Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Sto per pubblicare il mio primo romanzo con questa CE  e la mia esperienza è assolutamente positiva. E' vero che sono una CE familiare ma questo a me non spiace affatto anche perché fanno comunque le cose con serietà e professionalità. Nel mio caso i tempi di risposta furono molto rapidi: il Direttore Editoriale Pedrani mi rispose in maniera molto cortese e professionale nel giro di 2 settimane dopo l'invio della sinossi e primi capitoli chiedendomi il testo completo e poi  nel giro di un mese  mi comunicò che il comitato di lettura aveva dato pare favorevole e che volevano propormi un contratto di edizione. L'unico neo ho dovuto aspettare un paio d'anni perché la programmazione dell'anno successivo era già completa. Nel frattempo ho però potuto lavorare all'editing con l'aiuto di un Editor pagato dalla CE mentre la copertina è stata preparata da un grafico della CE seguendo i miei suggerimenti. Fra pochi giorni l'attesa finirà ed uscirà finalmente il mio libro.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, MCwriter71 dice:

Sto per pubblicare il mio primo romanzo con questa CE  e la mia esperienza è assolutamente positiva.

Confermi che pubblicano anche in ebook?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@MCwriter71

Ciao,

una domanda: nel proporre il testo hai scritto una sinossi che riassumeva ogni capitolo come spiegato dalla CE oppure è stata una sinossi "libera"?

 

 

Edison

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, Edison dice:

@MCwriter71

Ciao,

una domanda: nel proporre il testo hai scritto una sinossi che riassumeva ogni capitolo come spiegato dalla CE oppure è stata una sinossi "libera"?

 

 

Edison

Ciao, ho seguito le indicazioni della CE, sinossi per capitoli

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per giusta informazione segnalo la mia esperienza: invio sinossi, presentazione e stralcio (3 capitoli) l'11 marzo. Il 21 mi confermano la ricezione e l'invio al comitato di lettura, precisando che i piani editoriali sono completi a tutto il 2018, quindi qualsiasi "eventuale" pubblicazione sarebbe dal 2019 in poi, e comunque preannunciano tempi lunghi per la valutazione. Il 3 aprile mi ricontattano chiedendo l'invio del manoscritto completo, e il giorno dopo (l'ho inviato subito) confermano la ricezione. In data odierna (21.05) mi chiedono se l'opera è ancora libera da vincoli contrattuali perché intendono propormi un contratto. Alla luce di questa esperienza (e prescindendo dall'ultimo contatto positivo) ritengo si tratti di una casa editrice comunque seria e affidabile, che non promette sogni ma... solide realtà (per parafrasare una pubblicità). Invierò i dati richiesti e vedrò cosa mi propongono. Bisogna però considerare che ho avuto comunque diverse altre proposte di contratto e confrontarle tra loro è davvero difficile. Scartate quelle a pagamento (per la verità avevo inviato per errore a una di queste, basandomi su un "sentito dire" ma senza aver prima letto il forum) molte sono a pagamento "mascherato" da acquisto di copie o altri lacci e cavilli, come per esempio la partecipazione obbligatoria ai premi con contributo al 50% per le copie da dover inviare alla giuria. Ho trovato tra i vari contratti anche questo sistema (se a un premio chiedono per esempio 6 copie, 3 le paghi tu - scontate o a prezzo pieno poco importa - e considerando che magari ti obbligano a partecipare a una decina di concorsi, alla fine ti sei "acquistato" - senza però riceverle e magari poterle "piazzare" tra parenti e amici - 50 o 60 copie del tuo libro. A questo punto meglio chi te ne offre 100 a prezzo scontato no?).

Il Ciliegio è invece piccola ma seria, e il fatto che sia presente nelle fiere (sono andato a trovarli in "incognito" al Salone di Torino, e ho trovato persone gentili e competenti) dimostra che hanno anche la passione, cosa che non guasta mai. Nei contatti il signor Giovanni Pedrani è persona cortese, puntuale nelle risposte e quindi rispettoso di chi "aspira" alla pubblicazione. Non so cosa deciderò alla fine, perché di contratti me ne sono stati proposti ben più del previsto (e il previsto era uno... "forse"), e oltretutto è scesa in campo anche una possibilità molto... "grande", ma anche se sognare ogni tanto è lecito, senza perdere contatto con la realtà, qualora appunto fosse solo un'illusione opterei per una casa piccola ma seria. E Il Ciliegio sarebbe una delle mie favorite se le loro condizioni fossero paragonabili a quelle di altre CE simili. Tutto ciò per dovere di cronaca e per dare le tempistiche che poi sono quello che più "preme" a chi invia un manoscritto in valutazione. In bocca al lupo a tutti. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me è arrivato il rifiuto da parte della casa editrice Il Ciliegio il 22 Maggio 2017 e avevo inviato il tutto il 9 Giugno 2016.

