Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Gigi

Cicorivolta edizioni

Post raccomandati

Anche io avevo mandato loro un testo, e devo dire che mi sono sembrati molto corretti. Mi hanno mandato un'email dopo un mesetto in cui dimostravano di aver letto l'opera, lodavano le mie capacità autoriali ma a detta loro il mio testo era troppo "commerciale" e di conseguenza inflazionato. Non mi hanno comunque proposto una pubblicazione a pagamento, quindi le cose sono due: o il mio romanzo gli ha fatto talmente schifo da non volerlo pubblicare nemmeno a pagamento, oppure c'è effettivamente una selezione anche dietro le proposte di pubblicazione a pagamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono appena stato in una libreria Feltrinelli vicina a dove lavoro. Ho acquistato un loro libro. Era già presente, non ho dovuto nemmeno ordinarlo. Effettivamente, è un buon segno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì, ragazzi, direi di sì. Già che le edizioni se non ho letto sono passate a Bompiani e Einaudi e come distributore ha Feltrinelli, significa che una base piuttosto sicura ce l'hanno, come ha confermato la presenza in libreria di un loro libro. Certo, ora bisognerà vedere se cambieranno politica, probabilmente non da subito perchè il passo potrebbe essere più lungo della gamba ma spero che col tempo possa divenire a tutti gli effetti una c.e. non a pagamento, ma nemmeno a doppio binario. Non ho ancora capito infatti se il doppio binario significa che agli esordienti fanno pagare e agli altri no... ho questo dubbio! Comunque in bocca al lupo a chi sta trattando con loro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi racconto la mia esperienza. Ormai nel lontano 2011 mandai il mio manoscritto alla CE. Dopo qualche mese mi telefonò l’editore e mi disse di essere interessato al mio romanzo. Gli risposi se c’era stato qualcosa che l’aveva incuriosito, ed egli, molto gentilmente e onestamente a dire il vero, mi disse che l’aveva affidato a uno studente per la lettura il quale era rimasto positivamente colpito dalla trama e dallo stile scorrevole. Ero contento anche se con il senno di poi ho pensato che forse una grande opera di editing non sarebbe stata compiuta da uno studente, anche se universitario. L’euforia di veder pubblicato il mio manoscritto era tale che mi spinse ad accettare la proposta e l’editore mi disse che per coprire le spese avrei dovuto sborsare 600 euro e ricevere in cambio 60 copie del libro. Beh, mi dissi, in fondo non è tanto e poi 60 copie riesco a smerciarle benissimo. Firmai il contratto in cui si prevedeva anche il rimborso dei diritti d’autore ogni anno (mai avuti del resto). Ebbene non c’è stata nessuna promozione e le libreria della mia città che hanno fatto richiesta del libro non hanno mai avuto una risposta. Ultimamente, però, un mio amico che ha pubblicato con loro mi ha garantito che a lui non hanno chiesto nulla ed anzi *Editato dallo Staff* ha ottenuto il premio Editoria Indipendente di qualità. A questo punto credo onestamente che la Cicorivolta sia a pagamento per quelli scritti, come il mio, che forse fiutano non avranno un grande mercato, invece per quei romanzi più meritevoli (e quello del mio amico lo è a tutti gli effetti) c’è una strada più spianata. A voi l’ardua sentenza….

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Emanuele Attenzione a non fare pubblicità a tuoi libri o quelli dei tuoi amici. Ho editato il messaggio.

2 minuti fa, Emanuele dice:

A questo punto credo onestamente che la Cicorivolta sia a pagamento per quelli scritti, come il mio, che forse fiutano non avranno un grande mercato, invece per quei romanzi più meritevoli (e quello del mio amico lo è a tutti gli effetti) c’è una strada più spianata. A voi l’ardua sentenza….

Infatti è catalogata come Doppio Binario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve,
Chiedo scusa se vado a riaprire una discussione ormai archiviata, ma la mia curiosità riguardo a questa CE è molta. Nonostante la difficile lettura del sito web, quello che si evince dalle loro pubblicazioni è che sicuramente hanno un'ottima distribuzione (Feltrinelli, Ibs, ecc..) e una buona visibilità in direzione di alcune grandi CE: i diritti di alcuni loro romanzi sono stati acquistati da Einaudi, Bompiani, Baldini&Castoldi e Fanucci.
Per queste motivazioni mesi fa avevo inviato il mio inedito al loro recapito, ricevendo un responso positivo e un incontro di persona con l'editore in tempi relativamente brevi. L'incontro è stato molto positivo e l'impressione è stata ottima, nonostante sia stato chiaro fin da subito l'obbligo di acquisto copie (nel mio caso un'ottantina) a fronte di una prima tiratura di di 1000 copie e di un riconoscimento dei diritti del 10% su ogni singola vendita. Non mi ritengo assolutamente un fan dell'EAP, anzi, ma ho avuto la possibilità di confrontarmi con un noto scrittore/giornalista di fama nazionale (di cui preferisco non fare il nome per motivi di privacy) e a suo parere la proposta sarebbe ragiovenole essendo io un esordiente con nessun'esperienza di scrittura alle spalle (non ho mai partecipato a corsi o concorsi).
Non avendo alcuna fretta di pubblicare (anche i tempi comunicati da Cicorivolta erano comunque molto lunghi) e volendo sondare anche altre strade, ho preso tempo e negli ultimi mesi ho persino rimesso mano al romanzo.
Ciò che mi preme capire però è come mai nel web e in questo stesso forum si abbiano riscontri su questa CE molto lontani nel tempo. Anche l'intervento di @Emanuele , per quanto sia datato 2016 fa riferimento al 2011. Valutare l'operato di una CE riguardo a fatti ed atteggiamenti di 7/8 anni fa, diventa però veramente difficile.
Nessuno ha delle esperienze più recenti da condividere?
Ne sarei davvero grato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve,

