Vai al contenuto
Aporema Edizioni

Aporema Edizioni

Post raccomandati

@Alorigo Pur condividendo in gran parte il tuo ragionamento, ho l'impressione che tu stia solo "lievemente" esagerando il valore e il peso di un'anonima freccetta rossa. Non piacciono neppure a me (quando in passato ne ho messa una, non più di quattro o cinque volte in tre anni, ho sempre aggiunto una critica motivata), ma sono certo che non hanno le vaghe implicazioni legali che tu adombri.

 

1 ora fa, Alorigo ha scritto:

Per concludere, da parte mia ad Aporema dò un unico consiglio: smettete da subito di essere disponibili alle risposte, al dialogo, a qualsivoglia interazione pubblica con gli utenti.

 

E aggiungo: spero proprio che @Aporema Edizioni non segua mai il tuo consiglio.

[P.S. Ti ricordo che do si scrive senza accento]

  • Mi piace 13

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho provato ad inviare la mia proposta ma dopo aver cliccato non è accaduto nulla, non è apparsa alcuna schermata di conferma invio, né ho ricevuto mail di ricezione.

 

Di conseguenza non so dire se gli sia arrivato qualcosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono d'accordo con @L'antipatico per quanto riguarda lo "smorzare" il messaggio di @Alorigo ma, pur senzs aver seguito tutta la discussione (e me ne scuso, forse mi è sfuggito qualche post), per restare in topic sono d'accordo con @Alorigo soprattutto quando dice che lo staff di Aporema lavora di sabato, domenica, Natale, Pasqua, Capodanno, e via dicendo (perché ho avuto il piacere di sperimentarlo sulla mia pelle).

Credo che, per un osservatore - lettore o autore - onesto e oggettivo, i fatti parlino più delle parole, e i commenti o i "like" o le freccette siano un fattore da tenere in considerazione, certo, ma non l'unico.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, L'antipatico ha scritto:

ma sono certo che non hanno le vaghe implicazioni legali che tu adombri

Noi invece, @L'antipatico , purtroppo non abbiamo le tue stesse certezze e per venirne a capo ci siamo rivolti a un professionista: siamo in attesa del suo responso.

Circa un anno fa l'amministratore di un'altra CE ci fece notare che "un forum gestito da un editore dove si esprimono giudizi su altri editori" è un po', come dire... "border line", specie se si permette agli utenti di esprimere tali giudizi in forma anonima, non solo con le ormai famigerate freccette, ma anche dietro l'anonimato garantito dal nick. In quell'occasione non appoggiamo affatto la sua tesi, che ci pareva addirittura un po' complottista - per usare un termine che oggi va di moda - e glielo dicemmo chiaramente.

In poche parole prendemmo le parti del Writer's Dream.
In quest'ultimo anno, tuttavia, le cose sono cambiate e non in meglio. Assistiamo a una lenta ma inarrestabile deriva dei contenuti nelle discussioni, dove spesso uno dice "giallo" e l'altro non risponde "verde" o "blu", come sarebbe logico, ma "caldo" o "freddo", oppure "alto" o "basso", in un delirio di botta e risposta indegno anche del peggior teatro dell'assurdo: la costruttività, da sempre bandiera del forum, è un po’ andata farsi benedire, diciamocelo.
In tale ottica, il non essere in grado di intervenire in maniera tempestiva su interventi denigratori di qualsiasi natura rappresenta una grave falla nel sistema, una ferita che è diventato improrogabile tamponare, pena un lento ma inesorabile dissanguamento di credibilità del WD.
Se si lascia campo libero, non solo agli interventi degli haters e dei troll citati da @Alorigo, ma anche a quelli che appaiono chiaramente provocatori, si alimenta il sospetto che davvero dietro certi post si possa celare la mano di una concorrenza scorretta e senza scrupoli. E se questo sospetto un giorno dovesse trovare conferma, non ci si venga a dire che non ci sarebbero gli estremi per portare la questione nell’aula di un tribunale.
In questo senso vi informiamo che, obtorto collo, stiamo comunque prendendo in seria considerazione la proposta di Alorigo e ci prendiamo qualche giorno per riflettere.
Quando, a poco più di anno dalla nascita della nostra CE, ci vedemmo costretti a smettere di motivare i rifiuti alla pubblicazione dei manoscritti, da autori prima che da editori, considerammo quella scelta una sconfitta. Se ora decidessimo di smettere di rispondere in pubblico alle domande degli utenti – mi riferisco a questa pagina, perché su tutte le altre già abbiamo annunciato che non lo faremo più – per noi sarebbe un’ulteriore sconfitta, inutile negarlo, dura quanto la prima. Ma, come spiega Carl von Clausewitz, a volte è meglio accettare una sconfitta, per potersi poi riorganizzare, piuttosto che intestardirsi e trasformarla così in una disfatta, dalla quale non sarebbe più possibile riprendersi.
In ogni caso, qualsiasi decisione assumeremo, dato che da sempre ci sforziamo di essere propositivi, nei prossimi giorni invieremo allo Staff una nostra proposta di revisione del regolamento: niente di faraonico, solo tre o quattro modifiche che, a nostro avviso, non possono più aspettare. Se almeno in parte dovessero trovare riscontro, potremmo rivedere la nostra linea di condotta, non solo su questa pagina, ma anche in tutte le altre discussioni.

