Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Nephrem On'Yn'Rah

Moore, Christopher

Post raccomandati

Ospite
Christopher Moore (Toledo, 1957) è uno scrittore statunitense. Cresciuto a Mansfield (Ohio), ha frequentato la Ohio State University e in seguito il Brooks Institute of Photography di Santa Barbara (California).

I racconti di Moore hanno spesso per protagoniste delle persone comuni che si trovano improvvisamente coinvolte in circostanze straordinarie, al limite del paranormale. Il suo stile narrativo coniuga l'umanesimo di John Steinbeck, uno degli autori preferiti di Moore, con l'ironia tipica di Kurt Vonnegut e Douglas Adams.

Tutti i diritti degli scritti di Moore sono stati acquisiti o per lo meno opzionati da parte di produttori cinematografici, ma fino ad oggi non è stata realizzata alcuna trasposizione sul grande schermo.

Dal giugno 2006, Moore si è stabilito a San Francisco, dopo aver vissuto per qualche anno sull'isola di Kauai, nell'arcipelago delle Hawaii.

Da Wikipedia

La nostra bossa di suo ha letto "Fool", io ho letto "Un Lavoro Sporco" e "Tutta colpa dell'angelo" entrambi romanzi incredibilmente divertenti (incredibilmente perché per certi versi quello che viene narrato sembra tanto idiota eppure... eppure è geniale e ben scritto), chi conosce questo autore? Chi è disposto a finanziarmi per permettermi di comprare tutti gli altri libri usciti in Italia? xD

Una noticina, su Liblog trovate una recensione di "Tutta colpa dell'Angleo" e sul tubo c'è il booktrailer di "Un Lavoro Sporco" vi consiglio di visionare entrambi così da farvi un idea dell'autore, oltre ovviamente, leggere il topic aperto dalla nostra bossa :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite queenseptienna

Sto notando con assoluto orrore che non sapevo chi fosse il signore in questione ed ho chiamato uno dei miei personaggi come lui °.°

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Sto notando con assoluto orrore che non sapevo chi fosse il signore in questione ed ho chiamato uno dei miei personaggi come lui °.°

Mi dici che tipo di personaggio? :D recupera procurandoti qualche libro v.v io consiglio a vita "Un lavoro sporco" :ugeek:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite queenseptienna
Sto notando con assoluto orrore che non sapevo chi fosse il signore in questione ed ho chiamato uno dei miei personaggi come lui °.°

Mi dici che tipo di personaggio? :D recupera procurandoti qualche libro v.v io consiglio a vita "Un lavoro sporco" :ugeek:

E' un costruttore ottocentesco di androidi o.o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Se associo un costruttore d'androidi a quel che scrive Moore... o.o" preferisco non farlo '.'

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sto leggendo Fool ed è un bellissimo omaggio all'arte giullaresca, penso piacerebbe molto a Dario Fo.

Divertente, veloce, colto e volgare. L'eremita dell'abbazia di "cane che pomicia" mi fa morire :mrgreen:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite e-allora-avanti

:shock: Non lo conosco e da quanto dite (e leggo in giro) è un vero peccato. Dopo il lavoro passo in libreria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite e-allora-avanti

Ho preso sesso e lucertole a melancholy cove. Avevano solo quello. Poi vi dirò.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite e-allora-avanti

Finito ieri sera.

Pregi: il libro tiene incollati alla pagina, il che dice tutto. A sprazzi ci sono lampi di umorismo puro davvero belli (il blues di catfish brilla tra tutti). I personaggi sono strampalati e ben caratterizzati, anche le comparse.

Difetti: qualche refuso colpa della CE immagino, a volte gestione ballerina del POV all'interno dei singoli paragrafi dedicati ai vari personaggi (paragrafi contrassegnati dal nome del personaggio in questione, quindi all'inizio sai sempre chi è che sta facendo le cose, solo che ogni tanto la telecamera del POV si sposta nel giro di un ponto e a capo da tizio al suo interlocutore caio e questo per me è un difetto grave). Finale un po' tirato via.

Nel complesso voglio leggermi anche tutti gli altri. E' ridicolo che in quarta di copertina paragonino moore a gaiman (a cui non assomiglia, non qui almeno) e murakami (al quale non assomiglia nessuno sulla faccia della terra), ma le frasette da quarta di copertina sono tutte un po' così, van prese mooooolto con le molle.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×