Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Nerio

Writer's Dream PODCAST

Post raccomandati

 

wdpodcastlogo.jpg

WRITER's DREAM PODCAST

Il suono delle vostre poesie e dei vostri racconti

 

Iscriviti al FEED o direttamente su iTunes o Spotify

 

 

 

 

WD01_IL_SEGNO_by_Sefora_rev2.thumb.png.7

 

1ma puntata - 5/5/2016

IL SEGNO  di sefora

 

Non potevamo iniziare il PODCAST se non con questo racconto. Perché? Perché si.

Forse perché "Il segno" è un piccolo gioiello gotico, un giallo a tinte horror, ambientato nell'Italia tardo rinascimentale, fra le ombre dell'inquisizione e le fiamme dei sabba infernali.

Forse perché la storia, pubblicata all'interno dell'iniziativa "Estate d'Inchiostro 2014", valse all'autrice di entrare in finale.

O forse perché riprende un controverso dipinto del Caravaggio, come il prompt inspiratore richiedeva, "La morte della Vergine" e gli da un senso totalmente diverso. Inquietante e provocatorio.

Forse.

 

Per me questo racconto è stato uno dei primi che ho letto su questo forum e uno dei primi che l'autrice (gentilmente) mi abbia concesso di registrare.

Forse per questo, per me, era giusto cominciare il podcast del wd, proprio con lui.

 

Chi è @sefora?

Una delle autrici più affezionate del nostro forum, con un formidabile numero di racconti in attivo sulle nostre pagine. 

Nota anche come Virginia Less, prof di filosofia in pensione, sefora cura un blog dedicato alle nonne. Ama i gialli e la navigazione a vela. Autodafé di Milano ha pubblicato la sua  raccolta “Mal di mare” e altri racconti in antologie  e nel web. Ha anche partecipato all'iniziativa horror ebook del wd, una raccolta nata e prodotta sulla nostra Officina,  che vede ben due sue racconti fra le sue pagine.

 

E ora, tenete pronte le orecchie. La storia va in scena... 

 

Download mp3

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD02_FERRO_E_LENZUOLI_by_wy.thumb.png.77

 

2nda Puntata - 10/05/2016

FERRO E LENZUOLI di Wyjkz31 alias Rossana Zago

 

Uno dei racconti vincitori delle 13 Lune e uno dei racconti di esperienza storica più vivido e reale che abbia letto su questo forum. Con uno stile semplice e chiaro, l'autrice 'racconta il racconto' della seconda guerra mondiale. Un racconto storico che però è ben lontano dalla Storia dei libri, poiché fatto di piccole cose, sfumature quotidiane: fuggire dalla fame, il gioco di bambini che corrono per scaldarsi dal freddo, la brutalità improvvisa della guerra che si scatena su un treno di civili. Questi e altri elementi si susseguono rapidamente in questa storia, che ha il pregio di narrare tanto pretendendo poco, molto poco.

 

Sull'autrice, la versatilissima a straordinaria Rossana, alias Wyjkz31, sono autorizzato a dire ben poco. Prima di tutto perché suppongo che sappiate già molto: @wyjkz31 (oltre ad essere dotata di un nick che mette a dura prova TUTTI su questo forum :asd:  )  è un'autrice dotatissima che frequenta queste pagine da sempre e che ha raccolto un numero spropositato di vittorie nei contest dell'officina. Per anni. Di lei dice: "ho un carattere riservato, una vita molto normale e ritengo di essere a buon punto nella mia personale ricerca della felicità. Considero lo scrivere un gioco e, come sa ogni bambino, giocare è un affare molto serio".

 

Che altro?

Lettore di questo pezzo è il nostro impagabile @queffe!

Enjoy

Download mp3

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD03_OKLAHOMASOUP_elphie.thumb.png.3ffaa

 

3za Puntata - 14/05/2016

OKLAHOMA SOUP (pt1 e pt2) di Elphie

 

Come Doctorov, che mescolava personaggi veri e personaggi di finzione, creando vicende ironiche e assurde in contesti storici verisimili, così l'autrice ci presenta un racconto storico-comico che sa scavarsi una nicchia di realismo, pur rimanendo solo uno scherzo. Ambientato negli ultimi anni del XIX secolo, la storia ci narra una folle corsa nella prateria dell'Oklahoma, allorquando lo stato metteva in palio uno dei 40'000 lotti di terra ai primi venuti, purchè avessero rispettato le regole del rally. Come in un episodio dei Wacky Race, vedremo una scalcinata banda di fuorilegge, un agguerrito gruppo di femministe e un integerrimo maresciallo dell'esercito, inseguirsi nelle praterie, fra colpi di scena e battute esilaranti.


 

Spoiler

 

Una curiosità: il racconto è vincitore della sfida 72 di Penna e Spada e nella storia tutti i partecipanti della sfida impersoneranno uno dei personaggi ( @Bango Skank, @Rewind, @Nerio, @violaliena, @elphie e il giudice @Marcello).

 

 

Cosa dire su @elphie? Per alcuni mesi membro attivo dello staff, la nostra 'dottoressa' ha sempre dimostrato una propensione per le storie avventurose e le situazioni irriverenti, gusto per la provocazione intelligente e tanta, tanta ironia. Autrice curiosa e dotata di una fantasia spaventosa (in tutti i sensi), elphie ha conquistato spesso il podio nelle iniziative dei Mezzogiorno d'Inchiostro e partecipato attivamente allo sviluppo di varie iniziative del forum.

 

Preparate stivali e pistole: la corsa comincia!

 

Download mp3

 

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD04_NON_AVERE_PAURA_Francys.thumb.png.7

 

4a puntata - 17/05/2016

Non avere paura di Francys

 

Sulla linea dei pensieri, a ritroso lungo i ricordi di una vita, si alternano dannazione, salvezza, caduta e poi di nuovo rinascita. Come davanti a un arcobaleno meraviglioso, questa storia lascia il lettore ammutolito per la varianza e le sfumature: in poche, pochissime righe l'autrice ci mostra tutti i colori di una donna "contro". Quello che mi ha lasciato spiazzato di questo racconto è stata proprio la sua capacità di entrare in intimità con chi legge, il potere di farci sentire lì, in tutte le fasi salienti della protagonista. Meritatissima vittoria del concorso delle 13 Lune :brillasguardo: 

 

Romana e fiera della sua romanità, @Francys è un'autrice che si è formata sulle pagine di questo forum, proponendosi con racconti provocatori e moderni, spaziando dal cybercrime al sentimentale con grande proprietà di narrazione. Oltre ad aver partecipato (con successo) a diversi MI e alle 13 Lune, Francys ha preso parte alla raccolta horror ebook del WD, con il suo "I Never Die".

All hail to the king queen!

 

Con rabbia e tenerezza, ma soprattutto senza paura...

