Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Niko

Delos Digital

Post raccomandati

Nome: Delos Digital
Generi trattatihttp://delos.digital/generi
Invio Manoscrittihttp://delos.digital/pubblica

Distribuzione: non specificata
Sitohttp://delos.digital/

Facebookhttps://www.facebook.com/delosbooks/?fref=ts

 

A quanto ci risulta da esperienze di utenti e da quanto la CE afferma, è totalmente Free, basata su pubblicazioni digitali in ebook.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho inviato loro, così per provare, le mie poesie qualche giorno fa. Oggi la risposta negativa, perché non valutano poesie, la collana è seguita da un sito a parte. Per chi fosse interessato, lascio la mail ricevuta:

 

Ci spiace ma non valutiamo sillogi poetiche. La collana Odissea Poesia a cura di Rosanna Santoro fa parte di un progetto preciso, derivato dalla ricerca di poeti attraverso il portale Logokrisia, con la strutturazione di sillogi di 30 versi a tema decise insieme alla curatrice. Ti consigliamo di visitare Logokrisia.com ed entrare in contatto con loro.

Saluti,

redazione Delos Digital

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho inviato anche il romanzo (ma alla fine che ci farò co sto romanzo?). Risposta di poco fa:

 

Grazie di averci mandato il romanzo.
Lo leggeremo e poi ti faremo sapere, ma abbi pazienza, perché abbiamo decine di romanzi in coda di valutazione e dunque i tempi saranno un po' lunghi.
Ciao,
Redazione Delos Digital

 

Risposta informale, forse non preconfezionata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

E' una CE che seguo da tempo perché, nonostante le collane facciano pensare a una varietà enorme di generi trattati, io ho sempre visto uscire: horror, fantasy, e thriller noir.

Non ho ancora mandato niente perché ho dato inzialmente precedenza a chi non è esclusivamente digitale, ma sono i prossimi nella mia lista.

I loro ebook vanno forte.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, sperando di fare cosa gradita copio questo messaggio:

 

"Nasce VERSANTE EST, una nuova collana DELOS DIGITAL ideata e diretta dal sottoscritto. Sarà interamente dedicata a storie ed emozioni di viaggio, inteso in tutte le sue sfaccettature: viaggi estremi, escursioni, alpinismo, viaggiatori musicali, sulle cime innevate o nelle grotte più buie. A piedi, in bici, in moto. Storie nate a contatto con la natura selvaggia o tra le metropolitane di tutto il mondo.
Una vera e propria collana di filosofia di viaggio, dunque, che proverò a dirigere con l’unico scopo di pubblicare letteratura di qualità. 
Prossimamente saranno on line tutti i riferimenti e la pagina dedicata. Intanto chiedo agli autori interessati di inviarmi i loro racconti (che rientrino tra le 40 e le 100 cartelle) all’indirizzo francescoaloe82(at)gmail.com. La selezione sarà spietata, ça va sans dire.
Unica parola d’ordine: emozionatemi.

Francesco Aloe"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono un autore di questa casa editrice. Personalmente sono soddisfatto di come lavorano. Hanno ritmi di pubblicazione che definirei "forsennati", ma evidentemente puntano a realizzare un catalogo molto vasto. Soprattutto apprezzo la professionalità e la puntualità nei resoconti delle vendite e nei pagamenti dei diritti (sic!)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti.

Sono un autore di questa CE e ho realizzato due romanzi breve (su invito, ci tengo a precisarlo).

