Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Esperienza personale e diretta. Ho pubblicato un saggio con loro. Non chiedono contributi ma non vendono nemmeno una copia e non arrivano nei negozi nemmeno lontanamente. Quindi dovete darvi da fare voi con presentazioni varie se volete far circolare qualche copia. La copertina gliela preparai tutta io con Photoshop perché le loro sono abbastanza brutte, invece la editor fece un lavoro eccellente sul testo, che era molto complicato per la presenza di note, citazioni e disquisizioni filosofiche. Al momento la considero un'esperienza da non ripetere solo per la loro totale incapacità commerciale.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

novità: ho ricevuto in questi giorni la lettera di rifiuto del signor Pedrani al mio manoscritto. Avevo inviato tutto agli inizi di marzo.

Ringrazio la casa editrice per la risposta e per il tempo dedicatomi.

Alla prossima.

 

Edison

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena firmato secondo contratto con loro.  Li consiglio vivamente.

Certo non è la Mondadori ma immagino che per iniziare bisogna partire dall'inizio della scala.  Il curriculum di un esordiente ha bisogno di arricchirsi con pacatezza. E prima di arrivare alla grossa editoria bisogna passare dalla piccola e media, non tipografia ovviamente che fa pagare.

Loro sono carini, nel senso che ci credono e partecipano a tutte le fiere del settore.

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto per pubblicare il mio primo romanzo con questa CE  e la mia esperienza è assolutamente positiva. E' vero che sono una CE familiare ma questo a me non spiace affatto anche perché fanno comunque le cose con serietà e professionalità. Nel mio caso i tempi di risposta furono molto rapidi: il Direttore Editoriale Pedrani mi rispose in maniera molto cortese e professionale nel giro di 2 settimane dopo l'invio della sinossi e primi capitoli chiedendomi il testo completo e poi  nel giro di un mese  mi comunicò che il comitato di lettura aveva dato pare favorevole e che volevano propormi un contratto di edizione. L'unico neo ho dovuto aspettare un paio d'anni perché la programmazione dell'anno successivo era già completa. Nel frattempo ho però potuto lavorare all'editing con l'aiuto di un Editor pagato dalla CE mentre la copertina è stata preparata da un grafico della CE seguendo i miei suggerimenti. Fra pochi giorni l'attesa finirà ed uscirà finalmente il mio libro.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, MCwriter71 dice:

Sto per pubblicare il mio primo romanzo con questa CE  e la mia esperienza è assolutamente positiva.

Confermi che pubblicano anche in ebook?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @MCwriter71 , ho notato che è il tuo primo post. Potresti, per cortesia, presentarti nella sezione Ingresso? :) Sarà utile per una maggiore conoscenza reciproca e ci darà anche l'occasione per accoglierti in maniera ufficiale, dandoti il benvenuto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@MCwriter71

Ciao,

una domanda: nel proporre il testo hai scritto una sinossi che riassumeva ogni capitolo come spiegato dalla CE oppure è stata una sinossi "libera"?

 

 

Edison

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, Edison dice:

@MCwriter71

Ciao,

una domanda: nel proporre il testo hai scritto una sinossi che riassumeva ogni capitolo come spiegato dalla CE oppure è stata una sinossi "libera"?

 

 

Edison

Ciao, ho seguito le indicazioni della CE, sinossi per capitoli

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 9/3/2017 at 00:51, ElleryQ dice:

Ciao @MCwriter71 , ho notato che è il tuo primo post. Potresti, per cortesia, presentarti nella sezione Ingresso? :) Sarà utile per una maggiore conoscenza reciproca e ci darà anche l'occasione per accoglierti in maniera ufficiale, dandoti il benvenuto!

chiedo scusa, ho provveduto a presentarmi nella sezione indicata. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno,

ho spedito ieri un dossier (capitoli, sinossi, etc). 

Non ho ricevuto alcuno risposta.