 

Download mp3

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD05_ATTENTI_A_QUEI_TRE_Rewind.thumb.png

 

5a puntata - 22/05/2016

Attenti a quei tre di Rewind

 

Un'esilarante sequenza di eventi, che partono come dalla migliore tradizione hitchcockiana, con un uomo che fa l'autostop lungo l'autrostrada, ma che presto deviano verso il fantascientifico e l'horror. Tutto rigorosamente, con l'obiettivo di mescolare le carte, confondere le idee e divertire il povero lettore. Scritto nell'ambito di un Mezzogiorno d'Inchiostro, questa storia vede il povero Giovanni Swonson, guardia forestale in ferie, appiedato a causa di un guasto alla macchina. Da lì la giunonica Camionista, Jenna Martino, gli da un passaggio lungo l'infuocata Sunsed Walley. Sembra tutto ok, quando all'improvviso qualcosa rimbalza contro il camion... il tempo di riprendersi e...  ma quello là è un gatto? Impossibile spiegare tutte le bizze della trama :asd: 

Battute irresistibili, servite su salsa pop, rendono questa storia un pantagruelico mescolone di  generi e di stili. Divertente, semplicemente divertente.

 

Che posso dire sull'autore?

Far ridere è una cosa seria. Anzi, serissima. Trovare il giusto elemento d'ironia, saper scegliere le immagini che il più vasto pubblico possibile possa capire e apprezzare, mantenendo un livello culturale sobrio e mai offensivo. Se vi sembra un'operazione facile e banale, è solo perché avete riso di gusto alla battuta e la gag vi è sembrata la cosa più naturale possibile. Non avete vissuto la fatica dell'autore che si è dovuto confrontare prima di tutto con se stesso, la sua vita e poi con il nostro mondo, per cercare qualcosa che faccia sorridere, nonostante la miseria. @Rewind è questo: un autore serio, che si impegna a farci sorridere, regalandoci storie sgangherate ma gustose, con un ventaglio di personaggi esilarati, alla Benni.

Godetevela, gente ;)

 

Dalla Sunsed Valley alla lontana Verbaxim...

 

Download mp3

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD06_L_ONDA_by_Skorpio.thumb.png.a72033f

 

6a puntata - 26/05/2016

L'onda di Skorpio

 

Erri De Luca una volta ha scritto: "Sul mare non è come a scuola, non ci stanno professori. Ci sta il mare e ci stai tu. E il mare non insegna, il mare fa, con la maniera sua". In questo sognante racconto, a metà fra il drammatico e il metafisico, il lettore viene trascinato via dalla forza e della bellezza del mare, in un angolo remoto della coscienza. Le onde si allungano sul protagonista (come sull'ascoltatore) e lo trascinano via, inarrestabili e implacabili, mostrando di colpo la fragilità di quei mammiferi a pelo corto che troppo spesso si dimenticano la loro reale dimensione davanti alla brutalità della natura. Il racconto è uno dei meritati vincitori del concorso delle 13 Lune e costituisce un raro esempio di narrazione poetico-scientifica, mescolando bene termini tecnici con descrizioni toccanti e profonde.

 

Chi è l'enigmatico e irriverente @skorpio? Medico in pensione, inguaribile appassionato di letteratura, ha calcato spesso le pagine di questo forum con visioni allucinanti di sogni futuristici e immagini impressionanti. I suoi racconti si possono trovare su svariate raccolte, fra cui “Arrendersimai@mov”, CUEC editrice e (di nuovo :asd: ) la raccolta dell'horror ebook 'Un lieve ronzio', nato su questo forum. Spirito critico, eclettico, acuto, i più temerari possono trovare e sfidare Skorpio nei Mezzogiorno d'Inchiostro dell'officina, dove si cimenta con cadenza regolare con i suoi racconti dirompenti. Siete avvisati!

 

Occhio al limite acque sicure...

 

Download mp3

 

Spoiler

Indovinate chi è l'autore della colonna sonora di questo pezzo ;)

@queffe, tu hai qualche idea?

 

 

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD07_IN_MEDIO_STAT_VIRTUS_by_QF.thumb.pn

 

7a puntata - 31/05/2016

In medio stat virtus di QF

 

"C’è un’azione peggiore che quella di togliere il diritto di voto al cittadino, e consiste nel togliergli la voglia di votare" - R.Sabatier

Di incredibile attualità, specie a ridosso delle imminenti elezioni amministrative del Giugno 2016, questo racconto di fanta-politica satirica ci provoca qualche riflessione e (forse) più di un dubbio. E in particolare, se per assurdo vi fosse un paese capace di rappresentare l'intera Nazione, basterebbe davvero far votare solo i suoi abitanti per soddisfare il principio democratico di un popolo? E se poi si scoprisse che fra quegli stessi abitanti vi è un gruppo ancora più ristretto in grado di rappresentarli? Venite a scoprirlo di persona, cari lettori! Armatevi di pazienza e addentratevi per le strade di Scalciapignazzo...

 

@queffe è queffe. Punto.

Piemontese trapiantato in Emilia, forte di una formazione tecnica e di uno spirito da umanista classico, appassionato di fantascienza, storia antica e moderna, letteratura internazionale, compositore e Dio solo sa cos'altro, queffe è uno degli staffer storici di questo forum. Cuore e anima di moltissime iniziative della sezione officina, il nostro supercritico non ha molto da dire di sé, costringendomi dunque a fare gli onori di casa sua :asd: 

Se dopo questa presentazione sono riuscito a risvegliare un po' la vostra curiosità, aggiungo infine che sentirete spesso queffe su questo podcast e spero avrete modo di apprezzare la sua cura e la sua sensibilità, da vero letterato.

 

E ora, tutti in piedi per l'Inno Nazionale!

Download mp3

 

(Non dimentichiamo di dire che la cittdina di Scalciapignazzo è citata per gentile concessione del suo inventore: @Lo scrittore incolore ) :)

 

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD08_ultime_lacrime_by_Plata.thumb.png.3

 

8a puntata - 10/06/2016

Ultime lacrime di Plata

 

Quante volte l'abbiamo fatto da piccoli? Pollice e indice distesi e il resto della mano serrata a pugno, una bastone come cavalcatura e in un attimo eravamo cowboy! Attraverso gli occhi di un bambino molto spesso i western sono questo: spazi sconfinati dove vivere avventure mozzafiato, fra i indiani, fuorilegge e sceriffi. Ma il west è davvero la favola che ricordiamo dall'infanzia? Quella stessa, fatta di film in bianco e nero, dove i buoni vincono e i cattivi perdono? Questo racconto, dal gusto decisamente intenso ma amaro, prova a rispondere a questa domanda, narrando la storia di Billy Taylor, un giovanissimo cowboy. Crudo e struggente, il racconto propone alla memoria di quei bambini che giocavano a fare gli adulti, un mondo di adulti bambini, costretti a crescere troppo in fretta fuori dalle favole...

