Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Ciao a tutti.

Anch'io ho ricevuto una proposta da oro e ho letto tutti i vostri commenti.

Posso chiedervi se avete poi effettivamente pubblicato? E dopo quanto tempo dalla firma?

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho inviato loro una silloge di poesie: è stata accettata.

Siamo in fase di elaborazione della matrice (modifiche, impaginazione, etc.).

 

Contatti sereni, interlocutore gentile e disponibile.

Nessuna richiesta economica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti.

Anch'io ho ricevuto una proposta da oro e ho letto tutti i vostri commenti.

Posso chiedervi se avete poi effettivamente pubblicato? E dopo quanto tempo dalla firma?

Grazie.

Sì, ho pubblicato con Eretica e il romanzo è uscito circa un mese e mezzo/due mesi dopo la firma del contratto. Abbiamo scelto insieme la copertina, ci siamo occupati del testo e Giordano si è sempre dimostrato disponibile, amichevole e molto coinvolto da ciò che pubblica. Io ti consiglio di accettare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho inviato loro una silloge di poesie: è stata accettata.

Siamo in fase di elaborazione della matrice (modifiche, impaginazione, etc.).

 

Contatti sereni, interlocutore gentile e disponibile.

Nessuna richiesta economica.

Ciao Acherusa,

posso sapere gentilmente quanto hai dovuto attendere per la risposta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Moscardo,

svariati mesi.

Considera che ho inviato prima dell'estate, ho avuto risposta a settembre, finalizzato a ottobre e terminato il tutto qualche giorno fa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In attesa della risposta di Acherusa e di eventuali autori rifiutati da Eretica, vorrei raccontare anch'io la mia esperienza con questa associazione, dato che sono anch'io un autore di Eretica.

 

Devo dire complessivamente di essere molto soddisfatto dell'edizione e del rapporto con lo staff di Eretica. Il Sig. Criscuolo è una delle persone più disponibili (anche ad ascoltare eventuali critiche) con cui abbia avuto a che fare, il che fa certamente la differenza. Come da proposta editoriale, non ero tenuto a spendere un centesimo per l'edizione. Amo particolarmente la veste editoriale dei libri di Eretica, e nella fase di editing e preparazione hanno seguito al massimo possibile le mie richieste e suggerimenti. Il libro come da accordi ha l'ISBN ed è acquistabile sui principali stores online, e i diritti sull'opera restano miei.

 

Per quanto riguarda gli aspetti negativi, a parte il catalogo poco funzionale sul sito (ma mi hanno assicurato che in dicembre sarà risistemato), e il prezzo di copertina piuttosto alto, come è già stato discusso Eretica non fa distribuzione, né promozione, e dà una sola copia omaggio del libro agli autori. Ma questo è chiaro fin dall'inizio, quindi per chi decide di pubblicare con loro, nulla di male.

 

Il neo principale è che le copie in vendita agli autori non vanno "a prezzo di stampa" (come ci si aspetterebbe, date le dichiarazioni sul "non voler guadagnare sugli autori", e come scrisse più su in questo thread l'utente Oxygen, forse così interpretando), bensì a un prezzo ridotto - come Criscuolo correttamente ha riferito anche qui - che in pratica, almeno nel mio caso, è riferibile al prezzo normale decurtato della sola percentuale dell'autore. Inoltre c'è un minimo di copie da acquistare per avere la riduzione, che aumenta progressivamente in base a tal numero.

 

La mia impressione quindi (ma sarei felice di sbagliarmi) è che la strategia sia massimizzare il numero delle pubblicazioni (sarebbe interessante perciò sapere se c'è qualcuno che è stato respinto), mantenendo la qualità ragionevolmente media/medio-alta, contando (anche) sugli acquisti da parte degli autori, che vengono fatti appunto a costi ben superiori a quelli che si possono ottenere rivolgendosi direttamente a una tipografia senza intermediari, oppure a servizi p.o.d. che offrono spesso anche editing e ISBN a prezzi molto bassi.