Ad ogni modo devo dire che sono stati cortesi: prima la mail di avvenuta ricezione (quasi subito dopo l'invio), e poi la mail di rifiuto un paio di giorni fa, quando onestamente neanche pensavo avrei più ricevuto nulla.

Parlando più in generale e leggendo anche in altri topic delle altre CE credo proprio che ci stiamo avvicinando (se non ci siamo già) ai 12 mesi di attesa in qualsiasi caso.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A conclusione della mia testimonianza, comunico che mi è stata inoltrata la proposta di contratto, totalmente free. Le condizioni sono più o meno "standard": durata 5 anni (secondo me un po' troppi, perché sono personalmente contrario ai contratti che superino i due), con una prima edizione di 600 copie (in tirature da 100). Per un esordiente credo sia corretto anche perché dopo la prima tiratura sanno più o meno il mercato che avranno le successive (e se ci saranno :-D). Per gli "altri" diritti (cine, traduzioni ecc.) riconoscono il 50% che è quello che ho trovato anche in altre proposte che ho ricevuto (alcune per la verità erano anche inferiori). Lo sconto sulle copie acquistate è del 30% (un po' meno della media) ma riconoscono l'1% delle copie di ogni tiratura all'autore (se la prima è di 100... significa 1, che potrà arrivare a 6 nella prima edizione. sicuramente più alto di altre offerte che vedono al massimo 2-3 copie gratuite "una tantum", o al massimo a ogni edizione). I pregi di questa proposta (ma sotto questo punto di vista anche le altre proposte che ho ricevuto "free" sono paragonabili) è l'editing, impaginazione e copertita a totale carico dell'editore, senza costi aggiunti o "storni" di qualsiasi tipo. Questa è una cosa seria, perché significa che l'editore crede nel tuo lavoro e ci investe. Il distributore sarà Messaggerie, oppure online, e sono previsti sia cartaceo che ebook (credo. Su questo punto non è molto chiaro - colpa mia, forse non capisco io il contratto - perché potrebbe rientrare nel discorso degli "altri" diritti al 50% oppure in quello "normale" riconosciuto al 6% per ogni copia. Ritengo sia più probabile la prima ipotesi, comunque chiederò precisazioni in merito). Insomma un buon contratto direi (fatemi sapere che ne pensate, eventualmente).

I punti dolenti che mi fanno tentennare al momento, avendo diverse altre proposte simili (anche se "Il Ciliegio" al momento è quella che mi piace di più per la serietà e chiarezza), sono essenzialmente due: la pubblicazione ("da" gennaio 2018 entro 90 giorni salvo complicazioni) decisamente posticipata nel tempo. Anche troppo direi. E la rendicontazione: al 31/12, con trasmissione entro il 31/03 e liquidazione a 90 giorni dall'approvazione). Ho avuto proposte con rendicontazione ogni 3-4 mesi, ma effettivamente (stiamo parlando di cifre piuttosto modeste comunque, considerando che ammesso vada via tutta la prima edizione - e come esordiente sarei già felice di ciò - siamo sui 4/500 euro circa), per cui ulteriormente divise si arriverebbe a importi davvero minimi. Beh, questo per dire che si tratta di una casa editrice molto seria, chiara e trasparente, per cui sicuramente consigliabile. A prescindere da quella che sarà la mia decisione in merito alla loro proposta. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per informazione ho deciso di firmare con Il Ciliegio: alla fine dei conti sono onesti, chiari e soprattutto concreti. Offrono un servizio di ottimo livello (ufficio grafico per la copertina, editing da parte di un professionista, ottima scontistica e supporto concreto per le presentazioni attraverso un ufficio stampa apposito). Ho deciso di conoscerli di persona e mi hanno fatto un'ottima impressione anche "de visu", per cui anche se si dovrà lavorare sul libro per un annetto abbondante, il mio manoscritto uscirà sotto la loro etichetta. Sono emozionato, e vi terrò aggiornati sulle eventuali problematiche (o meno) che dovessero presentarsi da qui a gennaio 2019. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intanto complimenti per la tua decisione! Questo vuol dire che la partita a poker con l'agenzia non è andata bene? Certo aspettare due anni sarà dura, ma l'importante è credere in ciò che fai. In bocca la lupo! :super:(Scusa la domanda, ma se dovessi inviare loro qualcosa a Ottobre e, per assurdo, accettassero di pubblicarmi, dovrei aspettare il 2020? O_O)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Desidero condividere l’esperienza avuta con questa CE.

