Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Aporema Edizioni

Aporema Edizioni

Post raccomandati

12 minuti fa, Estelwen ha detto:

 

Ciao, per curiosità, a quanti caratteri corrisponde un romanzo breve per voi?  Vedo che non tutti gli editori seguono le stesse "misure", perciò credo sarebbe utile specificare... :)

Come dicono i politici in televisione, "la ringrazio per la domanda". Diciamo che grosso modo un romanzo "normale" dovrebbe raggiungere le 200 pagine in A5, che, con un corpo né troppo grande né troppo piccolo, corrispondono più o meno a 200 cartelle editoriali standard; quindi 1.800 caratteri x 200 pagine = 360mila caratteri. Sotto questa lunghezza, noi lo consideriamo un romanzo breve. Ovvio che, a differenza degli inflessibili staffer del WD, noi non saremo estremamente fiscali su questo aspetto ;).

Modificato da Aporema Edizioni
  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Aporema Edizioni Grazie per la risposta, la lunghezza massima di un romanzo breve che conoscevo io è di 150 cartelle, superate le quali si parla di romanzo standard. 

Alla fine, comunque, si tratta perlopiù di scelte editoriali, quindi la vostra specifica è senz'altro utile! :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ultime notizie: Aporema ha risposto in un battibaleno dimostrando interesse per il romanzo e oggi abbiamo avuto un lungo e franco colloquio telefonico che aiuterà senz'altro le rispettive scelte. Mi faranno avere il contratto per le successive valutazioni. Per il momento l'impressione è ottima. Stay tuned...;)

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avevo ricevuto una proposta editoriale ma ho voluto declinare (sono ancora molto indeciso). Mi sento comunque di consigliare questa giovane realtà editoriale. Il dr. Cuccuru mi è sembrato una persona molto disponibile e piena di passione per il suo lavoro.:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per correttezza avvisiamo gli utenti del forum che, seppure con dispiacere, abbiamo deciso di non fornire più motivazioni per l'eventuale rifiuto di pubblicazione dei manoscritti che ci vengono inviati dagli autori. Per saperne di più, vi invitiamo a leggere questa discussione.

  • Mi piace 3
  • Triste 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vorrei dare da lettore la mia impressione sul lavoro della casa editrice. Trovo che i libri che producono siano curati al massimo sotto tutti gli aspetti; con le uscite più recenti, anche l'aspetto grafico ha raggiunto standard qualitativi molto gradevoli, sia all'esterno che all'interno.

Fra le CE di dimensioni piccole, Aporema rientra nel gruppo ristretto di coloro che immettono sul mercato prodotti che hanno poco da invidiare a quelli di editori medio-grandi.

Modificato da AdStr
  • Mi piace 6
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho inviato il mio racconto lungo-romanzo breve...Dopo tre gg mi hanno risposto che non sono interessati. Sono rimasta colpita dalla velocità. 

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato venerdi pomeriggio, ho ricevuto risposta negativa questa mattina.

Nonostante il rifiuto sono estremamente contento della celerità della risposta. Ci fossero più case editrici così corrette e puntuali con gli autori. Brava Aporema😁

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dedicheremo l'ultima parte dell'anno, oltre che al completamento delle opere in cantiere, alla promozione dei libri già pubblicati. 
Per questo motivo, fino all'inizio dell'anno prossimo (2019), abbiamo deciso di sospendere l'esame di nuovi manoscritti.
Durante l'ultimo trimestre dell'anno in corso, potremo eventualmente prendere in considerazione testi già editati, a patto che l'editing sia stato eseguito in modo serio e scrupoloso. Tale precisazione, che speriamo non offenda nessuno, ci è parsa doverosa, in quanto troppo spesso ci siamo trovati di fronte a lavori con una patente di "editato", che alla prova dei fatti risultava... "contraffatta".

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Aporema Edizioni ha detto:


Durante l'ultimo trimestre dell'anno in corso, potremo eventualmente prendere in considerazione testi già editati, a patto che l'editing sia stato eseguito in modo serio e scrupoloso.

Posso avere qualche chiarimento. in merito? Intendi poco. serio per errori formali o strutturali del testo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Lemmy Caution ha detto:

Posso avere qualche chiarimento. in merito? Intendi poco. serio per errori formali o strutturali del testo?

