Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Il 15/12/2018 alle 10:02, L'antipatico ha detto:

 

Questa informazione probabilmente è corretta (non ho verificato), ma non del tutto pertinente per gli autori che pubblicano con voi o servizi simili al vostro.

Se è vero che il 70% dei libri in Italia viene ancora venduto in libreria, speriamo a lungo, è altresì vero che questa cifra comprende tutti i titoli ad alta tiratura, cioè quei volumi di autori di successo che troviamo impilati a decine sugli espositori delle novità importanti quando entriamo in una libreria. Ad oggi, temo che nessun servizio di POD sia in grado di ottenere una simile collocazione. La disponibilità fisica dei libri è solo teorica (vale anche per i piccoli editori) e dipende dal lettore, che deve essere a conoscenza dell'esistenza del libro che va cercando ed è poi costretto a ordinarlo presso il punto vendita. Senza avere reali motivi per farlo, visto che può riceverlo comodamente a casa ordinandolo online.

Per i selfpublisher, è molto probabile che Amazon da sola rappresenti più o meno l'80% delle vendite complessive, come si evince da varie testimonianze.

La mia non vuole essere una critica alla vostra attività, ma una precisazione che ritengo utile.

Ho pubblicato con Youcanprint. Il mio giudizio è moderato tendente al positivo. Su una cosa sono pienamente d'accordo con te, di fatto, per quanto riguarda i libri da me pubblicati, la maggior parte, seppure distribuiti su tutte le piattaforme, si vendono su Amazon. Il problema con Youcanprint (come con altre piattaforme tipo Lulu e Il Mio Libro, del resto) è che la stampa di un cartaceo costa troppo rispetto ad Amazon. Se scrivi un libro di 200-300 pagine, il cartaceo devi venderlo a un prezzo troppo alto e ciò penalizza enormemente, a parere mio, le potenziali vendite. A me è stato consigliato da Youcanprint un prezzo del cartaceo eccessivo e mi pento di avergli dato retta. Per cui adesso sto valutando, ammesso che continui la strada del self publishing, se in futuro pubblicare solo con Amazon. 

  • Mi piace 2
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 11/5/2019 alle 11:09, EvaF ha detto:

A me è stato consigliato da Youcanprint un prezzo del cartaceo eccessivo e mi pento di avergli dato retta.

In caso volessi riprovare con loro, spiega questa tua titubanza. A me è successa una cosa analoga e ho chiesto di poterne discutere, cosa che abbiamo fatto senza problemi, arrivando a un prezzo di vendita che poteva andare bene a entrambi. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, ophelia03 ha detto:

In caso volessi riprovare con loro, spiega questa tua titubanza. A me è successa una cosa analoga e ho chiesto di poterne discutere, cosa che abbiamo fatto senza problemi, arrivando a un prezzo di vendita che poteva andare bene a entrambi. 

Grazie, ci ho pensato anch'io, il dubbio amletico che devo risolvere ora è cosa fare del nuovo libro che sto scrivendo (sempre che lo pubblichi in self). Il prezzo del cartaceo di YCP rispetto ad Amazon mi sembra comunque alto. Per servizi come unlimited Amazon chiede l'esclusiva e anche questo fattore mi porta a orientarmi verso Amazon. Valuterò strada facendo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 11/5/2019 alle 11:09, EvaF ha detto:

Ho pubblicato con Youcanprint. Il mio giudizio è moderato tendente al positivo. Su una cosa sono pienamente d'accordo con te, di fatto, per quanto riguarda i libri da me pubblicati, la maggior parte, seppure distribuiti su tutte le piattaforme, si vendono su Amazon. Il problema con Youcanprint (come con altre piattaforme tipo Lulu e Il Mio Libro, del resto) è che la stampa di un cartaceo costa troppo rispetto ad Amazon. Se scrivi un libro di 200-300 pagine, il cartaceo devi venderlo a un prezzo troppo alto e ciò penalizza enormemente, a parere mio, le potenziali vendite. A me è stato consigliato da Youcanprint un prezzo del cartaceo eccessivo e mi pento di avergli dato retta. Per cui adesso sto valutando, ammesso che continui la strada del self publishing, se in futuro pubblicare solo con Amazon. 

