Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Nome: Titani Editore

Generi trattati: vari

Invio manoscritti: http://www.titanieditori.it/398782156

Distribuzione: http://www.titanieditori.it/398782155

1)Distribuzione da parte della nostra casa editrice del volume tramite scheda libraria con inoltro della proposta di acquisto presso le librerie che lo richiederanno

2)Invio di rassegna stampa agli organi d’informazione con preparazione del comunicato

3)Inserimento gratuito nel catalogo e nel sito on line della Casa Editrice, nonché negli scaffali dello Store Internazionale On line della Titani Distribuzione

4)Partecipazione gratuita del volume alle iniziative promosse dalla Casa Editrice

Sito: http://www.titanieditori.it

Facebookhttps://www.facebook.com/titanidistribution/?fref=ts

 

ho ricevuto da loro una proposta gratuita.

allegano al contratto un modulo per acquistare delle copie, ma assicurano che non sono obbligatorie.

non esiste un contatto telefonico, ma solo attraverso la mail. 

firma un customer care.

al terzo cordiale scambio, ho ricevuto una mail molto maleducata.

 

volevo capire se qualcuno ha avuto un'esperienza con loro.

grazie mille.

daniela

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@scrivo Ho sistemato il tuo modulo, non proprio preciso :P

Intanto ti chiedo di non scrivere in maiuscolo; per questa volta ho sistemato tutto io.

 

In ogni caso, in data odierna abbiamo mandato una mail alla Titani per avere più informazioni.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hanno risposto e riassumo:

 

Accettano manoscritti di autori esordienti senza chiedere contributi. I testi vengono letti, riletti e adattati secondo i criteri dei loro esperti e distribuiscono "attraverso la loro distribuzione" non meglio specificata, poi on line e tramite Amazon. Promuovono e seguono l'autore nei limiti del bugdet disponibile.

 

Sposto in Free.

Se qualcuno ha esperienze dirette, lo aspettiamo :) 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, scrivo ha detto:

Nome: Titani Editore

Sito: http://www.titanieditori.it

Generi trattati: vari

Invio manoscritti: http://www.titanieditori.it/398782156

Distribuzione: http://www.titanieditori.it/398782155

1)Distribuzione da parte della nostra casa editrice del volume tramite scheda libraria con inoltro della proposta di acquisto presso le librerie che lo richiederanno

2)Invio di rassegna stampa agli organi d’informazione con preparazione del comunicato

3)Inserimento gratuito nel catalogo e nel sito on line della Casa Editrice, nonché negli scaffali dello Store Internazionale On line della Titani Distribuzione

4)Partecipazione gratuita del volume alle iniziative promosse dalla Casa Editrice

Facebookhttps://www.facebook.com/titanidistribution/?fref=ts

 

ho ricevuto da loro una proposta gratuita.

allegano al contratto un modulo per acquistare delle copie, ma assicurano che non sono obbligatorie.

non esiste un contatto telefonico, ma solo attraverso la mail. 

firma un customer care.

al terzo cordiale scambio, ho ricevuto una mail molto maleducata.

 

volevo capire se qualcuno ha avuto un'esperienza con loro.

grazie mille.

daniela

La signora in questione ha ricevuto dopo una lunga serie di domande e di richieste nelle quali richiedeva sempre e comunque le stesse cose come se stentasse a comprendere le nostre delucidazioni questa ultima mail: Gentile autrice Daniela Capobianco,

 

non è obbligatorio. E' solo consigliato, poiché si presume che ella intenda svolgere attività di promozione.

 

Se invece mira semplicemente a pubblicare un libro tanto per  ... allora le suggeriamo di rivolgersi ad un servizio "fai da te".

 

Non è previsto alcun minimo.

 

Il prezzo è stabilito dal rapporto quantità di pagine, dorso, misure, tipologia di copertina, insomma dalle caratteristiche produttive, tenendo poi conto che il distributore percepisce il 40% solo sull'intermediazione di vendita.

 

Facciamo un esempio: se il libro costasse 20 euro la percentuale del libraio o del distributore sarebbe  8 euro e quindi ne resterebbero 12,00, se per produrre un volume ne occorressero sei ecco che avremmo un utile di 6 euro.

