Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

JaV

Lorem Ipsum

Post raccomandati

Salve @JaV, in altre parole  sasso/carta è da intendersi come uno spazio, una sorta di vetrina, dove gli autori possono mostrare la propria scrittura, se selezionati?

Inoltre, sarebbe possibile avere ulteriori informazioni per quanto riguarda la categoria Incipit?

Anticipatamente grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Provai a inviare un incipit in valutazione per Sasso/Carta appena mi arrivò l'e-mail pubblicitaria.

Ieri mi è arrivato un riscontro positivo, con proposta di pubblicazione del pezzo sulla rivista. Poi una seconda e-mail, oggi, in cui mi si dice che l'incipit ha convinto tutto il comitato di redazione. Penso proprio che invierò in breve il file definitivo. :)

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti ^^ vi leggo da mesi, ma oggi ho deciso di farmi avanti e contribuire con la mia esperienza. Ho inviato il mio manoscritto a Ottobre 2017, usufruendo del servizio gratuito. Dopo la conferma dell'avvenuta ricezione, non ho più avuto notizie (ma effettivamente non le ho neanche chieste) fino a Maggio 2017, mese in cui sono stata contattata direttamente per telefono dall'agenzia. Ho collaborato per circa tutto il mese successivo con una loro editor e mi sono trovata benissimo. Mi ha guidata con cura nella correzione di alcuni errori di forma e la comunicazione per email è sempre stata veloce se non immediata. È stata la mia prima esperienza, mai prima d'ora avevo inviato un manoscritto e, per un certo verso, mi sento fortunata. Ho firmato il contratto con la casa editrice a fine Maggio e a giorni il mio romanzo vedrà la luce del sole. Per la mia esperienza, sento solo di dover lodare e ringraziare questa agenzia. Mi hanno fatta sentire "curata e importante". Ciliegina sulla torta è il fatto di avermi garantito, nel caso decidessi di rivolgermi a loro per il prossimo manoscritto, di saltare la procedura dell'invio tramite portale e di rivolgermi direttamente a loro tramite il solito indirizzo usato fino ad ora. Insomma... Nonostante la mia inesperienza, mi sento soddisfatta. Spero che questa mia testimonianza possa esservi stata d'aiuto e vi auguro tanta fortuna ^_^ 

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, Paola93 ha detto:

Ciao a tutti ^^ vi leggo da mesi, ma oggi ho deciso di farmi avanti e contribuire con la mia esperienza. Ho inviato il mio manoscritto a Ottobre 2017, usufruendo del servizio gratuito. Dopo la conferma dell'avvenuta ricezione, non ho più avuto notizie (ma effettivamente non le ho neanche chieste) fino a Maggio 2017, mese in cui sono stata contattata direttamente per telefono dall'agenzia. Ho collaborato per circa tutto il mese successivo con una loro editor e mi sono trovata benissimo. Mi ha guidata con cura nella correzione di alcuni errori di forma e la comunicazione per email è sempre stata veloce se non immediata. È stata la mia prima esperienza, mai prima d'ora avevo inviato un manoscritto e, per un certo verso, mi sento fortunata. Ho firmato il contratto con la casa editrice a fine Maggio e a giorni il mio romanzo vedrà la luce del sole. Per la mia esperienza, sento solo di dover lodare e ringraziare questa agenzia. Mi hanno fatta sentire "curata e importante". Ciliegina sulla torta è il fatto di avermi garantito, nel caso decidessi di rivolgermi a loro per il prossimo manoscritto, di saltare la procedura dell'invio tramite portale e di rivolgermi direttamente a loro tramite il solito indirizzo usato fino ad ora. Insomma... Nonostante la mia inesperienza, mi sento soddisfatta. Spero che questa mia testimonianza possa esservi stata d'aiuto e vi auguro tanta fortuna ^_^ 

Ma hai firmato con la casa editrice ed esci quattro mesi dopo la firma? 🧐

  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Nom De Plume
17 ore fa, Paola93 ha detto:

nel caso decidessi di rivolgermi a loro per il prossimo manoscritto, di saltare la procedura dell'invio tramite portale e di rivolgermi direttamente a loro tramite il solito indirizzo usato fino ad ora. 

