Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Sarah Argosy

Cercasi esordienti, grazie

Post raccomandati

Allora, bisogna anche dire una cosa. Solitamente voi mi avete contattato PRIMA via messaggio privato attraverso il sito e POI via mail. Faccio notare che non ho capito niente di chi e' chi. Ovvero: nei messaggi privati avete il nickname e spesso non vi siete firmati con nome e cognome; nella mail per fortuna vi siete firmati (anche se non sempre, eh) e gli indirizzi mail sono diversi dai vostri nick. Per cui: io ho avuto una Virginia...ma che sia la stessa Virginia? E Axolotl? Mi ricordo del tuo messaggio, ma poi non sono certa di aver connesso la mail con te. Cioe'. Siete stati carogne perche' non ho modo di connettere i vostri nomi ai nick, eh. :) Per cui a volte mi arrivano solleciti...ma non so per cosa. Consiglio: in futuro mettere come oggetto della mail: "presentazione", "sollecito" o quel che e', seguito da titolo e nome e cognome. Cosi uno poi trova piu' facilmente la roba...:)

Mi sono dovuta fare una lista a mano. Robe da 1800.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla luce di quanto detto ho fatto una ricerca per capire chi era Axelotl. Ecco: io ho 2 con lo stesso nome. Quella che ho ribattezzato come "la matta" (che se lo dice anche da sola) e un'altra. Alla matta ho risposto, per cui immagino sia l'altra. Mi sento Montalbano. Per dire: cosa non devo fare per connettere nome con titolo con nick con mail...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti ho scritto in MP!

Non mi risulta, però, di essermi mai definito "la matta". Lo sospettavo: devo aver commesso qualche errore madornale da qualche parte :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi: tra poco c'e' la fiera del libro di Londra, per cui fino a dopo meta' mese niente pressioni psicologiche. Grazie. E' perche' farei presto a dire "no" o "si" a tutti, ma se volete un minimo di feedback sono un bradipo. Grazie e scusate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la fiera londinese è dal 14 al 16 aprile. io ho mandato all'ottima sarah qualche email, ricambiata con amabile spirito e brio, e un paio di testi (capitoli iniziali) ma ormai è trascorso tanto di quel tempo (magari non tanto, ma a me sembra un secolo...) da cominciare a temere che le mie cose non le sono piaciute. mumble mumble...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Sarah Argosy,

 

Sono Floriana, una scrittice esordiente.

Avrei delle curiosità nel campo dell'editoria. Parto già col dirti che sono inesperta nel campo. So che non è facile trovare una casa editrice free, ho bene presente a tutti i rischi che vado incontro , mi son fin troppo documentata :la:  Quello che mi incuriosisce di più e mi da ansia perchè non sono fisicamente autonoma, dopo aver stipulato un contratto, che cosa succede? mi impegna giornalnente? Scusa se ti faccio questa domanda stupida..

 

Grazie

 

Floriana :flower:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gente, belle notizie. Entro meta' mese o addirittura prima del Salone dovrei aver finito con i manoscritti. Alla fine snobbavo tanto i thrilleroni e gli storici, ma pare che forse dovro' puntare li. D'ogni modo, post Salone avro' indicazioni piu' precise su cosa cercano gli editori (grossi e piccoli) di questi tempi. Si, vi faro' tipo reportino.

 

Alla fiera di Londra, ho avuto la brillante idea di menzionare un libro ambientato, in parte, nella "grigia Milano"  ad una editor torinese, la quale mi ha subito interrotto dicendo: "Eh no eh, niente robe cupe o depressive". Revisionismo metereologico? Poi ho detto la parola "psichiatra" e mi fa: "oddio... gia' mi fa angoscia". Meno male che Goethe non e' vissuto di questi tempi ('ah no eh...di dolori proprio non ne voglio sapere che senno' mi angoscio").

 

@Floriana: beh, giornalmente. Dipende dall'editore. Ci sono editori che pubblicano e poi si scordano di te e altri che pretendono che tu faccia letture e presentazioni etc. Dipende anche da te. Nessuno ti costringe. A meno che tu non sia la nuova JK Rawling, nel qual caso penso ti costringano a forza a fare lo scrittore/celebrita' 24/24.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi permetto di fare una domanda alla gentilissima Sarah che credo possa interessare tutti. Dal momento che, a quanto si intuisce, alcuni editori hanno mostrato predisposizione nei confronti dei thriller, coloro che ti hanno inviato un testo di questo genere potrebbero dunque essere contattati da te? Ti ringrazio in anticipo della risposta e ti saluto cordialmente  : :s : .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

Alla fiera di Londra, ho avuto la brillante idea di menzionare un libro ambientato, in parte, nella "grigia Milano"  ad una editor torinese, la quale mi ha subito interrotto dicendo: "Eh no eh, niente robe cupe o depressive". Revisionismo metereologico? Poi ho detto la parola "psichiatra" e mi fa: "oddio... gia' mi fa angoscia". Meno male che Goethe non e' vissuto di questi tempi ('ah no eh...di dolori proprio non ne voglio sapere che senno' mi angoscio").