 

Un po' cinico, un po' poeta, @Plata (alias Andrea Silvestro Lombardo) è uno di quei scrittori che riesce a coniugare uno spietato realismo moderno a descrizioni poetiche e struggenti, alla McCarthy. Nato in Sicilia e trasferito in provincia di Verona, Plata è un autore giovanissimo su questo forum, ma che ha scalato rapidamente le classifiche del Mezzogiorno d'Inchiostro. Di recente è risultato vincitore dell'82sima edizione, con il suo drammatico "La cena tra amici". Se volete sapere di più su di lui e 'vederlo scoprire i denti dal vivo', fatevi coraggio e venite ad affrontare il lupo nel prossimo Mezzogiorno d'Inchiostro ;) 

 

E come da migliore tradizione western... Al cuore, Ramon! Mira al cuore!

Download mp3 

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD09_UNA_DONNA_ALLO_SPECCHIO_by_Poldo.th

 

9a puntata - 16/06/16

Una donna allo specchio di Poldo

 

Cos'è la donna? Non bisogna cercare di capirlo, direbbe Oscar Wilde, poichè la donna è innanzitutto un mistero insondabile. Per gli altri, come per se stessa. Perché la donna sa essere tante cose in una: amante (creatura sensuale e imprevedibile, elusiva alla ragione quanto indomita alla passione) , madre (incarnazione della natura che dona la vita) ma soprattutto femmina (abisso sconcertante di immagini e sogni poetici). Tante realtà raccolte dietro gli occhi di un solo essere, che quando si interrogano davanti ad uno specchio, si scontrano e si mescolano, l'una dentro l'altra. In questo racconto, vincitore del contest delle 13 Lune, l'ascoltatore assiste impotente al mistero di una donna che si sorprende, si confronta e infine si scopre davanti a se stessa...

 

Dottore, studioso e profondo conoscitore della psicologia umana, @Poldo si è rivelato su queste pagine come un autore provocatorio ma sagace, capace di mettere a nudo i misteri della mente umana e di stanare i suoi tarli. Fra i suoi temi particolarmente cari, si trovano spesso l'indagine dello spirito umano in tutte le sue sfumature... Facendo uso di una fantasia smisurata, il nostro Doc ci ha spesso proposto veri e propri dilemmi psicologici, variando dalla fantascienza all'horror, dal drammatico all'umoristico. Poldo è uno degli utenti più assidui e con il maggior numero di racconti nel forum e se non avete ancora scoperto di cosa è capace... beh, fatevi coraggio, schiacciate il tasto 'Sue attività' sul suo profilo e benvenuti nel labirinto ;)

 

Lettrice d'eccezione per questo audioracconto è la bravissima @Rox, qui al suo debutto, con una voce ammaliante e musicale :love: 

Montaggio e mix dell'ineccepibile @queffe.

 

Continuando a parafrasare Wilde:

gli uomini possono essere analizzati... le donne soltanto adorate.

 

Download mp3

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD10_OLTRE_LE_COLONNE_D_ERCOLE_by_Sioux.

 

10a puntata - 21/06/2016

Oltre le colonne d'Ercole di Sioux

 

Preparatevi a vestire la Levis Lorica e impugnare il Gladio! Si salpa alla volta delle colonne d'Ercole, a bordo della liburna più veloce e valorosa della flotta dell'imperatore, il Vigor Neptuni. Lasciatevi trascinare in questo tuffo nel passato, in un'avventura che vi porterà negli anni gloriosi dell'Impero Romano, quando uomini intrepidi osavano sfidare addirittura gli dei per scoprire il mondo oltre i confini. Una provocazione storica in una pregevole ricostruzione dell'Impero: come Ulisse, che cosa sarebbe successo se l'ammiraglio Arminio avesse osato navigare oltre le acque amiche del Mare Nostrum?
Ai coraggiosi ascoltatori, la risposta...

 

Studioso di storia antica ed amante della storia in tutte le sue connotazioni, @sioux è uno scrittore coraggioso che raccoglie la sfida di narrare la storia. Divertendo e meravigliando. Accanito partecipante dei nostri celeberrimi Mezzogiorni d'Inchiostro, nel precedente anno ha raggiunto una posizione invidiabile sul podio, sfornando racconti mitologici e storici. Scrittore incredibilmente prolifico (all'attivo conta tre romanzi storici) è attualmente alle prese con la stesura del quarto e il conseguimento della laurea (ragione per cui lo si vede meno in giro :asd: ).

 

Hic sunt leones!

Download mp3

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

WD11_LA_CITTA_DEI_RE_by_Calvero.thumb.pn

 

11a puntata - 30/06/2016

La città dei re di Calvero

 

In un mondo di solitudine, l'amore diventa sovversivo. Rievocando la stessa opprimente atmosefra di 1984, questa storia ci descrive l'imponente macchina-città di Naypidaw, capitale dell'impero Birmano, ai tempi della rivoluzione. La vista sarebbe sorprendente, un maestoso monumento al potere e all'efficenza del sistema, ma il punto di vista non è quello di un eroe della rivoluzione: Nayasan non è niente di tutto questo. Nayasan è solo un minuscolo impiegato, un uomo con le sue insicurezze e fragilità, un piccolo ingranaggio del sistema. Eppure è proprio questo frammento insignificante a mostrarci la verità più scabra dietro la propaganda, l'amore più puro dietro la routin quotidiana. Altro meritato vincitore delle 15 Lune ;) 

 

Una volta biologo, ma ormai senza più voglia di tagliarsi la barba, @Calvero è l'autore che ci ha regalato questo disperato squarcio d'amore. Scrittore ricercato e versatile, ama definirsi tuttologo (nonostante questo, per sua ammissione, significhi sapere un po' di tutto, ma in fondo un beneamato di niente) e il peggior strimpellatore di chitarra della storia. In costante trasformazione, ha cambiato più case di quanti posti abbia visitato come turista. I suoi racconti sono spesso sul podio degli MI e non risparmiano ai lettori situazioni umane drammatiche e intense.

 

In silenzio, in punta di piedi, abbracciamoci all'ombra della città dei re...