Scusami ma non sei sotto contratto con la Lorem Ipsum? Oppure la rappresentanza è legata solo a questo romanzo? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti. Anch'io ho ricevuto la mail di proposta per la collaborazione alla nuova rivista, il 30 agosto mi pare. Ma mi sa di non averla proprio presa in considerazione per la delusione che non fosse invece una risposta o comunque qualche notizia riguardo l'invio del mio manoscritto nel lontano settembre 2017. Non ho chiesto alcuna delucidazione per email finora perché non mi piace pressare chi lavora, e ha in più molto lavoro arretrato, con inutili richieste. Però, in tutta sincerità, adesso sono un po' stanca di aspettare e vorrei tanto sapere quale sarà il destino del mio romanzo. Non so se considerarmi scartata o ancora una superstite, e stare "nel limbo" è molto più difficile che stare dall'una o dall'altra parte ovviamente. Il fatto di proporre una collaborazione a una rivista a qualcuno che, come me, aspetta da un anno e più mi sembra una trovata per niente intelligente. Perché sicuramente io penserò che un altro progetto non aiuterà l'agenzia a velocizzare il proprio lavoro e quindi ci penserò due volte prima di inviare un altro dei miei manoscritti alla LI.

  • Mi piace 16
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 24/9/2018 alle 16:26, Monica Maratta ha detto:


Arriviamo al testo: la sinossi ci ha lasciato in dubbio se fossimo al cospetto di un grande feuilleton, di un romanzo corale, storico e sociale, di una grande epopea oppure vi fosse il rischio di trascendere nel cronachismo condito da stacchi enfatici e moraleggianti - effetto telenovela, per dirla in due parola. Ma la scrittura composta e matura, l'incedere sicuro e senza cadute di tono (piccole cose da rivedere, certo) ci hanno convinti a voler leggere l'intero romanzo.

Attendiamo quindi il testo completo, che ci impegnamo a valutare definitivamente entro 40 giorni lavorativi dalla ricezione.

Grazie e buona giornata,

Il primo commento che ho ricevuto da LIAE era praticamente identico a questo, e mi è capitato di leggerne altri di simili :umh:.  Va beh, o scriviamo tutti romanzi corali che sembrano feuilleton ma ci salva l'incedere sicuro (sono mode, che ci possiamo fare), oppure lo scarso tempo a disposizione impone di inviare riscontri che sembrano personalizzati e invece... 

  • Mi piace 8

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

visto che ho provato per la prima volta a inviare a Lorem Ipsum, ho pensato di condividere questo screenshot del misterioso form di contatto:

 

https://imgur.com/a/z9HTS7t

Non mi sembra fosse stato condiviso da nessuno (anche se dopo aver letto 49 pagine di post potrebbe essermi calata l'attenzione, a un certo punto xD) e a me sarebbe piaciuto vederlo prima di inviare! Quindi ecco, se a qualcuno può servire per il mese prossimo!

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@MirianaDeFalcoSASSO/CARTA è una rivista letteraria e, come tutte, vuole essere una palestra per autori nuovi e non, un luogo di dibattito e, perché no, uno strumento di marketing autoriale. Sul sito, online da oggi, trovi tutte le info del caso sulla sezione incipit (Carta).

@Ellywritersono dispiaciuto per la tua situazione, scrivici e avrai una risposta tempo qualche ora. Per quanto riguarda quella che tu definisci una distrazione, una perdita di tempo e una trovata stupida, ci tengo a sottolineare come SASSO/CARTA non sia un progetto di Agenzia - in Lorem Ipsum è nata l'idea -  ma ha assunto una sua vita autonoma, e ha un proprio comitato di redazione, una sua sede, bravissime persone che ci lavorano. Quindi non lede il lavoro di Agenzia, semmai si prefigge di aiutare i giovani autori, regalando loro una visibilità (di fronte ad agenti ed editori) che altrimenti difficilmente avrebbero.