 

Il libro viene poi stampato in quasi mille esemplari e proposto alle nostre 736 librerie in tutt'Italia, tramite scheda bibliografica. che possono accettare o rifiutare la proposta (essendo la legge cambiata dando questo potere alle librerie).

 

Cordialissimi saluti,

 

TITANI EDITORI

Customer Care

 

 

Lasciamo ai lettori il giudizio finale sulla sua presunta lettera maleducata che avrebbe ricevuto...

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

*Il messaggio è stato editato dallo Staff lasciando solo le email della Casa Editrice*

 

Da: "titanieditori@libero.it" <titanieditori@libero.it>
Data: giovedì 6 aprile 2017 10:42

 

Gentile Autrice Daniela Capobianco,

non esiste alcuna spesa per la revisione che le necessita e di cui ci occuperemo affidando la sua opera ad un tutor.

Non ci sono spese da sostenere da parte sua "  Spese di composizione, grafica, acquisto materiali necessari per la produzione e la stampa interamente a carico della casa editrice".

Se lo desidera, dopo la firma del contratto, con un semplice allegato, potrà prenotare, a sua  richiesta il numero di copie dell'opera che le potrebbero essere necessarie per le sue presentazioni personali o per partecipare a concorsi, eventi e quant'altro le necessitasse, al prezzo scontato del 30% dell'opera stessa.

Se questo non la interessasse può acquistare direttamente in libreria a prezzo di copertina l'opera stessa per tutti gli esemplari che desidera.

 

Cordiali saluti

 

 

Da: "titanieditori@libero.it" <titanieditori@libero.it>
Data: giovedì 6 aprile 2017 10:27
 

Gentile Autrice Daniela Capobianco

al fine di chiarirle eventuali dubbi e incomprensioni Le sintetizziamo i punti salienti del contratto editoriale in preparazione per la stipula dell’accordo tra lei e la nostra casa editrice

·         Stesura di un Contratto Editoriale con l’autore dell’opera

·         Pubblicazione dell’opera entro tre mesi dalla stipula dell’accordo

·         Cessione dei diritti d’autore da parte dell’Autore all’Editore e riconoscimento

       dell’Editore all’autore della paternità dell’opera

·         Riconoscimento della % di legge sui diritti d’autore all’autore dell’opera

·         Inserimento di codice ISBN, numero copie prima edizione, editing e revisione testi

·         Spese di composizione, grafica, acquisto materiali necessari per la produzione e la stampa interamente a carico della casa editrice

·         Distribuzione da parte della nostra casa editrice del volume tramite scheda libraria con

       inoltro della proposta di acquisto presso le librerie che lo richiederanno

·         Invio di rassegna stampa agli organi d’informazione con preparazione del comunicato

·         Inserimento gratuito nel catalogo e nel sito on line della Casa Editrice, nonché negli

       scaffali dello Store Internazionale On line della Titani Distribuzione

·         Partecipazione gratuita del volume alle iniziative promosse dalla Casa Editrice

·         Eventuale acquisto, non obbligatorio, a prezzo scontato del 30% sul prezzo di copertina delle copie necessarie all’autore per la propria promozione, invio ai concorsi letterari, etc. etc. 

Nel caso accettasse la proposta le invieremo un contratto personalizzato  e adeguato alle sue richieste ed esigenze

Cordialissimi saluti

TITANI EDITORI

CUSTOMER CARE

 

 

Da: "titanieditori@libero.it" <titanieditori@libero.it>
Data: giovedì 6 aprile 2017 09:36
 

Gentile Autrice Daniela Capobianco  

abbiamo ricevuto il suo manoscritto e siamo lieti di informarla che,  a seguito della lettura e della disamina, riteniamo sia utile alla pubblicazione per la nostra casa editrice.

Se ella fosse interessata le invieremo dietro sua richiesta la nostra proposta di pubblicazione.

Ringraziandola per la preferenza accordata, le porgiamo i nostri migliori saluti.

