Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Bill Denbrough

Riviste che pubblicano inediti di esordienti

Post raccomandati

Ciao @Cerusico, oltre a ringraziare te e gli altri per le vostre meticolose testimonianze sul mondo dei racconti/riviste di racconti, ti volevo domandare quale redattore di Nazione Indiana avevi contattato per proporre il tuo racconto, e se è possibile avere il link al racconto. Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, fanwriter91 ha scritto:

Ciao a tutti, non ho letto ogni post, ma, che voi sappiate, farsi pubblicare i racconti può dare qualche spinta nel mondo dell'editoria? 

 

La risposta più onesta che posso darti è: no.

 

Articolando un po': diversi direttori editoriali affermano o hanno affermato di tenere d'occhio le riviste letterarie, alla ricerca di nuove voci. Che quello sia il percorso giusto per un aspirante autore. Che nessuno nasce dal nulla, che la favola del manoscritto inviato a una CE e che diventa un caso editoriale non esista. Che il nome di quelli bravi circola già prima che esca un libro, e che questo accada proprio in virtù delle pubblicazioni sulle riviste.

 

Per quel poco che so dalla mia esperienza (quattro racconti pubblicati), una volta uscito il racconto non accade praticamente nulla. Qualche commento, se la piattaforma lo permette. Nel mio caso, un paio di messaggi su Facebook da parte di qualcuno che mi ha cercato per dirmi che aveva apprezzato. Nulla di più. E questo più o meno è quanto è accaduto a chi ha pubblicato su riviste, da quanto ho sentito e anche dalle testimonianze che si trovano proprio in questa discussione.

 

Insomma, la prenderei per ciò che è: la gratificazione di essere scelti da qualcuno, e di essere letti da un pugno di lettori (difficile, davvero difficile dire quanti, così com'è difficile capire se si tratti di un mondo bazzicato solo - o quasi - da aspiranti autori, e molto meno da lettori). Se lo si fa con l'ottica di ottenere poi dell'altro, temo si possa rimanere delusi.

Modificato da Cerusico
  • Mi piace 9
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, fanwriter91 ha scritto:

Ciao a tutti, non ho letto ogni post, ma, che voi sappiate, farsi pubblicare i racconti può dare qualche spinta nel mondo dell'editoria? 

 

Se può dare qualche spinta diretta non te lo so dire. Ci vuole tanta fortuna a farsi leggere dall'editore "giusto" (a meno di pubblicare racconti tutti i mesi su tutte le riviste, le possibilità di essere letti sono in ogni caso limitate: di riviste ce ne sono un mucchio!). La cosa bella però è un'altra, secondo me. Che pubblicare su una rivista aumenta le possibilità di essere notato in maniera indiretta, e di questo ne sono piuttosto sicuro. Perchè? Perchè farsi pubblicare da una rivista non è così semplice (almeno per la mia penna!). Farsi pubblicare da una rivista significa scrivere, scrivere, scrivere. E poi correggere, riscrivere, leggere a voce alta, cambiare, fare ricerca. In una parola: migliorarsi.

A questo punto, ti rigiro la domanda: diventare uno scrittore migliore può dare qualche spinta nel mondo dell'editoria?

...speriamo! :D

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti!

 

Dopo un’attesa di qualche mese, è stato pubblicato un mio racconto sulla rivista “La Nuova Carne”. È stata un’esperienza molto piacevole, sono precisi e chiaro nella comunicazione. 
se qualcuno fosse interessato a leggerlo, il titolo è “Specchio, specchio”.

 

:)

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 2/2/2020 alle 11:26, Roy ha scritto:

Ciao a tutti!

 

Dopo un’attesa di qualche mese, è stato pubblicato un mio racconto sulla rivista “La Nuova Carne”. È stata un’esperienza molto piacevole, sono precisi e chiaro nella comunicazione. 
se qualcuno fosse interessato a leggerlo, il titolo è “Specchio, specchio”.

 

:)

Gloria e vita alla nuova carne.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, Draka ha scritto:

Torno su TerraNullius con il mio ultimo racconto, online da ieri https://www.terranullius.it/terranullius/narrazioni/racconti/983

Ottima rivista che vi consiglio (y)

Sei attivissimo! Complimenti, grande continuità e su riviste sempre diverse, segno di qualità indiscutibile. Bravo!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 6/3/2020 alle 16:10, AndreaA ha scritto:

Sei attivissimo! Complimenti, grande continuità e su riviste sempre diverse, segno di qualità indiscutibile. Bravo!

