Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Niko

Il gioco delle Consonanti

Post raccomandati

2 minuti fa, _Mari_ ha detto:

Eccomi, a provare: 

 

Lacrima non ti fermare, scendi e fai grande il mio cuore

C'è ancora qualcuno che piange come piango io

attraverso la gioia e il dolore, passo dal bene al male 

Quello che poi non mi uccide mi rende più forte.

 

Ci sono quasi?

Io direi proprio di sì :lol:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, _Mari_ ha detto:

Eccomi, a provare: 

 

Lacrima non ti fermare, scendi e fai grande il mio cuore

C'è ancora qualcuno che piange come piango io

attraverso la gioia e il dolore, passo dal bene al male 

Quello che poi non mi uccide mi rende più forte.

 

Ci sono quasi?

Bravissima! È un brano della canzone dal titolo "c'è ancora qualcuno" di Biagio Antonacci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno, provate con questa frase

 

Gl dd nn sn m spttclr gl nz.
n dd cmnc qs smpr slnzsmnt, lntmnt.
n dd s nsn nll prl d ttt _ grn cm l’cq stt n prt.
ll’nz nn _ qs nnt. n p d mdt, qlch gcc d scrz _ d ncmprnsn.
Qnd rrv l’llvn, _ trpp trd.
 

Buon lavoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, _Mari_ ha detto:

Buongiorno, provate con questa frase

 

Gl dd nn sn m spttclr gl nz.
n dd cmnc qs smpr slnzsmnt, lntmnt.
n dd s nsn nll prl d ttt _ grn cm l’cq stt n prt.
ll’nz nn _ qs nnt. n p d mdt, qlch gcc d scrz _ d ncmprnsn.
Qnd rrv l’llvn, _ trpp trd.
 

Buon lavoro

 

Ci provo, anche se ho un dubbio su qualche parola a cui, come al solito, cambio connotati :lol:

 

Gli addii non sono mai spettacolari agli inizi.

Un addio comincia quasi sempre silenziosamente, lentamente.

Un addio si insinua nelle parole di tutti i giorni come l'acqua sotto un prato. 

All'inizio non è quasi niente. Un po' di umidità, qualche goccia di scorza e di incomprensione.

Quando arriva l'alluvione, è troppo tardi.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli addii non sono mai spettacolari agli inizi.

Un addio comincia quasi sempre silenziosamente, lentamente.

Un addio si insinua nelle parole di tutti i giorni come l'acqua sotto un prato. 

All'inizio non è quasi niente. Un po' di umidità, qualche goccia di scorza e di incomprensione.

Quando arriva l'alluvione, è troppo tardi. 

 

dai, ci sei quasi :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Poeta Zaza ha detto:

Ti adoro @Poeta Zaza :lol:

@_Mari_

Forse ci sono:

 

Gli addii non sono mai spettacolari agli inizi.

Un addio comincia quasi sempre silenziosamente, lentamente.

Un addio si insinua nelle parole di tutti i giorni come l'acqua sotto un porta.  

All'inizio non è quasi niente. Un po' di umidità, qualche goccia di screzio e di incomprensione.

Quando arriva l'alluvione, è troppo tardi. 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli addii non sono mai spettacolari agli inizi.

Un addio comincia quasi sempre silenziosamente, lentamente.

Un addio si insinua nelle parole di tutti i giorni come l'acqua sotto un porta.  

All'inizio non è quasi niente. Un po' di umidità, qualche goccia di screzio e di incomprensione.

Quando arriva l'alluvione, è troppo tardi. 

 

Quasi perfetto, dai!

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, _Mari_ ha detto:

Gli addii non sono mai spettacolari agli inizi.

Un addio comincia quasi sempre silenziosamente, lentamente.

Un addio si insinua nelle parole di tutti i giorni come l'acqua sotto un porta.  

All'inizio non è quasi niente. Un po' di umidità, qualche goccia di screzio e di incomprensione.

Quando arriva l'alluvione, è troppo tardi. 

 

Quasi perfetto, dai!

 

Sono un disastro! Devo smetterla di fare copia e incolla dai messaggi :lol:

 

Adoro questo gioco! :D

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli addii non sono mai spettacolari agli inizi.

Un addio comincia quasi sempre silenziosamente, lentamente.

Un addio si insinua nelle parole di tutti i giorni come l'acqua sotto una porta.  

All'inizio non è quasi niente. Un po' di umidità, qualche goccia di screzio e di incomprensione.

Quando arriva l'alluvione, è troppo tardi. 