Rispondiamo molto volentieri e, come molti politici nei talk show, ci verrebbe da dire "la ringrazio per la domanda".:)

Per editing eseguito male, o non eseguito affatto, non intendiamo certo riferirci ai refusi, sia chiaro: noi eseguiamo un editing primario, abbastanza tosto, un editing secondario, più leggero e, una volta impaginato, il testo viene esaminato da almeno altri tre lettori; nonostante questo, almeno sulla prima stampa, non è una vergogna ammetterlo, qualcosa ci sfugge sempre. Non ci riferiamo neppure alle formattazioni "fantasiose e molto personali", che ci vengono proposte... a tal proposito, cogliamo l'occasione di ripetere per l'ennesima volta che è sempre meglio inviare un testo non formattato per niente, con solo gli accapo inseriti nei punti giusti, per evitare i famigerati muri di testo.
No. Quando parliamo di patente di editor "contraffatta", ci riferiamo a testi con palesi e ripetuti errori grammaticali (che non possono pertanto esser frutto di sviste occasionali), d eufoniche presenti sempre e comunque, florilegi di avverbi con la desinenza in ente (cinque o sei in tre righe), punteggiatura mancante o messa a casaccio (stile zucchero a velo sparso con setaccio difettoso), congiuntivi assenti o fantozziani, consecutio verbale figlia di una macchina del tempo impazzita,  e via di questo passo. 

Questo solo per quanto riguarda la forma.
Per quanto riguarda il contenuto, ci si trova di fronte a incipit strampalati, pseudopoetici, astrusi, complicati, ermetici (che fanno rimpiangere la banalità del buon vecchio caro "c'era una volta"), seguiti da spiegoni noiosi, assurdi, incomprensibili e, cosa assai più grave, che non spiegano un bel niente, perché il lettore, se ha avuto la pazienza o il masochismo di leggerli, alla fine ci ha capito meno di prima. E a seguire, dialoghi irreali, dove non si comprende chi parli e chi risponda, inseriti in ambientazioni e contesti altrettanto irreali.

Nel complesso il risultato è quello di un appeal letterario paragonabile alla seduzione che potrebbe avere Platinette in reggicalze, ma senza il suo abituale trucco.

A quel punto, se permettete, trama e argomenti passano in secondo piano, perché, anche in presenza dell'idea più originale dell'universo, il libro andrebbe riscritto di sana pianta e noi vorremo fare gli editori, non i ghost writers.
Se tali difetti, si spera non tutti e tutti insieme, li troviamo nel manoscritto di un esordiente, non ce la prendiamo più di tanto.
Diverso è il discorso quando qualcuno ci scrive "il mio testo è già stato sottoposto a un primo editing". A quel punto delle due, l'una: o l'autore ci sta mentendo spudoratamente, sperando che noi non ce ne si accorga; oppure il poveretto, ché in altro modo non ci viene di chiamarlo, è stato truffato.

Modificato da Aporema Edizioni
  • Mi piace 12
  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti, anch'io - come diversi utenti del forum - ho ricevuto una rapida risposta all'invio del mio manoscritto che mi informa che non è stato ritenuto idoneo per una pubblicazione. Non mi sorprende più di tanto, considerata la natura atipica del mio romanzo (non propriamente di fiction pura). Un plauso, comunque, per la velocità.

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stiamo per cominciare la nostra avventura anche nel mondo dell'editoria digitale.
A questo proposito abbiamo lanciato un sondaggio nel nostro sito e saremmo lieti di ricevere anche la vostra opinione in merito.

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunichiamo agli utenti del forum che da ieri siamo partiti ufficialmente con la pubblicazione e la distribuzione dei nostri primi e-book. Nei prossimi giorni aggiungeremo un po' alla volta la maggior parte dei titoli già presenti nel catalogo cartaceo, chiedendo ai nostri solerti staffer di aggiornare le discussioni relative ai singoli titoli. 

  • Mi piace 4
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bene! Ora che ho il libro in mano posso pronunciarmi. Da oggi sono in ripubblicazione con questo editore, (tra qualche mese con un altro inedito) e devo dire che la qualità cartacea è veramente notevole, e ben allineata con il prezzo di copertina: direi congruo. Copertina lucida con alette,  carta avorio, carattere 12 palatino come piace a me, e trama di 4° ben costruita. 