  • Mi piace 3
  • Confuso 2
  • Grazie 1
  • Non mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sono appena servito del loro servizio 3Mium. Si sono dimostrati efficienti e veloci e benché abbiano bocciato senza appello quello che gli ho mandato (metaforicamente indicandomi la porta), gli sono infinitamente grato perché mi hanno fatto capire dove sbagliavo e, insomma, ho riscritto completamente la sinossi e sto rivedendo il romanzo con occhi nuovi ed è già migliorato al di là delle mie aspettative. E' un servizio quindi che consiglio a tutti, il prezzo è onestissimo e se li sono meritati tutti. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mia esperienza Lorem Ipsum.

Il mio romanzo - il secondo - è stato editato da un ragazzo che era da loro in stage e poi è stato collocato sempre da loro in una CE, almeno, così mi è stato detto. Sembrava fatta, nel senso che sia questo  ragazzo, Edoardo, sia Jacopo, mi hanno detto che Alessandra (l'altra responsabile) ne era entusiasta e che sarebbe fatta sentire ad una tale data, passata la quale ho chiamato io. Jacopo mi ha detto che Alessandra era presa da un serio problema familiare, ma mi ha assicurato che col mio romanzo ci avrebbero fatto qualcosa perché bla bla bla ( insomma,  l'hanno lodato). L'unica cosa che mancava era una revisione di Alessandra, ma avrei dovuto aspettare almeno fino a settembre (2017). Passata abbondantemente la data, ho chiamato io e, per la prima volta in mesi, sono riuscita a parlare con la fantomatica Alessandra, la quale mi ha detto che aveva rivisto tre quarti del libro e le mancava una piccola parte (vero), che avrei potuto fare io, perché da come scrivevo era sicura che fossi in grado di farlo. Era un intervento piuttosto semplice: in pratica ha portato al passato prossimo eventi passati che io avevo scritto al presente narrativo o al passato remoto, perché secondo lei funzionava meglio. L'ho fatto, anche se non ne ero convintissima, soprattutto per quanto riguardava il presente, che a me sembrava desse molta freschezza e immediatezza.

Intorno a Natale - poco prima, poco dopo - l'ho ricontattata con una mail, nella quale le dicevo che era passato un anno e mi aspettavo delle risposte. Il nulla è ciò che ho avuto in cambio. 

Lascio a chi legge il giudizio. Pubblico con il mio nome, quindi sono riconoscibilissima, ma non ho problemi perché ho raccontato la verità. (Ho ancora gli SMS e le mail, anche se purtroppo non le telefonate).

PS

Quest'estate sono entrata in contatto con una editor di cui non farò il nome per correttezza, che citava Liae. Ci siamo sentite. Morale: ad almeno un'altra sua cliente è stata per le lunghe (se non ricordo male ha parlato di due anni di millanterie) senza giungere a una conclusione. Questo ad agosto 2018.

  • Mi piace 6
  • Confuso 1
  • Triste 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 30/9/2018 alle 10:13, Ellywriter ha detto:

Salve a tutti. Anch'io ho ricevuto la mail di proposta per la collaborazione alla nuova rivista, il 30 agosto mi pare. Ma mi sa di non averla proprio presa in considerazione per la delusione che non fosse invece una risposta o comunque qualche notizia riguardo l'invio del mio manoscritto nel lontano settembre 2017. Non ho chiesto alcuna delucidazione per email finora perché non mi piace pressare chi lavora, e ha in più molto lavoro arretrato, con inutili richieste. Però, in tutta sincerità, adesso sono un po' stanca di aspettare e vorrei tanto sapere quale sarà il destino del mio romanzo. Non so se considerarmi scartata o ancora una superstite, e stare "nel limbo" è molto più difficile che stare dall'una o dall'altra parte ovviamente. Il fatto di proporre una collaborazione a una rivista a qualcuno che, come me, aspetta da un anno e più mi sembra una trovata per niente intelligente. Perché sicuramente io penserò che un altro progetto non aiuterà l'agenzia a velocizzare il proprio lavoro e quindi ci penserò due volte prima di inviare un altro dei miei manoscritti alla LI.

Anche io ho ricevuto la mail e francamente mi sono sentita un po' presa in giro. Ho risposto per le rime a Jacopo.