Vi terrò al corrente.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per giusta informazione segnalo la mia esperienza: invio sinossi, presentazione e stralcio (3 capitoli) l'11 marzo. Il 21 mi confermano la ricezione e l'invio al comitato di lettura, precisando che i piani editoriali sono completi a tutto il 2018, quindi qualsiasi "eventuale" pubblicazione sarebbe dal 2019 in poi, e comunque preannunciano tempi lunghi per la valutazione. Il 3 aprile mi ricontattano chiedendo l'invio del manoscritto completo, e il giorno dopo (l'ho inviato subito) confermano la ricezione. In data odierna (21.05) mi chiedono se l'opera è ancora libera da vincoli contrattuali perché intendono propormi un contratto. Alla luce di questa esperienza (e prescindendo dall'ultimo contatto positivo) ritengo si tratti di una casa editrice comunque seria e affidabile, che non promette sogni ma... solide realtà (per parafrasare una pubblicità). Invierò i dati richiesti e vedrò cosa mi propongono. Bisogna però considerare che ho avuto comunque diverse altre proposte di contratto e confrontarle tra loro è davvero difficile. Scartate quelle a pagamento (per la verità avevo inviato per errore a una di queste, basandomi su un "sentito dire" ma senza aver prima letto il forum) molte sono a pagamento "mascherato" da acquisto di copie o altri lacci e cavilli, come per esempio la partecipazione obbligatoria ai premi con contributo al 50% per le copie da dover inviare alla giuria. Ho trovato tra i vari contratti anche questo sistema (se a un premio chiedono per esempio 6 copie, 3 le paghi tu - scontate o a prezzo pieno poco importa - e considerando che magari ti obbligano a partecipare a una decina di concorsi, alla fine ti sei "acquistato" - senza però riceverle e magari poterle "piazzare" tra parenti e amici - 50 o 60 copie del tuo libro. A questo punto meglio chi te ne offre 100 a prezzo scontato no?).

Il Ciliegio è invece piccola ma seria, e il fatto che sia presente nelle fiere (sono andato a trovarli in "incognito" al Salone di Torino, e ho trovato persone gentili e competenti) dimostra che hanno anche la passione, cosa che non guasta mai. Nei contatti il signor Giovanni Pedrani è persona cortese, puntuale nelle risposte e quindi rispettoso di chi "aspira" alla pubblicazione. Non so cosa deciderò alla fine, perché di contratti me ne sono stati proposti ben più del previsto (e il previsto era uno... "forse"), e oltretutto è scesa in campo anche una possibilità molto... "grande", ma anche se sognare ogni tanto è lecito, senza perdere contatto con la realtà, qualora appunto fosse solo un'illusione opterei per una casa piccola ma seria. E Il Ciliegio sarebbe una delle mie favorite se le loro condizioni fossero paragonabili a quelle di altre CE simili. Tutto ciò per dovere di cronaca e per dare le tempistiche che poi sono quello che più "preme" a chi invia un manoscritto in valutazione. In bocca al lupo a tutti. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che un po' tutte le CE abbiano dei periodi in cui mettono mano a tutte le valutazioni . Da questo anche le molte risposte nel giro di un arco relativamente corto a diverse persone quando nel mezzo ci sono molti mesi di silenzio. Ovviamente le mie sono speculazioni in generale e non si riferiscono direttamente al modus operandi della suddetta CE, che non conosco, pero spiegherebbe questo genere di situazioni.

 

Tornando più nello specifico a me è arrivato il rifiuto da parte della casa editrice Il Ciliegio il 22 Maggio 2017 e avevo inviato il tutto il 9 Giugno 2016.

Ad ogni modo devo dire che sono stati cortesi: prima la mail di avvenuta ricezione (quasi subito dopo l'invio), e poi la mail di rifiuto un paio di giorni fa, quando onestamente neanche pensavo avrei più ricevuto nulla.

Parlando più in generale e leggendo anche in altri topic delle altre CE credo proprio che ci stiamo avvicinando (se non ci siamo già) ai 12 mesi di attesa in qualsiasi caso.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena letto direttamente dal loro sito che l'invio di manoscritti è sospeso fino a ottobre 2017! Mi toccherà aspettare...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A conclusione della mia testimonianza, comunico che mi è stata inoltrata la proposta di contratto, totalmente free. Le condizioni sono più o meno "standard": durata 5 anni (secondo me un po' troppi, perché sono personalmente contrario ai contratti che superino i due), con una prima edizione di 600 copie (in tirature da 100). Per un esordiente credo sia corretto anche perché dopo la prima tiratura sanno più o meno il mercato che avranno le successive (e se ci saranno :-D). Per gli "altri" diritti (cine, traduzioni ecc.) riconoscono il 50% che è quello che ho trovato anche in altre proposte che ho ricevuto (alcune per la verità erano anche inferiori). Lo sconto sulle copie acquistate è del 30% (un po' meno della media) ma riconoscono l'1% delle copie di ogni tiratura all'autore (se la prima è di 100... significa 1, che potrà arrivare a 6 nella prima edizione. sicuramente più alto di altre offerte che vedono al massimo 2-3 copie gratuite "una tantum", o al massimo a ogni edizione). I pregi di questa proposta (ma sotto questo punto di vista anche le altre proposte che ho ricevuto "free" sono paragonabili) è l'editing, impaginazione e copertita a totale carico dell'editore, senza costi aggiunti o "storni" di qualsiasi tipo. Questa è una cosa seria, perché significa che l'editore crede nel tuo lavoro e ci investe. Il distributore sarà Messaggerie, oppure online, e sono previsti sia cartaceo che ebook (credo. Su questo punto non è molto chiaro - colpa mia, forse non capisco io il contratto - perché potrebbe rientrare nel discorso degli "altri" diritti al 50% oppure in quello "normale" riconosciuto al 6% per ogni copia. Ritengo sia più probabile la prima ipotesi, comunque chiederò precisazioni in merito). Insomma un buon contratto direi (fatemi sapere che ne pensate, eventualmente).