 

TITANI EDITORI

CUSTOMER CARE

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

*Editato dallo Staff*

io lavoro con gente che mi chiede tante cose e non mi sono mai permessa di mandare una mail di questo tipo. comunque il tema da discutere qui non era tanto l'analisi logica di quanto ci siamo detti via mail, ma capire la serietà della casa editrice.

anche il fatto che ti abbiano mandato lo scambio lo trovo un po' strano.

ma forse non è scattata la scintilla...:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intervento Staff

 

@Titani Editori @scrivo è di cattivo gusto e anche contro la legge riportare senza consenso le email altrui. Per questo ho editato i vostri messaggi: consiglio di risolvere il battibecco in privato, limitandosi a chiarire la propria posizione con toni civili. Non siamo un tribunale, non giudichiamo nessuno, al Writer's Dream. Ma ci teniamo a fare informazione trasparente. 

Abbiamo capito che l'utente @scrivo ha trovato maleducata una mail della Casa Editrice, che invece non pensa di esserlo stato. Detto questo, lasciamo spazio a informazioni più utili. Vi invito a non tornare sull'argomento, visto che è già tutto chiaro.

 

Grazie a entrambi per la comprensione :) 

  • Mi piace 6
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Titani Editori

Molto interessante e gradita la pagina relativa ai manoscritti, con pareri e opinioni di editor di CE di larga fama.

 

Vorrei però un chiarimento per quanto espresso in una pagina del vostro sito che trovate a questo link.

Mi pare di capire, da questa pagina, che siate disponibili a pubblicare anche chi, non mostrando un talento propriamente cristallino, è disposto a contribuire economicamente alle spese di pubblicazione.

La mia interpretazione è corretta o ho preso un abbaglio colossale?

Grazie.

Modificato da Federico72

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La nostra casa editrice non pubblica a pagamento. vale a dire che investe sugli autori e su ciò che essi propongono a patto che venga ritenuto adeguato alle politiche editoriali perseguite. Esclude l'obbligo di acquistare copie. Concede la facoltà di acquistarne un certo numero a prezzo scontato per le sole promozioni dell'autore stesso.

Se poi si verifica il caso di qualcuno che, nonostante il rifiuto, pretende di essere pubblicato - a suo rischio e pericolo - mettiamo  a disposizione il nostro potenziale grafico e tipografico senza attribuire all' "opera" il marchio. In parole povere  si configura una  espressa ordinazione né più e né meno come può avvenire tra un cliente e un'azienda a carattere tipografiaco. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Prego. Per "rischio" inoltre non si deve intendere, poi, per forza di cose quello "economico" ... è un rischio soprattutto persino l'investimento di tempo e l'autore consapevole del proprio sforzo è ben consapevole di quanto ne occorra per sfornare un opera degna di tale definizione!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno

Ho ricevuto un'offerta di pubblicazione da parte della casa editrice Titani, vorrei sapere se qualcuno ha avuto esperienza con loro e come si è trovato. Ho pubblicato il mio primo romanzo con un editore troppo piccolo e poco propenso alla promozione non vorrei commettere lo stesso errore con il secondo.

Grazie.

Gronchi Laura

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 21/6/2017 at 09:52, Laura Gronchi ha detto:

vorrei sapere se qualcuno ha avuto esperienza con loro e come si è trovato

Beh, dopo aver ricevuto da loro una "comunicazione di primo gradimento e sintesi proposta editoriale" in cui mi dicevano che ritenevano il mio manoscritto "utile alla pubblicazione per la nostra casa editrice", e dopo aver io risposto in modo positivo, sono spariti. E tuttora latitano. Vabbe', io non ho chiesto chiarimenti, né insistito con una nuova email, perché se questo è l'inizio d'un eventuale rapporto editoriale, meglio lasciar perdere. E mi sono limitato a metterci una croce su. Ho imparato a miei spese che con le piccole CE può succedere di tutto, e che l'immaginazione è sempre in difetto rispetto alla realtà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti ringrazio per la risposta. Ho cercato tramite internet dei riferimenti ma non ne ho trovati. Il loro sito è piuttosto scarno come il loro catalogo in cui le opere si contano sulle dita e la stessa appare in diverse categorie. E' stato questo che mi ha insospettito. Mi piacerebbe vedere il mio libro pubblicato e promosso decentemente e poi se va male pazienza, ma ho scoperto a mie spese che se pubblico con l'editore sbagliato, solo per il gusto di vedere il mio nome su Amazon o IBS, anni di revisione e lavoro vanno a finire nel cestino.