 

C'è qualcosa di eap in tutto questo? Tecnicamente no, altrimenti non avrei accettato la proposta essendo ferocemente contrario all'eap come WD. Però c'è a mio parere una discrepanza con gli intenti dichiarati, cosa su cui ci siamo cordialmente confrontati con Criscuolo. Ho avuto offerte eap che, se non per una questione di principio, sarebbero state addirittura più vantaggiose, arrivando da case editrici altamente specializzate sul mio genere, che si fanno realmente in 4 per promuovere i propri autori con ogni canale, che fanno una sia pur minima distribuzione fisica, e che mi offrivano anche alcune decine di copie del libro incluse nel costo, che era sceso anche sotto i 300 e i 200 euro in due casi.

 

Penso quindi che dipenda un po' da cosa ci si prefigge; per chi come me è interessato soprattutto a farsi conoscere in ambienti specializzati avendo alle spalle una pubblicazione 'ufficiale', Eretica è un'ottima soluzione, mentre per chi mira ai grandi numeri e a guadagnare, forse diventa preferibile appunto il rapporto diretto con una tipografia o un p.o.d. che spesso consentono servizi analoghi a costi anche molto inferiori.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao see, ho pubblicato con Eretica. Nessun problema in linea teorica e l'editore, nella sua persona fisica, è molto disponibile e gentile.

 

Condivido, tuttavia, interamente il discorso di Basho. Ho la sensazione anche io che la strategia di sopravvivenza economica di questa impresa sia quella di massimizzare il numero di pubblicazioni, motivo per il quale ho posto la domanda.

 

Credo, inoltre, che una casa editrice, anche se piccola, debba lavorare sulla distribuzione e sulla promozione o, almeno, muoversi su quella direzione per il futuro.

Diversamente, se non esiste questa volontà, se parte degli introiti non vengono investiti per ingrandire il progetto (come Lettere Animate, ad esempio), se i tuoi libri sono acquistabili prevalentemente dal tuo sito (vada per il codice isbn assegnato, ma se escludi il mercato di Amazon e gli altri store on line limiti fortemente l'idea dell'acquisto a un lettore che non sia legato all'autore per varie ragioni), non stai lavorando diversamente da una tipografia.

 

Chiarisco che è un mio pensiero e sono, comunque, grata della possibilità offertami e felice del progetto finale.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Andrea.Dee

Ma fate interviste, presentazioni e cose varie? Come lo pubblicizzate iul libro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Andrea ciao, qualsiasi cosa tu voglia fare puoi farla, ma sei limitato. Puoi fare un'intervista, ma devi trovare tu l'intervistatore (sorrido), il contatto; puoi cercare di contattare la stampa locale, ma i tipi di Eretica non hanno un ufficio stampa, di conseguenza devi scriverti il lancio, il comunicato, da solo e loro ti fanno la cortesia di impaginarlo con il logo e inviarlo alle email che tu indichi loro. Puoi partecipare a un concorso, ma devi acquistare tu le copie e tu inviarle alla segreteria del Premio. Puoi fare le presentazioni, ma devi acquistare tu le copie che credi di poter vendere.

 

Ci sono altri limiti: volevo partecipare al progetto Babelcube, che è una piattaforma di traduttori che operano gratuitamente se il progetto è di loro interesse (io stessa ho tradotto il testo di un autore francese, del tutto gratuitamente. Vieni pagato in caso di vendite della traduzione nel tuo Paese, ma se partecipi metti in conto che è un piacere a fondo perduto, non un lavoro, per svariati motivi che non sto a specificare), tuttavia per farlo il testo deve essere su Amazon (perché è un mostro dalla copertura planetaria e quindi la possibilità di traduzione in lingue minoritarie è garantita solo così) e mi è stato detto che non è possibile.

 

Capisco le strozzature economiche per il cartaceo, ma se escludi la possibilità dell'ebook sulle piattaforme digitali il testo avrà sempre poca presa e poca possibilità di decollare. Un tot di traduzioni estere, inoltre, sarebbe stata un'enorme pubblicità per la casa editrice. Un ritorno di immagine per un'impresa giovane sarebbe stato un buon compromesso. Nulla. Pazienza.

 

Ho chiesto che il mio testo venisse scontato per il black friday come molti altri di altre case editrici: non ho avuto risposta, molto probabilmente perché stava per arrivare il week-end e ognuno ha anche una vita, per fortuna.