Nel Giugno 2015 invio quanto richiesto sul sito, sezione manoscritti (sinossi, 30 pagine, presentazione e note bio). Senza farmi troppe illusioni, è il mio primo manoscritto, attendo con pazienza che qualcosa, anche di negativo, arrivi. Nel settembre 2015 ricevo una mail dal direttore editoriale, Pedrani, che esprime il riscontro positivo avuto dal comitato di lettura, unitamente alla richiesta di invio dell’intero manoscritto, se ancora libero da vincoli contrattuali. La mia prima reazione è un bel pianto (sensibilità canaglia!), la seconda è di esultanza, la terza, più razionale, è di inviare il manoscritto. Un mese dopo, ottobre 2015, ricevo la proposta contrattuale: il mio romanzo breve è piaciuto! Nella prima settimana di novembre 2015 firmo il contratto che prevede la pubblicazione del mio libro nei primi mesi del 2017, in quanto i piani editoriali sono completi sino a quella data. I mesi che precedono l’uscita sono intensi, dialogo (sempre via mail) con editor, grafico e ufficio stampa. Un mese prima dell’uscita del libro apprendo che per presentazioni e firma-copie dovrò muovermi da sola, contattando librerie, biblioteche o qualsiasi luogo io ritenga adatto. Ammetto di essere rimasta un po’ sbalordita, credevo in un appoggio, ma sono anche intraprendente, così, agenda alla mano, comincio subito a telefonare e a prepararmi una scaletta. Confermo, perciò, la bontà della casa editrice e dei proprietari, persone sincere e oneste, che promuovono i titoli partecipando a molte fiere editoriali e confermo che con Messaggerie i loro libri sono ben distribuiti, anche se in numero ridotto. Confesso un piccolo peccato di vanità: quando passo davanti a una libreria non posso trattenermi, devo entrare a cercare il mio libro. Vederlo esposto o saperlo esaurito mi provoca una gioia immensa, soprattutto se ripenso che davvero non mi aspettavo di ricevere una proposta (ne sono seguite altre due, ma ormai avevo firmato) :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, Cumulonembo ha detto:

confermo che con Messaggerie i loro libri sono ben distribuiti, anche se in numero ridotto. Confesso un piccolo peccato di vanità: quando passo davanti a una libreria non posso trattenermi, devo entrare a cercare il mio libro. Vederlo esposto o saperlo esaurito mi provoca una gioia immensa, soprattutto se ripenso che davvero non mi aspettavo di ricevere una proposta (ne sono seguite altre due, ma ormai avevo firmato)

@Cumulonembo  I romanzi di questa CE si trovano fisicamente in libreria? Ho capito bene?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì, si trovano in libreria. Certo non in tutte, ma sono facilmente reperibili nella grande distribuzione (Mondadori, Feltrinelli) salvo qualche rara eccezione. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@delon Sì, direi buona, senza dubbio. Non ho sufficiente esperienza per poter fare dei confronti, ciò che posso testimoniare è che sono seri, che fanno il loro lavoro con passione, che trattano gli autori come parte di una famiglia allargata. Non alimentano false illusioni, non promettono di farti diventare un autore da bestseller, ma ti affiancano e rispondono, sempre, alle mail, chiarendo dubbi, perplessità, insicurezze. E questo, per me, completamente ignorante in materia, è importante, anzi, importantissimo. Poi, ovvio, bisogna darsi da fare, viaggiare, presentare il proprio libro, prestarsi per firma-copie. Un "lavoro" non semplice per chi, come me, ha una famiglia, un lavoro quotidiano e, soprattutto, non conosceva questa parte promozionale. Ma è anche bello scoprire e imparare nuove realtà.    

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vorrei condividere con voi la mia esperienza con questa casa editrice. Con loro ho pubblicato due libri, prima che firmassero l'accordo con messaggerie. Ebbene, i libri praticamente non sono mai arrivati nelle librerie fisiche e anche on line non sempre è stato facile reperirli.

Prima di editare il secondo romanzo, mi hanno assicurato che con il nuovo ditributore non ci sarebbero più stati problemi ma di fatto non è cambiato nulla. Il mio libro è uscito alla fine del 2016 e messaggerie ha cominciato la distribuzione per la CE a gennaio 2017. Nessuno si è mai preoccupato di proporlo o pubblicizzarlo. È andata decisamente meglio agli autori che hanno pubblicato da inizio anno in avanti, i quali hanno avuto la fortuna di vedere qualche copia della loro opera in libreria.