Grazie ancora.

Laura

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve 

in settimana mi hanno inviato una bozza di contratto, abbastanza standard con il seguente allegato in bianco in cui si chiede l'acquisto di un certo numero di copie:

 

"ALLEGATO UNICO AL CONTRATTO EDITORIALE


Il Sig............................................... nato a …………………………, il………………….., residente a ..........................

in  via     ,  Codice  Fiscale     (in   appresso  indicato  “Autore”), agendo per sé, eredi o aventi diritto, prenota e si impegna all’acquisto presso la Casa Editrice Titani Editori rappresentata in Italia dal dott. Riccardo Colao – Stabilimento Palapressobeton – Zona Industriale n. 1 – Castiglione Teverina (Vt) – Roma, Via Monte Giberto 47 (in appresso denominata “Editore”), e pertanto prenota irrevocabilmente numero     copie diconsi        dell’opera  da  lui prodotta dal titolo


"     "


(in appresso indicata “Opera”).

1 ‐ La cessione avviene alle seguenti condizioni:
‐    Il prezzo di acquisto per ogni singolo esemplare dell’opera è pari al 70% del prezzo di copertina imposto
‐    Il prezzo di acquisto per ogni singolo esemplare dell’opera non è inferiore al prezzo di copertina scontato del 30%
‐    L’autore ha facoltà di rivendere al prezzo intero di copertina imposto trattenendo per se (o per gli aventi diritto)
‐    La plusvalenza verrà considerata e conteggiata come anticipazione sui suoi diritti d’autore.
‐    L’autore ha facoltà di omaggiare ogni singolo esemplare dell’opera per promozionarla.
‐    L’autore ha facoltà di inviare ogni singolo esemplare dell’opera per partecipare ai concorsi e premi letterari.
‐    L’autore si impegna inoltre all’acquisto di un numero minimo di copie stabilito in


E di corrispondere la somma determinata dal prodotto del numero di copie per il prezzo di copertina (al 30% di sconto) euro     diconsi      


•    In un'unica soluzione maggiorata di iva 22%  e costi spedizione alla data del    ___________________"

 

Direi che forse è meglio spostare la casa editrice in quelle a pagamento o a doppio binario.

Laura
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel mio caso, la "sintesi" del contratto inviatomi relativa alle copie acquistabili dall'autore, diceva " Eventuale acquisto, non obbligatorio, a prezzo scontato del 30% sul prezzo di copertina delle copie necessarie all’autore per la propria promozione, invio ai concorsi letterari, etc. etc.".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi hanno inviato una proposta editoriale con il contratto da firmare, nutro qualche dubbio sul fatto che non venga indicato il numero di copie della prima stampa, o di quelle successive. Pensavo dovessero esprimere da subito il numero di esemplari. 

Sono abbastanza indeciso sul da farsi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 06/29/2017 at 15:57, Laura Gronchi ha detto:

•    In un'unica soluzione maggiorata di iva 22%  e costi spedizione alla data del    ___________________"

Non capisco, ma fanno pagare l'iva al 22% sull'acquisto del libro?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Beppe P

Non mi sembra ci sia nulla di maleducato, oggettivamente, nella risposta.

Tra l'altro, anche io ho inviato un manoscritto alla CE in questione: non mi hanno ancora dato l'esito, e quindi non so, ma nella mail di risposta di ricezione sono stati molto gentili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, beppe p ha detto:

@Spartaco per Tempesta Ed. ma quindi, si paga l'iva su un prezzo già ivato? In pratica si paga due volte...

Non dovrebbe essere così. L'autore dovrebbe pagare il prezzo di copertina meno la percentuale stabilita per lui (nel prezzi di copertina è già compresa l'IVA del 4%). Al massimo possono farti pagare le spese di spedizione con l'IVA al 22%.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Beppe P
2 minuti fa, Spartaco per Tempesta Ed. ha detto:

Non dovrebbe essere così. L'autore dovrebbe pagare il prezzo di copertina meno la percentuale stabilita per lui (nel prezzi di copertina è già compresa l'IVA del 4%). Al massimo possono farti pagare le spese di spedizione con l'IVA al 22%.

esattamente...!