Inoltre so di una persona che ha acquistato il mio libro e l'ha pagato senza lo sconto ulteriore del 20 per cento che la casa editrice aveva lanciato su Facebook per un paio di giorni, perché il sistema non lo calcolava in automatico e il codice non era stato sponsorizzato sul sito, ma solo sulla pagina FB.

 

Minutaglie, per carità, ma non è un romanzo, il mio, è una raccolta di poesie, con tutta la difficoltà di vendita che ha il genere. L'autore può e deve provare a cercare delle occasioni, delle strade, ma con tutti questi paletti diventa difficile.

 

Aggiungi che al momento il costo è di 9,90 euro scontato; perché dovrebbe essere in verità di 13 euro. La spedizione all'estero è di 13 euro: io vivo all'estero, ma nessuno dei miei contatti spenderà 23 euro per un libro di poesia, di una cinquantina di pagine.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Piccola rettifica dell'ultima ora.

Da domani il testo sarà acquistabile, a prezzo pieno, su Amazon e altri stores digitali. In cartaceo, non e-book. Quindi credo che si applichi a tutti i libri editi con Eretica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Piccola rettifica dell'ultima ora.

Da domani il testo sarà acquistabile, a prezzo pieno, su Amazon e altri stores digitali. In cartaceo, non e-book. Quindi credo che si applichi a tutti i libri editi con Eretica.

Ciao, ho pubblicato anche io con Eretica. Ho controllato e al momento il mio libro su Amazon risulta tuttora non disponibile. Qual è il tuo se non sono indiscreto? Hai controllato se effettivamente oggi è già ordinabile? Ovviamente la cosa mi interessa e ho sollevato la questione con la casa editrice che da parte sua ha le sue valide ragioni di tipo economico... Per quanto riguarda l'ebook, considerando che come autori di Eretica non abbiamo ceduto i diritti, penso che la cosa più logica sia autopubblicare l'ebook con piattaforme come Lulu e simili e poi eventualmente farselo tradurre per ampliare il proprio mercato di riferimento (personalmente l'argomento mi interessa e ti ringrazio per aver segnalato il servizio Babelcube, che non conoscevo e del quale valuterò attentamente i pro e i contro).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ricevo conferma da Eretica che i libri del loro catalogo non saranno mai su Amazon, perché chiede royalties troppo elevate. Si trovano però sui principali altri stores online (IBS, Feltrinelli, Unilibro..) a prezzo comunque inferiore rispetto a quello pieno.

 

Mi (e vi) domando se sia un bene o meno che i libri siano indicizzati su Amazon e non disponibili: chi cercasse solo lì potrebbe pensare che siano fuori catalogo e non più disponibili in generale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eccomi di nuovo. Ho già commentato tempo qua questo thread, riportando le mie impressioni (perlopiù positive) su Eretica. Oggi riscrivo, dopo mesi, per aggiornare sulla mia situazione.

Ho inviato di recente una mail a Eretica: pur essendo uno dei primi autori ad aver costituito il catalogo dell'associazione culturale, ho deciso di lasciarla e tentare una via diversa. Ecco qui le mie motivazione:
- Eretica non ha distribuzione, il che vuol dire che noi autori dobbiamo provvedere a vendere le copie per conto nostro. In questi mesi, sono sincero, non ricordo di aver sentito parlare di accordi commerciali con distributori, neanche locali. Alcuni dei libri sono disponibili in librerie specifiche, ma (che io sappia) solo perché gli autori si sono premurati di contattare i librai.
- Eretica è contraria alla creazione di ebook, e ciò limita fortemente la nostra presenza sul mercato; per non parlare della "questione Amazon", ossia del fatto che l'Editore non vuole inserire i titoli su Amazon. 
- Eretica non fa promozione se non sporadicamente: non crea eventi, non usa i social, non fa presentazioni, neanche su richiesta (diverse volte ho invitato l'Editore a contattare blogger, giornalisti, etc. Niente si è mosso, tranne per una presentazione in cui era presente anche l'Editore (ma poi ho scoperto che l'autore aveva dei contatti personali con l'Editore, e la cosa mi ha lasciato perplesso non poco).
- Eretica non ha un ufficio stampa, per cui non può entrare in contatto con giornali, riviste, blog, siti letterari. Tutte le recensioni dei libri sono dovute alle fatiche degli autori.
- Eretica non effettua editing, correzione di bozze e revisione, nonostante abbia fatto notare all'Editore, diverse volte, quanto ciò sia importante. I testi vengono pubblicati così come sono, e questo comporta inevitabilmente la presenza massiccia di refusi, errori grammaticali e sintattici. 

