Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Victoria_88

Sfogatoio - Al lavoro

Post raccomandati

@Snøwfall Esatto! Ma vedi di non scriverlo al contrario, che allo specchio è facile confondersi O_- Se poi lo vedi come un buon investimento, potresti addirittura puntare al tatuaggio!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque, stavo riflettendo su come la precarietà del mondo del lavoro stia secondo me profondamente influenzando anche i rapporti sentimentali delle persone. 

I contratti che vengono fatti sono sempre più a scadenza, o a chiamata, privi di sicurezza perciò. Una coppia non se la sente allora d'andare più a convivere o sposarsi, se ha la possibilità di rimanere a casa dei genitori. All'opposto, se non ha questa possibilità, la fretta di sostenersi finanziariamente a vicenda porta spesso a convivenze frettolose perchè convenienti, forzando i tempi naturali di una relazione,costringendo due che stavano ancora esplorando la fase "conosciamoci" alla fase "come se fossimo sposati da 20 anni". Con inevitabile fallimento della relazione un domani.

 

Io la vedo così, che ne pensate?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Victoria_88 dice:

la precarietà del mondo del lavoro stia secondo me profondamente influenzando anche i rapporti sentimentali delle persone. 

I contratti che vengono fatti sono sempre più a scadenza, o a chiamata, privi di sicurezza perciò.

All'opposto, se non ha questa possibilità, la fretta di sostenersi finanziariamente a vicenda porta spesso a convivenze frettolose perchè convenienti.

 

Per quanto riguarda il lavoro, sono d'accordo. Io stessa ho sempre lavorato a termine, visto che studio ancora, e ho sempre avuto difficoltà a stringere legami con persone che sapevo che poi probabilmente non avrei più visto, dopo qualche settimana di collaborazione.
E' una cosa che ho trovato un po' triste: questa fretta di passare da un lavoro all'altro, sempre alla ricerca di condizioni più vantaggiose, lasciandosi indietro tutto e tutti. Sarà che vedo che mia mamma tiene ancora adesso i contatti con le suo colleghe di quando era giovane, anche se ha smesso di lavorarci assieme vent'anni fa.

 

Per quanto riguarda le coppie, invece, non ne ho proprio idea! Mi ha incuriosito molto questa cosa delle convivenze frettolose perché non ho mai assistito al caso... sarà che ho ancora tutti amici giovani e che studiano, quindi l'indipendenza economica rimane un miraggio!

 

(Queen of the North :asd: )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Victoria_88 IIIIIIIIIIH non mi fare spoiler, che lo special Thronefangirl devo ancora vederlo :noo:
Sa qualcosa, adesso, il buon vecchio Jon? ^^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 6/7/2016 at 02:20, Lizz dice:

 

Per quanto riguarda il lavoro, sono d'accordo. Io stessa ho sempre lavorato a termine, visto che studio ancora, e ho sempre avuto difficoltà a stringere legami con persone che sapevo che poi probabilmente non avrei più visto, dopo qualche settimana di collaborazione.
E' una cosa che ho trovato un po' triste: questa fretta di passare da un lavoro all'altro, sempre alla ricerca di condizioni più vantaggiose, lasciandosi indietro tutto e tutti. Sarà che vedo che mia mamma tiene ancora adesso i contatti con le suo colleghe di quando era giovane, anche se ha smesso di lavorarci assieme vent'anni fa.

 

Per quanto riguarda le coppie, invece, non ne ho proprio idea! Mi ha incuriosito molto questa cosa delle convivenze frettolose perché non ho mai assistito al caso... sarà che ho ancora tutti amici giovani e che studiano, quindi l'indipendenza economica rimane un miraggio!

 

 

Vedi, anche questo aspetto è interessante da tenere in considerazione, quello dei legami che poi si stringono con le persone, anche collegi...c'è sempre questa nuvola di provvisorietà che aleggia sopra le nostre teste, e che ci influenza in tutto ciò che facciamo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Victoria_88 A parte che, da un certo punto di vista, trovo più opportuno tenere separate amicizie e lavoro... Se un/a collega lavora male, ad esempio, dovrei sentirmi in grado di poterglielo dire senza aver paura di rovinare un'amicizia. O, peggio, se dovessi scoprire un/a collega che ruba dalla cassa, dovrei poterl@ andare a denunciare senza essere frenata da dubbi tipo "eh, ma è mi@ amic@".

 

A (s)proposito

Spoiler

 

 

13606517_1838296926406536_1620507896076112717_n.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×