 

Chiedo umilmente scusa! Non avevo postato il testo corretto. Ho bisogno di una vacanza... :facepalm:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bravissima, è una frase di Fabrizio Caramagna, preso dal sito Aforisticamente.

A te la palla!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

r pns nvc ch l mnd s n ngm bngn,

ch l nstr fll rnd trrbl 

prch prtnd d ntrprtrl scnd l prpr vrt.

 

Questa è abbastanza facile, dai. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, Nancy C. ha detto:

r pns nvc ch l mnd s n ngm bngn,

ch l nstr fll rnd trrbl 

prch prtnd d ntrprtrl scnd l prpr vrt.

 

 

È così, @Nancy C.:)

Ora penso invece che il mondo sia un unicum benigno

che la nostra follia rende terribile

perché pretende di interpretarlo secondo la propria verità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Poeta Zaza ha detto:

 

È così, @Nancy C.:)

Ora penso invece che il mondo sia un unicum benigno,

che la nostra follia rende terribile

perché pretende di interpretarlo secondo la propria verità.

Fuochino:). Dai, che ce la fai!;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Nancy C. :sss:

 

Ora penso invece che il mondo sia un enigma benigno

che la nostra follia rende terribile

perché pretende di interpretarlo secondo la propria verità.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Poeta Zaza ha detto:

@Nancy C. :sss:

 

Ora penso invece che il mondo sia un enigma benigno

che la nostra follia rende terribile

perché pretende di interpretarlo secondo la propria verità.

 

 

Perfetto! Bravissima.

 

Citazione tratta dal Pendolo di Foucault di Umberto Eco. 

 

Cedo la parola. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L brcc l cll

 

L brcc l cll

ch spntn acclg

spss m rcncln cl mnd,

cm fssr _ rm d'n pnt

ch ffr l s gmm rggls,

n lbr rbst, bn pntt,

cn rdc ch tccn l m,

ch hn trvt l stss ntrmnt

mntr l frnd gcn cl vnt.

 

di Poeta Zaza - (come le precedenti mie poesie non "firmate")

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 25/5/2019 alle 20:41, Poeta Zaza ha detto:

L brcc l cll

 

L brcc l cll

ch spntn acclg

spss m rcncln cl mnd,

cm fssr _ rm d'n pnt

ch ffr l s gmm rggls,

n lbr rbst, bn pntt,

cn rdc ch tccn l m,

ch hn trvt l stss ntrmnt

mntr l frnd gcn cl vnt.

 

 

 

Riguarda l'amicizia, il mio testo :hug:

 

Forza, amici agorastici!

 

@_Mari_ @Nancy C. @James Noone

@

@Alba360 @RedInferno @Amara @Talia @SeeEmilyPlay  @julia1983

 

e gli altri intaggati ma tangibili! :rosa:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Poeta Zaza Sono giorni che ci provo! Se ho scritto tutto giusto, solo quella parola proprio non mi viene. :lol:

 

Ps: noto che hai lasciato una vocale (acclg)

 

 

 

Le braccia al collo

 

Le braccia al collo

che spuntano acclg

spesso mi riconciliano col mondo,

come fossero i rami d'una pianta

che offre le sue gemme rigogliose,

un albero robusto, ben piantato,

con radici che toccano le mie, 

che hanno trovato lo stesso nutrimento

mentre le fronde giocano col vento. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Nancy C. ha detto:

@Poeta Zaza Sono giorni che ci provo! Se ho scritto tutto giusto, solo quella parola proprio non mi viene. :lol:

 

Ps: noto che hai lasciato una vocale (acclg)

Cara @Nancy C. sì, ho lasciato per sbaglio una vocale. Meglio così, ti ha agevolato, ma gli errori sono diversi, te li segno, ma non demordere, eh! ;)

 

1 minuto fa, Nancy C. ha detto:

Le braccia al collo

 

Le braccia al collo

che spuntano acclg

spesso mi riconciliano col mondo,

come fossero i rami d'una pianta

che offre le sue gemme rigogliose,

un albero robusto, ben piantato,

con radici che toccano le mie, 

che hanno trovato lo stesso nutrimento

mentre le fronde giocano col vento. 

 

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
49 minuti fa, Poeta Zaza ha detto:

Le braccia al collo

che spuntano acclg

spesso mi riconciliano col mondo,

come fossero i rami d'una pianta

che offre le sue gemme rigogliose,

un albero robusto, ben piantato,

con radici che toccano le mie, 

che hanno trovato lo stesso nutrimento

mentre le fronde giocano col vento. 

