Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Denise

La Scuola Holden di Baricco

Post raccomandati

Riguardo alla scelta del College, dipende dal voto che si è conseguito nel test d'ingresso. Come è scritto nel sito ( http://www.scuolaholden.it/quattro-mosse-per-iscriversi/ ):

 

 

C’è una sola regola: non ci si può iscrivere a un College se nella prova di quel College, al test d’ammissione, non si è preso almeno C.

 

p.s.: la retta è 10.000 euro all'anno. Decisamente proibitiva. Ma a coloro che ottengono i risultati migliori nei test d'ammissione vengono offerte borse di studio.

 

Un ottimo punto del loro programma è il seguente:

 

 

Praticamente, ciò significa che un allievo di Cinema passa un sacco di tempo a studiare altre forme di narrazione. Chi vuole diventare giornalista deve imparare a fotografare o a scrivere un film. Chi vuole inventarsi una serie televisiva è bene che studi i romanzi e lo storytelling politico. Poi, naturalmente, ci sono da imparare le tecniche specifiche del mestiere che ognuno vorrebbe fare da grande. Ma da noi, diversamente che in molte altre scuole, questo non occupa che la metà del tempo: il resto è tempo che dedichiamo a formare il narratore.

Modificato da Agave

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alexander: puoi scegliere solo fra i college di cui hai superato il test.

Il test erano sei… io li ho passati tutti ma ovviamente se, per esempio, non avessi passato quello di Cinema, quel College non sarebbe tra le mie possibili scelte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque per ogni College prendono 25 persone, fino a esaurimento posti. Per ora, tra quelli che hanno passato il relativo test, sono stati nove quelli che hanno scelto "Scrivere". Di test ce ne sono due al mese.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quest'anno non ci sono preferenze: fai tutti e sei i test obbligatoriamente, poi ti danno i risultati e puoi scegliere in base a quelli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Agave ti ringrazio del link ma il sito della Holden sono mesi che lo guardo e riguardo, quasi lo so a memoria. Comunque non è proibitivo perché danno la possibilità di richiedere un prestito d'onore (ce ne sono 40 a disposizione), per cui paghi duemila euro subito e il resto tra due anni (a rate e spalmati, se vuoi, in otto anni).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, allora si vede che hanno cambiato leggermente sistema rispetto all'anno scorso: l'anno scorso c'erano sì i test, ma erano (se ricordo bene) a ottobre-novembre, si esprimevano due preferenze e, in base sia ai risultati del test, sia alle preferenze date, sia all'arbitrio dei docenti, si smistavano gli alunni.

 

Quest'anno hanno anticipato i test e lasciato agli alunni la scelta definitiva, ma sempre in base ai risultati dei test stessi, chiaro. u.u

Strano che non si siano già fiondati tutti a Scrivere, sinceramente.  :asd:

Io ne approfitterei, ma vedi tu, è una scelta tua. u.u

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh dipendendo dai test non è così strano, nel senso che magari in tanti sono passati ma per altri College. Inoltre non tutti vogliono scrivere romanzi. Settimana scorsa ho conosciuto diversi ragazzi durante i test e, per esempio, alcuni volevano fare Cinema o Giornalismo. Per chi desidera intraprendere altre carriere che riguardano la scrittura è un'ottima opportunità. Credo che con questi sei College la Holden riesca proprio a racchiudere tutte le forme che la scrittura può assumere, quindi praticamente i sogni di tutti coloro che, in qualche modo, vogliono lavorare con le parole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Agave ti ringrazio del link ma il sito della Holden sono mesi che lo guardo e riguardo, quasi lo so a memoria. Comunque non è proibitivo perché danno la possibilità di richiedere un prestito d'onore (ce ne sono 40 a disposizione), per cui paghi duemila euro subito e il resto tra due anni (a rate e spalmati, se vuoi, in otto anni).