Modificato da Aporema Edizioni
  • Mi piace 2
  • Confuso 1
  • Grazie 2
  • Non mi piace 14

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Aporema Edizioni Vi capisco (pur nella speranza che restiate presenti sul WD a beneficio delle persone serie), ma rimango convinto che a livello legale ci sia una bella differenza tra un post in cui si fanno affermazioni che potrebbero risultare lesive degli interessi di qualcuno ed eventualmente diffamatorie e delle semplici freccette verdi o rosse, che non significano altro che: "mi piace", "condivido", o: "non mi piace", "non condivido". Questo tipo di espressione della propria opinione è tutelato dalla Costituzione e non c'è avvocato che possa argomentare il contrario.

Sulla questione di un editore che gestisce un forum dedicato all'editoria non mi esprimo, perché lì davvero si va oltre ,le mie conoscenze.

P.S. Avete notato che con il vostro ultimo post ve ne siete "guadagnate" altre quattro, di freccette rosse? Il WD sta diventando un autentico Far West! :o

Modificato da L'antipatico
  • Mi piace 5
  • Grazie 2
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma veramente c'è chi si preoccupa delle freccette? E il fatto che la rossa significhi "non sono d'accordo" e la verde "sono d'accordo" possa accendere discussioni, arruolare associazioni e scomodare avvocati e magistrati? No ma dai, fatevi un giro sui social e capirete cosa significa avere a che fare con gli haters e la diffamazione, le ingiurie e l'ignoranza. Quasi sempre impunita. Comunque confermo di essere disponibile (dietro compenso ovviamente) a vendere le mie freccette. E aggiungo che è una battuta per quelli che ci avessero creduto e avessero pensato di mettermi un'orrenda,inaccettabile,vergognosa e immeritata freccetta rossa.

  • Mi piace 9
  • Divertente 7
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Colored Shadows Prod ha scritto:

Dunque, in qualità di utente del WD dovrei aspettarmi un nuovo regolamento creato in collaborazione esclusiva con Aporema Edizioni?

Eccovi servito un perfetto esempio di quanto scrivevamo, inserito  - manco a farlo apposta - proprio all'inizio di un post che in seguito afferma che il livello del forum è sempre costruttivo. Dove avremmo scritto "collaborazione esclusiva", @Colored Shadows Prod , dove?  Chi ha mai parlato di questo? A quanto ne sappiamo, di proposte di modifiche al regolamento ne vengono avanzate, se non tutti i giorni, almeno una alla settimana: perché noi non saremmo in diritto di fare le nostre, come qualsiasi altro utente? E non ci passa neanche per l'anticamera del cervello che debbano avere maggior valore solo perché arrivano da una CE! Chiediamo solo che vengano prese in considerazione, come tutte le altre, alcune delle quali in passato sono anche state accettate, del resto.
Già,  sempre la stessa storia... degna del giornalismo e della politica della peggior specie: si prende solo una parte delle affermazioni della controparte, la si travisa (in modo anche grossolano, come in questo caso) e gliela si ributta addosso come un'accusa. E questo, signori miei, sarebbe costruttivo? No questo è solo un modo subdolo e ipocrita di far polemica. 