Grazie del tuo intervento @EvaF. Cerco di spiegare effettivamente come funziona la scelta del prezzo di copertina. Non è una questione di costi di stampa che rendono i nostri prezzi, a volte, più alti di amazon ma la differenza dei canali di distribuzione. Amazon vende esclusivamente sul suo sito e questo significa che non deve riconoscere % a terzi, questo permette di tenere bassi i prezzi di copertina. Youcanprint al contrario distribuisce in tutte le librerie online e fisiche, questo comporta di dover includere nel prezzo di copertina % per i canali terzi a Youcanprint: mondadori ad esempio trattiene il 52% del prezzo di copertina. Ecco perchè alcune volte sono più alte. Ma dallo studio che abbiamo condotto anche con un prezzo leggermente più alto e vendite leggermente inferiori a causa di questo distribuire su tutti i canali garantisce un guadagno maggiore rispetto a distribuire solo su Amazon. Amazon sicuramente ha un importante fetta del mercato editoriale ma non tutti i lettori acquistano su amazon: il 70% delle vendite in italia si fanno ancora in libreria dove è possibile ordinare tramite Youcanprint e non tramite Amazon. Spero di averti dato maggiori elementi per scegliere consapevolmente di distribuire su tutti i canali possibili e non solo su Amazon. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Gruppo editoriale Borè ha detto:

Grazie del tuo intervento @EvaF. Cerco di spiegare effettivamente come funziona la scelta del prezzo di copertina. Non è una questione di costi di stampa che rendono i nostri prezzi, a volte, più alti di amazon ma la differenza dei canali di distribuzione. Amazon vende esclusivamente sul suo sito e questo significa che non deve riconoscere % a terzi, questo permette di tenere bassi i prezzi di copertina. Youcanprint al contrario distribuisce in tutte le librerie online e fisiche, questo comporta di dover includere nel prezzo di copertina % per i canali terzi a Youcanprint: mondadori ad esempio trattiene il 52% del prezzo di copertina. Ecco perchè alcune volte sono più alte. Ma dallo studio che abbiamo condotto anche con un prezzo leggermente più alto e vendite leggermente inferiori a causa di questo distribuire su tutti i canali garantisce un guadagno maggiore rispetto a distribuire solo su Amazon. Amazon sicuramente ha un importante fetta del mercato editoriale ma non tutti i lettori acquistano su amazon: il 70% delle vendite in italia si fanno ancora in libreria dove è possibile ordinare tramite Youcanprint e non tramite Amazon. Spero di averti dato maggiori elementi per scegliere consapevolmente di distribuire su tutti i canali possibili e non solo su Amazon. 

Grazie, il tuo intervento mi è utile, sto ancora valutando i pro e i contro in previsione della mia prossima opera su cui per altro sto ancora lavorando

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve,

sono stato contattato per una eventuale pubblicazione, del tutto gratuita, con questa piattaforma.

Esperienze che confermino la gratuità della cosa e che mi dicano qualcosa sul contratto, distribuzione, assistenza, isbn etc...?

Grazie molte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Giulio Santoni ha detto:

Salve,

sono stato contattato per una eventuale pubblicazione, del tutto gratuita, con questa piattaforma.

Esperienze che confermino la gratuità della cosa e che mi dicano qualcosa sul contratto, distribuzione, assistenza, isbn etc...?

Grazie molte.

