Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite

Armando Curcio Editore

Post raccomandati

Ospite

Confermo il doppio binario: narrativa a pagamento, bambini, cucina e illustrati gratis.

Come agente letterario ho portato 2 autori: il primo ha scelto di pagare lo stesso, la seconda era contraria. Ma non serviva: Curcio le ha fatto subito una proposta free perché', parole della vicepresidente, 'il mercato per bambini, soprattutto dai 6 agli 11 anni, e' in crescita ????

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo le parole di chi ha parlato di un contributo iniziale di 4000€.

Le ho chiesto di mandarmi il contratto via mail così posso metterlo qui. Appena arriva (se arriva) ve lo mostro subito.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Appena ricevuta proposta telefonica di pubblicazione a pagamento dall'Armando Curcio editore per la collana new mind. Non sono rimasta ad ascoltare il prezzo

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo voi questa CE è ben presente nelle librerie? Non mi sembra capillare, e non mi pare di averla vista nelle librerie indipendenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Nio59 dice:

Salve, perchè Curcio tra le archiviate? Non pubblica più, sta scomparendo?

Era stata archiviata prima del maxi lavoro di aggiornamento di fine 2016, non so perché.

Sposto in Da testare e aggiorno le informazioni.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sono trovato le notizie da solo, alla fine. Ho incontrato alla fine della scorsa settimana la gentile professoressa Cristina Siciliano, che dirige (e possiede) la CE. Ovviamente, ho portato alla sua attenzione le polemiche di cui l'azienda è stata fatto oggetto e lei, anziché schermirsi o sminuire, mi ha spiegato esattamente cosa fanno 'a pagamento'. Quello che segue è il resoconto giornalistico della sua risposta alla mia domanda. E' virgolettato, quindi attribuibile direttamente alla fonte, in chiaro.

 

"La questione sta in poco posto. Ci sono molte persone, in massima parte imprenditori di un certo successo, che si presentano alla casa editrice e chiedono di pubblicare un loro libro, quasi sempre la storia della loro esperienza professionale o le proprie memorie. Di solito sono persone molto facoltose che desiderano pubblicare e distribuire la loro opera con il marchio di una casa editrice conosciuta. Per loro abbiamo creato la linea Memorial, dedicata appunto a questa tipologia di opere, che prevede che l'autore concorra in misura percentuale alle spese di editing, impaginazione, illustrazione copertina e distribuzione. Questo è quanto". A seguire, mi ha indicato un titolo di questi. Non lo riporto perché vietato dalle regole di questo forum, ma vi valga come pista che è presente nel catalogo Armando Curcio Editore e che ha la prefazione scritta da uno dei principali politici della scena italiana.

 

Insomma, non mi è parso - ma è solo la mia esperienza personale a dirlo - di trovarmi di fronte a un editore a pagamento. Nella seconda parte dell'incontro, dopo aver affrontato alcuni progetti, abbiamo anche parlato di un mio lavoro di narrativa che ho presentato e che è stato acquisito in lettura senza che fosse mai pronunciata la parola 'contributo da parte dell'autore' in caso di offerta di pubblicazione, anzi.

 

Buona serata.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli ho scritto tempo fa senza aver risposta e la settimana scorsa per il nuovo lavoro, quindi spero di aver presto notizie da condividere. Quel che trovo anomalo per ora è la modalità d'invio dei dattiloscritti: è l'unico editore che io conosca che chiede sia il cartaceo sia il formato elettronico. Inoltre dà delle direttive per impostare la formattazione (carattere, dimensioni, spaziatura, etc...) e richiede di rispondere a una mini-intervista da allegare con domande di questo tipo: "Perché hai scritto questo libro?" - "A chi è rivolto?"  Sarà un modo per scoraggiare chi non è convinto del proprio operato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guarda, io ho inviato il manoscritto i primi di gennaio, mi hanno risposto dopo 15 giorni circa.

 

Sì, mi si sono presentati come CE a pagamento. Però, no, nell'invio non ho trovato da nessuna parte la mini-intervista da allegare ne direttive di formattazione

  • Triste 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho inviato il manoscritto a qualcosa come 30 case editrici, e adesso dopo circa sei mesi ho la loro proposta di contratto pendente (dove sì, mi si chiede un contributo), e sto muovendo i primi passi in questo mondo.

 

Qualcuno può narrare dell'esperienza di pubblicazione con questa CE (a pagamento e non)? Vi siete trovati bene? siete stati ben distribuiti? vi ritenete soddisfatti della CE? Rifareste lavoro con loro?