Quest'ultimo punto è il più importante: ho letto diverse recensioni negative recentemente, tutte dovute alla presenza di refusi e testi non limati, pubblicati in forma grezza o addirittura non pronti. L'errore più evidente è l'uso dell'apostrofo invece dell'accento nella lettera "È", praticamente onnipresente.

Una politica del genere è troppo distante dalla mia visione delle cose, dunque ho preferito uscire dall'associazione. Senza rancori, e anzi con profondo rispetto per l'esperimento, l'impegno e la risolutezza dell'Editore e dei suoi colleghi.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho pubblicato con Eretica e scrivo la mia testimonianza, partendo dal punto relativo all'editing e alle correzioni di bozze. Per quanto mi riguarda, ho ricevuto diverse volte il file del testo con la segnalazione di errori e refusi che sono stati prontamente eliminati. Anzi, io e Giordano abbiamo pure scherzato sugli apostrofi che dovevano essere sostituiti da accenti e così via. Non c'è stato un forte editing forse perché, permettetemi la vanteria, il mio romanzo non ne aveva grande bisogno. Per ciò che concerne distribuzione e pubblicità, personalmente sapevo benissimo che non avrei avuto a che fare con la Mondadori ma con una casa editrice agli inizi, con tutti i limiti che questo necessariamente comporta. Coloro che si lamentano del fatto che hanno dovuto prendersi la briga di contattare blogger e siti vari per avere segnalazioni e recensioni, dovrebbero sapere che devono farlo anche quando pubblicano con case editrici dotate di un ufficio stampa. Io stesso ho pubblicato varie cose con altre editori e mi sono impegnato a pubblicizzare il più possibile i miei testi, scrivendo pure comunicati. Qual è il problema? Vorrei poi ricordare che Eretica esiste da poco meno di un anno e non è detto che le cose non possano cambiare ed evolversi in meglio. Inoltre, ogni autore ha la possibilità di lasciare l'associazione in qualsiasi momento e proporre il testo ad altri editori. Intanto, secondo me, un libro comunque pubblicato può permettere a uno scrittore di farsi conoscere e di proseguire nella strada della scrittura. Sinceramente, la logica di certe sterili polemiche mi sfugge.   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ERETICA EDIZIONI? NO GRAZIE!

Per favore ragazzi, NON pubblicate i vostri manoscritti con Eretica Edizioni! è come se fosse una casa editrice a pagamento, con la differenza che non lo dichiara e tende a fregarvi!

Ecco come è andata a me: ho pubblicato con loro di recente. Si sono rivelati deludenti e ciarlatani. Sentite come:

-mi hanno garantito l'editing da contratto, ma ho trovato molti refusi ed errori di concetto nel romanzo (che quindi non hanno letto) e ho dovuto correggerli da solo e chiedere di nuovo di ristamparlo (era uscito pieno di errori!).

Il contratto dell'Associazione che chiedono di firmare e le FAQ del sito sono sibilline e fatte apposta per fregare:

-non è specificato apposta nel contratto, ma NON hanno accordi con Amazon quindi il vostro libro non sarà MAI pubblicato sul maggior portale di vendita online (grossissima penalizzazione).

-NON fanno pubblicazioni ebook, quindi perdete moltissimo mercato rendendo disponibile il libro solo in carta. 

-è scritto nel contratto che l'Editore si impegna a pagare tempestivamente l'Autore ogni 30 copie vendute, ma, se chiedete loro il resoconto delle vendite, dicono che lo fanno 1 VOLTA l'anno (quindi, se per caso in 3 mesi avessero venduto 30 copie, come potrebbero saperlo e pagare tempestivamente?)

-Se ordinate copie per voi per la presentazione, ve le fanno pagare parecchio (una media di 8 euro su 10 di prezzo di copertina, quindi uno sconto irrisorio!!!) e non scendono a nessun tipo di compromesso o sconto, rispondendo anche in modo scortese (sicché, nel caso, vi conviene far comprare una ventina-trentina di copie  a prezzo pieno da qualche amico e poi pretendere immediatamente i vostri diritti d'autore: vi costerebbe di meno così)

-Fanno pagare 10 euro di spedizione per le copie ordinate e ci mettono un secolo ad essere stampate e arrivare

-Ovviamente non fanno NESSUNA promozione del libro, di nessun tipo, e non distribuiscono da nessuna parte

 

Insomma, io da questi non ho visto un soldo né una soddisfazione... e non lo vedrò mai.