Download mp3

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD12_NOTTE_by_SimoneVolponi.thumb.png.bc

 

12a puntata - 08/07/2016

Notte di Simone Volponi

 

La notte serve a scrivere i romanzi. Ad amare. Ad uccidere e morire. A riflettere sul senso della vita e della morte. A dimenticare o divertirsi alle spalle del giorno. Non di certo a dormire. Questo Milo, il giovane protagonista di questo racconto, lo sa bene: passa lunghe ore insonni, anestetizzandosi davanti alla tv. Un naufrago della vita, recluso nel suo stesso appartamento. Ma se Milo ignora la notte, la notte non ignora Milo: attraverso l'eco di passi misteriosi che si perdono nel buio, il destino lo spingerà a incrociare Sara, donna bellissima e misteriosa e a condividere con lei un oscuro gioco. Come in un sogno comincierà un viaggio dentro la notte, che condurrà l'ignaro ragazzo a perdersi nei meandri della sua anima. Una storia d'amore e morte, speranza e disperazione, che strizza l'occhio al crepuscolarismo.

 

Chi è @Simone Volponi?  A tratti scherzoso e burlesco, a tratti cupo e malinconico, questo nostro giovane autore ha spesso messo a nudo un animo romanticamente crepuscolare, raccogliendo l'ispirazione di poeti come Bodelair e scrittori come Poe. Di recente (auto)pubblicazione è una sua raccolta di poesie su Amazon (REQUIEM, 2016) e svariati racconti e poesie su questo forum. Ha spesso scalato le posizioni dei Mezzogiorno d'Inchiostro con piglio sicuro e aggresivo. Per scoprire meglio il volto dietro le righe, buttate uno sguardo fra le tenebre del suo Blog ;) 

 

Lettore d'eccezione, dotato di una delle più belle cadenze del sud che abbia mai sentito, è il già noto @Plata, già protagonista (come scrittore) del PODCAST n°8.

 

Wish you were here...

Download mp3

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD13_NADEZDA_by_FabiolaPanarella.thumb.p

 

13ma puntata  - 31/08/2016

Nadezda di Nemesis

 

Cosa significa un addio? Un saluto frettoloso, un abbraccio o una stretta di mano. E poi quella figura che si allontana sulla banchina, mentre il treno scorre via. Quante volte ci sarà capitata una scena simile, nella nostra vita? Una, nessuna, un migliaio di volte. Eppure, per quanto la scena possa sembrarvi banale e già vista, nell'addio di quei pochi secondi c'è racchiusa una devastante storia d'amore. Aggiungete a questo la seconda guerra mondiale, il fronte russo e lo strazio di milioni di vite coinvolte ed ecco che avrete un'idea della triste perfezione di questo racconto breve.

 

@_Nemesis_, alias Fabiola Panarella, è una dei quei beginners con il botto: ha scritto relativamente poco su questo forum, ma tutte le volte che lo ha fatto ha ottenuto il suo racconto vicino o dentro la classifica dei Migliori racconti del WD! Questo stesso racconto è stato selezionato come uno dei vincitori delle ambite 13 Lune, sbaragliando praticamente la concorrenza. Scrittrice acuta e sensibile, la nostra 'vendicativa' Nemesis è dotata di una penna allenata a scavare storie d'amore e di sentimento.

 

Lettore d'eccezione di questo podcast è il bravissimo @Joyopi, che a breve ascolteremo con i suoi racconti su queste pagine sonore. Perciò: su le orecchie!

 

прощальный товарищ!

Download mp3

 

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD14_APRILE_aavv.thumb.png.011ac1220c943

 

 

14ma puntata - 06/09/2016

Aprile, il più crudele dei mesi di autori vari del forum

 

La poesia è una cosa seria, serissima. Di più: la poesia è una cosa da bambini, da pazzi o da spiriti liberi, visionari, controversi. Noi sognatori che navighiamo su questo forum, lo sappiamo bene e per questo ogni tanto ci arrischiamo, un poco bambini e un poco pazzi, a giocare alla poesia. Mescolando, impastando e distruggendo. Ancora più pazzi e ancora più bambini sono stati quegli autori che si sono arrischiati a partecipare al fatidico contest  CP01 - Aprile, il più crudele dei mesi, osando addirittura (!) riprendere e riscoprire un capolavoro della poesia moderna come 'La terra desolata' di T.S.Elliot.
Il risultato è stato un magma visionario e travolgente di immagini, suggestioni. Pezzi roventi di emozioni appena livellati, il tempo di dare ai lettori il modo di leggere e apprezzare. Se a questo si aggiunge l'opera di creazione di LaVi, un illustratore emergente , il risultato è quello proposto da questa raccolta che ha il sapore dell'acerbo e dell'autentico, del voler a tutti i costi provare-trascrivere quello che il poeta ha il coraggio di sperimentare.

 

Autori di questa raccolta sono stati i sorprendenti @Kuno @Ginevra @acronimo4 @Johnny P @millika @massimopud @Joyopi

 

E ora, si taccia la penna: parli il cuore...

Download mp3

 

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD15_ANDRE_by_Ginevra.thumb.png.eafc09a5

 

15ma puntata - 17/10/2016

Andrè di Ginevra

 

L'inferno è un luogo dove siamo lasciati da soli, con la compagnia esclusiva di noi stessi. Senza nessun altro con cui confrontarsi, la nostra mente comincia a popolare il vuoto con le tormentate immagini dell'inconscio, mostrandoci la parte peggiore di quello che siamo. In breve il silenzio risuona delle grida dei fantasmi del passato, lasciandoci così nel posto peggiore dove potremmo essere: il patibolo della nostra coscienza. Con eleganza raffinata e un po' decadente, questo audio-storia racconta l'inferno di Sofie, la regina del postribolo di Parigi. Venite a sedervi fra le ombre della sua buia cella, per gustare il fascino torbido di questo noir dall'ambientazione seicentesca.

 

Chi è @Ginevra? Nonostante stia parlando di una sostenitrice storica di questo forum, il riservo e il mistero sulla sua persona sono grandi. Ma del resto la nostra Gin si è sempre servita del fascino del mistero per creare, sia nelle sue storie che nella sua figura, un'atmosfera degna da favola romantica. Con quasi 100 racconti in attivo, una presenza costante nella classifica dei Mezzogiorno d'Inchiostro, Ginevra ha di recente fatto il suo debutto anche come poetessa nella raccolta Aprile, il più crudele dei mesi. Incuriositi? Non vi resta che approfondire il mistero, seguendo le sue tracce in Officina ;)

 

Pittore, poeta, scrittore visionario, nonché possessore di alcune delle corde vocali più musicali che io conosca, @acronimo4 ci fa vivere questo racconto come lettore.

 

tac... tac... tac... Lo sentite questo rumore?

Download mp3

 

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD16_SCARPETTA_DORATA_Marcello.thumb.png

 

16ma puntata - 23/10/2016

La scarpetta dorata di Marcello

 

Superbo esempio di giallo in stile 'cold case', ovvero dove il crimine viene risolto solo dopo molti anni dal suo compimento, ma non per questo perde il suo mistero e la sua intensità. Di 'freddo' non vi è solo il caso, ma anche la splendida ambientazione nordica dove, davanti alla lunga notte polare, persino le emozioni sembrano cristallizzarsi nella mente dei due protagonisti. Sigurd e Werner sono due uomini prossimi al crepuscolo: hanno trascorso una vita ad invecchiare accanto, abituandosi ad una pacata amicizia senza sorprese e senza segreti. O per lo meno così sembra, giunti sul far di una sera di fine estate, quando qualcosa si intromette nel rito annoiato della solita routine...

