Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Niko

Smashwords

Post raccomandati

Nome POD: Smashwords

Sito: https://www.smashwords.com/

Lingua: Inglese

Informazioni sui costi: è gratuito ma pubblica solo ebook - info: https://www.smashwords.com/about/how_to_publish_on_smashwords

Facebookhttps://www.facebook.com/smashwordsebook/?fref=ts

 

Per autopubblicare esclusivamente ebook in modo gratuito.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite AndC

Volevo dire la mia in merito a questa piattaforma di self, perché l'ho utilizzata per diversi anni, trovandomi molto bene.

Adesso, credo siano in realtà un paio di anni che non la utilizzo più, ma le cose mi pare non siano troppo cambiate.

 

Fra i contro (oltre al fatto che non puoi autopubblicare anche il cartaceo) c'è sicuramente il fatto che non sia una piattaforma italiana e che non ha una catalogazione dei libri in base alla lingua o paese d'origine, dunque i libri italiani si perdono nel mare di quelli che sono i libri americani o internazionali, per lo più in lingua in inglese. Qualche anno fa c'erano dei siti esterni che indicizzavano gli autori italiani su Smashwords, ma all'interno della piattaforma il vostro libro si può perdere nel marasma internazionale...

 

Tutto la piattaforma è inglese, così il suo back end o amministrazione e i passaggi per creare gli ebook, il profilo personale, pagamenti etc... Anche questo, per chi di inglese ne mastica zero, potrebbe essere di ostacolo.

 

Diversi anni fa, scelsi Smashwords perché fra le caratteristiche aveva quella di distribuire il proprio ebook anche gratuitamente (uno dei pochi a farlo all'epoca) e all'epoca raggiungeva un numero di store online maggiore rispetto a molti siti di self (divario oggigiorno ormai colmato).

 

Al suo interno ha delle iniziative periodiche che permettono di abbassare i prezzi dei propri libri in virtù di una maggiore diffusione di essi o di promuoverli attraverso speciali iniziative comuni...

 

Per quanto riguarda le percentuali di royalties spettanti agli autori non saprei dirvi se siano più o meno convenienti rispetto ad altri siti, perché è un confronto che personalmente non ho mai fatto... Puoi stabilire da te il prezzo dei libri e il tuo guadagno. C'è una differenza anche per i libri sul mercato e quelli che acquistano le librerie.

 

Il punto forte di Smashword, secondo me, è la sua politica-ideologia originale, ossia di diffondere i libri in maniera più egualitaria e democratica possibile, e con questo intendo dare la possibilità agli autori di scegliere quasi ogni aspetto del proprio ebook (prezzo, guadagni, se renderlo gratis o addirittura c'era l'opzione che faceva decidere al lettore se e quanto pagare l'ebook, mettere sconti, etc..)... e ai lettori l'opportunità di scaricare il libro nel più alto numero di formati possibile (ad esempio anche RTF) per ogni tipo di tecnologia (pc, tablet, ereader... etc)...

 

Molto utile, devo infine dire, la guida gratuita data dal fondatore per creare gli ebook. Tale linea guida è l'unico requisito da rispettare se si vuole che il proprio libro sia immesso anche nel mercato internazionale, ossia negli store al di fuori di Smashwords, ma sopratutto è una guida che mi ha insegnato come creare, impaginare gli ebook e che dà molti consigli.

La guida è un po' "datata" (lo era già quando mi iscrissi io diversi anni fa e tale è rimasta), dunque alcune cose sono cambiate nel mondo dell'ebook... ma è una guida scaricabile gratuitamente (in lingua inglese, non mi ricordo ora se ci siano anche le traduzioni) che può essere di aiuto a molti autori che si vogliano autopubblicare, sia su Smashwords che altrove.

 

I pagamenti, mi pare fossero regolari, ma sinceramente non è un aspetto cui ho fatto molto caso... però ti aiutavano con il modulo per dichiarare/non dichiarare le eventuali entrate all'autorità fiscale statunitense...

 

Insomma, secondo me, Smashwords è una grande piattaforma di Self, lodevole per il suo spirito "indie" e che può offrire occasioni di vendita/diffusione della propria opera...

 

Se però, ad oggi, la dovessi consigliare ad autori italiani direi più no che sì, proprio perché in giro ci sono ormai altri siti/servizi di self forse più utili da un punto di vista di diffusione/vendita di opere in italiano e che hanno anche la possibilità di creare il cartaceo...

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×