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devo riconoscere che con me si sono dimostrati molto seri. Nel contratto proposto si parla espressamente di copie "prenotabili" solo facoltative e non obbligatorie!

Per quanto concerne il numero di copie stampate esso viene indicato al momento della stipula contrattuale quando e dopo che il contratto stesso viene definito nella forma finale. ' anche giusto che in un contratto fac-simile generalizzato certi dati sostanziali vengano aggiunti al momento in cui si decide per accettarlo! Spiace che ci sia gente che fa finta di non leggere o di non voler comprendere certe clausole che a me sono apparse sin da subito chiare e senza alcun'altra finalità ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 23/6/2017 at 15:33, Laura Gronchi ha detto:

Ti ringrazio per la risposta. Ho cercato tramite internet dei riferimenti ma non ne ho trovati. Il loro sito è piuttosto scarno come il loro catalogo in cui le opere si contano sulle dita e la stessa appare in diverse categorie. E' stato questo che mi ha insospettito. Mi piacerebbe vedere il mio libro pubblicato e promosso decentemente e poi se va male pazienza, ma ho scoperto a mie spese che se pubblico con l'editore sbagliato, solo per il gusto di vedere il mio nome su Amazon o IBS, anni di revisione e lavoro vanno a finire nel cestino.

Grazie ancora.

Laura

 

Evidentemente non hai avuto modo di farti conoscere. Sono persone serie e accettano di pubblicare "non a pagamento" solo testi che li convincono. Il tuo non doveva essere certo tra questi

 

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con la Titani Editori ho un rapporto ottimo e costruttivo. Sono persone sincere e dirette. Se il tuo libro non va te lo dicono in faccia e non ammettono repliche. Non fanno perdere tempo e promuovono le opere come fanno tutte le Case Editrici: attraverso il sistema commerciale dei propri rappresentanti e delle schede librarie. Ad avercene di case editrici che non ti chiedono una lira di contributo per le stampe e che ti consentono di acquistare - senza alcun obbligo - le copie necessarie o desiderate... Sono certo che il tuo testo non era a loro ritenuto apprezzabile e il tuo risentimento lo si nota da con constatazioni che si basano solo sul numero dei libri editi... Pubblicarne tanti e di tutti non è sinonimo di serietà ma di "pubblicare a go-go"...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devo riconoscere che con me si sono dimostrati molto seri. Nel contratto proposto si parla espressamente di copie "prenotabili" solo facoltative e non obbligatorie!

Per quanto concerne il numero di copie stampate esso viene indicato al momento della stipula contrattuale quando e dopo che il contratto stesso viene definito nella forma finale. ' anche giusto che in un contratto fac-simile generalizzato certi dati sostanziali vengano aggiunti al momento in cui si decide per accettarlo! Spiace che ci sia gente che fa finta di non leggere o di non voler comprendere certe clausole che a me sono apparse sin da subito chiare e senza alcun'altra finalità ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 19/4/2017 at 12:05, Federico72 ha detto:

@Titani Editori

Molto interessante e gradita la pagina relativa ai manoscritti, con pareri e opinioni di editor di CE di larga fama.

 

Vorrei però un chiarimento per quanto espresso in una pagina del vostro sito che trovate a questo link.

Mi pare di capire, da questa pagina, che siate disponibili a pubblicare anche chi, non mostrando un talento propriamente cristallino, è disposto a contribuire economicamente alle spese di pubblicazione.

La mia interpretazione è corretta o ho preso un abbaglio colossale?

Grazie.

Non è proprio come tu hai capito! Non pubblicano a pagamento e rifiutano opere proposte a pagamento. Editano solo ciò che ritengono valido o conforme alla loro politica editoriale. Per me è stato così e lo posso garantire. Hanno uno staff efficiente e si occupano di tutto sino alla distribuzione del volume. Francamente essere supportati in maniera così generosa è difficilmente riscontrabile. poi ognuno faccia come crede. Io parlo per la mia esperienza più che positiva! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Barry Lyndon ti prego di scrivere un solo messaggio per volta fornendo tutte le informazioni che ritieni opportune, senza intasare la discussione.

