Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

JaV

Lorem Ipsum

Post raccomandati

Visto che prevedo un lavata di capo da parte degli admins (stiamo di nuovo andando decisamente OT con il nostro inguaribile "cameratismo" ;), ne approfitto per fare una domanda a @JaV e tornare così (spero) in tema.

 

On 31/3/2017 at 09:34, JaV ha detto:

@franka credo che uno YA ottimo (non carino, intendiamoci), così come qualsiasi altro genere di libro, non debba nascere a tavolino, magari dalla penna educata di un'autrice o autore con anni di abitudine alla scrittura di genere, ma debba scaturire quanto più spontaneamente da chi abbia anche l'urgenza (per vissuto diretto o indiretto) di raccontare determinate situazioni. Urgenza, freschezza e originalità sono tre elementi che personalmente cerco in un nuovo autore YA, il compitino magari ben fatto, ma senz'anima, non mi interessa. 

 

In questo intervento, mentre si parlava delle caratteristiche di uno YA "appetibile" dal punto del vista dell'agenzia, mi è parso di capire che non ritieni necessario che, per essere valida, un'opera di questa tipologia venga prodotta da chi già possiede notevole dimestichezza in quello specifico campo letterario. Anzi, ci dici anche che lo YA dev'essere proprio tutto fuorché un prodotto creato "a tavolino".

 

Parli di urgenza, freschezza e originalità; sull'originalità credo sia più facile individuare dei criteri, ma cosa ci puoi dire rispetto alla freschezza e all'urgenza? Che cosa in un testo può far trasparire questi due aspetti? Se dovessi provare a dare io una risposta direi che è qualcosa che viene trasmesso  "a pelle", più che per via puramente razionale, ma forse non per tutti avviene allo stesso modo.

 

Te lo chiedo perché quello che hai scritto sull'urgenza mi sembra rispecchi molto il modo in cui ho vissuto la stesura del mio primo (e unico) romanzo, che appartiene a un genere del quale non ho praticamente letto nulla. Le tue parole mi fanno pensare che l'aver scritto un YA sentimentale senza averne mai letto uno forse non costituisce al 100% una limitazione. Ovviamente potrei sbagliarmi clamorosamente e credo che lo scoprirò quando riceverò il tanto agognato responso da parte dell'agenzia.

 

Grazie in anticipo per la risposta e spero che il mio non sia troppo un volo pindarico.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Writer , poiché ho notato che partecipi a questa discussione del forum, benché saltuariamente, ti andrebbe di presentarti nella sezione Ingresso? A noi farebbe piacere conoscerti e darti il benvenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Redman ha detto:

Te lo chiedo perché quello che hai scritto sull'urgenza mi sembra rispecchi molto il modo in cui ho vissuto la stesura del mio primo (e unico) romanzo, che appartiene a un genere del quale non ho praticamente letto nulla. Le tue parole mi fanno pensare che l'aver scritto un YA sentimentale senza averne mai letto uno forse non costituisce al 100% una limitazione. Ovviamente potrei sbagliarmi clamorosamente e credo che lo scoprirò quando riceverò il tanto agognato responso da parte dell'agenzia.

 

Scusate, vado clamorosamente OT, ma devo chiedertelo: non ti è mai venuta nemmeno la curiosità di leggerne uno mentre eri impeganto nella stesura, giusto per vedere di che cosa si trattava e per fare un confronto? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Valentina Capaldi ha detto:

Scusate, vado clamorosamente OT, ma devo chiedertelo: non ti è mai venuta nemmeno la curiosità di leggerne uno mentre eri impeganto nella stesura, giusto per vedere di che cosa si trattava e per fare un confronto? 