1 ora fa, Colored Shadows Prod ha scritto:

P.S.: io vi ho messo una freccetta rossa

E di questo ti diamo merito; ma allo stesso tempo ti facciamo notare che sei l'unico ad averla motivata: se questo sistema a te e a tutti gli altri utenti (da quanto leggiamo) sta bene, a noi no. Non più, perché si è davvero passato il segno.

1 ora fa, L'antipatico ha scritto:

Questo tipo di espressione della propria opinione è tutelato dalla Costituzione e non c'è avvocato che possa argomentare il contrario.

Certo, @heightbox , ricordaci allora l'articolo della Costituzione dove, al di fuori della cabina elettorale, sia concesso ai cittadini di esprimere la propria opinione in forma anonima, e te lo chiedo senza ironia, perché io proprio non me lo ricordo. Io mi ricordo invece vagamente di aver sentito parlare del fatto che la responsabilità civile e penale è sempre diretta e personale e quindi, per logica, non mi capacito di come questo possa accadere se "l'accusatore" rimane anonimo.

1 ora fa, L'antipatico ha scritto:

P.S. Avete notato che con il vostro ultimo post ve ne siete "guadagnate" altre quattro, di freccette rosse?

Certo che sì, e questo, se ancora nutrivamo dei dubbi, ci sta dando una grossa a meno a scegliere quale strada prendere. Comunque ti ringraziamo per i tuoi interventi e per la tua franchezza: sei uno di quelli che ci mette la faccia, come noi, ma non siete in molti a farlo e su questo credo sarai d'accordo.
 

 

Modificato da Aporema Edizioni
  • Mi piace 1
  • Confuso 1
  • Non mi piace 8

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ritengo che una Casa editrice che si prenda la briga di rispondere in un Forum sia comunque da apprezzare, e di questo ad Aporema deve essere riconosciuto il giusto merito.

Comprendo perfettamente le ragioni di quegli editori che non ritengono utile un confronto pubblico e sono anche convinto che nessuno abbia il diritto di contestare le loro scelte. Personalmente ho più di una riserva sulla modalità di valutare, e scartare, un'opera dopo aver letto poche righe o un paio di capitoli, perché a volte può essere sufficiente ma, magari, in altri casi non va bene. Questo però gli autori devono solo accettarlo, di buon grado o no: è la libertà che spetta all'editore di fare le proprie scelte, facendo sempre salvo, ovviamente, il diritto di chiunque di esprimere, con parole corrette e continenti, le proprie perplessità, a cui l'editore potrà sempre rispondere.

Sul fatto che il Forum sia di proprietà di una Casa editrice e parli di editoria, quindi anche di eventuali concorrenti, non mi pronuncio perché questo aspetto, come utente e modesto autore, non mi riguarda: saranno eventualmente problemi che dovrà risolvere chi è interessato.

Penso comunque che le freccette rosse, per quanto possano essere antipatiche, non costituiscano diffamazione in nessun modo, anche se anonime: ragionando in questo modo, ed estremizzando,  alla fine ci si arriverebbe a dolere anche di una freccia verde messa a un'opinione che non ci piace. E questo evidentemente non è possibile.

  • Mi piace 8

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non credo siano le freccette il problema, ma i post cafoni che rimangono in memoria. Ne ho visti alcuni in giro, nello spazio i nostri libri per esempio. Non è carino che l''autore debba ricevere critiche per l'immagine della copertina o per una trama non originale. Ok, si è liberi di dire quello che si vuole, ma nel rispetto, nell'educazione e nel buon senso. Se oltre al ban si potessero cancellare i messaggi palesemente provocatori credo chiuderemo qui l'OT. Da quello che ho capito - magari mi sbaglio - la CE vuole proporre allo staff delle soluzioni per ovviare a questo problema, e se questo vuol dire: miglioramo il regolamento, allora che ben venga. Una CE che ci mette la faccia ha tutto l'interesse a tutelarsi; è molto più facile non pronunciarsi e lasciare che le acque si chetino.

Un'ultima cosa. @Aporema Edizioni, ho letto i messaggi provocatori a cui forse vi riferite, mi hanno infastidito, e come a me credo a molti altri. Il forum è fatto di persone intelligenti che non ridono del commento cretino, ma non se ne curano, passano avanti e si schierano - moralmente - con chi l'ha ricevuto.

