Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Vampiro

Suicidio "pulito" in un romanzo

Post raccomandati

Che metodo usereste per un suicidio il più pulito e meno doloroso possibile in un romanzo?

 

Che sia un metodo serio e fattibile, possibilmente con basi solide e la percentuale più bassa possibile di fallimento o "ripensamento" (ad esempio, so di persone che si sono buttate dal 5 piano e sono finite in sedia a rotelle, ma vive; o di persone che si sono sparate in bocca e all'ultimo momento gli sia tremata la mano, col risultato di portarsi via la mandibola, ma comunque vivi).

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il monossido di carbonio. Ci si chiude in macchina, si tappa la marmitta e si accende il motore. Ti addormenti senza provare alcun dolore e dopo un po muori (se nessuno ti trova prima).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi rifaccio ai gialli che ho letto, per cui l'attendibilità è dubbia. Un'iniezione di nicotina pura (non ricordo se c'era la  dose) dovrebbe produrre un infarto; una d'aria, un embolo. Un amico farmacista consigliava, per un omicidio (sempre libresco!), il cloralio, un vecchio anestetico idrosolubile ancora reperibile

Prova a cercare qui: http://www.earmi.it/download/libri/veleni.pdf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di possibilità ne esistono moltissime: overdose, insulina, tanto per citarne alcune; ma al di là del mezzo conta molto anche il luogo e la possibilità di procurarsi ciò che serve coerentemente con il tipo di personaggio che stai narrando. L'insulina ad esempio può essere facilmente utilizzata se il personaggio o qualcuno dei suoi famigliari è diabetico, diversamente non sarebbe così semplice procurarsela. Per un'overdose da eroina bisogna trovare chi te la vende ed essere capaci di farsela in vena. Se il tuo personaggio è un tossicodipendente non c'è problema, diversamente lo vedrei in difficoltà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×