 

Difficilissimo dirvi in poche righe chi è @Marcello. Prima di essere un giallista formidabile, prima di essere uno staffer storico, anima e cuore del WD, prima di tutto, Marcello è un amante della letteratura e dell'arte in genere. Dotato di uno stile raffinato e sottile, è perdutamente innamorato della sua Amsterdam, città d'ambientazione e culto delle sue numerose opere letterarie. Mostro sacro dell'Officina, pluri-campione del Mezzogiorno d'Inchiostro, i suoi racconti hanno visto la pubblicazione in svariate raccolte e di recentemente ha pubblicato il secondo libro della sua avvincente saga di gialli dell'ispettrice Gretije. Chapeau al magisetr Marcello :D 

 

E ora preparatevi ad ammirare la notte polare...

Download mp3

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD17_QUELLI_DI_LA_by_Lo_scrittore_incolo

 

17a puntata  - 29/10/2016

QUELLI DI LA' de Lo Scrittore Incolore

 

La paura è uno dei sentimenti più antichi e naturali dell'essere umano. Ciò che ci rende più simili agli animali: il bisogno di curare noi stessi e la nostra progenie, frapponendo una qualche protezione fra la nostra persona e il pericolo, qualunque esso sia. E più è grande e meno definito questo pericolo, più la paura è grande e terribile. Nato nel corso dell'iniziativa di Halloween, Notte Nero Inchiostro, questo claustrofobico e spaventoso brano ci mette davanti alla paura di un'oscura invasione ultra dimensionale. Un nemico che colpisce e porta via le sue prede senza che queste possano far nulla e ciò che è peggio, senza un apparente motivo. Fino alla rivelazione finale. Stupendo esempio di horror fantascientifico in meno di 8000 battute.


@Lo scrittore incolore, l'enfant terible del Writer's Dream, il destabilizzatore del luogo comune, l'artista pazzo che mescola tutti i generi e tutti i topos letterari in una miscela incredibile. Proprio lui, signori e signore, e l'autore di questo racconto, vincitore del contest di Halloween del 2015. Seppur giovane, Incolore ha già pubblicato due libri con La Gru edizioni ("L'insonnia genera mostri che metto su carta - una raccolta di racconti" e "Edwin non dorme"), oltre ad aver partecipato con il suo 'Noia mortale' all'Horror e-book del WD, 'Un lieve ronzio'. Poliedrico, provocatorio, irriverente, Mr Colorless è quel genere di scrittore che ha reso l'officina un terreno agguerrito e prolifico di idee. E se non lo conoscete già, lo temerete...

 

Uuh... e adesso cos'è questo rumoreEEEEH!

Download mp3

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD18_FANTASMI_by_Joyopi.thumb.png.13364a

 

18ma puntata - 20/11/2016

Fantasmi di Joyopi

 

In guerra la prima vittima è sempre la verità, scriveva Eschilo. Circa venticinque secoli dopo le cose non sembrano cambiate: si cercano motivazioni razionali, si imbracciano ideali di democrazia e libertà, si studiano strategie tattiche per avere il minor danno. Ma alla fine i corpi che cadono in terra sono quelli di esseri inconsapevoli, uccisi dai colpi delle nostre buone intenzioni. Per gli interessi di una nazione o i rimbalzi di una moneta. E se davvero vogliamo scoprire la verità, dietro alla maschera della politica e dell'economia, quello che resta è davvero poco: un mostro che strangola, preme un grilletto, uccide senza saziarsi. Di terribile attualità, questo racconto breve ci mette davanti all'esperienza atroce di un uomo qualunque che affronta questo mostro inarrestabile...

 

Avete già sentito la sua voce narrarci la guerra nella puntata 13 del podcast, avete ascoltato la sua struggente poesia 'Terra su terra' nella nostra avventura 'Aprile,il più crudele dei mesi', era ora che ascoltaste uno dei sui pezzi da 90 nella sezione narrativa. @Joyopi è un autore poliedrico che si è cimentato alternativamente con tematiche ora comiche, ora terribilmente serie, dimostrando una passione per il tragico e l'umoristico, come nella migliore tradizione partenopea. Fate attenzione, perché il ragazzo è amante delle sfide e a provocarlo troppo vi ritrovereste con una spada o una penna puntata contro :asd: 

Se non ci credete date un'occhiata alle recenti Sfide di Penna & Spada.

 

Voce intensa e limpida, la lettrice di questo pezzo è la fantasiosa @Ezbereth;)

 

Homo homini lupus, baby.

Download mp3

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD19_ABITANTI_DEL_TEMPO_by_Thea.thumb.pn

 

19ma puntata - 22/12/16

Abitanti del tempo di Thea

 

Che cos'è il tempo? Un'idea che ci assilla costantemente e che ingabbia la nostra vita dentro binari ineluttabili. Un fenomeno che crediamo di conoscere, quando fissiamo su un quadrante il percorso di tre lancette meccaniche. La somma di numeri che si accumulano ad ogni volta che diciamo "a domani". Oppure: nulla di tutto questo. Un battito di palpebre, labbra che si incontrano e che si chiudono in un bacio, la stretta di una mano che sta scivolando, l'ultimo sguardo prima di partire. Un cuore che batte dentro al petto.

Scivolando fra tutte queste e altre immagini, questo breve audioracconto illustra il complesso mondo del tempo, una dimensione popolata da due strani tipi di creature: i nomadi e gli stanziali. E credeteci o no, è qui che vi ritroverete anche voi, chiedendovi a quale delle due razze appartenete...

 

Aggiudicandosi la vittoria di una delle ben note 'Lune' del WD, con questo racconto @Thea rivela un aspetto affascinante del suo modo di scrivere e che torna sovente nei suoi racconti dell'officina: la possibilità di spiegare razionalmente ciò che è inspiegabile e irrazionale. Dotata di una vena romantica inguaribile e di passione per i dettagli fantastici, la nostra giovane autrice riesce a coniugare benissimo uno spirito scientifico e metodico con la più intima e intensa creatività letteraria. Altra agguerrita concorrente del MI e dei nostri contest letterari, preparatevi a sentire le sue parole scavarvi un angolino dentro il cuore :love:

 

Dotata di un accento limpido, dalle vaghe ascendenze nordiche, alla consolle abbiamo l'onore di ascoltare la dolce ed enigmatica @Lizz

 

Tick tick tick tick...