I punti dolenti che mi fanno tentennare al momento, avendo diverse altre proposte simili (anche se "Il Ciliegio" al momento è quella che mi piace di più per la serietà e chiarezza), sono essenzialmente due: la pubblicazione ("da" gennaio 2018 entro 90 giorni salvo complicazioni) decisamente posticipata nel tempo. Anche troppo direi. E la rendicontazione: al 31/12, con trasmissione entro il 31/03 e liquidazione a 90 giorni dall'approvazione). Ho avuto proposte con rendicontazione ogni 3-4 mesi, ma effettivamente (stiamo parlando di cifre piuttosto modeste comunque, considerando che ammesso vada via tutta la prima edizione - e come esordiente sarei già felice di ciò - siamo sui 4/500 euro circa), per cui ulteriormente divise si arriverebbe a importi davvero minimi. Beh, questo per dire che si tratta di una casa editrice molto seria, chiara e trasparente, per cui sicuramente consigliabile. A prescindere da quella che sarà la mia decisione in merito alla loro proposta. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Steve666 penso che la proposta sia molto onesta.

La percentuale a salire è veramente una bella cosa, in cui chiaramente l'editore sa che hai tutto l'interesse a promuoverti.

Tieni comunque conto che i contratti non sono scolpiti nella pietra, puoi tentare di rilanciare. Non si offenderanno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa casa editrice mi piace molto, @Steve666  credo che dovresti pensarci bene. Cinque anni di contratto non sono nemmeno tanti considerato che altre ce piccole chiedono anche dieci anni! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@LuckyLuccs @Sara7 Sono d'accordo, ma il mio problema è diverso: avessi avuto solo la loro offerta non avrei dubbi, e tra tutte quelle che ho ricevuto fino a questo momento è la migliore (o comunque tra le due migliori). Ma - c'è sempre un ma - c'è in ballo anche un'agenzia piuttosto importante, e credo che alla fine sia una partita a poker e devo rischiare per tentare il colpaccio. Credo (forse mi sbaglierò) che essere sinceri alla fine paghi sempre, e comunque essere corretto mi farebbe stare con la coscienza a posto: mi hanno dato un paio di settimane di tempo, e se in questo periodo l'agenzia non si farà viva semplicemente dirò loro la verità. Non credo che sia scorretto dire a un piccolo editore (serio) come il Ciliegio che vorrei attendere le estrazioni del lotto (nel vero senso della parola, in questo caso) che potrebbero farmi vincere Feltrinelli, o Mondadori. Potrei passare per un illuso - e so di esserlo - ma preferisco avere rimpianti piuttosto che rimorsi (solo in questo caso però, perché in ogni altro aspetto della vita la vedo esattamente all'opposto). Se mi vorranno aspettare un altro po' (in fin dei conti si parla di pubblicazione dopo gennaio 2019) e se credono che il mio lavoro sia buono, non credo che se tra due mesi li chiamerò per dire che il manoscritto è ancora disponibile, mi diranno di no. E se lo faranno pazienza... .Sul "rilancio" magari tralascerò, in quanto già tirare per le lunghe sarebbe un "rilancio" a mio favore. Tanto, parliamoci chiaramente, con guadagni di 70-80 centesimi a copia, ammesso che abbia scritto un capolavoro, posso aspirare a 5-600 euro di guadagno. Se mi arrivasse la botta di c...he fortuna, con una "grande editrice" aumenterebbero gli zeri sia della tiratura che dei guadagni grazie al loro impianto promozionale e di distribuzione. 