Le braccia al collo

che spuntano accolgo

spesso mi riconciliano col mondo,

come fossero i rami d'una pianta

che offre le sue gemme rigogliose,

un albero robusto, ben piantato,

con radici che toccano le mie, 

che hanno trovato lo stesso nutrimento

mentre le fronde giocano col vento. 

 

@Poeta Zaza era rimasta soltanto una parolina da aggiustare. :) va bene così?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, Alba360 ha detto:

Le braccia al collo

che spuntano accolgo

spesso mi riconciliano col mondo,

come fossero i rami d'una pianta

che offre le sue gemme rigogliose,

un albero robusto, ben piantato,

con radici che toccano le mie, 

che hanno trovato lo stesso nutrimento

mentre le fronde giocano col vento. 

 

@Poeta Zaza era rimasta soltanto una parolina da aggiustare. :) va bene così?

 

no @Alba360 erano tre quelle che io ho calcato col neretto, adesso ne rimangono due, quelle che ti ho scurito. :indicare:

Forza, anche tu @Nancy C.  riprova ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Poeta Zaza forse ci sono, ma non sono sicura di una parola. 

 

Le braccia al collo

 

Le braccia al collo

che spintano accolgo

spesso mi riconciliano col mondo,

come fossero i rami d'una pianta

che offre le sue gemme rigogliose,

un albero robusto, ben piantato,

con radici che toccano le mie, 

che han trovato lo stesso nutrimento

mentre le fronde giocano col vento. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Nancy C. ha detto:

@Poeta Zaza forse ci sono, ma non sono sicura di una parola. 

 

Le braccia al collo

 

Le braccia al collo

che spintano accolgo

spesso mi riconciliano col mondo,

come fossero i rami d'una pianta

che offre le sue gemme rigogliose,

un albero robusto, ben piantato,

con radici che toccano le mie, 

che han trovato lo stesso nutrimento

mentre le fronde giocano col vento. 

 

meno una :si:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Poeta Zaza ha detto:

Le braccia al collo

che spiantano accolgo 

spesso mi riconciliano col mondo,

come fossero i rami d'una pianta

che offre le sue gemme rigogliose,

un albero robusto, ben piantato,

con radici che toccano le mie, 

che han trovato lo stesso nutrimento

mentre le fronde giocano col vento. 

@Poeta Zaza dimmi di si, ho finito le vocali!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, Poeta Zaza ha detto:

 

meno una :si:

 

Le braccia al collo 

 

Le braccia al collo

che ospitano accolgo

spesso mi riconciliano col mondo,

come fossero i rami d'una pianta

che offre le sue gemme rigogliose,

un albero robusto, ben piantato,

con radici che toccano le mie, 

che han trovato lo stesso nutrimento

mentre le fronde giocano col vento. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Alba360 ha detto:

@Poeta Zaza dimmi di si, ho finito le vocali!

 

NOOOOO. Ragazze, @Nancy C. e@Alba360 , dovete avere un approccio più poetico al testo.

Siete due amiche, una davanti all'altra. Come accogliete le braccia della vostra amica. Con quale atteggiamento? Dai! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Poeta Zaza

 

Le braccia al collo 

 

Le braccia al collo

che spontanee accolgo

spesso mi riconciliano col mondo,

come fossero i rami d'una pianta

che offre le sue gemme rigogliose,

un albero robusto, ben piantato,

con radici che toccano le mie, 

che han trovato lo stesso nutrimento

mentre le fronde giocano col vento. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Nancy C. ha detto:

@Poeta Zaza

 

Le braccia al collo 

 

Le braccia al collo

che spontanea accolgo

spesso mi riconciliano col mondo,

come fossero i rami d'una pianta

che offre le sue gemme rigogliose,

un albero robusto, ben piantato,

con radici che toccano le mie, 

che han trovato lo stesso nutrimento

mentre le fronde giocano col vento. 

 

Te la do buona anche se va messa al singolare: io accolgo con spontaneità, quindi accolgo spontanea le tue braccia.

 

Brava @Nancy C.  :flower:

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

M l cs ffscnnt, mrvglis, ngmtc, _ ch qst fll _ mpmnt cndvs. N umn bbm bsgn d rccntr pr vvr, pr ptr spprtr l’sstnz. Sm ttt scrttr dl rmnz dll nstr vt, n c rvstm l rl d prtgnst.

 

 

 

 

Dal discorso inaugurale di Rosa Montero, per il sedicesimo anniversario del Pisa Book Festival

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×