Download mp3 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD20_NIL_by_Mina99.thumb.png.14cad9fd5e7

 

20ma puntata - 24/02/2017

NIL by Mina99

 

L'amore è del tutto irrazionale, immotivato e ingiustificato. L'amore non spiega, l'amore fa. Obbedendo a questa regola imprescindibile dell'universo, questo toccante audioracconto non spiega affatto perchè due estranei si debbano ritrovare imprigionati di colpo in una realtà aliena, nè quali siano le regole della nuova dimensione o perché sia capitato proprio a loro. Quello che viene mostrato però è la naturalezza e la semplicità di un amore capace di sfidare ogni regola e ogni ragione e di spingere i protagonisti a superare ogni ostacolo, persino quello più crudele e straziante. Una metafora romantica per raccontare che cos'è l'Amore, narrata con incredibile semplicità e genuina freschezza. Lasciatevi cadere nella dimensione di NIL e venite a scoprire quanto possono essere splendidi gli esseri umani...

 

Quelli che sono abituati a frequentare il Mezzogiorno d'Inchiostro o altre pagine della nostra officina, potranno restare sconcertati nello scoprire che l'autore di questo racconto così commovente è il controverso @mina99:o  Chi è Mina? Prima di tutto uno scrittore molto acuto, nonostante l'età giovanissima, con una passione per le anime e i manga, lo splatter-horror e il mondo ignoto dell'internet profondo. Dotato di un palato forte, in grado di digerire e rappresentare qualunque situazione umana (non importa quanto spietata e inquietante), mina è il vincitore di alcuni MI, nonché co-autore del WD Channel, canale del WD su YouTube.

 

-25550... -25549... -25548...

Download mp3

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD21_IL_MIO_NOME_NON_HA_IMPORTANZA_by_Ni

 

21ma puntata - 27/02/2017

Il mio nome non ha importanza di Niko

 

Alle volte la letteratura ci confonde, facendoci credere che l'immaginazione sia la realtà. Leggendo storie fantastiche, di mostri e di imprese incredibili, ci si può abituare all'idea che gli eroi siano creature sovrannaturali, uomini e donne avvolte da candide vesti, bellissimi/e e privi di difetti di qualunque sorta. Alle volte invece la letteratura ci mostra la realtà per quello che è: un mondo imperfetto, fatto di sbavature e di incertezze. Un mondo dove gli eroi sono persone normali, dotate di incertezze e debolezze come tutti, eppure capaci di compiere quell'unica azione straordinaria che li rende veramente speciali. Presa sullo sfondo di una vita comune, questa audiostoria racconta le gesta di un eroe senza armatura e senza nome: il "cavaliere bianco", un ragazzo come tanti, eppure come pochi.

 

Ok, questa volta non aspettatevi una presentazione 'normale' :) 
E non perché @Niko è il Community Manager di questo forum, divenuto tale dopo aver dedicato anima e cuore alla community e aver tenuto insieme tutti gli elementi dello staff, durante le varie vicissitudini degli ultimi anni. Nemmeno perché mette la faccia sia come scrittore che come organizzatore. Ma perché @Niko è uno di quei pazzi sognatori (come il sottoscritto) che prima di pensare a dove vogliono arrivare, si buttano dentro le cose ad occhi chiusi. Per il solo gusto di farle. E per fare casino :asd:

 

(segue il rumore del mare)
Download mp3

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A gamba tesa dentro il podcast del WD (che non si è perso, nonostante la lunga pausa di riflessione :asd: ), arriva una nuova caotica iniziativa del WD per le vostre orecchie...

Sulla falsa riga della XIV puntata del podcast, cha a sua volta era nata dall'allora primo Contest Poetico del WD, nasce una rubrica dedicata esclusivamente alla poesia e alla musica classica, ovvero:

 

 

Sana Poetica

Il suono della poesia

poem_sounds.JPG

Link a SoundCloud: QUI

 

CHE COS'E' SANA POETICA?

Presto detto: uno spazio sonoro dove è possibile trasformare le poesie della sezione Officina in opere sonore. Avvalendoci dell'esperienza maturata fino ad ora con il Podcast di narrativa, vi proponiamo una selezione di versi raffinati e brani classici internazionali (Liszt, Debussy, Strauss tanto per iniziare) per pettinare le vostre orecchie...

 

In questo primo spazio, una selezione delle opere partecipanti al Terzo Contest di poesia del WD, "8 Volte Donna":

 

"Il mio respiro offerto" di @Anglares

Download mp3


"La rotta" di @AndC

Download mp3

 

"Corri Peter, corri" di @Vincenzo Iennaco

Download mp3

 

Donna di @Emy

Download mp3

 

Come il giunco oltre il mare di @DanZac

Download mp3

 

Nya di @mina99 e @Luna

Download mp3

 

Luna di giorno di @panù

Download mp3

 

Despedida di @Rica

Download mp3

 

Ma forse eri stanco, forse troppo lontano di @massimopud

Download mp3

 

Ciclo d'amore di @Sira

Download mp3

  • Mi piace 5
  • Grazie 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD22_MILANO_ZURIGO_SOLA_ANDATA_Cicciuzza.png

22ma puntata - 06/06/2018 
Zurigo-Milano, sola andata di Cicciuzza
  
Siamo tornati con il podcast dei racconti :) 
Una lunga assenza, quella che ci ha tenuto lontano con la voce (ma non con il cuore :love: ) dai microfoni del PODCAST e che ci ha dato l'opportunità di rivedere alcune opzioni di sviluppo…


Ma lasciamo perdere queste sciocchezze tecniche e concentriamoci sulla cosa più importante, ovvero la nostra passione per le storie e il loro modo di aiutarci a capire e affrontare la vita quotidiana. Ed in effetti questi ultimi mesi di instabilità politica e di tumulto sociale ci hanno offerto più di un pretesto per interrogarci su quello che ci sta accadendo come cittadini e come esseri umani. Nemmeno a farlo apposta, questa storia ci mette direttamente davanti al vivo del problema dell'accoglienza e di come questo venga recepito/rifiutato dalla nostra società anestetizzata dall'agio e dall'insoddisfazione. Anche in questo caso, come altri, purtroppo la realtà supera la finzione: la storia è tristemente vera...
  