 

Ciao Valentina, appena rientro a casa ti rispondo con calma per messaggio privato, se no rischiamo di andare davvero molto fuori tema. In ogni caso sì, ma alla fine ho pensato: "ormai son partito, vediamo cosa viene fuori 'spontaneamente' e poi semmai facciamo un confronto". Il confronto l'ho potuto fare solo relativamente perché non ho trovato trame simili alla mia con ambientazione contemporanea.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
47 minuti fa, Redman ha detto:

 

Ciao Valentina, appena rientro a casa ti rispondo con calma per messaggio privato, se no rischiamo di andare davvero molto fuori tema.

Sì, meglio. Scusa ma ero davvero curiosa. Scusate a tutti per l'OT e chiudo qui.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 30/5/2017 at 13:48, Redman ha detto:

Le tue parole mi fanno pensare che l'aver scritto un YA sentimentale senza averne mai letto uno forse non costituisce al 100% una limitazione.

Avere letto YA non mi sembra un requisito obbligatorio, avere letto molto invece si. 

Quanto alla questione dell'urgenza e della freschezza, userò un paragone musicale per rendere più chiaro (spero) il concetto. Ci sono cantanti che sono fantastici esecutori, ma non hanno un cazzo da dire. Altri che suonano molto più sporchi e imperfetti, ma che hanno un universo di storie sulla pelle, nella grana della voce. Tra i primi e i secondi, tra Laura Pausini e Johnny Cash, sceglierò sempre gli ultimi.

  • Mi piace 9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, JaV ha detto:

Avere letto YA non mi sembra un requisito obbligatorio, avere letto molto invece si. 

Quanto alla questione dell'urgenza e della freschezza, userò un paragone musicale per rendere più chiaro (spero) il concetto. Ci sono cantanti che sono fantastici esecutori, ma non hanno un cazzo da dire. Altri che suonano molto più sporchi e imperfetti, ma che hanno un universo di storie sulla pelle, nella grana della voce. Tra i primi e i secondi, tra Laura Pausini e Johnny Cash, sceglierò sempre gli ultimi.

Quando nominano Cash mi parte "Hurt" in testa nel giro di mezzo secondo, che meraviglia.

Comunque, io ho già un romanzo in lettura da marzo con voi (e questo mi da speranza, lo ammetto), nel caso abbia un distopico che rientra nei canoni new adult, vi potrebbe interessare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, JaV ha detto:

Avere letto YA non mi sembra un requisito obbligatorio, avere letto molto invece si. 

Quanto alla questione dell'urgenza e della freschezza, userò un paragone musicale per rendere più chiaro (spero) il concetto. Ci sono cantanti che sono fantastici esecutori, ma non hanno un cazzo da dire. Altri che suonano molto più sporchi e imperfetti, ma che hanno un universo di storie sulla pelle, nella grana della voce. Tra i primi e i secondi, tra Laura Pausini e Johnny Cash, sceglierò sempre gli ultimi.

 

Per quanto riguarda il requisito del "aver letto molto" lo davo praticamente per scontato. Scrivere un libro senza aver prima navigato molto nel mondo della lettura sarebbe come voler imparare a suonare uno strumento senza aver mai ascoltato musica in vita propria (forse qualche talento eccezionale ci è riuscito, ma non rientro in tale categoria).

 

Rispetto al tuo esempio l'ho trovato chiarissimo. Più che Cash però mi è venuto in mente Cobain, ma come si suol dire... De gustibus!

Grazie per la chiarificazione.

 

@mimela Non per rubare la parola al diretto interessato, ma in qualche post precedente Jav ha chiaramente sconsigliato di inviare un altro testo qualora se ce ne fosse già uno in lettura presso l'agenzia.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Redman ha detto:

 

@mimela Non per rubare la parola al diretto interessato, ma in qualche post precedente Jav ha chiaramente sconsigliato di inviare un altro testo qualora se ce ne fosse già uno in lettura presso l'agenzia.