 

 

  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Gaetano Cappello  sconsiglio sempre categoricamente di farsi lusingare dalle sirene degli editori a pagamento. Chiunque essi siano, non avranno mai alcun interesse a pubblicizzare e promuovere il tuo libro per la vendita, perché i soldi in tasca glieli hai già messi tu! Poche librerie prendono seriamente le CE a pagamento, le quali spesso non investono nemmeno un euro in editing e revisioni quindi i libri pubblicati peccano di bassa qualità.

Ovviamente parlo in generale, non conosco questo editore e lungi da me esprimere un giudizio sul suo modo di lavorare. Magari è una mosca bianca nel mondo delle EAP. Ripeto, non posso parlare specificatamente per lui, ma se leggi le recensioni su altri editori a pagamento vedrai che le esperienze sono abbastanza in linea con quanto ti sto dicendo io.

 

Il mio consiglio spassionato è di avere pazienza, lavorare per migliorare il tuo libro e continuare a bussare alla porta di editori free.

  • Mi piace 3
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, Il Conte ha detto:

@Gaetano Cappello  sconsiglio sempre categoricamente di farsi lusingare dalle sirene degli editori a pagamento. Chiunque essi siano, non avranno mai alcun interesse a pubblicizzare e promuovere il tuo libro per la vendita, perché i soldi in tasca glieli hai già messi tu! Poche librerie prendono seriamente le CE a pagamento, le quali spesso non investono nemmeno un euro in editing e revisioni quindi i libri pubblicati peccano di bassa qualità.

Ovviamente parlo in generale, non conosco questo editore e lungi da me esprimere un giudizio sul suo modo di lavorare. Magari è una mosca bianca nel mondo delle EAP. Ripeto, non posso parlare specificatamente per lui, ma se leggi le recensioni su altri editori a pagamento vedrai che le esperienze sono abbastanza in linea con quanto ti sto dicendo io.

 

Il mio consiglio spassionato è di avere pazienza, lavorare per migliorare il tuo libro e continuare a bussare alla porta di editori free.

Sì, anche io sono molto restio alla filosofia delle CE a pagamento, proprio per le info a cui tu ti riferivi. In questo caso l'EC promette la promozione attraverso la EMME Promozioni che fa parte della società Messaggerie Libri, e le loro parole mi ispiravano abbastanza fiducia. Proprio per questo cercavo una forma di "conferma" o "smentita" qui sul forum.
In ogni caso, prima di ogni valutazione, farò un salto da un paio dei miei librai di fiducia, per vedere se quantomeno i volumi della New Minds sono veramente distribuiti bene.

Però sì, al di là di questo, la pazienza è una mia virtù. Difatti era nei piani, se non fosse stato completamente calcolato il mio romanzo, continuare a scriverne un secondo, un terzo, un milionesimo, fino ad un buon riscontro, per poi far rivalutare tutto il retrocesso. (Questa era la mia visione in linea di massima).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 30/1/2018 alle 13:07, Gaetano Cappello ha detto:

Ho inviato il manoscritto a qualcosa come 30 case editrici, e adesso dopo circa sei mesi ho la loro proposta di contratto pendente (dove sì, mi si chiede un contributo), e sto muovendo i primi passi in questo mondo.

 

Qualcuno può narrare dell'esperienza di pubblicazione con questa CE (a pagamento e non)? Vi siete trovati bene? siete stati ben distribuiti? vi ritenete soddisfatti della CE? Rifareste lavoro con loro?

 

 

 

Tratto dal sito http://www.armandocurcioeditore.it/it/invio-manoscritto.  Le parti inerenti alla mini-intervista e formattazione del testo sono queste.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di nulla, figurati, mi sembrava strano... Certo che se un editore del calibro della Curcio è divenuto a pagamento, il panorama è proprio fosco!

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 26/1/2018 alle 10:51, Marco ML ha detto:

Gli ho scritto tempo fa senza aver risposta e la settimana scorsa per il nuovo lavoro, quindi spero di aver presto notizie da condividere. Quel che trovo anomalo per ora è la modalità d'invio dei dattiloscritti: è l'unico editore che io conosca che chiede sia il cartaceo sia il formato elettronico. Inoltre dà delle direttive per impostare la formattazione (carattere, dimensioni, spaziatura, etc...) e richiede di rispondere a una mini-intervista da allegare con domande di questo tipo: "Perché hai scritto questo libro?" - "A chi è rivolto?"  Sarà un modo per scoraggiare chi non è convinto del proprio operato?