  • Mi piace 5
  • Confuso 2
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, L@ur@ ha scritto:

Non credo siano le freccette il problema, ma i post cafoni che rimangono in memoria. Ne ho visti alcuni in giro, nello spazio i nostri libri per esempio.

Li ho letti anche io. Concordo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, L@ur@ ha scritto:

Se oltre al ban si potessero cancellare i messaggi palesemente provocatori credo chiuderemo qui l'OT. Da quello che ho capito - magari mi sbaglio - la CE vuole proporre allo staff delle soluzioni per ovviare a questo problema, e se questo vuol dire: miglioramo il regolamento, allora che ben venga. Una CE che ci mette la faccia ha tutto l'interesse a tutelarsi; è molto più facile non pronunciarsi e lasciare che le acque si chetino.

Un'ultima cosa. @Aporema Edizioni, ho letto i messaggi provocatori a cui forse vi riferite, mi hanno infastidito, e come a me credo a molti altri. Il forum è fatto di persone intelligenti che non ridono del commento cretino, ma non se ne curano, passano avanti e si schierano - moralmente - con chi l'ha ricevuto.

 

Vai con le mie prime freccette rosse :)

Le due parti sottolineate sono inconciliabili, a meno di non pensare che sul forum la maggioranza della gente è imbecille e, non sapendo giudicare da sé, è meglio che non legga affatto. 

  • Confuso 1
  • Grazie 2
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chiedo cortesemente a tutti gli utenti di tornare in topic.

Grazie e buon proseguimento.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Noto con enorme dispiacere che vi fregiate di istituti giuridici che in questa sede non troverebbero la minima applicazione per il semplice fatto che esprimere un’opinione, sebbene contraria o cafona, non basta a introdurre il sospetto (anzi, la certezza) che si voglia screditare l’operato di qualcuno e a tirare in ballo una denuncia per diffamazione.

In ogni caso, penso che si debba essere liberi anche di dire che qualcosa non piace senza dover ricorrere ai discorsoni filosofici, spesso superflui, per giustificare ciò che si pensa o ricorrere a inutili eufemismi per far sì che questo venga recepito nel modo più “indolore” possibile. Per come sono fatta io, apprezzo di gran lunga la schiettezza e ben venga anche che mi si dica dove e se sbaglio. Se tutti mi dessero ragione a prescindere su quanto dico e penso o faccio non potrei mai riconoscere dove sono in errore o dove posso migliorare.

Purtroppo, benché me ne vanti, non sono davvero un essere onnipotente xD.

Ora non rivolgetevi alla Penitenzieria Apostolica e non cercate di riesumare la Santa Inquisizione per indire un processo per superbia dinanzi a Dio.

Ovviamente non parlo dei commenti inutili che lasciano il tempo che trovano e che vengono scritti a caso con il vago intento di provocare, anche se c’è da dire che questo intento e il suo riconoscimento come tale sta all'interpretazione di chi legge. Abbiate un minimo di buon senso. A me verrebbe piuttosto da ridere, quindi li ringrazierei per avermi allietato la giornata.

Non mi esprimo sulla questione “freccette rosse” perché è ancor più imbarazzante, non perché vengono lasciate come segno di non apprezzamento, ma perché mi pare vengano erroneamente interpretate come mezzo per compromettere la credibilità di un post, peggio che vengano utilizzate per arrecare offesa alla reputazione altrui. Per quel che mi riguarda, restano confinate nella semplice libertà di espressione, seppur in forma di tacito dissenso.

Posso dire che trovo ridicola tutta questa retorica a sfavore delle freccette rosse? Mi pare che ne abbiate davvero tanto di tempo da perdere se date così tanto peso a un’anonima freccetta e dedicate ore a scrivere papiri di polemica e contestazioni sterili che si basano su argomentazioni futili.

A proposito, nulla di quello che si scrive sul web avviene prettamente in forma anonima, anzi. Un nickname non basta a celare l’identità di una persona.

Chiedere di rivedere il regolamento solo per limitare la critica e tutelare chi, anche a ragione, difende il proprio lavoro e pensiero mi pare un metodo bello e buono (si fa per dire) per far sì che venga riconosciuta solo la propria libertà di espressione interdicendo quella di una eventuale controparte.