Ti ringrazio per avermi risposto @Redman, perché evidentemente continuo a perdermi dei pezzi. E per quanto mi riguarda apprezzo moltissimo sia Cash che Cobain ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto Cobain e stavo già in loop con i Nirvana :) Comunque, anche io ho in lettura un testo da febbraio e continuo a sperare. Scusate per il commento che non è molto inerente.  @JaV

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, VaLe90 ha detto:

Ho letto Cobain e stavo già in loop con i Nirvana :) Comunque, anche io ho in lettura un testo da febbraio e continuo a sperare. Scusate per il commento che non è molto inerente.  @JaV

 

Se a tutt* sembra la cosa più sensata suggerirei di taggare JaV solo ed esclusivamente nei post contenenti delle domande, o eventualmente nel caso gli si volesse rispondere direttamente. Così evitiamo di bombardarlo di notifiche (e gli lasciamo più tempo per leggere e valutare i nostri bellissimi romanzi ;))

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In questo thread potete tranquillamente non taggarmi perché leggo tutto ciò che scrivete qui.

Negli altri per favore fatelo perché non ho il tempo materiale di seguire ogni discussione.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Dolcenera

Io volevo chiedere l'agenzia Lorem Ipsum con quali case editrici collabora. Dal sito vedo che entrambi i fondatori hanno lavorato alla Baldini&Castoldi quindi immagino che abbiano una corsia preferenziale per quella casa editrice, ma magari mi sbaglio completamente.

Lo chiedo perché di solito è più o meno facile intuirlo quando uno sa quali autori sono già sotto contratto con l'agenzia e con chi hanno pubblicato, ma sul sito non credo ci sia una pagina sugli autori (o io non la trovo).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda le nostre collaborazioni, il nostro sito ne elenca solo alcune, ma entrambi i soci della Lorem Ipsum hanno avuto la fortuna (o la competenza) per lavorare con e per moltissimi grandi editori indipendenti e non, e con i due principali gruppi editoriali nazionali, GeMS e Mondadori; un elenco completo delle case editrici che ne fanno parte sarebbe tanto pedante quanto autocelebrativo e inutile. Ma è un quadro generale che serve a capire quali siano quelli che noi riteniamo i nostri unici, possibili interlocutori. Questo per dire che l'Agenzia è nata non solo per giocare in Serie A, ma che ambisce da subito alla Champions League.
Quindi, se il manoscritto ci piacerà, puoi anche immaginare a chi verrà proposto.

Il fatto che i nostri autori non siano ancora pubblicizzati sul sito nasce da un ragionamento meramente tecnico (e così spieghiamo un altro piccolo arcano a cui qualcuno in passato ha cercato di appigliarsi): l'Agenzia è nata a novembre 2016, quindi per quelli che sono i tempi medi di gestazione dell'editoria italiana i nostri primi libri cominceranno a uscire a partire dalla tarda primavera del 2018. Fino ad allora riteniamo di non avere molto da mettere in mostra, preferiamo fatti concreti.

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lunedì sarò compresso tra l'arrivo del treno - son pendolare - e l'ingresso in ufficio, ma ce la farò volando in bicicletta.
Nel dubbio mi doto di file per l'invio da smartphone, sperando di non aver problemi di connessione.
Grazie per l'opportunità.

 

A.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chi ci segue da quando abbiamo iniziato quest'avventura (o magari anche da prima) sa come abbiamo sempre cercato di avere una forma di attenzione e di rispetto verso gli esordienti, e abbiamo sempre ritenuto che ciò avvenisse anche attraverso il dialogo, qui o attraverso ogni mezzo o forma ce ne desse l'opportunità.

Non siamo mai rimasti arroccati nella nostra sede, algidi e distanti, ma abbiamo sempre cercato un confronto dal quale ci sentiamo costantemente arricchiti. 

E abbiamo scelto di leggere, in questi primi mesi, tutto o quasi tutto gratuitamente.

Adesso niente panico, non stiamo per chiudere le selezioni mensili, e non ne diminuiremo il numero.