Sono tre soci fondatori, tutti e tre scrittori, ma solo uno pare continui a farlo (Franco Forte, gli altri due sono Silvio Sosio e Luigi Pachì). Sono amico di diversi autori della suddetta, ma i commenti che ci scambiamo privatamente sono gli stessi da un paio di anni a questa parte: è vero, i tre ci mettono passione, ma puntano ormai sulla quantità e non sulla qualità, le rendicontazioni arrivano sì puntuali ma sbagliate (e si offendono se glielo fai notare) e fanno tutto loro tre nonostante i loro impegni siano altri e ben più remunerativi (Forte lavora per Mondadori, Sosio dirige un magazine e Pachì ha una ADV o qualcosa di simile). Dunque è palese che in tre non riescano a star dietro a tutti e a tutto. La loro politica è legata al 99% all'eBook che, venduto a costi inferiori a quelli di una colazione al banco, fanno guadagnare poco a loro e nulla agli autori (c'è la soglia dei 50 euro e su libri venduti a meno di 2 euro, voglio vedervi raggiungere la quota con le percentuali così basse ;) ). Il cartaceo viene fatto laddove l'autore ha già un suo seguito e/o se le vendite degli eBook superano di gran lunga gli altri autori oppure per merito/lunghezza/importanza del testo. La loro presenza ai festival è pressoché eguale a zero ergo sono più appassionati che editori, ma a lungo andare si vede la loro leggerezza nell'orizzonte editoriale italiano, considerato comunque di basso livello, soprattutto negli ultimi anni. Sono riconosciuti per il loro legame alla figura di Sherlock Holmes e alla Fantascienza che portano avanti da anni con un discreto seguito (anche se gli appassionati di Holmes comprano più cartaceo che eBook).

Spero di aver dato risposte soddisfacenti.

Buona giornata. :)

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

Alla fine inviai i miei due lavori  e oggi ho ricevuto una doppia proposta di pubblicazione.

Un romanzo (thriller a mio nome) è prenotato e bloccato da altri quindi niente.

L'altro è un horror che pubblicherei sotto pseudonimo. Franco Forte mi ha scritto di persona dicendo che gli sono piaciuti entrambi molto e che l'unica cosa che mi chiede è di rieditare i caporali nei discorsi facendoli diventare trattini, perché è la loro linea editoriale, per il resto di dargli i dati per il contratto.

 

Ehm, l'horror e lo pseudonimo sono un mio side project senza pretese per cui posso anche accettare, ma come editing mi pare un po' scarsino e il tutto un po' frettoloso...leggendo i commenti sopra sono perplesso.

Tra le decine di autori solo un paio frequentano il WD? Mi piacerebbe sentire qualche altro parere...

Grazie

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Pennywise,

io sono il direttore della collana Versante Est, di Delos Digital, collana dedicata a storie ed emozioni di viaggio. Abbiamo esordito giorno 4 ottobre con i racconti di un alpinista.

Posso dirti come lavoro io, e rassicurarti comunque in generale.

Io intervengo con almeno due tipi di editing su ogni testo: se supera la selezione, invio all'autore il racconto editato con tutte le correzioni da fare (frasi o periodi da eliminare, frasi o parole da modificare, suggerendo anche sinonimi o proposte alternative, correzione della punteggiatura fino allo sfinimento, controllo di coerenza e dei tempi verbali, correzione degli errori di battitura o "comuni", come accenti e apostrofi, i dialoghi); l'autore, se d'accordo, mi rimanda il testo corretto che io ricontrollo nuovamente facendo la classica correzione della bozza. Scegliamo insieme un'immagine per la copertina e mando tutto in casa editrice dove viene fatto un ulteriore controllo della bozza, in modo che eventuali errorini sfuggiti vengano messi a posto.

In sintesi, su ogni racconto (anche di sole 30 cartelle) ci lavoro per settimane, sia insieme all'autore che con la casa editrice.

Capita a volte di ricevere un testo perfetto, con me è successo con la seconda uscita (un racconto che sarà pubblicato il 18/10) ma è di uno scrittore già affermato e questo aiuta sicuramente. Se Franco ti ha detto che il testo va bene ti puoi fidare, io forse sono esageratemente esigente, ma ti assiucuro che anche lui non pubblicherebbe mai racconti non all'altezza.

 

Spero di essere stato utile.

Ciao!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

@Frank A. Ciao, grazie certo sei stato molto utile ed esauriente.