Il prestito è diverso dalla borsa di studio... vanno comunque restituiti, seppur in otto anni. Sono 10000 euro l'anno... per me è un sogno, ma del tutto irrealizzabile. Con 20000 si fanno troppe altre cose concrete e necessarie alla sopravvivenza.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un in bocca al lupo a entrambi! ;)

 

Teneteci aggiornati, se è possibile. :) Sono curiosa e, se ne vale la pena (e soprattutto se vincessi la borsa di studio al momento della selezione, perché i soldi non li ho :fuma: ), potrei farci un pensiero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anch'io non potrei senza il prestito d'onore. Con quello, bisogna comunque darli ma in rate che potrebbero essere la rata di un'automobile. Diciottomila euro in otto anni sono meno di duecento euro al mese. Poi si presuppone che dopo aver investito su se stessi alla Holden, si possa accedere al mondo del lavoro (nell'ambito di ciò che si è studiato in quella scuola).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inizia l'8? Ero rimasta al 4! Sto ancora aspettando le varie info dalla segreteria! Hai fatto il test la settimana scorsa anche tu?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti ho risposto in privato  :)

Comunque sì, che io sappia è sempre stato l'8… c'è scritto sul sito… nemmeno io ho ancora avuto notizie più precise, secondo me aspettano fine settimana per avere tutte le conferme e informarci tutti contemporaneamente. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non conosco la Holden, ma suppongo che non possa omologare la scrittura di nessuno.

 

Nella scrittura, a parte la tecnica che possiamo imparare - un po' come la tecnica nel suonare uno strumento o per leggere la musica - mettiamo in gioco noi stessi, la nostra sensibilità, le nostre esperienze e così via.

 

Non basta acquisire le tecniche per scrivere bene, la vera ricchezza è racchiusa in chi scrive.

 

Detto questo, Denise ti faccio i miei complimenti perché ho il sospetto che sarà un'esperienza d'oro!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Sinceramente: mah. A me il loro metodo, così come è descritto dall'esterno, pare buono: pare qualcosa di molto professionale, e ci si aspetta dunque anche dei risultati.  Gli insegnanti che ci sono là so per certo che sono validissimi, quindi danni non dovrebbero farne. Conosco però gente che ha partecipato a delle lezioni (non so se era iscritto, se conosce gente là, o cosa), e me le ha descritte come vuote e inutili, "pura fuffa", mi ha detto.
Massimiliano Parente, velenoso come una melanzana, ha scritto "[baricco] è perfino fondatore di una scuola, la Scuola Holden, un grandissimo esprimento di talent al contrario, e magari sarebbe il caso di aprire una Clinica Holden per disaspiranti baricchi."

Mah, di nuovo. Il dibattito su Baricco probabilmente continuerà anche dopo Baricco  - non perché Baricco meriti eterna memoria, ma perché è troppo discontinuo: di fianco a immagini bellissime mette sciocchezze prive di scopo, di fianco a intrecci di altissimo livello ha storiette che si sciolgono come un cellulare nel microonde, di fianco a pezzi di prosa intensi a metà via tra Proust e Céline (come basi stilistiche, non come livello) scrive frasette melense e leziose davvero illeggibili.
Non che questo voglia dire qualcosa: saper scrivere e saper formare sono cose diverse. Pratica e teoria non vanno necessariamente a braccetto.

Certo però che un genio uscire dalla Holden io devo ancora vederlo. Non so se la Holden abbia fatto danni. Per me neppure il Gruppo 63 li ha fatti, se è per questo. Certo non so quanto bene possa aver fatto in confronto a qualche corso di scrittura a caso. Comunque, io credo che male non faccia.