 

Va beh, secondo me la crisi se la meritano

 

 

Aspettiamo il reportino con curiosità antropologica e ben poche speranze :asd: 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

 

Alla fiera di Londra, ho avuto la brillante idea di menzionare un libro ambientato, in parte, nella "grigia Milano"  ad una editor torinese, la quale mi ha subito interrotto dicendo: "Eh no eh, niente robe cupe o depressive". Revisionismo metereologico? Poi ho detto la parola "psichiatra" e mi fa: "oddio... gia' mi fa angoscia". Meno male che Goethe non e' vissuto di questi tempi ('ah no eh...di dolori proprio non ne voglio sapere che senno' mi angoscio").

 

Va beh, secondo me la crisi se la meritano

 

 

Aspettiamo il reportino con curiosità antropologica e ben poche speranze :asd:

 

ahaha, mi scompiscio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi permetto di fare una domanda alla gentilissima Sarah che credo possa interessare tutti. Dal momento che, a quanto si intuisce, alcuni editori hanno mostrato predisposizione nei confronti dei thriller, coloro che ti hanno inviato un testo di questo genere potrebbero dunque essere contattati da te? Ti ringrazio in anticipo della risposta e ti saluto cordialmente  : :s : .

si, si. adesso cerco di fare tutti. mi avevi mandato un thriller?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gentilissima Sarah, ho anch'io una domanda: accetti solo estratti di romanzi conclusi o anche in corso d'opera? La mia domanda, naturalmente, vale per il prossimo invio (sto aspettando giugno con impazienza). :palp: PS: grazie per il tempo che dedichi a noi qui sul forum!

Modificato da sybilvane

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@sybilvane Domanda tragobetto, vedo. Ormai sono una macchina da guerra: se mi mandi sinossi, biografia e primo capitolo faccio la valutazione persino delle etichette delle merendine. Ti conviene mandarmela subito, cosi cogli il mio momentum.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Mi permetto di fare una domanda alla gentilissima Sarah che credo possa interessare tutti. Dal momento che, a quanto si intuisce, alcuni editori hanno mostrato predisposizione nei confronti dei thriller, coloro che ti hanno inviato un testo di questo genere potrebbero dunque essere contattati da te? Ti ringrazio in anticipo della risposta e ti saluto cordialmente  : :s : .

si, si. adesso cerco di fare tutti. mi avevi mandato un thriller?

 

Sì, avevo inviato un thriller. Se ricordi, ero quello che tirava in ballo nel capitolo iniziale l'undici settembre e le Torri Gemelle. Grazie della risposta, Sarah! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla fiera di Londra, ho avuto la brillante idea di menzionare un libro ambientato, in parte, nella "grigia Milano"  ad una editor torinese, la quale mi ha subito interrotto dicendo: "Eh no eh, niente robe cupe o depressive". Revisionismo metereologico? Poi ho detto la parola "psichiatra" e mi fa: "oddio... gia' mi fa angoscia". Meno male che Goethe non e' vissuto di questi tempi ('ah no eh...di dolori proprio non ne voglio sapere che senno' mi angoscio").

 

Ogni riferimento a persone o cose è puramente casuale.  :asd:

Ciao, Sarah, sono S.L.  :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Alla fiera di Londra, ho avuto la brillante idea di menzionare un libro ambientato, in parte, nella "grigia Milano"  ad una editor torinese, la quale mi ha subito interrotto dicendo: "Eh no eh, niente robe cupe o depressive". Revisionismo metereologico? Poi ho detto la parola "psichiatra" e mi fa: "oddio... gia' mi fa angoscia". Meno male che Goethe non e' vissuto di questi tempi ('ah no eh...di dolori proprio non ne voglio sapere che senno' mi angoscio").

 

Ogni riferimento a persone o cose è puramente casuale.  :asd:

Ciao, Sarah, sono S.L.  :)

 

non farmi paura. Taci che non era editore conosciuto, e' una casa editrice che sta molto simpatica a me. Ma non avevo mai parlato con quella della narrativa italiana! Le mancava la frusta. Non le andava bene mai niente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti volevo sapere se Sarah Argosy poi ancora cerca inediti? Perché le ho scritto da un po' per avere la sua mail, ma non mi ha risposto, credo che sia piena di manoscritti:-). Qualcuno sa qualcosa al riguardo? 

Grazie 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono curioso di saperlo anche io perchè per giugno dovrei aver terminato ogni correzione e revisione sul mio romanzo fantasy ed era mia intenzione cercare un'agenzia letteraria che prendesse in esame il mio scritto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Per cui se qualcuno, giovane o cresciuto, ha un romanzo letterario o non (women's fiction si; poliziale si), potete mettervi in contatto. Sci-fi potrei considerarla. NO FANTASY e no YA.

 

Alorigo, non per scoraggiarti, ma il primo messaggio di Sarah dice espressamente che non legge i fantasy.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gente, belle notizie. Entro meta' mese o addirittura prima del Salone dovrei aver finito con i manoscritti. Alla fine snobbavo tanto i thrilleroni e gli storici, ma pare che forse dovro' puntare li. D'ogni modo, post Salone avro' indicazioni piu' precise su cosa cercano gli editori (grossi e piccoli) di questi tempi. Si, vi faro' tipo reportino.