Sono poco professionali e hanno un atteggiamento pessimo, perché ingannano.

VI CONVIENE AUTOPUBBLICARVI con Createspace e KDP di Amazon: guadagnate il doppio in diritti d'autore, pagano subito, ricevete in fretta le copie cartacee, le pagate molto meno (solo 5 euro).

Unica nota positiva: bella grafica di copertina dei loro libri. Non mi pare sufficiente. SCAPPATE finché siete in tempo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti,

questa mattina ho letto un po' tutti quei post che mi ero perso negli ultimi mesi e non posso che farne tesoro. Nulla da dire alle critiche mosse fino al 23 Dicembre. David ha ragione, abbiamo commesso molti errori e abbiamo mandato in stampa, all'inizio, testi che non erano ancora pronti per la pubblicazione. Queste critiche ci hanno fatto scendere veramente con i piedi per terra e negli ultimi mesi ci stiamo impegnando tantissimo su tutti i fronti (editing, copertine, materiale usato per la stampa dei libri, ecc.) e, almeno spero, stiamo raggiungendo risultati discreti. Voglio ancora una volta ricordare che siamo attivi solo da 6-7 mesi e che abbiamo ancora tanto da imparare. Probabilmente abbiamo TUTTO da imparare. Sempre rispondendo a David, attualmente stiamo in contatto con un distributore (a giorni sarà tutto ufficializzato) e stiamo lavorando per la realizzazione degli e-book. Chiedo sempre ai nostri autori di darci il tempo "biologico" per crescere. Non partiamo da un capitale come i grandi imprenditori, siamo partiti da meno zero e sappiamo che non ci arricchiremo mai. Però, questo posso assicurarvelo, ogni giorno ci sono nuove sfide da affrontare e noi le affrontiamo con tutto il nostro entusiasmo. Inoltre siamo chiari sin dall'inizio e lo siamo in maniera lucida e diretta. Proprio per questo motivo non capiamo perchè alcuni autori (pochi) si rendano conto dei nostri infiniti limiti dopo la pubblicazione. Prego quindi tutti di leggere a questo proposito le nostre FAQ presenti al link http://www.ereticaedizioni.it/?page_id=21

 

Il post che invece ci ha stupito è quello di ieri sera di Nikolaj. S, una nostra autrice con la quale ci sono state alcune discussioni ma verso la quale provo personalmente infinita stima (e questa discussione non modificherà il mio punto di vista) per il suo modo di scrivere, sicuramente meritevole dell'attenzione di di Case Editrici ben più importanti. La rispondo in ordine, per chiarire le cose ai lettori di questo forum. Infine, ognuno tragga le sue conclusioni.

 

- Non c'è nessun contratto, solo la Domanda di Ammissione a Socio e in essa non si parla di editing (che comunque ovviamente facciamo). Queste sono le prime due bugie. Lo abbiamo ristampato perchè la prima copia che Nikolaj ha avuto era proprio quella di "prova". Grazie a quella lettura si trovano spesso altri errori e si procede con la stampa "definitiva". Questa è la terza bugia ma non elencherò le altre per non essere ripetitivo.

 

- Ancora una volta, non c'è nessun contratto. Non abbiamo accordi con Amazon, come non ne abbiamo con altre decine di store, e lo si evince chiaramente sin dall'inizio. Da qualche parte abbiamo forse fatto credere il contrario?

 

- Certo, non facciamo (per il momento) nessuna pubblicazione e-book e anche questo è chiaro a tutti sin dall'inizio.

 

- Per l'ennesima volta, non c'è nessun contratto. Agli autori facciamo sapere il numero di copie vendute almeno dopo un anno dalla pubblicazione. Gli autori che avranno venduto 30 copie prima saranno immediatamente pagati (anche se le copie saranno state vendute dopo una settimana). Nei primi di gennaio abbiamo pagato già qualche autore e ne siamo stati felici ed emozionati.