Buongiorno Giulio, intervengo per specificare che la proposta che hai ricevuto è dovuta allo scarto della tua opera come pubblicazione gratuita con il marchio editoriale Lettere Animate, di proprietà del gruppo Editoriale Borè che gestisce anche Youcanprint. Agli autori che non vengono ritenuti pronti per la pubblicazione con il marchio Lettere Animate viene proposta la pubblicazione gratuita cartacea senza invio di copie con Youcanprint. 

Modificato da Gruppo editoriale Borè
errore nella digitazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, Giulio Santoni ha detto:

Mi scuso, @Gruppo editoriale Borè,

ma il contratto prevederebbe la possibilità di acquisto dai vari siti di distribuzione tradizionali e, su richiesta, da una libreria x, con regolare isbn?

Buongiorno, certamente qui troverai l'elenco delle librerie raggiunte https://help.youcanprint.it/customer/it/portal/articles/1438995-in-quali-librerie-sono-distribuiti-i-libri-di-youcanprint-?b_id=334

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno,

avrei dei quesiti riguardo ad una eventuale pubblicazione cartacea con YCP.

Nel fac-simile di contratto a disposizione sul sito YCP si legge che il trasferimento dei diritti di stampa e vendita dei volumi è di tipo "non esclusivo".

Vuol dire che è possibile per l'autore stampare, pubblicare altrove o vendere in proprio, contemporaneamente a YCP? Nel caso di pubblicazione altrove contemporanea, come funziona con l'ISBN? In ogni caso, che fine fa l'ISBN se il contratto con YCP viene interrotto? Si estingue con esso?

Ringrazio anticipatamente per le eventuali risposte.

Buona domenica.

Giuliano

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 26/5/2019 alle 12:53, Giuliano2 ha detto:

Buongiorno,

avrei dei quesiti riguardo ad una eventuale pubblicazione cartacea con YCP.

Nel fac-simile di contratto a disposizione sul sito YCP si legge che il trasferimento dei diritti di stampa e vendita dei volumi è di tipo "non esclusivo".

Vuol dire che è possibile per l'autore stampare, pubblicare altrove o vendere in proprio, contemporaneamente a YCP? Nel caso di pubblicazione altrove contemporanea, come funziona con l'ISBN? In ogni caso, che fine fa l'ISBN se il contratto con YCP viene interrotto? Si estingue con esso?

Ringrazio anticipatamente per le eventuali risposte.

Buona domenica.

Giuliano

 

La cessione non è esclusiva in quanto si tratta di selfpublishing e non di editoria tradizionale quindi non vi è cessione totale del diritto. L'isbn è fornito da Youcanprint e non può essere utilizzato altrove. l'autore è libero di pubblicare l'opera con terzi contemporaneamente con un altro isbn. Se l'opera viene rescissa l'isbn verrà rimosso e sarà inutilizzabile.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve, avrei una domanda.

Io ho un libro pubblicato con Lettere Animate (si si , lo so, tre anni e chiude, ma non sono qui per questo, ora) *Editato dallo Staff*

Sto scrivendo altre cose, e sto valutando tutte le vie. Al di la della ricerca di editori etc etc, vorrei sapere a modo come funziona youvanpirn, cioè: i canali di distribuzione sono i soliti di lettere animate? Le condizioni di stampa copie sono uguali (50%) oppure essendo al di fuori dell'editore sono piene? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, Pietro Rotelli ha detto:

Salve, avrei una domanda.

Io ho un libro pubblicato con Lettere Animate (si si , lo so, tre anni e chiude, ma non sono qui per questo, ora) titolo Notturno. 

Sto scrivendo altre cose, e sto valutando tutte le vie. Al di la della ricerca di editori etc etc, vorrei sapere a modo come funziona youvanpirn, cioè: i canali di distribuzione sono i soliti di lettere animate? Le condizioni di stampa copie sono uguali (50%) oppure essendo al di fuori dell'editore sono piene? 

