Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Dark Smile

Pioggia acida

Post raccomandati

Commento: 

 

Spoiler

Ciao, da tanto che non posto poesie. Voglio proporvene una, per cominciare, scritta di getto dopo una forte emozione. Spero che vi piaccia :) 

 

Brillo

mentre mi spengo,

accesa come una miccia

di dolore

nella tormenta di persone.

 

Sono fuoco

che urla e cade,

come pioggia acida

sul suolo infame.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Dark Smile:love3: spero che stai bene.

 

Questa tua poesia ha molte immagini. Se devo fare un commento superficiale direi che è molto breve e sinceramente non si "coglie" nulla, avevo pensato a questo ma poi finita di leggerla, mi è venuta in mente un lampo nella notte:

On 7/10/2016 at 00:15, Dark Smile dice:

Brillo

mentre mi spengo,

accesa come una miccia

di dolore

nella tormenta di persone una curiosità: che cosa vuoi indicare?

Lampo improvviso di dolore

 

Mi piace molto:

On 7/10/2016 at 00:15, Dark Smile dice:

Sono fuoco

che urla e cade

E' verissimo il fuoco è uno spirito che s'innalza da terra, urlando e poi cade come sempre.

 

Questa poesia non può avere una vera e propria conclusione perchè può avere tanti significati soggettivi. E' scritta in maniera semplice ma nello stesso tempo è complessa, almeno io non riesco a spiegarla.

 

Buon Weekend Darkina, un bacio

 

Flo:love:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Floriana :rosa:

 

Si può dire che io abbia provato proprio ''un lampo nella notte'', uno squarcio di vita e morte in un'unica corrosiva emozione, così come la pioggia acida corrode quando cade verso il terreno infame. La poesia, come hai ben notato, non è chiara, ma nemmeno il contrario. Ti pone immagini e ti porta a pensare, interpretare. In un certo senso mi sono un po' nascosta, impulsivamente, dietro i versi. Pertanto da ciò deriva la complessità del componimento. 

 

''Nella tormenta di persone'' 

Immagina di camminare per la strada e provare il disagio di appartenere alla moltitudine, in un momento dove ti veste la solitudine interiore. Un vestito scuro che cade in strada, mentre la gente ti passa a destra, a sinistra, avanti, dietro. Ti urta, ti evita per avanzare. Immagina questa scena. E ora tramutala in una tormenta di persone che ruotano attorno a te. Crea disagio, per la confusione, la potenza di queste folate di vento velenose. Ora, manca solo un ultimo tassello: immagina che al posto di volti, corpi, vi siano ricordi, ricordi di persone che conosci. E vorticano, non la smettono. E tu rimani lì ''nella tormenta di persone'' a brillare, mentre ti spegni, accesa da una miccia di dolore. 

 

Non esiste finale per questa poesia, è come il momento della pioggia vista sotto le gocce: bagnano il tuo viso se lo sollevi verso il cielo, in quel momento badi solo al presente. Anche se sarebbe più corretto e pertinente dire ''quando il fuoco urla e cade, come pioggia acida sul suolo infame'' esiste solo tale momento. Non esiste inizio e non esiste fine. 

 

Spero di essermi spiegata come si deve.

 

Buon fine settimana cara, un bacio :rosa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La poesia non va compresa, va amata. Ognuno puo' interpretare la poesia come meglio crede, in base al proprio sentire, in base a mille sfaccettature sempre diverse. E' il bello della poesia: la liberta'. Deve arrivare nell'anima del lettore e deve far emozionare. La tua lirica, breve, intensa, in versi liberi si colora di significati intensi di solitudine; quasi un ascoltarsi, un percepire le proprie emozioni e accettarle, nonostante tutto. Sola tra la gente senti cose ... È la tua anima che parla. Premetto che volutamente non ho letto la tua "spiegazione" proprio perché non amo chi lo fa, non lo trovo giusto. Ognuno ha il proprio sentire e quello arriva.