Grazie! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Beppe P

Buongiorno, riporto qui la mia esperienza.

Ho inviato il manoscritto a Tiatni editore, dopo due mesi circa ricevo un feedback positivo ed una conseguente proposta di pubblicazione: mi scrivono che hanno ricevuto e analizzato il manoscritto e lo ritengono idoneo alla pubblicazione, mi inviano in allegato la proposta di contratto ed in mail una sintesi.

La proposta, ad onor del vero, confermo che è free, senza acquisti copie imposti.

Ho ricevuto diverse proposte, ed alla fine non ho scelto loro. Doverosamente, dal momento che ci avevano investito del tempo, ringrazio in una mail nella quale specifico di aver aderito ad un altro progetto editoriale tra quelli ricevuti.

Qui cambia tutto.

Ricevo una mail il giorno dopo nella quale mi viene scritto che se preferivo sedicenti editori che non leggono nemmeno i libri e si fanno pagare e se scelgo di vendere il mio libro solo a parenti ed amici, ero libero di scegliere e che loro, inoltre, non pubblicano libri di cui non conoscono il contenuto.

Rispondo specificando che lavoro in una tipografia e vedo molto spesso passare manoscritti e diari autopubblicati: se lo scopo primario fosse stato quello di vendere qualche copia ad amici e parenti, lo avrei fatto in casa, autonomamente e senza costi.

Gi spiego che pubblicherò con un gruppo editoriale il cui comitato ha letto il libro con attenzione, ed anche il direttore editoriale, dal momento che ho avuto modo e possibilità di confrontarmi telefonicamente a lungo con entrambi su contenuti e struttura.

E chiarisco che, avendo ricevuto una interessante proposta di edizione che non mi impone acquisto copie e totalmente free, non stampino qualsiasi testo a loro sottoposto.

Dico infine che la mia mail di risposta agli editori che mi hanno risposto e magari avanzato proposte di contratto editoriale, era solo un doveroso feedback da parte mia.

Mi risponde, qualche minuto dopo, nuovamente il customer care, molto piccati: mi scrivono che io gli ho inviato solo l'estratto e non il manoscritto completo e che evidentemente ho deciso di pubblicare con "gente che è abituata evidentemente a stampare ogni cosa gli venga proposta. Mi scrivono inoltre che ho lasciato una pessima impressione.".

A quel punto, spazientito, le inoltro la mail iniziale di qualche mese prima (con allegati manoscritto, sinossi e dati personali), la mail in cuimi specificavano che il manoscritto è stato letto e giudicato idoneo alla pubblicazione: "in riferimento alla sua ultima mail le confermiamo di aver ricevuto il suo manoscritto e siamo lieti di informarla che, a seguito della lettura e della disamina, riteniamo sia utile alla pubblicazione per la nostra casa editrice.Se ella fosse interessata ad avere un rapporto con la nostra casa editrice le invieremo dietro sua richiesta la nostra proposta di pubblicazione che non presenta alcuna richiesta di compartecipazione alla spese editoriali e di produzione."

Infine, inoltro anche la mail con allegata la proposta di contratto: " in riferimento alla sua richiesta siamo lieti di inviarle la ns contrattualistica.e le aggiungiamo una SINTESI CHE ANTICIPERA' L’INVIO DEL CONTRATTO AD PERSONAM, UNA VOLTA STABILITI I TERMINI FINALI [...]".

Ho cercato di essere asettico e oggettivo.

Non so se ho parlato con la persona sbagliata o se si è risentita così tanto del fatto che non ho scelto loro (non sono Dan Brown!), sta di fatto che mi ha trattato molto male, insinuando che al posto loro ho scelto necessariamente un editore a pagamento.

Dovessi scrivere un altro testo, certamente non li terrò in considerazione.

 

Non ho pubblicato qui il testo delle conversazioni perchè lo ritengo eticamente sbagliato. Se lo staff ha necessità di verificare quanto scritto, invierò volentieri.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×