io sono stata contattata dall'Editore di Cicorivolta, mi è sembrata una persona molto attenta e scrupolosa. Ha fatto una buona analisi dei miei racconti, è stata  una conversazione piacevole e costruttiva. Mi ha poi detto che la prima tiratura sarebbe stata di circa mille copie e che da parte mia chiedevano l'acquisto di circa sessanta copie. Il libro sarebbe costato circa dieci euro. Ho preso tempo. Di fatto sono contraria all'EAP e sto per pubblicare con un' Associazione Culturale che si occupa anche di Editoria  e che non mi ha chiesto che un piccolo contributo quale iscrizione all'Ass., dunque non avendo fretta alcuna, nè smania di pubblicare credo che rifiuterò. Spero che il mio contrbuto possa essere utile agli avventori.

Cari saluti,

Anna

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Anna1979 e grazie per la tua testimonianza. Ho notato che è la seconda che riporti in questa sezione, senza mai esserti presentata in Ingresso, cosa suggerita dal regolamento del forum. Se puoi provvedere ci sarà utile per conoscerti meglio. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, ElleryQ ha detto:

Ciao @Anna1979 e grazie per la tua testimonianza. Ho notato che è la seconda che riporti in questa sezione, senza mai esserti presentata in Ingresso, cosa suggerita dal regolamento del forum. Se puoi provvedere ci sarà utile per conoscerti meglio. ;)

SCUSAMI, mi sono iscritta ieri, non ho la più pallida idea di come si faccia, mi puoi spiegare? Grazie e perdono!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Anna1979 Ciao, Anna e benvenuta.

Alla tua iscrizione hai ricevuto una mail, e anche un messaggio privato automatico, quindi non avere idea di come si faccia significa non aver letto né l'una né l'altro :P 

Basta fare un pochino di attenzione. In ogni caso la sezione è l'Ingresso (questa, clicca qui), ma prima di presentarti leggi attentamente questa discussione, per favore :) 

Se avessi altri dubbi contatta un membro dello Staff in privato; qui invece cerchiamo di mantenere la discussione pulita per le esperienze sulla Cicorivolta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Appena ricevuta proposta di contratto per manoscritto inviato il 14 ottobre. Nessuna richiesta di acquisto copie. Diritti al 10% sul prezzo di copertina, liquidabili dal 30 giugno dell'anno successivo. Prima stampa di 300 copie con possibilità prima edizione sino a 10.000.copie.

Eventuale acquisto  copie con sconto del 25% su prezzo di copertina per almeno 50 libri.

Mi sembra un buon contratto.  Non sono alla prima pubblicazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a chi partecipa a questa discussione: proprio in questi (difficili) giorni ho pubblicato con Cicorivolta la mia terza raccolta di poesie (le prime due con altri due editori) e confermo che anche a me non è stato chiesto alcun tipo di contributo e nemeno di acquistare un numero minimo di copie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve, qualcuno ha esperienze recenti con questa CE? Vorrei capire se chiedono sempre acquisto copie per un esordiente, grazie in anticipo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve, ho avuto una piacevole conversazione con l'editore.

( Premetto di essere un esordiente ) Non mi ha chiesto nessun tipo di contributo, non capisco mi convenga o meno, non riesco a capire se la loro promozione sia efficace o meno, qualcuno che può darmi una mano? Che conosce o ha avuto qualche esperienza con loro? Ho letto i vecchi post, ma sono molto vecchi.

Grazie mille in anticipo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho ricevuto da poco una proposta editoriale da loro, nessun contributo richiesto, mi ha detto chiaramente che l'acquisto copie non è assolutamente obbligatorio.

Stampano 500 copie.

Pagano le royalities dopo 100 copie vendute.

Nelle librerie dove vivo sono molto presenti in scaffali.

Sono molto indeciso se pubblicare con loro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

So che è una casa editrice molto piccola che pubblica cose buone. Ho letto alcuni loro libri e conosco alcuni autori. Non saprei dire se chiedono contributi. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anni fa chiedeva un acquisto di copie (circa cinquanta, se non ricordo male). A mio avviso classificabile come "doppio binario", quindi... ammesso che non sia cambiato qualcosa nel frattempo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, dfense ha scritto:

Anni fa chiedeva un acquisto di copie (circa cinquanta, se non ricordo male). A mio avviso classificabile come "doppio binario", quindi... ammesso che non sia cambiato qualcosa nel frattempo.

Caro @dfense, ho appena inviato il mio ultimo manoscritto di narrativa. Ho ricevuto una risposta in automatico di avvenuta ricezione. Vi farò sapere, se ci sarà un seguito.

 

Buona giornata a tutti :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×