 È stato un caso perché ho spedito in tempi molto diversi. Come sapete, ci vuole tempo anche per uscire sulle riviste. Diciamo che TerraNullius ha dei tempi minori. Crack mi piace parecchio e l'idea di pubblicare anche su carta è molto intelligente.

Per il resto, grazie. Diciamo che cerco di pubblicare sulle riviste con buona visibilità. A breve uscirò anche su Carie.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi sapreste indicare le riviste più veloci nel pubblicare/rispondere? 

altrimenti vado di social

 

  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Piovasco ha scritto:

mi sapreste indicare le riviste più veloci nel pubblicare/rispondere? 

altrimenti vado di social

 

L'unità di misura sono i mesi.

Mesi per scrivere, mesi per avere una risposta.

Le riviste più ambite (valide) sono quelle in cui devi attendere di più per una risposta. Carie mi ha pubblicato dopo un anno.

Inutile aggiungere che anche le riviste, nel loro piccolo, rifiutano. Cioè puoi aspettare mesi ed essere rifiutato, perché ciò che scrivi magari non è buono per la Serie A, (editoria) non è buono per la Serie B (riviste) e non è buono neanche per la Lega Pro (rivistine). Colla mi ha segato dopo 6 mesi, per dire. 

Quindi, per risponderti, direi che un paio di mesi è il minimo per avere una risposta (neg o pos).

Andare di social che intendi? Autopubblicarsi sui propri social? 

Se servono a qualcosa le riviste, servono a cercare di farsi leggere e girare nell'ambiente.

Autopubblicarsi sulla propria pagina di Facebook a che serve?  Lo chiedo candidamente. 

 

 

  • Mi piace 2
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

questo è un racconto che non può aspettare troppo, è contestualizzato. L'ultimo testo che ho pubblicato l'8 marzo oggi ha 1400 visualizzazioni, mi piacerebbe però pubblicarlo su una rivista per questioni di "prestigio"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
35 minuti fa, Piovasco ha scritto:

che non può aspettare troppo, è contestualizzato.

Se un racconto è buono credo che te lo pubblicheranno anche se diventa anacronistico. 

In bocca al lupo :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per vostra esperienza, se lo pubblico su fb e sul mio sito, mi autoescludo per qualsiasi rivista? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, Dianella Bardelli ha scritto:

Dipende dalle riviste, ci sono quelle che per spedire loro un racconto o un altro tipo di testo scrivono nel loro sito che deve essere del tutto inedito, altre no

 sapresti indicarmi quali sono le "altre no"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie a tutti per le risposte, attendo responso da lanuovacarne anche se non sia proprio il massimo per me

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, vi segnalo che la rivista efemera (rivista di racconti non di genere e fotografie) ha una call aperta per il suo secondo numero (fino a 1 Aprile, il tema è "Acerbo"). 

Pubblichiamo online (a tempo, i racconti "svaniscono" giorno dopo giorno, diventando sempre più "trasparenti") e alla fine del carosello dei racconti esce il numero completo, scaricabile gratuitamente o acquistabile in cartaceo online e in libreria. 

Qui trovate il nostro manifesto:

www.efemera.it/cose

 

e qui il nostro primo numero: 

www.efemera.it/numero-1

 

Per partecipare alla call tutte le info qui:

www.efemera.it/proponi/#racconti

 

La rivista durerà solo per questo 2020, coerentemente al progetto che è quello di "una rivista che svanisce". 

 

Speriamo di leggervi, a presto!

F. 

  • Mi piace 4
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Piovasco ha scritto:

lanuovacarne anche se non sia proprio il massimo per me

Scusa Piovasco, solo per capire, perché inoltrare se non pensi sia il massimo per te? Evitare non sarebbe meglio? Dietro le riviste c'è un lavoro di gente appassionata che impiega il proprio tempo a leggere, valutare, editare, rispondere a mail  e spesso senza ricavarci niente. Perchè non lasciare spazio a chi adora quella rivista (è solo per parlare eh). I racconti  pubblicati da loro li ho letti quasi tutti, tienici aggiornati nel caso dovessero selezionare il tuo. In bocca al lupo, ciao.

  • Mi piace 9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×