Essendo il primo romanzo: ripeto "in ripubblicazione" devo confessare che qualche mio peccato di gioventù ha fatto tremare la buona @Melanie e il suo editing ma ora finalmente è ben strutturato.

Osservando questo editore da parecchi mesi ormai, e vedendolo partecipare a parecchie fiere e affini, lo consiglio vivamente. Tutto free ovviamente.

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Siamo davvero lieti di comunicare a tutti gli utenti del WD e ai suoi visitatori di aver raggiunto in anticipo tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissi per l'anno che sta per finire.

  1. Pubblicazione di dieci nuovi titoli, che vanno ad aggiungersi ai dieci pubblicati nel 2016.
  2. Inserimento di tutto il nostro catalogo nel circuito di distribuzione di Fastbook.
  3. Realizzazione del sito internet www.aporema.com e potenziamento della pagina Facebook.
  4. Fornitura diretta di Amazon libri.
  5. Partecipazione mirata a fiere, rassegne e presentazioni.
  6. Creazione di una pagina youtube dedicata ai nostri booktrailer.
  7. Pubblicazione in formato e-book (Kindle o Epub) di tutti i nostri libri.
  8. Distribuzione degli e-book in tutte le principali piattaforme di vendita on line in Italia e all'estero.

L'anno venturo, oltre alla pubblicazione di almeno altri dieci titoli (alcuni dei quali già in lavorazione), e al miglioramento degli obiettivi già raggiunti, contiamo di riuscire finalmente a partire anche con il nostro corso di scrittura creativa.

Grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto, autori e lettori, e a coloro che vorranno farlo in futuro.

 

  • Mi piace 10
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti,

a metà gennaio ho firmato con Aporema per pubblicare il mio romanzo storico d'esordio! Ho aspettato a scrivere perché mi stavo chiedendo se la cosa potesse in effetti interessare gli utenti del forum...

...poi mi sono detto: "non penso interessi che ho firmato, ma interessa di certo la mia esperienza con Aporema!"

 

E quindi vi racconto come stanno andando le cose (a circa un mesetto dalla firma): sono davvero gentili, ma soprattutto professionali. Abbiamo iniziato a lavorare in ritardo sul manoscritto per colpa mia, stavo finendo alcune revisioni (lo avevo sottoposto a un editing preliminare a mie spese con un freelance).

L'ottima impressione che avevo avuto da una prima telefonata a Novembre 2018 è stata confermatissima successivamente.

Ormai stiamo lavorando da circa 3 settimane scarse sul mio manoscritto con editing e sono davvero contento del lavoro che stiamo facendo. Ma soprattutto sono ancora più contento di essermi affidato a una CE piccola, ma con idee chiare e tanta voglia di crescere.

Se i primi passi sono piacevoli come quelli che abbiamo fatto fin qui, sarà certamente un gran bel viaggio!

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno,

 

ho letto la scheda qui sul forum, non accettato raccolte di racconti né romanzi brevi, è ancora questa la situazione?

Sul loro sito non è specificato, o io non ho letto approfonditamente.

 

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caro @fcwfex ,

i nostri "dinieghi", chiamiamoli così, non sono mai eterni, né assoluti. Di norma le raccolte di racconti hanno uno scarsissimo appeal commerciale e per una piccola CE rappresentano una sorta di... lusso che non si può permettere. Lo stesso dicasi per le raccolte di poesie. Ma se in redazione dovesse pervenire un'opera di grande valore, saremmo ben lieti di fare un'eccezione. 

Ne approfittiamo per ringraziare @finario per le sue belle parole e per scusarci con gli utenti del forum se negli ultimi tempi non siamo stati molto presenti: in questo periodo stiamo mettendo in linea tutte le pubblicazioni del 2019, con i relativi editing, e siamo davvero molto, ma molto impegnati. Torneremo presto, proponendo una delle nostre abituali discussioni,  stile "pane al pane e vino al vino", che tanto fanno irritare i talebani del politicamente corretto.

Modificato da Aporema Edizioni
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco fatto! Nei tempi concordati è uscito oggi, il mio romanzo con questo editore. Sarebbe il secondo a dir la verità con Aporema. Devo dire che le mie aspettative sono state pienamente esaudite, ed è molto, perché io sono parecchio esigente e piuttosto pignolo. Lo consiglio vivamente.