Non hanno un vero e proprio uffcio stampa ma si avvalgono di collaboratori esterni che non riescono a seguire tutti gli autori. Non organizzano presentazioni o giornate firma copie, sono gli stessi autori che devono proporsi alle librerie e successivamente avvisare la casa editrice, che non sempre provvede a pubblicizzare al meglio l'evento. Il mio voto è decisamente negativo. La CE ha deluso completamente le mie aspettative ed è un peccato, perché ho perso anni preziosi, sperando di riuscire a lanciare due romanzi che hanno ricevuto ottime critiche ma che nessuno o quasi ha mai letto, proprio perché difficili da reperire.

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me hanno scritto proprio ieri invece. Mi chiedono se il mio manoscritto è ancora disponibile.

Io ormai ho firmato con un'altra casa...ma avrei preferito questa casa editrice

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao,il manoscritto lo avrò inviato a settembre 2016. La risposta poche settimane fa. Tra l'altro mi hanno proposto la pubblicazione in maniera definitiva proprio ieri. Free ovviamente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concludo il report sulla mia esperienza con questa CE: assolutamente professionali, cordiali e affidabili, tempi (seppure lunghissimi) rispettati e lavoro superiore alle aspettative. Spero di pubblicare ancora con loro perché davvero sono stati perfetti, onesti e capaci di "vestire" il mio manoscritto con un abito che mi ha lasciato stupefatto. La consiglio a tutti gli aspiranti, perché davvero sei seguito e coccolato, senza alcun impegno se non rispettare le tempistiche che ti danno all'inizio dell'avventura quando decidono di pubblicarti. Grazie a loro ed al lavoro che hanno fatto *Editato dallo Staff* è uscito il 17 gennaio, reperibile in libreria (Feltrinelli, Mondadori ecc.) e su tutti i principali siti online, in tutta Italia e comunque grazie a una distribuzione affidabile e capillare praticamente ovunque. Sono quindi assolutamente soddisfatto.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lo staff de Il Ciliegio è straordinario. A parte i titolari della Casa Editrice, che sono persone di rara cortesia e simpatia, c'è un nutrito gruppo di collaboratori esterni, altamente qualificati, che fanno un ottimo lavoro di editing (attento, addirittura spietato!) e di grafica. Ho pubblicato e continuo a pubblicare con loro. Certo: bisogna dimenticare di trovare i propri libri in autogrill o al supermercato. Come tutti gli editori minori, Il Ciliegio soffre un po' di una distribuzione non capillare. Ma non mancano mai alle fiere del libro, si danno da fare al meglio delle loro possibilità e bisogna che anche l'autore si ingegni per auto promuoversi. Un noto agente letterario al quale mi ero rivolto per cercare la via di accesso a una major mi consigliò di restare con Il Ciliegio, dove ero e sono considerato uno scrittore e una persona e non un numero o una voce di fatturato. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi unisco ai giudizi positivi su questa CE. Ho firmato con loro un contratto nel novembre 2017 e dal 7 febbraio 2019 (esattamente nei tempi previsti) *editato dallo staff* è negli scaffali di Feltrinelli, Mondadori, Ubik, Giunti e nel reparto libri degli Ipermercati. Il tutto nella mia città (Modena). In altre città so che si trova da Feltrinelli, non so se anche in altre librerie. E' presente anche nei principali digital store (Amazon, Ibs…) La distribuzione è comunque nazionale e qualunque libreria lo chieda può riceverlo. Nella mia città le librerie erano partite con poche copie (da un minimo di 1 a un massimo di 15) ma visto che in pochi giorni sono andate esaurite, ne hanno ordinate molte altre. In alcune librerie ero andata io, prima dell'uscita, a presentarmi come autrice modenese e pertanto con un pubblico di potenziali lettori proprio in questa città. Non so se avrebbero preso il libro anche senza la mia richiesta/suggerimento, ma so che ora ne sono contenti!

Della CE sono rimasta molto contenta, sia in tutte le fasi che hanno preceduto la pubblicazione sia in queste prime settimane di uscita. E' vero, non curano (non per mancanza di volontà, ma di risorse) la promozione, ma curano tutta la preparazione del libro (anche grafica di copertina e carta) e partecipano a tantissime fiere ed eventi. Si percepisce la passione e soprattutto la passione per ogni singolo libro che pubblicano.

  • Mi piace 3
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi limito a citare quanto verificato sul loro sito:

"Vista la mole di manoscritti siamo costretti a sospendere le selezioni sino a gennaio 2020.

 

Chiediamo agli autori che desiderano sottoporci le loro opere, di spedire i loro lavori solo a partire dal nuovo anno. Con grande rammarico saremo costretti a cestinare ogni richiesta pervenuta prima di tale data."

 

Ancora un po' di pazienza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×