Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

dr.caligari

il protagonista ha sesso opposto al tuo o gusti sessuali differenti.

Post raccomandati

è tutto nel titolo. come risultare credibili? 

Ho sempre pensato di essere abbastanza empatico per immedesimarmi in entrambi i sessi (così come in altre età) ma quando si arriva al ...punto, i problemi cominciano a sorgere. Insomma, come gestire una relazione o addirittura un rapporto sessuale visto dal punto di vista di un protagonista che non è del tuo sesso oppure ha gusti differenti? (anche proprio dal punto di vista "fisico" )

non ditemi di andare dai miei conoscenti a fare domande imbarazzanti vi prego ahhaha  :oOo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho conosciuto maschi che hanno sensibilità "femminile" e viceversa, quindi io trovo che dal punto di vista caratteriale e di pensieri non ci sia questo grosso problema. Il carattere di un tuo personaggio dovrebbe dipendere dalla sua storia, dalle sue esperienze e dal suo carattere. Il sesso è poco rilevante quando si tratta di Persona ( con la p grande). Io faccio così quando scrivo di un personaggio di sesso opposto, la faccio agire in base alla sua storia recente e più lontana. La femminilità dipende anche da quello. Poi se ci stai chiedendo di sapere la mente femminile nel profondo, questo non lo saprebbe dire neanche una donna credo :fuma:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non mi sono mai posta il problema. Come scrive Promise si dovrebbe ragionare in termini di 'persona', non di uomo o donna. Il sesso non è così rilevante come gli stereotipi di genere ci spingono a credere. Riguardo le scene di sesso, invece, ammetto che qualche domandina l'ho posta  :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se leggete il mio intervento infatti ho detto che parlavo soprattutto di sensazioni fisiche etc ....  

poi anche riguardo alla personalità non è proprio tutto cosi neutrale, altrimenti non esisterebbero le persone trans no? :)  ho letto a questo proposito alcuni capitoli della versione di 50 sfumature viste dal punto di vista di grey, ovvero dell'uomo (non ricordo il titolo), e devio dire che mi è sembrato alquanto ridicolo. insomma si capiva perfettamente che era scritto da una donna che ha forzosamente cercato di immedesimarsi in un uomo (tra l'altro un pessimo uomo, ma lasciamo perdere) .

non linciatemi please :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il corpo non è neutrale, quello di un uomo e di una donna sono diversi. I trans non riconoscono il proprio corpo come il loro. Non ho mai letto i romanzi che citi, ma so che trattano della solita storia Harmony stereotipata scritta da una persona non propriamente di talento. Leggi George Martin e dimmi come trovi i suoi personaggi femminili. Tra l'altro, per quel che mi riguarda, il riferimento alle 'persone' deriva proprio da una sua intervista, dove gli veniva chiesto come mai fosse così bravo a creare personaggi femminili e tutti diversi (una cosa così). Dal mio punto di vista un vero scrittore deve saper immedesimarsi in chiunque: uomo, donna, bambino, anziano ect... 

Riguardo le sensazioni fisiche in un rapporto sessuale, ripeto che io ho chiesto e pure osservato attentamente (marito-cavia XD)... che male c'è?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Andrea.Dee

Penso che per quanto riguarda il lato emotivo basti semplicemente affidarsi ai propri sentimenti ed applicarli al personaggio. Per quanto riguarda il lato fisico ed il sesso, secondo me se vai a caso rischi di scrivere delle cose inesatte e quindi ridicole. Io personalmente ho scritto sempre dal punto di vista maschile ed etero in quanto a sentimenti e preferenze sessuali, anche perchè mi sentirei imbarazzato a fare altrimenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nel mio romanzo ci sono parecchi personaggi con i loro rispettivi punti di vista, e sono uomini, donne,etero e omosessuali... insomma non è cosi facile. Martin ci riesce si, ma ahime non sono Martin :dawson: 

cerco in tutti i modi di immedesimarmi, sono una persona molto empatica, ma non so se davvero sono all'altezza appunto, perché basta poco per scadere nel ridicolo e nel grottesco secondo me >.< 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Penso che valga anche qui la massima "uno scrittore scrive meglio di quello che conosce".

 

Ovviamente è impossibile conoscere "di prima persona" le esperienze vissute da qualcuno con una mente e un corpo diverso. L'unica cosa che mi sento di consigliarti è di parlarne con qualcuno (eh, lo so che non vuoi fare domande ai conoscenti, ma al limite penso che anche qui su WD ci possano essere donzelle in grado di darti una mano).

Quando parlo di queste cose con la mia ragazza mi rendo conto che c'é un abisso tra quello che provo io e quello che prova lei, per esempio, e a livello emotivo/empatico molte cose non le capisco nemmeno. Parlarne però aiuta ad avere un minimo di conoscenza (che non per forza vuol dire comprensione al 100%). 

 

I romanzi di 50 sfumature non sono un buon esempio di niente ( a parte il far soldi ), quindi lasciamoli fuori asd

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

c romolo  quasi quasi...  :saltello:

 

Blame già, però mi vergogno troppo a chiedere certe cose, specie se riguardano pratiche sessuali che non ...hem pratico hahaha :D avrei una domanda veramente veramente personale e boh...esiste ancora chiedere cose assurde su ask?  :^^:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×