Una cosa: qualcuno ha detto di preferire il metodo di Mozzi a quello della Holden, o qualcosa del genere. Mozzi, comunque, ha insegnato alla Holden.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarebbe davvero bello entrare alla Holden, ma devo rinunciarvi già per il costo: 10.000 euro l'anno sono davvero tante per le mie tasche. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Attualmente la Scuola Holden ha delle barriere contro i dissennatori. Magari sí, teneteci aggiornati su ciò che avviene all'interno! Sarebbe bello anche se narraste le vostre esperienze, come già ha fatto qualcuno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite VirginiaW

Ho appena letto sul loro sito che ha aperto la holden over 30. Finalmente l'età non conta!

si fa nei weekend da ottobre e costa sui seimila euro. accattivante, ma non posso allontanarmi ogni fine settimana per un anno intero, ho famiglia! e poi il costo dei voli e dei pernottamenti. ma forse a qualcuno può interessare ;) mi piacerebbe conoscere le esperienze di chi parteciperà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, sono nuova qui, capitata perchè cercavo opinioni sulla Holden!

L'anno prossimo vorrei fare il test, attualmente sono in viaggio!

Mi rivolgo in particolare a Denise e Gio, com'è stato a grandi linee il test?

Mi terrò in contatto con voi così quando comincerete la scuola sicuramente saprete dire realmente com'è e non per sentito dire :)

Grazie, un saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi ciao a tutti :) Qualcuno di voi saprebbe darmi delucidazioni in merito ai test di ammissione della scuola Holden? A breve li proverò, ma non so proprio su cosa prepararmi :( Si accettano suggerimenti :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Denise NOn è proibitivo?
Uhm, 2000 euro sono pochini, vero? Per non contare il resto che comunque dovrai rendere, pur facendo il prestito.
Ma per favore!
Purtroppo la Holden è una scuola per privilegiati, ed è un dato di fatto.
Proprio ieri notte scrissi un post in "varie", facendo presente come l'autore della solitudine dei numeri primi, essendo ricco di famiglia, ebbe modo di pagarsi il biennio alla Holden (perché poi teoricamente oltre a studiare un essere umano dovrebbe anche lavorare) dove, guarda caso, tra il 2006 e 2008 conobbe l'editor Mondadori che pubblicò il suo romanzo, proprio nel 2008.
La Holden è una scuola per ricchi tenuta da ricchi, e che dà ai ricchi i giusti contatti per inserirsi. Ecco cosa.

Se potessi la frequenterei appunto solamente per ciò che è: un posto dove ti fai i contatti giusti (e per chi non mi crede, guardi su linkedin gli ex alunni che cariche ricoprono ora nelle CE), ma essendo un poveraccio che si mantiene da solo, faticando, non mi resta che continuare a scrivere ogni notte e pubblicare alla vecchia maniera; scrivi, mandi un email, e poi via.
Che dire, forse chi in un soli tre anni ha pubblicato (ovviamente free) sette romanzi, due antologie di racconti, ne ha ideata una e vinto tre premi, non è abbastanza qualificato.
Oppure è il mio non avere 20.000 euro per il biennio? Nel mio caso, 12.000 più tutte le spese per i week end.
Ah, bellissima la nostra Italia!

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, MarcoPeluso dice:

forse chi in un soli tre anni ha pubblicato (ovviamente free) sette romanzi, due antologie di racconti

: Eeek : ... consigli? No perché è tanta roba...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@simone volponi Non sono un maestro, io scrivo perché altrimenti per me vivere non avrebbe senso.
Magari il solo consiglio che posso dare, nel mio piccolo, è amare la solitudine, e non aver paura di mostrare anche la parte più bassa di se stessi.

La Holden, ripeto, serve solamente a farsi i contatti giusti. Purtroppo cosa fondamentale qui in Italia, e nel nostro tempo.

Che tristezza!
Un tempo gli autori scrivevano da soli, chiusi in qualche stanza, e poi mandavano tutto a qualche editore. Come io, stupido, continuo a fare. Anche in questo momento.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, mi rivolgo in particolare a Denise e gio486 o chiunque altro voglia\possa darmi una mano. Questo fine settimana andrò a fare il test anch'io e so che probabilmente sarà diverso da quello dell'anno scorso, ma vorrei sapere com'era strutturato il test che avete fatto voi per farmi un'idea. Non riesco a trovare informazioni da nessuna parte, mi sareste molto d'aiuto. Grazie mille! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×