 

- Il prezzo che offriamo agli autori è quello che si avvicina di più al prezzo tipografico. Il libro di Nikolaj è prezzato 13,00 € (non 10) e quando l'autrice ha acquistato le prime copie ha pagato 6,20 € a pezzo. Meno della metà. Questo perchè l'azienda tipografica abbatte i prezzi in base al numero di stampe. Quando l'autrice ci ha chiesto 15 copie, dopo aver valutato il costo tipografico, non abbiamo potuto abbattere il prezzo al di sotto di 7,50 € e all'autrice questa cosa non è scesa giù. Del resto, noi non vogliamo vendere copie ai nostri autori e non ci interessa quindi negoziare. In casi del genere gli autori possono autoprodurre le proprie opere (come ho fatto sempre io) e pagarle ancora meno (possono farlo anche se hanno pubblicato con noi, basta una richiesta semplice per uscire dall'Associazione).

 

- Esatto, facciamo pagare 10,00 come copertura per le spese di imballaggio spedizione. Dico come copertura perchè spedendo con Pacco Celere 3 spendiamo circa 14,00 € a spedizione.

 

- La promozione la facciamo, è molto piccola e stiamo cercando di allargarci, ma la facciamo (eventi, fiere, manifestazioni, internet, ecc.). Non abbiamo (ancora) un distributore ma questo è stato chiaro sin dall'inizio.

 

A questo punto potrei fare io delle domande a Nikolaj ma non credo sia questo il luogo per un civile dialogo tra autrice ed editore.

 

Solo una cosa: nessuno di noi ha mai chiesto a un autore di acquistare una sola copia della sua opera. MAI. Non lo abbiamo mai fatto nemmeno con Nikolaj. Se Mauro Corona decide di comprare 100 copie del suo libro dalla Mondadori questo non significa che la Mondadori è una casa editrice a pagamento. Ecco, rispondere a un attacco del genere... questo è davvero demoralizzante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avevo già dato la mia testimonianza ma la riconfermo. Per quanto riguarda il mio romanzo, ci sono stati un editing e la correzione di bozze. Io e Giordano ci siamo sentiti costantemente mentre il testo era in fase di lavorazione e di conseguenza non ho nulla da lamentarmi. Tutti coloro che hanno deciso di pubblicare con Eretica Edizioni sapevano che i testi non sarebbero stati presenti su Amazon e tutte le altre condizioni presenti nel contratto erano chiare. Se poi qualcuno non è soddisfatto può sempre scegliere di togliere il proprio testo dal catalogo e proporlo ad altre case editrici, se lo ritiene. E' evidente poi che stiamo parlando di una realtà editoriale nata da poco e perciò non si ha a che fare con la Mondadori o con altre big. Aggiungo inoltre che Eretica Edizioni non mi ha mai chiesto un euro. Di cosa ci si lamenta, allora? Del fatto che il proprio testo non compaia su Amazon? Ok, è una penalizzazione, ma esistono anche altri store online. Che non ci siano promozioni? Potrei citare tante etichette più grandi di Eretica che lasciano la promozione al singolo autore però non vedo molti post critici nei loro confronti. Di che parliamo, dunque? Le critiche sono le benvenute quando sono costruttive... il tono di Nikolaj, in tutta onestà, mi sembra invece palesemente distruttivo. Diciamo pure che i suoi toni non mi piacciono affatto. Per quanto mi concerne, ero consapevole che Eretica Edizioni è agli inizi e perciò non potevo attendermi la luna. Queste polemiche mi sembrano davvero sterili. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo le ottime impressioni di Vincenzo.

Ho inviato un saggio filosofico a Eretica qualche mese fa e mi ha risposto quando avevo ormai firmato un altro contratto con la Echos edizioni; al che ho subito proposto loro un altro mio testo e nel giro di tre mesi ho ottenuto una seconda risposta positiva e abbiamo subito cominciato a lavorare sul testo.

L'editing c'è stato e anche frequente; hanno evidenziato gli errori corretti e, dopo due mie riletture, mi sono accorto che erano sfuggiti soltanto due piccoli errori di battitura (di cui uno in una nota). Subito dopo l'editing abbiamo lavorato sulla copertina (anche in questo caso hanno risposto sempre in maniera tempestiva) e ora siamo alle ultime fasi della pubblicazione. In tutto ciò, Giordano e il suo staff sono sempre stati molto cordiali e disponibili.

