Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

giuf

Psocoidea

Post raccomandati

Ciao @Ivan Mattei, noto che è il tuo primo messaggio. Solitamente i nuovi iscritti si presentano con un topic personale nella sezione Ingresso, prima di postare nelle altre sezioni. Ti attendiamo. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena inviato una mail allegando il manoscritto, sinossi, e richiedendo la valutazione senza contributo. Spero vivamente di far parte di quelli che ricevono una risposta dopo due settimane |:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho ancora ben capito, però, se fanno solo servizi di consulenza o anche rappresentanza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@matrai considerata la risposta di Aporema Edizioni a quanto pare possono fare anche rappresentanza, ma mi sembra di intuire che il loro lavoro si concentri principalmente su editing e servizi editoriali in genere.

Comunque ho ricevuto la risposta di avvenuta ricezione dopo poche ore, e non mi ha dato l'impressione di essere una mail a generazione automatica.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chiedevo proprio perché ho avuto un contatto con loro ieri pomeriggio, dove si sono resi disponibili a leggere il manoscritto per una valutazione. Volevo capire cosa aspettarmi, se solo una consulenza oppure magari osare sperare in un contratto di rappresentanza. Vedremo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@matrai FedericaStory, nelle pagine precedenti, ha parlato di "rimborso spese per rappresentanza". A questo punto credo che facciano gratuitamente solo lettura e valutazione. Però, in tutta onestà, se si tratta di una cifra sui 100-200 magari un pensiero di investimento lo faccio, se è proprio vero che sono così professionali come hanno recensito gli utenti :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@MosquitoHunter vedremo, vedremo se gli piacerà, se mi proporranno qualcosa e che genere di cosa. Ogni scelta in questo mondo credo vada valutata nel complesso delle cose. Nell'eventualità dovessero darmi dei feedback positivi vi farò sapere! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il 12 gennaio, in seguito ad uno scambio informativo con una dipendente di Psicoidea, ho inviato alla loro valutazione un manoscritto. 
Tutt'ora non ho ricevuto risposta. Volevo capire i tempi medi di risposta. Nelle prime pagine di questo topic ho letto che di solito rispondono in 15 giorni. Che dite, aspetto ancora o chiedo informazioni? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi aggiorno sulla mia esperienza. Dopo aver letto un po' di informazioni su questo forum, ho contattato diverse agenzie letterarie. Mi hanno risposto quasi tutte e ho scelto tra quelle che mi erano sembrate più convincenti, decidendo di provare diverse strade, anche per capire se le valutazioni del mio lavoro erano uniformi o meno. L'esito finale è stato questo: Psocoidea ci ha messo un po', alla fine ha valutato il mio romanzo segnalando le varie criticità e suggerendomi di intervenire sul testo personalmente perché, a detta loro, con pochi aggiustamenti il prodotto finale sarebbe stato commercialmente vendibile. Il tutto a costo zero, almeno sino a quella fase di valutazione. Rita Vivian mi ha chiesto il romanzo da valutare e poi non si è più fatta viva. L'ho sollecitata e mi ha risposto che credeva di avermi già risposto e che comunque il romanzo non l'aveva convinta. Anche in questo caso non ho pagato niente. Franco Forte è stato quello che mi ha colpito subito. Mi ha detto che non prende troppi lavori in carico e che se la lettura dei capitoli che gli avrei dovuto inoltrare non gli sembrava convincente me lo avrebbe detto, per non perdere e farmi perdere tempo e denaro. Dopo un po' (ma neanche tanto) mi ha scritto che si poteva procedere e che gli avrei dovuto mandare tutto il romanzo. Quando mi ha richiamato ci siamo visti di persona e abbiamo passato diverse ore insieme. In questo modo mi ha spiegato il suo lavoro di editing sul romanzo, le modifiche fatte, quelle suggerite e, inoltre, mi ha fatto fare una full immersion nelle tecniche di scrittura. Infine, mi ha detto di intervenire personalmente sul romanzo, seguendo i suoi suggerimenti e quanto emerso dall'editing che aveva fatto. A distanza di qualche mese gli ho riproposto alcuni capitoli, per capire se stavo mettendo in pratica i suoi insegnamenti, e ho ricevuto le sue rassicurazioni in merito. Adesso il romanzo è terminato e l'ho presentato a un concorso. Qualche spesa l'ho sostenuta, ma ne è valsa veramente la pena. Ultima notazione: in attesa dell'esito del concorso, ho mandato il romanzo a 30 persone che si sono offerte volontariamente di leggerlo per darmi il loro parere. Spero che questa mia esperienza possa aggiungere qualcosa alla discussione.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Spiderlamb , hai fato un po' un collage di tutte le tue esperienze con le agenzie in un unico post. In realtà questo è il topic di Psocoidea e andrebbe riportata la singola esperienza con Psocoidea. Le altre andrebbero inserite nelle sezioni apposite, a beneficio degli altri utenti, anche perché non è detto che tutti leggano le stesse discussioni e chi ne è interessato potrebbe perdere informazioni utili.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Spiderlamb dice:

Chiedo venia, volevo essere utile...

Lo sei stato, tranquillo. Anzi, grazie!

Se vuoi esserlo ancora di più, aggiungi la tua esperienza su Franco Forte anche nella discussione a lui dedicata, e fai lo stesso con la VIvian.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
6 ore fa, Spiderlamb dice:

Psocoidea ci ha messo un po', alla fine ha valutato il mio romanzo segnalando le varie criticità e suggerendomi di intervenire sul testo personalmente perché, a detta loro, con pochi aggiustamenti il prodotto finale sarebbe stato commercialmente vendibile. Il tutto a costo zero, almeno sino a quella fase di valutazione.

 

Scusami, ma non ho ben compreso la tua esperienza. Se il prodotto era commercialmente vendibile, come mai non ti è stata proposta una rappresentanza presso le case editrici?

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non mi è stata proposta la rappresentanza perché nel frattempo ero entrato in contatto con Franco Forte che, con l'analisi che ha fatto del mio romanzo, più completa e utile ai fini della riscrittura delle parti meno valide, mi è parso più convincente, con il risultato che non ho dato seguito alle indicazioni ricevute da Psocoidea non mettendomi nelle condizioni di essere rappresentato da loro. Spero di averti chiarito la mia esperienza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Grazie @Spiderlamb

Ho inviato il mio testo a novembre e sono ancora in attesa di un parere. Ne tuo caso, quindi, hanno reputato il romanzo "commercialmente vendibile", ma non proprio in maniera immediata (inteso come subito rappresentabile), necessitava, comunque, di alcune migliorie. Nonostante tutto, avevano proposto un servizio di editing?

Le indicazioni di Franco Forte, benchè più complete, coincidono con quelle di Psocoidea, oppure c'era proprio diversità di pensiero su alcuni punti?

Tanti auguri per il tuo manoscritto ;-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non mi hanno proposto l'editing, dicendomi che si trattava di pochi aggiustamenti che potevo fare da solo, per poi ripresentare a loro il romanzo per una eventuale rappresentanza. Per quanto riguarda il confronto tra i due editing, tieni presente che il primo era gratuito, per cui capisco che non poteva essere approfondito al massimo. Franco Forte, oltre a editare tutto il romanzo, mi ha anche sottoposto a una vera e propria lezione di tecnica, insegnandomi aspetti della scrittura di un romanzo che da povero autodidatta del settore non conoscevo. Per cui il risultato con Forte è stato duplice: valutazione delle criticità del mio romanzo e corso accelerato sul come scrivere. A distanza di mesi gli ho girato tre capitoli del romanzo, così come li avevo rivisti in base alle sue indicazioni, e a quanto pare dovrei essere sulla buona strada, da quanto mi ha risposto Forte. Un particolare ancora relativamente a come opera Franco: mi ha rivisto il romanzo, mi ha spiegato ciò che non andava, ma mi ha detto che dovevo essere io a provvedere alle correzioni e al rimetterlo in quadro. Se lo avesse fatto lui il romanzo non sarebbe stato più il mio ma suo. Dovessi dirti, personalmente tornerei da Franco Forte senza alcun dubbio. Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho mandato il manoscritto a maggio 2016 (non quello che sarà pubblicato ma un altro), e dopo avermi risposto che mi avrebbero fatto sapere, non li ho più sentiti.  Avvilente, visto che mi pare rispondano a tutti... Se il problema era la lunghezza, magari, avrebbero perlomeno potuto dirmelo, o chiedermi una tassa di lettura... non ci sarebbe stato problema :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