Ma abbiamo scelto, per cercare di venire incontro a moltissime richieste che stiamo ricevendo, sia per quanto riguarda la certezza di una risposta in tempi brevi, sia per il bisogno di avere una pur minima indicazione su ciò che funziona o non funziona, di implementare una nuova funzione che, in modo un po' idiota, ho scelto (uso il singolare per smarcare la mia socia da ogni responsabilità) di chiamare Lettura 3MIUM.  Già, perché 3 è il numero perfetto. E infatti noi leggiamo 3 vostre cose: una presentazione personale, una sinossi, non più lunga di 3 cartelle, e 30.000 battute del vostro manoscritto. Entro 3 giorni vi diciamo se sì, ci interessa leggerlo tutto, oppure se no, non ha catturato il nostro favore. E in 300 battute vi diciamo anche perché è andata male.

Come detto prima, noi riteniamo solo di offrire un servizio in più, pensato esplicitamente per rassicurare i più ansiosi di voi, senza che questo pregiudichi l'accesso free.

Però se la cosa vi offende, siete liberi di asfaltarmi.

 

 

  • Mi piace 9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@JaV Mi pare una buona idea, soprattutto per i tempi brevi e le 300 battute di spiegazioni, tuttavia sono contenta di aver inviato a febbraio e aver avuto la possibilità di una lettura completa (alle volte ho l'impressione di essere una scrittrice "diesel"). E poi, giusto per sapere, perché ho inviato a febbraio e sono ancora in attesa di risposta (e come è ovvio spero di non dover mai avvalermi di questo strumento), al termine dei 3 giorni, dopo il "sì", riparte l'iter standard dal punto di vista dei tempi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Abbiamo scoperto un tassello in più. Ottimo :) Certo c'è da aspettare... ma la pazienza è la sconfitta della sfortuna si dice. Perciò, speriamo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me è una buona modalità. Può far risparmiare molto tempo sia a voi che agli autori stessi.

E la cifra richiesta è decisamente onesta (e ve lo dice uno genovese al 50%, quindi potete fidarvi ;))

 

Non credo che, come agenzia, dobbiate temere troppo di proporre nuovi servizi legati alla valutazione ma a pagamento. Parlo da singolo esordiente e non rappresento certo tutta la categoria, ma il problema non è tanto il "cacciare fuori qualche quattrino", bensì che quei quattrini corrispondano a un servizio effettivamente utile e costruttivo. E in questo caso credo proprio che lo sia.

 

La butto lì: ma attivare qualcosa di simile anche per la valutazione gratuita?

Mi spiego meglio.

Vi ho mandato un manoscritto in valutazione gratuita. Non vi è piaciuto e mi avete detto no senza entrare troppo nel dettaglio rispetto alle motivazioni, come pattuito precedentemente. Io però voglio sapere il perché, anche solo in 300/500 battute e senza una scheda dettagliata sull'analisi del testo. Magari ricevendo anche un feedback rispetto all'iter percorso, per esempio riguardo alla lettura esterna. Per far questo sarei disposto a pagare anche x (x=cifra che non saprei stabilire, ma che personalmente ritengo potrebbe oscillare tra i 50 e i 70 euro).

 

Secondo me frutterebbe molto sia a voi che a noi ed essendo una scelta del tutto facoltativa non influenzerebbe in alcun modo l'onestà dell'agenzia e il suo modus operandi che credo praticamente tutti, su WD, abbiano dimostrato di apprezzare molto.

 

Ora sono io quello che spera di non essere "asfaltato".

In tal caso prendo l'ombrello per preparami a quella che in un gruppo Facebook chiamiamo simpaticamente shitstorm.

 

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, EvaS ha detto:

@Redman ma "shitstorm" non mi padre sia proprio "asfalto", Lol Lol 

 

Avendo esplicitamente proposto l'aggiunta di un servizio a pagamento temo in una violenta azione punitiva nei miei confronti da parte degli altri utenti del forum.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×