Le condizioni del contratto sono chiare, così come i servizi che la casa editrice offre. Chi firma con Eretica e ha letto le FAQ sa già cosa aspettarsi, non c'è nulla di nascosto. Certamente l'autore deve mettersi di impegno, ma quello per qualsiasi pubblicazione con una piccola CE.

Per il resto, Eretica è appena nata e ha molto su cui lavorare (distribuzione ed eventi in primis, e anche un'apertura al digitale non sarebbe per nulla male), ma secondo me ha un ottimo potenziale che, se sfruttato bene, gli permetterà di crescere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Giordano Criscuolo Effettivamente, noto che anche nelle vostre FAQ affermate di non effettuare alcun contratto di edizione (soltanto la Domanda di Ammissione, come hai già scritto). Per questo motivo sono un po' confuso.

 

@Nikolaj S. Confermi di aver ricevuto un contratto con le clausole che hai citato? Saresti disposta a mandarcene una copia? Per lo meno per capire se è stata richiesta una qualche forma di pagamento, dato che sia la CE sia tutti gli altri utenti riportano di non aver mai richiesto un pagamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con contratto intendo lo Statuto dell'Associazione e per pagamento intendo che con qualunque piccola CE se si vuole promuovere il libro come autori si è costretti a comprare le copie, e se i prezzi scontati per le copie acquistate dall'autore non sono convenienti né competitivi sul mercato (come nel caso di Eretica), conviene stamparle in autonomia a prezzi senz'altro più validi. Grazie.

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oggi ho ricevuto una proposta di pubblicazione da Eretica Edizioni. Ho ricevuto anche il modulo per diventare Socio dell'Associazione Culturale Eretica. Quindi devo diventare Socio per poter pubblicare (il tutto gratuitamente!), senza però dover pagare la quota annuale dell'Associazione.

Chiunque abbia pubblicato e lavorato con Eretica, potrebbe darmi qualche dritta o qualche consiglio?

I libri pubblicati hanno venduto? Come si sono svolte le presentazioni? La promozione è stata buona?

La vostra esperienza è stata POSITIVA? :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ngannafoddi anch'io ho ricevuto la proposta di pubblicazione da Eretica Edizioni, insieme al modulo per diventare Socio. Posso soltanto dire che Giordano Criscuolo è stato molto serio, preciso e professionale nelle sue celeri risposte. Se scorri tutta la discussione dall'inizio ci sono altre informazioni ed esperienze riguardanti Eretica Edizioni. So già per certo che riguardo alle presentazioni dovremo lavorare molto e organizzarcele da soli, come d'altronde mi è già capitato con il mio romanzo d'esordio con un'altra casa editrice, ma ormai è una prassi consolidata per tute le case editrici piccole e medie e in qualche caso anche per le grandi. Per la promozione non saprei ma spero che venga fatto qualcosa, anche se non credo che sarà capillare. Giordano Criscuolo è stato molto chiaro fin dall'inizio, quando mi ha contattato, e ha subito chiarito che sono una realtà nuova e piccola, e le forze sono limitate. Nonostante tutto, Eretica Edizioni mi ha fatto una buona impressione e penso sarà un piacere collaborare. L'importante è che sia assolutamente una NOEAP e diffonda questo tipo di filosofia. Quando ci saranno risultati ne riparleremo, per il momento lavoriamo insieme.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, Ngannafoddi dice:

@Daniele Cutali Quindi tu accetterai di lavorare con loro? :)

 

Giordano Crisciuolo mi ha comunicato che tra due mesi al massimo saranno pronti anche per il digitale :nerdare:

Non so se ne eri al corrente ;)

@Ngannafoddi sì, l'ha scritto anche a me e spero vivamente sia così, altrimenti una fetta di mercato  è tagliata fuori (molti di coloro che mi leggono lo fanno in digitale). Ho accettato di lavorare con loro e il mio romanzo è già in revisione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Daniele Cutali anche il digitale? Davvero? Sono felice, perché ho ricevuto un'offerta di pubblicazione da loro e ciò che mi bloccava un po' ad accettare era il solo cartaceo.