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, cristina maffeis ha detto:

Anche io ho ricevuto la mail e francamente mi sono sentita un po' presa in giro. Ho risposto per le rime a Jacopo.

mi dispiace molto della tua esperienza, io con loro ho avuto solo una esperienza di editing della sinossi e mi ha lasciato soddisfatto e mi è servita, perché ero a un punto morto. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, fidi ha detto:

mi dispiace molto della tua esperienza, io con loro ho avuto solo una esperienza di editing della sinossi e mi ha lasciato soddisfatto e mi è servita, perché ero a un punto morto. 

Ripeto: esperienza di editing generalmente positiva, se cercate solo quella. Mi aspettavo fossero più seri perché non si dovrebbero spendere parole vane.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, cristina maffeis ha detto:

Ripeto: esperienza di editing generalmente positiva, se cercate solo quella. Mi aspettavo fossero più seri perché non si dovrebbero spendere parole vane.

Per fortuna allora che mi hanno subito dato un calcio nel sedere! :super:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate, ma per diritto di replica provo a mettere ordine nella vicenda.

L'autrice in questione si è rivolta alla nostra Agenzia a febbraio 2017 per una scheda di lettura, e sulla scorta delle indicazioni ricevute nell'aprile 2017 ha scelto di editare con noi il romanzo nonostante le fosse chiaramente stato esplicitato che non lo avremmo rappresentato.

Ultimato l'editing, a giugno, la mia socia Alessandra le spiega che terminato il lavoro di Agenzia, in prima persona si sarebbe interessata per aiutarla a cercare una collocazione editoriale.

Nel luglio di quell'anno però viene colpita da un grave lutto che la trattiene lontana dal lavoro fino all'autunno inoltrato; periodo durante il quale vengo contattato dall'autrice e a cui spiego la situazione. Nel frattempo il testo viene comunque sottoposto da Alessandra ad alcuni editori specializzati, e da tutti rifiutato.

Come si siano conclusi gli scambi di informazione tra l'autrice e la mia socia personalmente lo ignoravo - ritenevo fosse stata informata dei rifiuti - e mi dispiace che possa lamentare una relazione tanto faticosa con noi. Ma, se da un lato potrei dirmi tranquillo perché comunque l'Agenzia il suo lavoro lo ha svolto, dall'altro sono costernato per @maria cristina maffeisperché quello che negli intendimenti voleva essere un sincero e spontaneo aiuto a una persona che ci appariva meritevole (come persona, prima ancora che come autore) si sia tramutato in un boomerang. Mi spiace che lei adesso citi altri casi e anni di millanterie, ma comprendo il livore. Penso semplicemente che di fronte alle non risposte di una persona che per giunta sapeva essere in difficoltà sarebbe bastata una domanda in più a me o all'indirizzo di posta dell'Agenzia (quello che troppo spesso dimenticate di poter usare per avere informazioni) per arginare una situazione simile, per evitare questo brutto fraintendimento.

  • Mi piace 9
  • Triste 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io trovo seria questa agenzia. Questa estate usai per la prima volta il 3Mium, risposta rapida e soddisfacente. Mi hanno chiesto il testo intero e dopo due mesi ho ricevuto un rifiuto motivato e non ho speso nulla di più dei 36 euro (iva compresa). Altre agenzie molto difficili nelle selezioni chiedono minimo 300 euro! Ora sono in attesa del nuovo responso, ma ho la consapevolezza di quanto sia difficile arrivare a certi livelli editoriali. A volte noto autori che non mettono mai in discussione la propria scrittura, non è il caso dell'ultima ragazza che ha testimoniato (parlo in generale) è più facile prendersela con le agenzie e gli editori. E sta parlando una che è stata rifiutata come molti.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, JaV ha detto:

Scusate, ma per diritto di replica provo a mettere ordine nella vicenda.

L'autrice in questione si è rivolta alla nostra Agenzia a febbraio 2017 per una scheda di lettura, e sulla scorta delle indicazioni ricevute nell'aprile 2017 ha scelto di editare con noi il romanzo nonostante le fosse chiaramente stato esplicitato che non lo avremmo rappresentato.