In effetti il discorso editing era quello a cui tenevo di più perché, per quanto l'abbia fatto correggere da un amico molto bravo, non è un professionista del settore. Conosce bene la lingua italiana, ma non le malizie e le esigenze dell'editoria. Quindi mi confortano le tue parole.

 

So che il sig. Forte è uno che non le manda a dire, quindi le sue parole di apprezzamento sono state particolarmente gradite.

 

Grazie ancora

ciao!

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho avuto spesso contatti con questa casa editrice, sia in ebook che in cartaceo.

Non è vero che Sosio-Forte-Pachì fanno tutto, anzi. Vista l'enormità del catalogo e altre iniziative che portano avanti, sono circondati da una pletora di collaboratori che gestiscono i vari aspetti, come ha precisato Frank.

Per esempio è nuova la collana "Futuro Presente", gestita da G. Abbate-E. Di Fazio, oppure la collana fantasy da E. Manco.

Tra l'altro è una delle poche case editrici che acquista diritti di opere non italiane, anche di autori molto quotati, e di sicuro non lo fai se sei superficiale e raffazzonato nel modo di lavorare.

Inoltre i prezzi mi sembrano più o meno in linea con quel che si trova in giro, ma gli ebook sono un mercato particolare, ancora molto risibile come numeri, e autori che pretendono soldi fa un po' sorridere. Comunque è sicuro che la Delos non li svende a 0,99 cent come si vede spesso fare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Esatto, Arkady.

Aggiungo un altro punto: la collana che dirigo per Delos (Versante Est) sta avendo un grande successo anche di numeri. Basti pensare che il nostro secondo titolo, *Editato dallo Staff* è l'ebook più venduto di ottobre e novembre su Bookrepublic ed è diventato primo nella classifica dei più venduti in assoluto nella sezione Turismo/Letteratura di viaggio, arrivando ormai a cifre a tre zeri. E anche gli altri titoli stanno avendo un riscontro importante.

Con questo voglio dire che possiamo anche smetterla di considerare l'ebook come robetta per pochi. Vi assicuro che molto spesso è il cartaceo a fare cifre misere, non il contrario. Conosco autori Mondadori che non arrivano alle 100 copie vendute.

Il tutto è capire come si lavora, se l'ebook che proponi ha un senso oppure no. Nel caso di Delos Digital la trovata, secondo me, perfetta è proporre al lettore qualcosa che in un'altra veste sarebbe quasi impossibile: nella maggior parte dei casi, racconti compresi tra 30 e 100 pagine, quindi troppo brevi per un cartaceo ma abbastanza intensi e "rapidi" per una lettura in digitale. E poi certo, visto che dietro ogni racconto c'è un lavorone (autore + direttore collana + editore + grafici) svenderlo sarebbe una bestemmia. Ma non bisogna nemmeno prendere in giro la gente vendendolo a 12 euro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Frank A. Gentile Frank, le chiedo cortesemente di non pubblicizzare libri e/o autori in questa sezione. Ho editato il messaggio poiché è vietato dal regolamento.

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
37 minuti fa, Niko dice:

@Frank A. Gentile Frank, le chiedo cortesemente di non pubblicizzare libri e/o autori in questa sezione. Ho editato il messaggio poiché è vietato dal regolamento.

Grazie.

Ah, chiedo scusa. Sapevo che era vietata, ovviamente, l'odiosa pubblicità ma non credevo che citare un titolo in un discorso più ampio lo diventasse. Chiedo venia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera: volevo chiedere se qualcuno di voi è al corrente che deve vedere la luce un'altra creatura Delos. Mi ha contattato per una proposta Federica Bottinelli, presentandosi come futura responsabile della Odissea Wonderland Delos e mostrandosi interessata al mio lavoro.

Se qualche autore della Delos o persona informata volesse darmi qualche ragguarglio, avrebbe tutta la mia riconoscenza xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

Vista la disponibilità di @Frank A. volevo chiedere se a un mese e mezzo dall'aver preso tutti gli accordi e inviato i dati per il contratto, è normale non avere ancora ricevuto nulla.