Molti miei amici si sono convertiti (anche io) al digitale, leggo tantissimo e anche se un po' scettica all'inizio, mi sono abituata a leggere su Tablet...anche se l'odore della carta, non si batte ragazzi.

 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 14/7/2016 at 13:54, Guerriera dice:

@Daniele Cutali anche il digitale? Davvero? Sono felice, perché ho ricevuto un'offerta di pubblicazione da loro e ciò che mi bloccava un po' ad accettare era il solo cartaceo.

Molti miei amici si sono convertiti (anche io) al digitale, leggo tantissimo e anche se un po' scettica all'inizio, mi sono abituata a leggere su Tablet...anche se l'odore della carta, non si batte ragazzi.

 

 

Be', Giordano Criscuolo ha assicurato che in un paio di mesi entreranno anche sul mercato digitale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Daniele Cutali Da quando ricevono la domanda firmata di iscrizione all'Associazione, quanto tempo passa prima che ti contattino per cominciare a lavorare sul testo? Ti hanno giò chiamato?

 

Comunque la domanda la pongo anche a tutti coloro che hanno accettato di collaborare con Eretica da gennaio 2016 ad oggi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 18/7/2016 at 20:39, Ngannafoddi dice:

@Daniele Cutali Da quando ricevono la domanda firmata di iscrizione all'Associazione, quanto tempo passa prima che ti contattino per cominciare a lavorare sul testo? Ti hanno giò chiamato?

 

Comunque la domanda la pongo anche a tutti coloro che hanno accettato di collaborare con Eretica da gennaio 2016 ad oggi.

@Ngannafoddi ho inviato la domanda d'iscrizione firmata intorno al 20 giugno e il 4 Luglio mi è arrivato il testo con le bozze corrette da rileggere. Ora sto ricorreggendo varie cosucce perché non fanno un vero e proprio editing strutturale ma più una correzione bozze e refusi.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti.

Ad un anno e poco più, ormai, dalla pubblicazione del mio libro con Eretica vi aggiorno sulla mia esperienza con questa casa editrice.

 

Per quanto concerne la promozione, tema di grande rilievo e che, giustamente, sta molto a cuore agli autori, posso dire che Eretica non ha fatto nulla per promuovere, o tentare di promuovere, il mio libro. Sono riuscito a organizzare alcune presentazioni e a ottenere recensioni e interviste su riviste e blog esclusivamente grazie alle mie conoscenze personali e ai miei sforzi. Da parte della casa editrice, purtroppo, nessun aiuto in tal senso: nè eventi, nè promozione, nè fiere, nè presentazioni.

 

In secondo luogo, proprio in questi giorni ho ricevuto una mail da parte della Redazione di Eretica che mi comunicava che la mia iscrizione all'Associazione Culturale Eretica era scaduta e che il mio testo era stato conseguentemente rimosso dal catalogo. Avrei potuto rinnovare l'iscrizione, ma la casa editrice aveva comunque deciso di non procedere a ristampe/riedizioni del mio testo (fatto questo già avvenuto nelle ultime settimane con altri testi di Eretica di altri autori). Che senso avrebbe dunque iscriversi nuovamente, sapendo che il libro non sarebbe stato comunque più in commercio?

Così, a poco più di un anno dalla pubblicazione, Eretica ha deciso di cancellare completamente il mio libro (e non solo il mio) dalla circolazione.

 

In terzo luogo, l'aspetto relativo ai pagamenti. Da quando il libro è stato pubblicato (poco più di un anno), non ho ricevuto alcun rendiconto relativo alle vendite e non mi è stato pagato nulla. Dietro mia richiesta, la casa editrice mi ha risposto asserendo che non ho raggiunto la soglia oltre la quale scatta il pagamento. Chissà...

Quanto meno ora che il mio libro viene eliminato dal catalogo e i miei rapporti con Eretica cessano, avrei sperato in un saldo di quanto dovutomi e invece, dietro mia nuova richiesta, mi è stato risposto che, a dir loro, non ho ancora raggiunto la famosa quota e quindi non mi verrà pagato nulla. Chissà quando la raggiungerò, visto che ormai il libro non è più in commercio... Ri-chissà...

 

Che dire? In bocca al lupo a chi vorrà tentare la carriera di scrittore con questa Associazione Culturale ;)

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×