Ciao Pietro, invia pure una mail a info@youcanprint.it e ti invieremo tutte le informazioni su come pubblicare con YCP senza alcun impegno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è così facile come pensiate in ambito legislativo, innanzitutto per i cavilli d'appiglio qualora, persino si vari legge ad hoc con il 

prospetto di creare escamotage. Mi riferisco alla legge 106 e al deposito.  I responsabili sono coloro che stampano materialmente o

comunque gestiscono empiricamente l'elemento della disputa - libro - e non è affatto pertinenza di chi s'è ingegnato a livello intellettuale 

a farlo, compilarlo eccetera, cioè l'autore. Per deviare cliché legislativi è tanto difficile in presenza di contratti veri - stipulati innanzi al notaio - 

almeno quanto difficile sarebbe, caso mai ci si riesca,  provare la variabilità teoretica e interpretativa d'una legge chiara come quella qui menzionata.  

 

  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, Navigatore solitario ha detto:

Non è così facile come pensiate in ambito legislativo, innanzitutto per i cavilli d'appiglio qualora, persino si vari legge ad hoc con il 

prospetto di creare escamotage. Mi riferisco alla legge 106 e al deposito.  I responsabili sono coloro che stampano materialmente o

comunque gestiscono empiricamente l'elemento della disputa - libro - e non è affatto pertinenza di chi s'è ingegnato a livello intellettuale 

a farlo, compilarlo eccetera, cioè l'autore. Per deviare cliché legislativi è tanto difficile in presenza di contratti veri - stipulati innanzi al notaio - 

almeno quanto difficile sarebbe, caso mai ci si riesca,  provare la variabilità teoretica e interpretativa d'una legge chiara come quella qui menzionata.  

 

Buongiorno Massimo, rispondo sia qui che sul blog di Youcanprint dove hai postato lo stesso commento.
 

La legge 106/2004 "Norme relative al deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico" all'art. 3 sancisce che: I soggetti obbligati al deposito legale sono:
a) l'editore o comunque il responsabile della pubblicazione, sia persona fisica che giuridica;
b) il tipografo, ove manchi l'editore;
c) il produttore o il distributore di documenti non librari o di prodotti editoriali similari;
d) il Ministero per i beni e le attività culturali, nonché il produttore di opere filmiche.

Tanto premesso, nel caso del selfpublishing l'autore è editore di sé stesso, ovvero il responsabile della pubblicazione come indicato nella legge 106/2004, nonché produttore dell'opera libraria. Dunque obbligato in via principale, così come sancito letteralmente dalla norma invocata è l'editore o comunque il responsabile della pubblicazione, ovvero chi decide della pubblicazione dell'opera, che non è altri che l'autore stesso.
 

Youcanprint offre un servizio di deposito legale, ma certamente non è assoggettato a tale obbligo, restando pertanto a discrezione dell'autore se propendere per il servizio di deposito legale ovvero provvedere da sé in quanto obbligato in via principale.

  • Mi piace 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ringrazio @Gruppo editoriale Borè per queste spiegazioni. In pratica, il "problema" è paragonare l'editore all'autore, nel caso del self publishing. Un editore, però, deve avere la partita iva, essere iscritto alla camera di commercio e quindi disporre di un ottimo commercialista (queste sono le prime cose che mi vengono in mente). Un autore, per il self publishing, però, non ha bisogno di queste cose, il limite massimo oltre il quale di prassi si considera l’apertura della Partita IVA è di 5000 euro di ricavi lordi annui.


Fonte: https://www.lavoroediritti.com/fisco-tasse/partita-iva-cose-e-a-cosa-serve#ixzz5rHkuPof2

 

Secondo me questa equiparazione non regge... L'autore, in alcuni casi, non può essere paragonato a un editore, non ne ha i mezzi.