Ultimato l'editing, a giugno, la mia socia Alessandra le spiega che terminato il lavoro di Agenzia, in prima persona si sarebbe interessata per aiutarla a cercare una collocazione editoriale.

Nel luglio di quell'anno però viene colpita da un grave lutto che la trattiene lontana dal lavoro fino all'autunno inoltrato; periodo durante il quale vengo contattato dall'autrice e a cui spiego la situazione. Nel frattempo il testo viene comunque sottoposto da Alessandra ad alcuni editori specializzati, e da tutti rifiutato.

Come si siano conclusi gli scambi di informazione tra l'autrice e la mia socia personalmente lo ignoravo - ritenevo fosse stata informata dei rifiuti - e mi dispiace che possa lamentare una relazione tanto faticosa con noi. Ma, se da un lato potrei dirmi tranquillo perché comunque l'Agenzia il suo lavoro lo ha svolto, dall'altro sono costernato per @maria cristina maffeisperché quello che negli intendimenti voleva essere un sincero e spontaneo aiuto a una persona che ci appariva meritevole (come persona, prima ancora che come autore) si sia tramutato in un boomerang. Mi spiace che lei adesso citi altri casi e anni di millanterie, ma comprendo il livore. Penso semplicemente che di fronte alle non risposte di una persona che per giunta sapeva essere in difficoltà sarebbe bastata una domanda in più a me o all'indirizzo di posta dell'Agenzia (quello che troppo spesso dimenticate di poter usare per avere informazioni) per arginare una situazione simile, per evitare questo brutto fraintendimento.

Mi dispiace che lei senta livore nelle mie parole, perché non ce n'è. C'è solo la (tanta) amarezza di essermi sentita ingannata da qualcuno di cui mi fidavo e sono io, ad essere costernata da ciò che è successo.

Poi, per mettere davvero un po' di ordine nella sua risposta: 1) mi era stato detto che il romanzo non sarebbe stato rappresentato così com'era e, sì, mi avete avvisata che un editing non avrebbe garantito la rappresentanza, ma una volta avviato il lavoro ci sono state telefonate con Edoardo e con lei, Jacopo, nelle quali delle promesse sono state fatte. Vere o false, solo voi potete saperlo. Anche Alessandra, con la quale ho parlato solo un paio di volte, si era rivelata entusiasta.

2) Non posso dire che mi faccia piacere di sapere tramite questa discussione (ora, a più di un anno di distanza), che il mio romanzo è stato presentato a CE che lo hanno rifiutato. Io casco dal pero, ma sembra che voi abbiate la coda di paglia. Le sembra normale o corretto, che venga a saperlo in questo modo? A me no, ma forse sono io, a essere una marziana.

Ho fatto telefonate, ho mandato email. L'ultima non è nemmeno stata considerata degna di una risposta. Da persona seria, onesta e limpida, mi aspetto dagli altri altrettanta onestà e limpidezza. Magari sono capitata nel momento sbagliato, ma tra fiere del libro, impegni familiari e tutto il resto, non posso dire di essere stata seguita come si deve fino alla fine. La mia ultima revisione andava valutata ancora una volta da Alessandra, che è sparita per ragioni - per carità - legittime, ma che forse, per serietà professionale, avrebbero richiesto la sua sostituzione momentanea.

3) Non ho nemmeno detto che vi comportiate così con tutti, infatti, la mia premessa è stata: "questa è la mia esperienza Lorem Ipsum" e non ho tirato alcuna conclusione.

Ciò che mi è stato detto sia capitato ad almeno un'altra autrice, però, mi ha lasciato un dubbio, credo, del tutto legittimo.

Se altre/i hanno avuto o avranno con voi ottime esperienze, mi rende felice per loro.

 

  • Mi piace 9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, Kalija ha detto:

@Cristina ma avevi firmato un contratto? Avevano sentito delle CE per il tuo romanzo? 

 

Non avevo firmato alcun contratto e ho saputo ora dall'intervento di Jacopo che delle CE erano state sentite. Peccato che io non ne fossi al corrente e quindi mi permetto di dubitarne.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarebbe interessante sapere con quali editori sono in contatto. E' un peccato infatti che non ne facciano menzione sul loro sito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'Agenzia - di cui sono il titolare - non ha mai promesso, anzi, ha chiarito fin da subito che l'editing non sarebbe sfociato in una rappresentanza. 