  • Mi piace 11
  • Confuso 1
  • Grazie 4
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, L@ur@ ha scritto:

ho letto i messaggi provocatori a cui forse vi riferite, mi hanno infastidito, e come a me credo a molti altri. Il forum è fatto di persone intelligenti che non ridono del commento cretino, ma non se ne curano, passano avanti e si schierano - moralmente - con chi l'ha ricevuto.

 

Mio unico intervento in una discussione che si giudica da sé ed è tremendamente OT.

Ma in quale mondo utopico vivete là fuori? Chiedo per un amico...

 

  • Divertente 4
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intervento di moderazione

 

@RedInferno nonostante il precedente intervento di @Sira stai continuando nell'OT. Questa non è la discussione per parlare del regolamento o dell'uso dei punti reputazione. State rendendo questo topic disordinato e in questo modo è difficile utilizzarlo per chiunque voglia documentarsi sulla CE a cui è dedicato.

Per questo motivo richiamo l'utente e invito tutti a rimanere in topic. Ogni altro intervento non consono sarà sanzionato.

 

Ricordo a tutti che non si può replicare pubblicamente a un intervento di moderazione. Eventuali considerazioni andranno inviate privatamente allo staff.

 

  • Mi piace 3
  • Grazie 2
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 9/9/2020 alle 10:39, Aporema Edizioni ha scritto:

Ma di questo e di altri dettagli sarebbe forse meglio discutere a voce e nel caso, se appunto sei interessato a pubblicare con noi, ti invito a contattarci in privato.

La ringrazio, ma pur avendo riconosciuto nel vostro modo di operare una serietà che non vedo in molti altri editori, sento di dover continuare per la mia strada. Le sono però grato per l'interessamento. 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno 

non so se questo sia il “posto giusto” vorrei postare la mia recensione su VIA DEI FOSSI 35 di Patrizia Scialoni.

 Potete indicarmi dove posso farlo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, @Monica ha scritto:

Buongiorno, non so se questo sia il “posto giusto” vorrei postare la mia recensione su VIA DEI FOSSI 35 di Patrizia Scialoni. Potete indicarmi dove posso farlo?

Buongiorno a te, Il posto più adatto qui nel forum è senza dubbio il topic dedicato al romanzo, nella sezione "I nostri libri". Questo è il link. Può comunque lasciare una recensione su qualsiasi sito di vendita on line dove è presente il libro, oppure nella sezione contatti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno,

 

eccovi la mia esperienza con la casa editrice Aporema:

 

Ho ricevuto una loro risposta in tempi molto brevi (forse uno o due mesi, non ricordo bene). Ad ogni modo, nonostante trovassero molto interessante la trama del romanzo e avessero visto delle buone doti narrative leggendo l'incipit, hanno avuto la sincerità e la professionalità di rifiutare la pubblicazione per il fatto che io vivo in Svizzera, poiché essendo una CE piccola, non sentivano di avere le risorse necessarie per un'adeguata promozione (l'avevano già sperimentato in passato). Nonostante il grande dispiacere, ho apprezzato molto la schiettezza ed essendo stati i primi a darmi un responso positivo, mi hanno dato tanta speranza e fiducia sul fatto che un giorno riuscirò a vedere il mio romanzo pubblicato. Grazie 

 

  • Mi piace 4
  • Confuso 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti per il premio Keriason! Non lo conoscevo, mi interessa però molto il discorso legati ai premi letterari, in particolare, desideravo sapere se l'iscrizione (in questo caso gratuita, ma erano richieste l'invio di n. 3 copie del libri) fosse stata effettuata dall'autore o dalla casa editrice e se ci fossero state altri partecipanti per questa CE. Grazie. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, TuSìCheVale ha scritto:

Complimenti per il premio Keriason! Non lo conoscevo, mi interessa però molto il discorso legati ai premi letterari, in particolare, desideravo sapere se l'iscrizione (in questo caso gratuita, ma erano richieste l'invio di n. 3 copie del libri) fosse stata effettuata dall'autore o dalla casa editrice e se ci fossero state altri partecipanti per questa CE. Grazie. 

Ringraziamo a nome di Marco  per i complimenti, informandoti che l'iscrizione è stata effettuata da lui, ma le copie le abbiamo messe a disposizione noi e che nessun altro dei nostri scrittori aveva manifestato il desiderio di partecipare. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×