  • Mi piace 1
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, TuSìCheVale ha detto:

Ringrazio @Gruppo editoriale Borè per queste spiegazioni. In pratica, il "problema" è paragonare l'editore all'autore, nel caso del self publishing. Un editore, però, deve avere la partita iva, essere iscritto alla camera di commercio e quindi disporre di un ottimo commercialista (queste sono le prime cose che mi vengono in mente). Un autore, per il self publishing, però, non ha bisogno di queste cose, il limite massimo oltre il quale di prassi si considera l’apertura della Partita IVA è di 5000 euro di ricavi lordi annui.


Fonte: https://www.lavoroediritti.com/fisco-tasse/partita-iva-cose-e-a-cosa-serve#ixzz5rHkuPof2

 

Secondo me questa equiparazione non regge... L'autore, in alcuni casi, non può essere paragonato a un editore, non ne ha i mezzi.

Non è una questione di inquadramento fiscale, è la detenzione dei diritti e la responsabilità della pubblicazione che identifica un editore. La legge sul deposito legale indica come obbligati soggetti "responsabili della pubblicazione". Nel caso del selfpublishing il responsabile della pubblicazione è l'autore che non cede i diritti e ne detiene il pieno controllo, di fatto quindi l'onere del deposito legale ricade sull'autore. Youcanprint o qualsiasi altra piattaforma agiscono come distributori non come editori.

  • Mi piace 4
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Discussione aggiornata. Ricordiamo agli utenti che, in occasione dell'attività di aggiornamento e snellimento dei topic delle CE, alcuni post sono stati rimossi o editati, in relazione alle recenti leggi sulla privacy e la responsabilità indiretta dei gestori sui contenuti. Anche i post OT, o contenenti pareri personali e informazioni non essenziali alla funzione della sezione, o ringraziamenti, congratulazioni, informazioni ripetute simili a quelle già scritte da altri, sono stati e saranno da qui in poi nascosti o editati a discrezione dello Staff. Vi chiediamo, quindi, la cortesia di aiutarci a mantenere snelli e facilmente consultabili i topic.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ha fatto bene a cancellare il resoconto legislativo che abbiamo stilato a favore degli autori. 

Ci ha offerto una motivazione in più per approfondire meglio la faccenda non del tutto chiara circa la richiesta di soldi per un servizio

che non compete per legge agli autori. Facciamo riferimento al deposito legale. 

 

  • Non mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, Navigatore solitario ha detto:

Ha fatto bene a cancellare il resoconto legislativo che abbiamo stilato a favore degli autori. 

Ci ha offerto una motivazione in più per approfondire meglio la faccenda non del tutto chiara circa la richiesta di soldi per un servizio

che non compete per legge agli autori. Facciamo riferimento al deposito legale. 

 

Ciao Navigatore solitario. Innanzitutto sarebbe bello se ci si potesse firmare e mettere la faccia quando si avanzano delle accuse perchè altrimenti di troll il web è pieno. Lei ha fatto qui e sul nostro blog un obiezione legittima, noi le abbiamo risposto dandole il riferimento della legge e quanto in essa previsto come deposito legale. Glielo riporto perchè non ha nemmeno letto la nostra risposta:

La legge indica come responsabili del deposito:

 

a) l'editore o comunque il responsabile della pubblicazione, sia persona fisica che giuridica;
b) il tipografo, ove manchi l'editore;
c) il produttore o il distributore di documenti non librari o di prodotti editoriali similari;
d) il Ministero per i beni e le attività culturali, nonché il produttore di opere filmiche.

 

Nel selfpublishing non c'è l'editore ma c'è l'autore che è "responsabile" legale della pubblicazione. Pertanto il deposito legale può essere fatto dall'editore in caso in cui vi sia un editore o dal responsabile della pubblicazione, ovvero l'autore nel caso del selfpublishing. Youcanprint o qualsiasi altra piattaforma di selfpublishing non sono EDITORI ma piattaforme di distribuzione. 

 

Qualsiasi altra polemica è inutile e non aggiunge nulla alla discussione. 

Buona giornata

  • Mi piace 2
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×