Ma la Curcio, di Curcio ha solo il nome... praticamente ha dichiarato fallimento nel 2004, adesso è risorta come una società "nuova"...
*Editato dallo Staff* ho ricevuto una proposta da loro, e mi sono interessato ad approfondire, per capire se il gioco valesse la candela essendo completamente neofita, così ho fatto la cosa più immediata: ho contattato i suoi autori.
*Editato dallo Staff*
Ho risposto in fine alla casa editrice, in maniera molto diplomatica, che a mio parere la loro non era la strada giusta, per la mia crescita professionale...

  • Mi piace 2
  • Triste 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Gaetano Cappello ha detto:

Ma la Curcio, di Curcio ha solo il nome... praticamente ha dichiarato fallimento nel 2004, adesso è risorta come una società "nuova"...
A mio parere sfruttano il nome per accalappiare quattrini sfruttando i sogni di gloria degli scrittori... Ho ricevuto una proposta da loro, e mi sono interessato ad approfondire, per capire se il gioco valesse la candela essendo completamente neofita, così ho fatto la cosa più immediata: ho contattato i suoi autori.

Risultato: 9/10 sono stati ingannati da promesse impossibili e alcuni di loro sono pure finiti in causa con la CE.

Ho risposto in fine alla casa editrice, in maniera molto diplomatica, che a mio parere la loro non era la strada giusta, per la mia crescita professionale...

 

Questo lo ignoravo, grazie mille. Non sapevo che fosse risorta dalle ceneri della celebre Casa e che addirittura in tanti sono giunti ai ferri corti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anch'io ho ricevuto e respinto di recente una loro proposta telefonica di pubblicazione con contributo a pagamento (3.000€,  Collana esordienti "New Minds").

Avevo inviato loro la mia opera dando per scontato che questa CE non fosse a pagamento: che delusione!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle ‎07‎/‎03‎/‎2018 at 22:09, Aspirante Scrittore ha detto:

Anch'io ho ricevuto e respinto di recente una loro proposta telefonica di pubblicazione con contributo a pagamento (3.000€,  Collana esordienti "New Minds").

Avevo inviato loro la mia opera dando per scontato che questa CE non fosse a pagamento: che delusione!

Stessa cosa è accaduto a  me oggi, proposta telefonica ( 3.000  €    per  pubblicazione nella  Collana  "Le Perle")

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non ho ricevuto alcuna proposta di pubblicazione con contributo da parte dell'autore

e sono stato dirottato alla Sovera edizioni per ben due volte (casa editrice a loro affine, naturalmente).

Mi hanno semplicemente detto che loro pubblicano saggistica, quindi per i romanzi bisogna rivolgersi a Sovera edizioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

Io sono arrivata in questo forum cercando informazione sulla CE in discussione. Sono il.lustratrice e scrittrice di albo illustrato e qualche settimana fa ho ricevuto una offerta per editare un mio albo. Non hanno chiesto contributo e non avevo idea che fosse una CE a pagamento. Invece quello che ho fatto io come prima risposta è chiedere un avanzamento sulle vendite (come si fa da normale con l'albo il.lustrato) mi hanno risposto che soltanto lavorano con royalties. A me questo sembra già una ragione per non accettare il contrato. Come può lavorare uno per circa 5 mesi e non vedere un soldo in 1 anno vista.....e questo se hai fortuna e il libro si vende....

In più, a voi scrittori va fanno pagare....pagare per lavorare....il mondo alla rovescia...

  • Confuso 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicai con Curcio anni fa.

Il contratto era totalmente free, ma seppi che a qualcuno chiedevano soldi. Evidentemente facevano una cernita di tipo commerciale (mi auguro anche qualitativa). Oggi non so, ma già all'epoca la gestione era pessima. L'unico vantaggio stava nella distribuzione capillare. In effetti il mio libro era ovunque.

  • Mi piace 2
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, io difendo Cuido, ho pubblicato con armando Curcio Editore, ho pagato 2500 euro, tante promesse, ma nei fatti, nessuna rendicontazione da tre anni ed il mio libro sistematicamente lasciato in fondo agli scantinati o peggio. Nessuna promozione e nessuna prospettiva di miglioramento, anzi, quando ho mandato degli amici ad una fiera per comprarlo, hanno sconsigliato il libro per vendere quello di un autore che, pagando, era presente in fiera per il firmacopie.

  • Mi piace 1
  • Triste 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@An Tonio Grazie per la tua testimonianza. Ci piacerebbe, però, che prima di partecipare a discussioni su realtà editoriali ci si presentasse nella sezione apposita, e cioè l'Ingresso.

Ti aspettiamo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×