Abbiamo però apprezzato il lavoro che lei ha svolto sul testo e, come ho scritto stamane, la mia socia Alessandra, a titolo personale, si è premurata per aiutare una persona che riteneva meritevole. Non ha promesso contratti, non ha mandato in giro proposal, ha semplicemente cercato di darle una mano. La cosa non ha avuto buon esito, ma può succedere. Quello che mi dispiace, come ho detto in precedenza, è stata la scarsa comunicazione nei suoi confronti, per la quale nuovamente mi scuso. 

  • Mi piace 1
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@cristina maffeis se ho ben capito, Alessandra ha voluto darti una mano a livello personale, tipo sono rimasta molto colpita da questo libro che però non trova collocazione nella mia agenzia, chiedo ad un mio collega editore se vuole dargli un’occhiata. Fine stop. Se le cose stanno così, l’agenzia  non ti deve nulla.

La comunicazione dell’agenzia è rallentata, questo è stato detto tante volte, però dai non siamo sempre pronti a puntare il dito quando le cose non vanno come diciamo noi, apprezziamo i gesti disinteressati e gentili del personale della LI. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, JaV ha detto:

L'Agenzia - di cui sono il titolare - non ha mai promesso, anzi, ha chiarito fin da subito che l'editing non sarebbe sfociato in una rappresentanza. 

Abbiamo però apprezzato il lavoro che lei ha svolto sul testo e, come ho scritto stamane, la mia socia Alessandra, a titolo personale, si è premurata per aiutare una persona che riteneva meritevole. Non ha promesso contratti, non ha mandato in giro proposal, ha semplicemente cercato di darle una mano. La cosa non ha avuto buon esito, ma può succedere. Quello che mi dispiace, come ho detto in precedenza, è stata la scarsa comunicazione nei suoi confronti, per la quale nuovamente mi scuso. 

Mi spiace dover ribadire che solo nella fase prima dell'editing mi avete detto che non mi avreste rappresentato e che avreste potuto assicurarmi che ciò sarebbe avvenuto dopo l'editing. A una seconda fase non siamo mai arrivati per i motivi già spiegati...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, Mirtillasmile ha detto:

@cristina maffeis se ho ben capito, Alessandra ha voluto darti una mano a livello personale, tipo sono rimasta molto colpita da questo libro che però non trova collocazione nella mia agenzia, chiedo ad un mio collega editore se vuole dargli un’occhiata. Fine stop. Se le cose stanno così, l’agenzia  non ti deve nulla.

La comunicazione dell’agenzia è rallentata, questo è stato detto tante volte, però dai non siamo sempre pronti a puntare il dito quando le cose non vanno come diciamo noi, apprezziamo i gesti disinteressati e gentili del personale della LI. 

Dopo il lavoro di editing non si è più espressa, anche perché, a voler proprio essere puntuali, il lavoro non è mai stato da lei concluso. I gesti disinteressati li apprezzo molto, ma non ti pare strano che sia venuta a saperlo solo in queste ore???

Poi, per carità, siamo positivi finché vogliamo...

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, cristina maffeis ha detto:

Mi spiace dover ribadire che solo nella fase prima dell'editing mi avete detto che non mi avreste rappresentato e che avreste potuto assicurarmi che ciò sarebbe avvenuto dopo l'editing. A una seconda fase non siamo mai arrivati per i motivi già spiegati...

Mi è sfuggito un NON, perciò, riscrivo: 

Mi spiace dover ribadire che solo nella fase prima dell'editing mi avete detto che non mi avreste rappresentato e che NON avreste potuto assicurarmi che ciò sarebbe avvenuto dopo l'editing. A una seconda fase non siamo mai arrivati per i motivi già spiegati...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Voglio anche sottolineare che NON intendo fare polemiche inutili. Qualche tempo fa qualcuno dello staff ha chiesto di portare esperienze recenti che non riguardassero i tempi. QUESTA è la MIA esperienza. Per me l'argomento è chiuso.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×