 

Alla fiera di Londra, ho avuto la brillante idea di menzionare un libro ambientato, in parte, nella "grigia Milano"  ad una editor torinese, la quale mi ha subito interrotto dicendo: "Eh no eh, niente robe cupe o depressive". Revisionismo metereologico? Poi ho detto la parola "psichiatra" e mi fa: "oddio... gia' mi fa angoscia". Meno male che Goethe non e' vissuto di questi tempi ('ah no eh...di dolori proprio non ne voglio sapere che senno' mi angoscio").

 .

Forse nel "reportino" verranno accettati anche altri generi... Continua a sperare, Alo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti,

ovviamente sono piena di roba di fare e tra 2 giorni vado in ferie una settimana (tie' a tutti-ma prometto che qualcosa leggo). Reportino inquietante dal Salone: ho notato che io do il meglio di me con la narrativa generale. Oh, mi spiace ma proprio il resto non mi appassiona. Gli editori: attenti, attenti...qualcuno ha nominato i noir, io che pensavo non li volesse nessuno: invece qualche matto c'e'. Poi: romanzoni storici, tutti a me-che ho un outlet. Sci-fi di qualita' (ma no alieni e no mondi distopici-solo sci fi concettuali) avrei un outlet. Urban fantasy (bleah) avrei un outlet forse due. Thrilleroni solo se sono puri thrilleroni. Gialli...ho notato che stanno un po' svangando le balle a tutti, per cui non ho avuto molte richieste. Robaccia da donne invece ho richiesta: Clara Sanchez, Avallone. Tutti sono anche alla ricerca della nuova Ferrante (ma non la sfigata di 20anni fa che vendeva 3 copie-quella che vende oggi milioni di copie). La regola di base e': in malora i messaggi. Thriller che parlano di come stiamo distruggendo l'ambiente, critiche sociali, satire politiche, messaggi profondi: NO. Trame con flashbacks e arzigogoli: NO. Solo generi ben definiti, ma ben definiti. O si fa thriller o roba da donne. O si fa thriller oppure sci-fi. Niente vie di mezzo. Bisogna trattare i lettori come dei minorati: per cui solo trame avvincenti e facili da seguire. NO roba alla Memento; si roba alla Mission Impossible. Parola chiave: avvincente. Se non si ha quello allora ci devono essere i sentimenti. Tutti dicono che vogliono cose umoristiche, ma secondo me mi pigliavano per il sedere perche' poi guardavo il loro catalogo e non capivo. Gli ebrei continuano a vendere (bambine con cappotti rossi, nazisti & compagnia bella). Tutte storie nostrane, ambientate qui. Tranne che per i romanzi storici: in quel caso ci sono solo dei razzismi (anzi, discriminazioni periodiche) perche' la gente ti chiede: "quando e' ambientato?". A quel punto sai che e' un trabocchetto e rispondi "nel 1700". Loro ti guardano e non sembrano troppo entusiasti, il che mi fa pensare che il Medioevo still rocks. O forse l'epoca romana. E i babilonesi? Chissenefrega dei babilonesi. Per cui quando fate uno storico,fate attenzione a quale periodo va di moda.

Io ricomincio a leggere a inizio giugno. Prediligo la narrativa generale. benvenuti sono i romanzi storici. Ah, a coloro che non ho risposto come promesso entro il 15 maggio-fustigatemi.Comunque, ho gia' anticipato ad alcuni che mi serve piu' tempo per leggere i romanzi ma, se non ho gia' risposto, al 90% il libro non fa per me. Scrivero' comunque a tutti il mio parere (inutile). Scusate ancora per i tempi. Comunque al Salone ho portato 8-9 libri, alcuni con piu' successo di altri, per cui da giugno ne cerchero' altri. Ora so meglio cosa cercare-si impara assieme, proprio. Io inoltre sostengo di essere avanti, per cui alcuni libri folli che ho preso piacciono solo a me-ma il tempo mi dara' ragione.

A presto!

Mandate trame, bio e primo capitolo a sarahkatooki@argosyagency.com (cosi non me lo chiedete piu' in privato ;) ).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, per capire meglio.

 

Dal gentilissimo report di Sarah Argosy che ringrazio. In pratica cercano racconti lineari di genere: Noir, Thriller, Sci-fi, Romanzi femminili, Storici e qualcosa di Urban Fantasy, senza fronzoli e soprattutto ben definiti e semplici? Ho capito bene o qualcuno ha capito anche altro?

 

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate ma non ho capito la modalità con cui possiamo inviare sinossi e manoscritti!

Ho provato a scrivere un messaggio in privato a Sarah Argosy ma il sistema si blocca e mi dice che "l'utente non può ricevere messaggi" :testamuro:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Stai commentando come visitatore. Se sei registrato effettua l'accesso.
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato contenuto con formattazione.   Ripristina formattazione

  Only 75 emoji are allowed.

×   Il tuo link è stato automaticamente integrato nel sistema.   Mostra come link classico

×   Il vecchio contenuto è stato recuperato..   Pulisci l'editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×