Bene, suppongo che sappiate tutti chi è @Cicciuzza
Nostra Signora dei Mezzogiorno d'Inchiostro, staffer storico che ha visto la nascita di questo stesso forum, amministratrice cuore e anima sempre presente dietro le quinte dell'officina, volontaria instancabile che investe costantemente ore e ore del suo tempo per far fuznionare la magica follia del WD... Cicciuzza è semplicemente uno degli esseri umani migliori che abbia mai conosciuto :love:

Ha scritto innumerevoli racconti in officina, classificandosi sovente fra i finalisti dei contest, ma la sua opera più grande e certamente più ammirevole è la sua passione: letteralmente, qualunque cosa facciate in Officina, Cicciuzza e li a darvi una mano ;)

  
Verboten nich zu lesen!
Download mp3

  • Grazie 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD23_INFERNO_DEL_SORRISO_Lizz.png

23a puntata - 17/06/2018

L'inferno del sorriso di Lizz

 

La caratteristica naturale dell'uomo del Novecento - diceva lo scrittore e giornalista statunitense N. Mailer - è l'angoscia. Quel sentimento di disperazione totale davanti all'ineluttabilità della catastrofe. Per quanto possa sembrare esagerato e pessimista il suo punto di vista, Mailer certamente conosceva il suo tempo, il XX secolo e gli orrori che aveva partorito sulla terra: due guerre mondiali, regimi disumani e totalitari, una società sempre più cinica e impersonale basata sull'informazione ma non sulla consapevolezza del mondo. Amplificando il senso di angoscia tipica del secolo scorso, non a caso questo racconto si va a collocare in un anno imprecisato, in un teatro di guerra come tanti: il lettore assiste impotente al racconto lucido ma alienante di un soldato al fronte che, nel disperato tentativo di avvisare il comando centrale di una nuova terribile arma messa a punto dal nemico, scrive la sua ultima lettera dall'inferno... l'inferno del sorriso.

 

@Lizz è una di quelle rare scrittrici su questo forum (e in generale nel mondo) che ha il raro pregio di saper narrare anche le situazioni più crude e spaventose, senza perdere la sua eleganza raffinata nello stile e la sua ironia intelligente. Autrice di una serie impressionante di racconti nell'area officina, spaziando per una gamma di generi pressoché illimitata (fantasy, horror, giallo, romance, drammatico ecc...), Lizz si è distinta anche in molte altre piattaforme di scrittura creativa, cimentandosi e distinguendosi spesso anche nella famosa Olimpiade Letteraria di meetale. In attesa che la ragazza decida di fare il salto e pubblicare finalmente qualcosa davvero, le facciamo i nostri auguri e ci teniamo pronti ai prossimi terrificanti racconti che usciranno dalla sua penna ;)

 

Ah ah ah ah... Ah Ah ah... non riesco a smettere AH AH AH AH di rideraAHAHAHAHA

Download mp3

 

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD24_BLUFF_Bango_Skunk.png

24ma puntata - 28/06/2018

Bluff di Bango Skank

 

Pensatela come vi pare, ma se siete su questo forum è perchè anche voi siete stati maledetti dall'impellente bisogno di scrivere e sapete bene cosa vuol dire combattere con le parole. Giorno, dopo giorno, lo scrittore affronta la sua quotidiana guerra con la realtà, per strapparla dalla sua dimensione naturale e trasporla sulla carta. Non esiste processo più doloroso e terribile, perchè naturalmente la realtà si ribella a questo processo e fa di tutto per sfuggire dalla prigione di carta. Questo lo sapete voi, cari dreamers, ma lo sa anche il protagonista di questo inquietante racconto, che oltre alla maledizione di scrivere, sembra essere perseguitato da un'altra, più spaventosa maledizione. Seguendo i suoi deliranti e spiazzanti pensieri, scopriremo quanto sia difficile il lavoro di scrivere, soprattutto quando la sopravvivenza dello scrittore ne dipende in modo molto più esplicito di quanto possa sembrare...

 

E' con grande gioia che pubblico questa puntata del podcast, puntando i riflettori su di uno scrittore prolifico e talentuoso come @Bango Skank. Autore di decine e decine di racconti e poesie su questo forum, nonchè di due raccolte autopubblicate e di un entusiasmante romanzo cyber-fantasy di prossima pubblicazione con la Rizzoli (New Life - Disconnettiti o muori), Bango è uno di quegli autori che decisamente sfugge da una classificazione comune: cinico e spietato, ma capace di narrazioni delicate e sublimi, capace di rappresentare la violenza e l'orrore con coraggio e realismo estremi, ma sempre con la volontà di catturare la bellezza e la freschezza della vita. Bango Skank è il ragazzaccio del Writer's Dream (il suo stesso nickname è una storia, fatta di citazioni e introspezioni letterarie). Fatevi un giro nella lucida follia dei suoi racconti, ma allacciate bene le cinture di sicurezza al vostro cervello! :o

 

E ora… giù le carte!

Dowload mp3

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD25_SETTE_MAZZATE_by_Edu.png

25ma puntata - 24/11/2018

Sette mazzate di Edu

 

Che cos'è Napoli? Un trionfo di bellezza e calore, un inferno di sporcizia e disordine, un microcosmo di esistenze addossate le une sulle altre. Un mondo troppo grande e troppo complesso per riuscire a stare tutto dentro l'angusto spazio di una foto, di un video o di una storia. Ma Napoli è anche e soprattutto un modo di sentire e di concepire la vita: ogni impulso è amplificato, ogni sensazione portata all'estremo e sotto questa costante dittatura di passioni e angosce, lo spirito umano è capace di raggiungere estremi di rara bellezza e abiezione. Che cos'è Napoli? Non lu sacc... Ma sicuramente è un'esperienza che vale la pena sperimentare sulla propria pelle. In questo racconto breve, Napoli entra prepotentemente nella visuale del lettore e diventa la vera protagonista della vicenda. Con spirito sagace e ironico, profondamente critico ma mai aspro, l'autore ci mostra uno spaccato di vita di strada napoletana, con la stessa lucida analisi di un Charles Darwin alla scoperta delle Galapagos...

 

Chi è @Edu? Scrittore, compositore e provocatore scanzonato, è uno degli ultimi affecionados del nostro forum, vincitore del penultimo Mezzogiorno d'Inchiostro (e recentemente asceso fra le file dei vincitori del premio WTF :asd: ). Edu nei suoi racconti è capace di sviscerare sapientemente ogni vicenda umana, mettendo in una luce ironica e assurda al contempo, le piccolezze dell'uomo comune. E' facile riconoscere fra i suoi divertenti personaggi l'archetipo fantozziano della vittima delle convenzioni, delle regole e di una società sempre più prona alle sue stesse fobie. Tutto questo sempre con estrema verve e scanzonata simpatia.

 

Vedi Napule e poi muori!

Download mp3

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La poesia non muore: come una voce, da qualche parte il suo eco si ripete sempre...

wdpodcastlogo_poesia2.png

 

"Sana Poetica" (dal latino "Suono della poesia") ormai si è consolidato come appuntamento fisso sul podcast del Writer's Dream, proponendo dei pezzi estratti direttamente dalla nostra sezione Poesia e saltuariamente qualche 'ospite speciale'. L'obiettivo è duplice: proporre la migliore esperienza poetica ed emotiva per le vostre anime e contemporaneamente deliziarvi le orecchie con brani di musica classica internazionale.

