Vai al contenuto
Ospite

Le Mezzelane Casa Editrice

Post raccomandati

Il 14/2/2019 alle 14:04, Ace ha detto:

 

No, non ne vogliamo parlare, perlomeno non io: trovo le partigianerie materia limitante, sarebbe infantile discuterne e inoltre andremmo off topic. Ognuno risponde per sé e si rivela attraverso il proprio comportamento. Avete inviato un contratto a un autore senza poi rispondere alle sue istanze e ai molti dubbi che accompagnano quel delicato percorso che si traccia nel momento in cui una CE presenta una proposta di pubblicazione. Perché? È a questo che dovete rispondere; e non a me, ma all'utente al quale avete inviato la proposta.

 

Io -- fermo restando che apprezzo e aderisco con entusiasmo alle policies del forum che invitano a una comunicazione non improntata alle polemiche -- le dirò chiaro e tondo cosa penso di una CE che mi invia un contratto e si ritrae nel momento in cui desidero saperne di più. Io ci vedo un giochino vecchio come il mondo: "Questo è il contratto, ti abbiamo scelto. Ma non iniziare a sindacare più di tanto, qui c'è la fila, sono tanti gli autori che vogliono pubblicare con noi".  A torto, o a ragione, è così che la penso. Scrivo da parecchi anni, mai avuto la smania di pubblicare, per il mio primo romanzo ho rifiutato quattro proposte di pubblicazione, perché sempre -- sempre -- gli editori hanno avuto con me quel tipo di atteggiamento. E ho sempre cestinato i loro contratti, e continuerò a farlo finché le CE terranno quel genere di comportamento. L'autore deve avere rispetto della propria opera e della propria dignità: l'autore dovrebbe smetterla una volta per tutte di porsi come un nano dinanzi ai giganti [che tali non sono mai]. E tanto non sono e non siete giganti, che molto dovete imparare sulla comunicazione, che oggi è tutto.

 

Lei -- dal mio punto di vista -- nella ridda di commenti ha detto molte cose, meno che l'unica davvero necessaria: ovvero: "Gentile autore, ci scusiamo per non avere dato risposta alla sua mail e ai suoi tentativi di contattarci. Purtroppo siamo stati molto occupati, ma adesso saremo lieti di dare risposta a ogni sua domanda".

 

Questo avrebbe dato di voi un'ottima impressione. Sollevare polemiche inutili e gratuite, invece, produce l'effetto opposto.

 

 

 

 

 

 

Sarebbe possibile un chiarimento anche su questo punto?

In particolare: accettate di fornire chiarimenti sulle clausole contrattuale e di valutare eccezioni al contratto eventualmente proposto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×