta a 1000 km da me possa conoscere i posti o i relatori più adatti della mia città o della mia zona.

Ripeto, tre presentazioni in un anno sono poche (pochissime), spero di avere l'opportunità di farne di più.

In generale, mi piacerebbe molto avere la fila di critici e recensori disposti a invitarmi nei loro salotti letterari, brindare con loro a prosecco e culatello, mentre disquisiamo sui grandi problemi dell'editoria italiana. Purtroppo, essendo io il signor nessuno, temo che questo non avverrà e che, come per le mie pubblicazioni precedenti, dovrò farmi un discreto mazzo per ritagliarmi qualche piccolo spazio qua e là. L'importante è esserne consapevoli xD

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
35 minuti fa, lapidus ha detto:

@Giuseppe Milisenda Il mio libro non è ancora uscito, quindi per il momento non posso aggiungere altro rispetto a quanto ho già scritto sopra.

 

Grazie. Potrei conoscere qualche informazione in più sul percorso che hai intrapreso con loro? Quando hai sottoscritto il contratto, evoluzione dell'Editing, rapporti con la casa editrice, ...?

Io ho ricevuto offerte che sotto il profilo economico sono più vantaggiose, ma onestamente mi importa poco del relativo guadagno (tanto poi lo investo in beneficenza o per acquistare gadget da dare ai ragazzi). Da un punto di vista organizzativo e di diffusione dell'opera penso che, questa Ce più di altre, potrebbe essere per me essere una valida alternativa, perchè lavoro in Calabria e quindi avrei modo di rapportarmi più facilmente con loro e condividere i programmi.

Me ne parlano bene. Al telefono sono stati cordiali e professionali.   

Ho detto loro che mi prenderò un pò di tempo per decidere, anche perchè ho inviato il mio inedito a varie CE da pochissimo tempo e sto partecipando ad un concorso importante (forse troppo importante per farsi illusioni, ma come tutti gli scrittori sono un sognatore)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Giuseppe Milisenda ha detto:

Potrei conoscere qualche informazione in più sul percorso che hai intrapreso con loro? Quando hai sottoscritto il contratto, evoluzione dell'Editing, rapporti con la casa editrice, ...?

Io ho firmato il contratto a novembre. Per quanto riguarda l'editing, sebbene nel contratto fosse previsto, ho deciso di svolgerlo per conto mio (era una decisione che avevo già preso), le motivazioni le ho spiegate in un mio intervento qui:

 

Ho da poco consegnato la versione del testo che considero definitiva (a parte il titolo sul quale vorrei confrontarmi) e adesso sono in attesa. Con me sono sempre stati disponibili sia per telefono sia per mail, a suo tempo avevamo stabilito di uscire in primavera (spero in tempo per il salone di Torino). Il libro uscirà sia in cartaceo sia in ebook. Nel 2018 non hanno ancora pubblicato nulla, da quello che ho capito selezionano pochi testi e li seguono per davvero. Ti/vi terrò aggiornati.

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Lapidus. Se mi fai sapere la data di presentazione e sono libero vengo a comprare una copia del libro... (anche per valutare in vista di una scelta).

Diciamo che le probabilità che io segua la tua scia sono piuttosto alte.  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, Giuseppe Milisenda ha detto:

Grazie Lapidus. Se mi fai sapere la data di presentazione e sono libero vengo a comprare una copia del libro... (anche per valutare in vista di una scelta).

Diciamo che le probabilità che io segua la tua scia sono piuttosto alte.  

Grazie mille, ti farò sapere (y)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 24/11/2017 at 12:07, lapidus ha detto:

Ho firmato un contratto con Ferrari, il mio libro uscirà nel 2018.

Ci sono diverse cose che mi hanno colpito in positivo di questo editore e mi hanno fatto propendere per questa scelta, sebbene avessi altre possibilità.

Intanto il catalogo mi sembra interessante, inoltre hanno una veste grafica (sito, social, copertine, ecc.) curata e fatta molto bene (professionale), si vede subito la mano e il gusto della loro creative director, con la quale ho avuto il piacere di confrontarmi. Io su 'sta cosa della cura della linea grafica ammetto di essere un po' fissato, però non sopporto la sciatteria che a volte traspare in alcuni siti/libri e che secondo me alla fine è penalizzante, perché il libro è pur sempre un prodotto e come tale va presentato bene.

Hanno diversi distributori (uno in particolare per l'estero), fanno promozione dei libri attraverso il loro ufficio stampa, che gestisce il sito http://www.ferrarieditorenews.it/ e i vari social, tra l'altro con numeri importanti confrontati ad altri piccoli editori. Quest'anno erano presenti a importanti fiere tra cui Francoforte e Torino.

Le premesse mi sembrano incoraggianti, vi terrò aggiornati (y)

 

 

 

Ciao Lapidus,

e complimenti! Se sarai qui a Torino, fammelo sapere in modo che io possa acquistare il tuo libro!

Sono stato contattato proprio stamane dopo aver mandato il mio manoscritto (ci han messo solo sette giorni!).
La risposta della direttrice è stata entusiasta e questo mi fa molto piacere. Non posso ancora dirvi altro dato che dobbiamo ancora fissare un appuntamento telefonico. Le impressioni che ho raccolto sono tutte positive ed il loro sito è davvero curato. E anche la grafica mi sembra davvero niente male!


In bocca al lupo a te, Lapidus!
Tienimi aggiornato, miraccomando.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@lapidus

Ciao, Lapidus!

Volevo chiederti come si era sviluppata la tua vicenda, se avevi pubblicato e se sarai a Torino in settimana. 

 

Attendo tue :super:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Francisco Ciao!

No, il mio libro è ancora in stand by e di conseguenza niente Torino. Peccato perché mi sarebbe piaciuto presentarlo al Salone.

Tra l'altro pensavo che quest'anno l'editore non fosse presente, invece ho appena letto (http://www.ferrarieditorenews.it/salto18/) che ci saranno e hanno già organizzato una serie di eventi con alcuni autori.

Tu, invece? Hai poi firmato?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@lapidus Ah, peccato!

No, io non ho firmato ancora. Dal momento che non ho fretta sto ancora aspettando altre eventuali proposte. 

Sì, loro saranno a Torino. Io parlai con Francesca la quale mi ha detto che lei personalmente non ci sarà. 

Ogni modo, aggiornaci sull’uscita del tuo lavoro! E buona fortuna!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho firmato oggi con loro per il mio inedito. Il mio secondo libro sarà edito da Ferrari.

Se tutto procede bene potrei essere al Salone di Torino nel 2019 per firmare le copie dei miei  due libri con due diverse case editrici. Spero che un anno di tempo sia sufficiente.

Ho preferito alla fine legarmi ad una casa editrice della mia regione, per avere un legame più forte con il territorio.

Non è stata una scelta facile, perchè ho avuto la fortuna di ricevere proposte interessanti.

Penso di aver fatto la scelta migliore.

Mi piace l'entusiasmo con cui mi hanno contattato e la loro ambizione.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Giuseppe Milisenda Ciao Giuseppe e complimenti per il tuo secondo libro!

Son d’accordo sul loro entusiasmo, lo hanno trasmesso anche a me. Tanto che sono ancora propenso ad avventurarmi con loro. 

Nel frattempo, ¡mucha mierda! 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×