Con le migliore intenzioni e il volume 'a palla' ;)

 

Riflessi di @Alypia

Download mp3

 

Una goccia di pioggia (estratto da "Notturni")  di @E. Salaze Liions

Download mp3

 

Il vuoto (estratto da "Nella mia foresta sgomenta la tigre") di Monica "Moka" Zanon [Guest]

Download mp3

 

Tu che fai? di Marzio Pellegrini [Guest]

Download mp3

 

Neanche fossi alba di @dirk

Download mp3

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WD26_LA_SCELTA_GIUSTA_by_Kuno.png

26ma puntata - 27/12/2018

La scelta giusta di Kuno

 

Per descrivere la realtà di un'epoca, spiegando la complessa meccanica politica e sociale che ne è alla base, esistono forse due possibilità principali: o costruendo un imponente impianto narrativo storico con la potenza di un Tolstoj, oppure ricorrendo all'artificio di metafore naturali, in cui ritrovare la vita di tutti i giorni, come nelle favole di Esopo. Con una semplicità solo apparente, questo racconto sposa la seconda di queste ipotesi e ci racconta con sconvolgente freddezza, quel drammatico gioco di ruoli di lavoratori, padroni e disperati che è alla base della società occidentale moderna. Il tutto con abbondanti strizzare d'occhio al mondo delle fiabe. Racconto vincitore del concorso interno delle "Lune", per i migliori racconti del WD. 

 

Per chi bazzica questo forum, @Kuno è forse fin troppo noto per richiedere una presentazione,ma ci proverò lo stesso... 

Kuno ha esordito giovanissimo su questo forum, ancora minorenne e da allora ha continuato periodicamente a pubblicare racconti, frammenti e talvolta poesie. Dotato di uno spirito narrativo di grande spessore artistico, questo nostro enfant terible ha fatto mostra di un talento straordinario nel sorprendere e sconvolgere le convenzioni e i luoghi comuni degli ignari lettori. Fini ad oggi ha vinto svariate volte il contest del Mezzogiorno d'inchiostro, il premio delle Lune per i migliori racconti del WD, il contest poetico (CP), ha collaborato come designer per il progetto del Horror e-book e non ultimo, recentemente ha assunto il ruolo attivo di moderatore del nostro staff. 

 

Gra-gra-grazie per l'ascolto 

Download mp3

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ezgif.com-gif-maker.gif

 

 

27ma puntata - 10/02/2019

Natalofobia di Iean_Mari_

 

Ah! Il Natale! Una festa che da sempre riempe i nostri cuori di dolcezza… Le luci colorate, gli addobbi, l'albero, il torrone, le renne, la neve, il freddo, la gente nei negozi, il traffico, il fastidio, altra gente in strada, il traffico, il fastidio… Aaaaah… Il Natale… una festa che da sempre. Già. Eppure da anni continuiamo a ricaderci, ogni anno peggio del precedente. Questo Maddy lo sa bene e forse per questo ha avuto la geniale idea di rintanarsi in una baita remota, lontana da tutti e dal traffico delle feste. Sola, soletta, rintanata nella sua casetta… Ah! Il Natale! Il caminetto, la baita al calduccio, la pace, il silenzio, sua sorella Jenny, un tranquillo weekend in famiglia, una grossa renna in salotto, una tempesta di neve… ASPETTA! Cosa ci fa una stramaledetta renna in casa sua? :o 

Inutile resistere a questo divertentissimo racconto irriverente sul Natale e su quanto certi ricordi possano perseguitarci a lungo :asd:

 

@_Mari_ e @lean sono davvero sorelle, o per lo meno nella scrittura. Dotate di ironia, simpatia, un pizzico di provocazione, intelligenza e furbizia, le nostre weird sister del WD sono due scrittrici provocatorie e incredibilmente romantiche. Iean, vecchia guardia del forum (ex moderatrice ai tempi della bossa), scrive da sempre fantasy e romance, è autrice di un bellissimo romanzo romantico (Sorridimi ancora). Mari è un'autrice molto versatile, capace di spaziare dal chicklit al noir, da sempre impegnata nella lotta per l'emancipazione delle donne, recentemente ha pubblicato un romanzo con Jona Editore (Il muro di Vanessa), risultato di un concorso a più mani che l'ha vista impegnata per alcuni mesi.

Questo racconto è il risultato della loro irriverenza geniale e scanzonata, prodotto nel corso del nostro contest 'Natale 2018' ed è il primo di tre capitoli (qui il seguitoqui il prequel)

 

Oh oh oh… Merry Christmast!

Download mp3

  • Mi piace 4
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Carpe diem

SP_logo.png

quam minima credula postero.

 

Sana Poetica ha toccato ferite, si è mescolata/inquinata e si è sporcata di sangue. Una tonalità rossa e cupa, ma che bene si adatta alle tinte vivide delle pareti del nostro animo. Ora siamo qui da voi, a proporvi quel sangue e quella contaminazione. A regalarvi le nostre emozioni :love:

 

La puntata 16 mi ha toccato molto più da vicino di quanto avrei voluto ammettere...

Il Dicembre scorso, un nostro caro e affezionato membro del forum ci ha lasciati. Non ho intenzione e voglia di ripetere quello che è stato detto, ma invito chi non avesse avuto la fortuna di conoscerlo, di andare a vedere chi era e cosa scriveva @Nanni

Questa poesia è il nostro saluto per lui.

 

 

Con la puntata 17 è arrivato il momento di sporcarsi le mani. Di staccarsi dalla cara vecchia carta e calamaio, il confort della propria camera e scendere in strada. Si, avete capito bene: andare in strada, per le piazze delle nostre città, a cercare sui muri delle zone più degradate un barlume di bellezza. Noi l'abbiamo fatto e abbiamo incontrato una cosa bella e folle come il Movimento per l'Emancipazione della Poesia, da cui è nata questa proficua collaborazione.

 

Nella puntata 18, abbiamo pensato di proporvi qualcosa che non avevamo mai fatto prima. Mescolare ancora di più le carte, le forme e le parole. Afferrare tre poesie struggenti e bellissime come Canzone dell'amore a brandelli, con sopravvissuti di @RagnoPerduta Mente di @Mattia AlariSapore di assenze di @Elisa Audino e legarle indissolubilmente alle note, sognanti e futuristiche, di un compositore come @Edu (già protagonista della puntata 25 del podcast). Tre poesie, due brani stupefacenti (Be aware to beecome a camel e Spdsshort), un unico intensissimo viaggio emotivo verso il deragliamento dell'amore e altri inevitabili disastri :(

Ecco, per voi, il nostro Fior di poesia di febbraio 2019:

 

 

  • Mi piace 2
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×