Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Andrea.Dee

I vostri limiti

Post raccomandati

21 ore fa, nemesis74 ha detto:

@JPK Dike  Mi hai dato diversi elementi su cui riflettere. Quindi non tutto cade nel vuoto.

Provo a risponderti nelle mie possibilità.

Bè io direi che deve creare il caos e poi riordinarlo, anche se caos mi piace poco :)

Perfettamente d'accordo. L'arte dello scrivere? Per me riuscire a creare, valutare, armonizzare la propria fantasia, fare tesoro delle esperienze, osservare la vita e poi riportare il tutto su carta nella migliore forma possibile, in modo che tutti possano leggerla in modo semplice e fluido, cioè senza che sia pesante.

Sulla linguistica voglio approfondire.

Alla prossima

 

Avere un testo fluido e leggibile dovrebbe essere l'obiettivo di chiunque. Credo che un testo debba essere veloce e preciso. E' quello che ricerco nella mia scrittura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Marcello Grazie Marcello, il tuo suggerimento è utile, oltre che logico e molto professionale.

Avevo pensato di fare una cosa simile per il mio prossimo romanzo, anche perchè vengo da un logoramento di nervi per la revisione del mio primo romanzo finito un mese fa. Ho commesso l'errore, anche perchè costretto, a scrivere di getto quasi tutto il romanzo e a mano! Poi l'ho riversato su pc e revisionato, aggiustato, corretto e ampliato. Poi, siccome ci cerco, passato in cartella editoriale dove la cosa non va mai a buon fine e così leva troppi spazi e un sacco di errori. Ma ho imparato la lezione dopo 6 revisioni. Ecco perchè ora solo a sentir parlare di revisione e editing mi viene un prurito... :)

Almeno il risultato finale mi soddisfa abbastanza.

Terrò in considerazione i tuoi suggerimenti e grazie!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Lessi, e lessi sempre, e incessantemente lessi"

Il muratore che è cresciuto in cantiere, magari dietro al proprio padre, non può firmare un progetto o fare i calcoli statici ma, con il materiale e gli attrezzi, riesce davvero a costruire una casa.

Un ingegnere edile... non lo so!

Nessun intento denigratorio nei confronti degli ingegneri edili.

Piuttosto, se qualcuno conosce tale Alfieri Vittorio, gli sarei grato se volesse fornirmene il recapito. Così avrà presto notizie dal mio avvocato per il plagio in mio pregiudizio. ;) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×