Se è normale, aspetto senza problemi, in caso contrario potrebbe essere andato storto qualcosa (anche se controllo lo spam tutti i giorni) e magarai mando una mail di chiarimento.

E' solo per non riusultare molesto in maniera immotivata col sig. Forte... (y)

Grazie

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Pennywise Ciao, direi che è abbatsanza normale. Più che altro devi prendere in considerazione la data d'uscita (se la conosci). In genere si preferisce inviare contratto e, per esempio, copertina non troppo in anticipo rispetto alla pubblicazione, se non altro per non creare confusione e non sbagliare nulla (Delos Digital prepara qualcosa come 15 ebook a settimana). Ovvio, se manca poco allora una domandina puoi inviargliela, non si offende nessuno :) Però Franco è estremamente preciso e  puoi star tranquillo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

Ok, no nessuna idea sulla data precisa, si parlava  di un generico marzo aprile.

Grazie!

Modificato da Alessandro Furlano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con questa ce ho pubblicato dei racconti brevi (2000 battute) per alcune sue antologie. Come già detto da altri, editore free, non richiede pagamento per pubblicare. Nel caso delle antologie, visto l'alto numero di autori presenti, non avviene nessun compenso, ma questa è una cosa messa in chiaro fin da subito e si sa quello che si va incontro: quindi è tutto chiaro.

Un po' meno chiara la cosa per quanto riguarda l'invio dei manoscritti. Sul loro sito viene scritto che non ci sono limiti di lunghezza alle opere che si prendono in considerazione, cosa che però non risulta veritiera: tempo fa ho inviato una mail presentazione dell'opera da proporre (oltre alla sinossi), comprensiva della sua lunghezza (numero di cartelle 30x60). L'opera, senza essere stata assolutamente letta (cosa impossibile da fare perché sarebbe stata inviata solo successivamente se fossero stati interessati), è stata rifiutata perché (riporto la mail di risposta) il romanzo è "troppo lungo. Considera che solo per operazioni come lettura, editing, revisione e correzione delle bozze i costi sarebbero enormi, visto che chi fa questi lavori viene retribuito a cartelle. Per una collana solo in ebook come la nostra, si tratterebbe di costi troppo elevati, che sarebbe ben difficile riassorbire con le vendite."

L'editore è libero di fare le sue scelte, ma ci sono due contraddizioni in quanto scrive.

Uno. Se sul sito si mette che non ci sono limiti di lunghezza (i romanzi vengono accettati basta che siano oltre i 180.000 caratteri (c'è un limite inferiore ma non un limite superiore) e il mio manoscritto ci rientrava appieno, dato che era sui 920000 caratteri), rifiutare un'opera per la sua lunghezza, a fronte di quanto scritto dalla ce, non ha senso.

Due. Non è possibile senza aver letto l'opera sapere se ha bisogno di editing, revisione e correzione delle bozze, quindi non si può parlare di costi elevati.

@storyteller ha scritto che la ce punta più sulla quantità che sulla qualità. Sul forum di Writers Magazine, proprio chi ha pubblicato con Delos ha sollevato la questione qualità di editing, che in diversi casi non è risultato soddisfacente. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho mandato anche alla Delos i primi capitoli del romanzo, e mi hanno risposto dopo soli quattro giorni chiedendomi l'opera intera. Mi hanno anche risposto che la preferiscono intera in partenza, anche se sul sito c'è scritto che bastano pochi capitoli per una prima analisi. Quindi mandate direttamente tutto.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

Il mio lato oscuro ha appena firmato il contratto per l'uscita nel corso del 2017 del suo primo romanzo horror.

I dettagli, quando ci saranno, nell'apposita sezione.

 

(y)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

@JPK Dike Vedi il mio post sopra, dell'11 ottobre per conoscere la vicenda.

Tempistiche:

Il thriller lo inviai a febbraio, l'horror a fine giugno. A metà ottobre mi scrissero che volevano pubblicarli entrambi, ma il primo aveva nel frattempo trovato "casa" da altra parte.

Oggi abbiamo firmato per il secondo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×