Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

nerinacodamozza

Esplosivi

Post raccomandati

Visto che il WD è tacciato di essere un covo di terroristi ( :lol: scherzo!) allora aiutatemi con gli esplosivi. Dovrei scrivere una scena in cui da fuori una persona lancia o applica dell'esplosivo su un muro di una casa, distruggendo il muro di cemento e aprendo quindi un varco. La casa non crolla, la stanza dietro al muro è grossa una sessantina di metri quadri (eventualmente posso ingrandirla, nei limiti del verosimile), le persone più vicine al muro schiattano (per l'onda d'urto giusto?), quelle più lontane no, o almeno non direttamente per l'esplosione, qualcuna viene colpita dai calcinacci lanciati a razzo. E' plausibile o infrange tutte le leggi fisiche? Il muro che salta in aria non attutisce in qualche modo l'onda d'urto? Oppure è impossibile che la casa resti in piedi a causa dell'effetto dell'onda di ritorno? E' impossibile che resti in piedi per i danni strutturali? E' possibile che qualcuno sappia calcolare il punto dove l'esplosione non butti giù tutto? Il C4, l'esplosivo al plastico che c'è sempre nei telefilm americani, è troppo per questo effetto?

Sono tentata di eliminare la scena e trovare un'altra soluzione, ma se qualcuno ne sa qualcosa mi aiuti. Ho fatto qualche ricerca ma non riesco ad applicare le conoscenze teoriche a un caso pratico e ho paura che, dato il tenore delle mie ultime ricerche in internet, presto avrò i carabinieri alla porta. Sono innocua lo giuro! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tecnicamente piccole cariche di esplosivi plastici piazzate in punti strategici dovrebbero fare il tuo gioco - almeno così facevano vedere in alias :mrgreen:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

La scena descritta suona come verosimile.

Dubbi:

1- che tipo di edificio è? Se ha una struttura in cemento armato significa che vi sono pilastri molto resistenti e tramezzi fragili. Un edifico a "mura portanti" invece ha mura spesse sopratutto a pian terreno (devono sostenere tutta la struttura)

2- chi usa l'esplosivo è un esperto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ok, cerco di venire in tuo aiuto...

Dovrei scrivere una scena in cui da fuori una persona lancia o applica dell'esplosivo su un muro di una casa, distruggendo il muro di cemento e aprendo quindi un varco.

Con questo rispondi al primo quesito di Bradipo, e ti metti subito nei guai.

Un muro a cemento è un muro portante. Una quantità di esplosivo che tira giù un muro di cemento, quasi sicuramente fa crollare non solo quella casa, ma anche l'edificio di fronte. Inoltre provocherebbe lo schianto dei vetri delle case circostanti per un raggio di almeno 500 mt.

La casa non crolla, la stanza dietro al muro è grossa una sessantina di metri quadri (eventualmente posso ingrandirla, nei limiti del verosimile)

La dimensione della stanza è relativa. Se la casa non crolla, il muro non può essere di cemento.

le persone più vicine al muro schiattano (per l'onda d'urto giusto?)

Sbagliato. Considerato che l'esplosivo è all'esterno, l'onda d'urto si svilupperà prevalentemente verso l'esterno. All'interno, per quanto molto attutita, al massimo allontanerà le persone, ma non le potrà uccidere. Se moriranno sarà per il crollo della parete e per i frammenti che li colpiranno o li seppelliranno.

quelle più lontane no, o almeno non direttamente per l'esplosione, qualcuna viene colpita dai calcinacci lanciati a razzo.

Ok, questo è plausibile

Il muro che salta in aria non attutisce in qualche modo l'onda d'urto?

Oppure è impossibile che la casa resti in piedi a causa dell'effetto dell'onda di ritorno?

Onda di ritorno???

Comunque se il muro non è portante e quindi non in cemento, e se i pilastri sono distanti dal punto dell'esplosione, la casa probabilmente resterà in piedi

E' possibile che qualcuno sappia calcolare il punto dove l'esplosione non butti giù tutto?

Qualunque bravo artificiere lo sa fare. In ogni caso il sistema migliore è sempre quello di inserire delle microcariche in punti all'interno del muro, magari precedentemente forato, a distanza più o meno omogenea, a formare il perimetro dell'apertura, facendo saltare tutto simultaneamente.

Il C4, l'esplosivo al plastico che c'è sempre nei telefilm americani, è troppo per questo effetto?

Dipende dalla quantità usata, che dipende dal tipo di muro da buttare giù :mrgreen:

Una descrizione sommaria della scena sarebbe utile a darti un migliore suggerimento

(chi deve entrare e per quale motivo per es...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non fai prima a far saltare una porta?

Aprire un varco in un muro in sé è fattibile, ma richiede preparazione. Una cosa del tipo "passo attacco e scappo" non esiste.

Soprattutto, se hai deciso di fargli aprire un varco in un muro invece di buttare giù una porta significa che le porte sono tutt'altro che di legno, ergo i muri non sono di cartapesta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Non fai prima a far saltare una porta?

Una carichetta sui cardini e via..