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domanda: tempi d'attesa per avere una risposta? Leggendo i passati interventi sono abbastanza veloci nel fornire un feedback... vostre esperienze al riguardo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@raja888 , noto che questo è il tuo primo post. Ti chiedo la cortesia di presentarti in Ingresso, come il nostro Regolamento suggerisce prima di postare in qualsiasi altra sezione. Ti attendiamo. :)

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

la mia esperienza è stata piuttosto veloce. Avevo mandato mail con la documentazione richiesta e dopo un paio di giorni (forse anche meno) mi aveva telefonato Alessandro, uno dei titolari. Ricordo ancora la telefonata come se fosse ieri...pensavo a un rifiuto e invece dopo avermi illustrato le debolezze del lavoro ha chiuso la telefonata dicendomi: "comunque il materiale è buono, lavorandoci su si può pubblicare un buon prodotto!"

 

Non ci volevo credere, e adesso eccomi qui (dopo 5 mesi) a pochi giorni dall'uscita del mio libro d'esordio ;)

 

Aporema è una CE piccola ma sono molto professionali e attenti a ogni aspetto della pubblicazione. Sono minuziosi e devo ammettere che il mio libro è migliorato molto rispetto al manoscritto originale...poi come sempre tutto dipende dall'approccio che ha l'autore, se si pone in maniera saccente e pensa di aver scritto "I promessi sposi" o comunque il capolavoro letterario del secolo, allora sarà difficile fare un lavoro di fino per migliorarlo.

 

Ti auguro che il tuo lavoro susciti l'interesse di Aporema!

 

Andrea

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ringraziamo @finario per le sue belle parole. A nostra volta ci teniamo a dire che quando si lavora con autori come lui, che sono davvero disposti a mettersi in gioco, per quanto lunga e faticosa, l'opera di revisione alla fine dà sempre buoni risultati e risulta soddisfacente per entrambi, autore ed editore.

Cambiando argomento, ma non di molto, dobbiamo rilevare che ogni volta che la discussione sulla nostra CE torna alla ribalta nel forum, il flusso di testi inviatici dagli autori aumenta in modo considerevole; perciò ne approfittiamo per informare ospiti e utenti che abbiamo da poco rinnovato la risposta alla domanda "Esaminate Manoscritti?": la trovate tra le FAQ del nostro sito www.aporema.com e questo è il link per trovarla.

Vi consigliamo di leggerla con attenzione prima di interpellarci, perché, in una sola pagina, sintetizza bene qual è la nostra filosofia aziendale.

Chiediamo infine la cortesia a qualcuno dei nostri instancabili staffer di inserire, se possibile, il suddetto link nel primo post della discussione.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi permetto di riportare la mia esperienza finora.

Ho inviato il materiale (sinossi e primi due capitoli, in tutto una trentina di pagine Word) a inizio aprile e la risposta è stata a dir poco fulminea. Visto che si tratta dell'ennesimo malloppo fantasy, mi è stato chiesto di quanti caratteri si compone l'opera. Ho ammesso di far parte della schiera dei grafomani che scrivono laterizi forse più consoni all'edilizia che non all'editoria, tuttavia il materiale ha suscitato il loro interesse. "Malus" in più: io vivo all'estero, cosa che rende più ardua la promozione.

Ciò nonostante, l'editore si è detto disposto a cercare un compromesso e, dopo una lunga conversazione telefonica, abbiamo deciso di pubblicare il malloppo in ebook nella loro collana Fastbook. Non c'è bisogno di dirlo, ma non mi è stato chiesto alcun contributo (ogni tanto fa bene ribadirlo). :)

Ho firmato il contratto in questi giorni e credo che ormai si entri nel vivo!

Ho trovato la CE, al momento, molto disponibile nel rispondere alle mie domande, spesso diversamente intelligenti, e molto seria e trasparente in fatto di contratti. Ho molto apprezzato anche l'onestà nell'esporre cosa possono offrire e cosa si aspettano dall'autore. Esperienza positiva, insomma. :)

  • Mi piace 6
  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ringraziamo@Yaxara per il suo post, anche se ci tocca precisare che la collana in questione si chiama Elafros e non Fastbook (che è invece il nome del circuito di distribuzione di cui ci serviamo) :). Cogliamo l'occasione per ringraziare anche il solerte @ElleryQ per aver inserito il link all'inizio della discussione. :grazie:

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×