Boh!... comunque sono confuso. Ma non voglio andare OT, la mia testimonianza era solo per ribadire a tutti che si tratta di una casa editrice davvero seria e trasparente. E visto (anche) quello che mi è arrivato in questi giorni, credetemi non è poco!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@pamela Lol... non era far sapere questo il mio scopo. Ma visto che ho la possibilità di riferire a proposito di "diverse" esperienze, e quindi fare dei reali confronti, ne rendo partecipe chi magari non ha avuto modo di poter fare alcun confronto. Tanto averne 10 o averne 1 cambia poco davvero in termini di guadagno e distribuzione: sei sempre tu che devi sbatterti per primo. E poi scommetti che alla fine rimango con un pugno di mosche? Pazienza... non leggerete mai il mio "capolavoro" e la letteratura italiana resterà senza una pietra miliare! :D:D (per fortuna!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Steve666 Beh, se si parla di big allora fai bene a tentennare, al tuo posto anch'io mi farei due conti.. Non è sbagliato sognare e sperare di arrivare alla luna! Se la ce è davvero interessata al tuo lavoro, aspetterà qualche giorno in più per darti il tempo di riflettere!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per informazione ho deciso di firmare con Il Ciliegio: alla fine dei conti sono onesti, chiari e soprattutto concreti. Offrono un servizio di ottimo livello (ufficio grafico per la copertina, editing da parte di un professionista, ottima scontistica e supporto concreto per le presentazioni attraverso un ufficio stampa apposito). Ho deciso di conoscerli di persona e mi hanno fatto un'ottima impressione anche "de visu", per cui anche se si dovrà lavorare sul libro per un annetto abbondante, il mio manoscritto uscirà sotto la loro etichetta. Sono emozionato, e vi terrò aggiornati sulle eventuali problematiche (o meno) che dovessero presentarsi da qui a gennaio 2019. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intanto complimenti per la tua decisione! Questo vuol dire che la partita a poker con l'agenzia non è andata bene? Certo aspettare due anni sarà dura, ma l'importante è credere in ciò che fai. In bocca la lupo! :super:(Scusa la domanda, ma se dovessi inviare loro qualcosa a Ottobre e, per assurdo, accettassero di pubblicarmi, dovrei aspettare il 2020? O_O)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sara7 Purtroppo l'agenzia, già parlando con una scrittrice che fa parte della loro scuderia, ho saputo che non ama gli storici e i fantasy. Il mio è un thriller paranormale - storico, quindi anche se non ci sono elfi e vampiri di fatto non era nelle loro corde. Però so che la mia storia è molto buona (intendo come intreccio, poi magari l'ho scritta da cani :S) e quindi deve averla incuriosita e infatti l'ha lodata, ma non sa a chi piazzarla tra i suoi contatti. Comunque mi ha invitato a mandarle il nuovo manoscritto su cui sto lavorando (ma forse perché non sa che qui i vampiri ci sono davvero :lol:).

Per quanto riguarda i tempi: anche le altre case che mi hanno contattato, e intendo quelle che fanno editing serio appoggiandosi a professionisti, avevano tempi di pubblicazione dalla data del contratto che andavano da 12 ai 15 mesi, e la più veloce attorno ai 8-9 mesi (considerando che c'erano le ferie di mezzo, anche quella andava a finire comunque a 12). I tempi sono quelli, solo che Il Ciliegio è molto chiaro in proposito, e quando li ho incontrati di persona mi hanno detto che riceverò una vera e propria "tabella di marcia", da rispettare perfettamente per non far slittare la pubblicazione. Aggiungi anche che Messaggerie vuole la scheda del romanzo almeno 4-6 mesi prima dell'uscita per cominciare a farla girare per avere un'idea delle ordinazioni, quindi alla fine la differenza sulle tempistiche era pressoché uguale agli altri, solo che loro lo dicono chiaramente, gli altri... meno.

Tanto per fare un confronto, io avrei desiderato una CE di Torino (una in particolare), ma un mio amico che ha pubblicato con loro mi ha detto che dall'invio manoscritto al contatto sono passati 18 mesi, qualche mese per il contratto, quindi dal contratto alla stampa altri 18 mesi, quindi come vedi loro sono persino più veloci se vogliamo. Grazie per i complimenti... speriamo bene! (In fin dei conti stampano nelle terre del Manzoni: metti mai che sia di buon auspicio! :super:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×