Be' immagino che passi dal muro perché è la via più breve e diretta, probabilmente dalla porta il giro è proibitivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il tipo di edificio è una casa isolata (quindi anche se intorno salta tutto fa niente). Inizialmente la stanza in cui riuscire a entrare era una sorta di bunker sotterraneo, ma poi pensando all'esplosione, non sapevo come fare dal di fuori a far entrare nel bunker Oh, se avete soluzioni logistiche esponetele pure ;) ), quindi sono passata a una stanza al piano terra. Non si può entrare dalla porta perché è sorvegliata e comunque anche riuscendo a entrare non si va direttamente nella stanza quindi ci sarebbe il tempo, per chi è dentro di far fuori le persone che sono prigioniere, appena sentono che qualcuno entra. Mi serve l'effetto sorpresa del diversivo butto giù un muro. Che le mura siano di cemento non è essenziale, ma di che altro sono fatte a parte il legno? Illuminatemi! La persona che fa saltare in aria è un esperto, militare, ha quello che gli serve, ma è solo e tenta l'unica cosa che può fare per evitare che i prigionieri vengano ammazzati, in stile rambo, rischiando anche di far fuori chi vuole salvare ma non ha altre scelte (però sa che c'è una speranza che il diversivo funzioni e di non ammazzarle in ogni caso, al massimo va storto qualcosa, ma una percentuale di possibilità deve esserci non è fesso, è alle strette). La persona dovrebbe in qualche modo agire in fretta, al massimo ha meno di un'ora per preparare il tutto, ma non conosce il posto, la casa la vede per la prima volta e deve eludere la sorveglianza. (qualcuno dei sorvegliantilo può far fuori, ma se deve arrivare lì, misurare, piantare su tutto un ambaradan, mi sa che va cambiato.)

Quindi?

Se il muro salta in aria, quindi l'onda d'urto va verso l'esterno e all'interno l'unico problema sono i frammenti? Non si sviluppa quindi la fiammata dentro? (Meglio! Ma solo se il muro è di cemento?). La scena non è ancora ben definita, mi servivano queste informazioni. Io comunque la racconterò dal punto di vista di una persona all'interno che di queste cose non capisce nulla, ma deve avere un senso.

Onda di ritorno, volevo dire onda di risucchio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimenticavo la casa ha 2 piani. In realtà originariamente aveva anche un piano sotterraneo, dove doveva svolgersi la scena, ma mi sa che è ancora più improbabile far quadrare il tutto con il bunker.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

La porta è pur sempre uma bella scelta: una bomba abbagliante (accecante) per creare un diversivo ti liberi delle guardie e vai, tipo nija.

Se è un bunker si può entrare dal tetto.

Lui è un militare, ma i cattivi cosa sono?

Banditi o militari?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Il muro può essere semplicemente di mattoni, funziona lo stesso. Basta che abbatti il centro del muro, che è la parte più debole.

Il militare può piazzare le cariche, ma non una sola, deve formare una corona, quindi almeno 5 o 6.

L'onda d'urto non è eccelsa, solo i frammenti possono ferire, ma se metti una carica robusta penso puoi far passare la cosa, senza far crollare tutto e senza che nessuno si scandalizzi più di tanto ;)

In fondo è una scena d'azione, con piccoli aggiustamenti si sistema...

Ti invito a provare a scriverla con questi piccoli suggerimenti, poi postala qua in "frammenti" e vediamo se è credibile e nel caso come renderla tale, ok? ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Appena la scrivo la metterò senz'altro.

Grazie!

Bradipo anche la bomba abbagliante mi piace! Io avevo pensato come alternativa a qualcosa del genere tipo lacrimogeni o fumogeni, qualcosa che rendesse impossibile a tutti di vedere all'interno (tanto l'unica persona che può reagire fra i prigionieri è tipo superman in queste cose, anzi a occhi chiusi è sicuramente in vantaggio perché è l'unico che si sia allenato a farlo e fisicamente è decisamente più abile dei carcerieri, ma loro sono di più e ben armati). Però come ce la butta la bomba, lacrimogeno o simili, il militare se non può entrare?

O metto che c'è una specie di finestrella, ma no. E' una cazzata. O qualcosa con i condotti di areazione e torno all'idea del bunker sotterraneo, si potrà veicolare in quel modo un gas lacrimogeno potente? Però il mio esperto a questo punto dovrebbe entrare in casa, si potrebbe anche fare. Vi sembra surreale quest'altra ipotesi?

In realtà a me il muro che saltava in aria piaceva un sacco, ma ho paura che per farlo diventare un vero diversivo utile dovrebbe fare più danni, almeno ammazzare tutti quelli che son da quella parte, se crolla solo il muro non dà abbastanza tempo al tizio dentro di reagire. A meno che per i calcinacci la stanza (che è grande) non diventi completamente piena di polvere, in cui non si riesce più a vedere bene, ma mi sembra inverosimile.

Sui personaggi: son cattivi più o meno tutti, ma noi stiamo dalla parte del militare (un mercenario in realtà) e del suo compare prigioniero all'interno. Di sicuro c'è un altro prigioniero che si ferisce molto e male (ma al limite qualcuno gli può sparare non è un problema calcinacci o meno) e forse un altro ma non sono sicura. I cattivi carcerieri sono i familiari di un prigioniero. Delinquenti nella norma, senza infamia e senza lode, san sparare, hanno i mitra, ma non sanno combattere in modo particolare, come chi è allenato, come il mercenario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite ender

Allora:

- la potenza dell'esplosione PUO' essere fatta su un punto solo (o comunque su un'area limitata) evitando che si perda all'esterno: occorre usare una carica cava. Questo tipo di mina viene usata per tranciare le colonne portanti di edifici, ponti e in generale strutture tipo cemento armato, ecc. (lo so perché ero nel Genio Minatori).

- attenzione all'onda d'urto: è una bella botta anche con piccole quantità di esplosivo e comunque al chiuso l'effetto può essere devastante (rischi di far fuori anche le persone che volevi liberare) per i polmoni, gli occhi, i timpani...Non è infrequente che molte vittime di esplosioni non portino evidentissimi segni dovuti alle schegge.

- se la carica è intasata (leggi: completamente coperta o in ambiente chiuso) niente di più facile che venga giù l'intero edificio.

Dovresti ripensare l'edificio in modo da minimizzare gli effetti sugli occupanti...

 

Ciao   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×