È arrivato anche il mio verdetto.

La loro scheda è molto professionale e le osservazioni sono fatte con molto garbo. È stata apprezzata la forza espressiva e la freschezza narrativa. L’idea è buona, ben calibrata e senza forzature retoriche. La trama è coinvolgente con uno stile pulito ed essenziale. Una prosa ordinata e piacevole.

A questo punto, penso, chiunque sarebbe portato a pensare: caspita, vuoi vedere che mi rappresentano? Invece, niente.

Partono subito dopo le critiche: la scrittura non appare sempre efficace, sproporzioni stilistiche (lo stile pulito ed essenziale è scomparso ;(), mancanza di ritmo, alcuni problemi sintattici, mancanza di potenza e ecc.

Per me è stata una bellissima esperienza, ci siamo lasciati con la promessa di risentirci quando il testo sarà più maturo (sento già Orietta Berti che canta: “Non ho l’età per amarti...”).

Aggiungo che il mio romanzo è stato preso in visione addirittura da due editor, con mia grande soddisfazione, onore, stima e rispetto. Ne ho individuato uno dal nome, dovrebbe lavorare presso la Guida Editori. Intuisco che intorno al loro progetto ci sia una grande collaborazione, con diverse competenze.

Consigliatissimi.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho ricevuto anche io la risposta, qualche giorno fa.
Si sono molto gentilmente scusati per il disguido che li ha portati a non mandarmela in tempi più rapidi, e mi hanno inoltrato una valutazione molto ricca e accurata, che mi ha soddisfatto parecchio. Hanno ripercorso tutti i possibili significati del romanzo, lo hanno sviscerato con precisione e in profondità, da ogni punto di vista, attribuendogli delle qualità e delle suggestioni a cui non avrei mai pensato di aspirare.
Oltre alle giuste critiche e ai suggerimenti per migliorare il romanzo, in primis dal punto di vista strutturale, mi hanno offerto delle parole molto belle, in particolare sullo stile e sui contenuti.
Il romanzo non è pronto per essere rappresentato da loro, ma, dietro mia domanda, ritengono che possa effettuare l'editing da sola.
Sono da promuovere, anche secondo me, sia dal lato professionale che umano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
10 ore fa, Writerock dice:

Non era Gigliola Cinquetti?

 

Non volevo arrivare a questo Off topic :asd:

Sì, è una mia immagine fantasiosa. Nutro molta simpatia per la "Capinera dell'Emilia" o più precisamente "L'usignolo di Cavriago". Si potrebbe però aprire un topic sugli accostamenti insoliti, diversi dal "sentire" comune.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente li avevo trovati un po' ampollosi nelle critiche, nonostante il mio lavoro li avesse colpiti. Però l'attesa era durata cinque mesi, e nel frattempo avevo già apportato delle correzioni da solo. Quindi quando arrivò la scheda, quel romanzo non esisteva più, se non in qualche passaggio.

Se la tempistica dovesse essere breve, penso che comunque rappresentino un buon campo di prova per chi ha bisogno di un primo parere sul proprio lavoro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×