Ciao! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Nerosubiancopoesia Allora, per prima cosa ti ringrazio per aver letto la poesia. In secondo luogo, ma non perché sia meno importante, ti ringrazio per il commento. Anche io penso che il bello della poesia sia poterla interpretare a proprio piacimento, in base, come hai detto, al proprio sentire e provare e, aggiungerei, in base al vissuto. Diciamo che mi rendo disponibile per chi, volendo immergersi nella mia personale interpretazione, mi voglia far domande. Tuttavia, non sempre è possibile. Nel senso, che non ho mai creduto alla possibilità di raggiungere fino in fondo un poeta, avvicinarci ok, ma raggiungerlo mai. E spesso non so nemmeno io bene cosa ho scritto, poiché scrivo molto ma molto di getto, cosa che mi fa sempre scoprire aspetti nuovi dei miei componimenti, anche dopo anni. Ancora grazie mille!

 

@emanueleShellman Ti ringrazio tanto Emanuele! Non potevi rendermi più felice, hai riassunto due mie intenzioni in un'unica frase. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Dark Smile, la tua poesia mi ha preso subito ed ha acceso la miccia della mia immaginazione. Devo dire che personalmente, per la mia interpretazione, non trovo i tuoi versi così criptici, forse perché io e te abbiamo un modo affine di concepire la poesia, o almeno credo.

Questa composizione è breve e intensa, arriva subito al punto e questo è un valore aggiunto. I versi, come in quasi tutte le composizioni brevi, sono naturalmente lineari e dal ritmo serrato.

All"inizio della prima strofa quando leggo "brillo mentre mi spengo" ti sento parlare di un dolore, di un'aspettativa precaria, poi delusa, che come una miccia è destinata a spegnersi.

Spegnersi dove?  Nella seconda parte della prima strofa la risposta è fin troppo chiara e amara: nell'indifferenza generale della folla, quella tormenta di persone.

Nella seconda strofa, quel dolore ritorna più forte, rinasce dalle proprie ceneri e da una semplice scintilla, la miccia fa pensare a questo, si trasforma in un fuoco, piu potente e devastante, tanto che senti di doverlo urlare. A differenza della prima strofa,  qui il fuoco cade non per spegnersi, ma per vendetta, come fosse una pioggia acida ( e qui, a livello d'immagine  stento un po' a legare razionalmente il fuoco all'acqua) che si riversa su quel suolo infame calpestato da gente egoista ed indifferente. Una presa di coscienza del marcio del mondo, un grido che cerca il cambiamento.

 

Bella poesia. A rileggerti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@luca c. wow, scusa per il ritardo! Mi hai lasciato un commento impressionante, hai colto le immagini della poesia, il messaggio e sentimenti, cosa non da poco. Non che mi erga alla somma poetessa, solo che mi sono resa conto di essere più criptica di quel che pensavo, ultimamente. Quindi mi ha fatto tanto piacere essere capita così in profondità. Grazie mille! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 7/10/2016 at 00:15, Dark Smile dice:

Commento: 

 

  Mostra contenuto nascosto

Ciao, da tanto che non posto poesie. Voglio proporvene una, per cominciare, scritta di getto dopo una forte emozione. Spero che vi piaccia :) 

 

Brillo

mentre mi spengo,

accesa come una miccia

di dolore

nella tormenta di persone.

 

Sono fuoco

che urla e cade,

come pioggia acida

sul suolo infame.

Ciao @Dark Smile l'ho dovuta leggere più di una volta per coglierne l'essenza. Ancora non mi è chiarissima, ma lo stato d'animo e le emozioni che trasmette sono limpide. Le raccontano gli aggettivi: "infame" e "acida". Due parole forti a testimonianza di un dolore forte che sta per esplodere verso qualcuno in particolare o forse verso la società dei nostri giorni? Chissà

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@baffoloco83 ciao e scusa l'enorme ritardo! Grazie mille per il tuo commento, pareri come questi son sempre piacevoli da sentire, perchè mi ricorda come la poesia sia talmente soggettiva da evolvere negli occhi di ognuno. Ti ringrazio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×