Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

dr.caligari

distanze percorse a cavallo e in carrozza

Post raccomandati

non ho assolutamente idea di come e in quanto tempo si coprissero le distanze prima di treni/auto. ad esempio per coprire duecento kilometri quanto tempo ci si metterebbe a cavallo? e in carrozza? suppongo che la seconda sia nettamente piu lenta del primo! 

altra cosa:so che nell'antica roma c'erano dei posti appositi in cui si poteva "cambiare il cavallo"  sono continuati ad esistere anche nei secoli successivi alla caduta dell'impero oppure ci si fermava obbligatoriamente finche il cavallo non era riposato? 

 

ho cercato su google ma mi appaiono solo siti che propongono passeggiate a cavallo .-. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Da quello che ho trovato un cavallo al passo va intorno a 5 - 7 km/h , al trotto fino ai 50 km/h  e al galoppo ancora di più , ma nel tuo caso è inutile perchè sono velocità che mantiene per pochi secondi.

Su un altro sito che leggo ogni tanto , che parla di storia militare , ho trovato questo :

 

 

Senza limitazioni di una situazione tattica, o temperature estreme, in terreno normale, su buone strade, con sufficiente foraggio, e uomini e cavalli addestrati, la cavalleria può marciare ad una velocità di 6-6,5 miglia (Km. 9,7-10,5 per un miglio uguale a 1,609344 km.) all’ora, per una distanza di 35 miglia (Km. 56,3) al giorno, con un giorno di riposo alla settimana, per un periodo di tempo sufficiente a qualsiasi normale missione di cavalleria.

 

In generale per i lunghi percorsi credo che i cavalli tengano il passo , massimo quindi 7 km/h , considerando che magari non fanno parte della cavalleria.

Riguardo alla carrozza non ne ho idea , sicuramente rallenta un po però in genere c'è più di un cavallo a trainarla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
altra cosa:so che nell'antica roma c'erano dei posti appositi in cui si poteva "cambiare il cavallo"  sono continuati ad esistere anche nei secoli successivi alla caduta dell'impero oppure ci si fermava obbligatoriamente finché il cavallo non era riposato?

 

Ti riferisci alle 'stazioni di posta'? Ricordo che nel romanzo 'L'ultima legione', ambientato nel 476 d.C, Manfredi fa uso di queste stazioni per far cambiare cavallo al protagonista e fargli percorrere un lungo tragitto in poco tempo. In realtà però, da bravo studioso dell'antichità, nell'Introduzione ha dovuto spiegare che si tratta di una sua (verosimile) supposizione personale, in quanto non si è sicuri che in quel periodo il sistema di stazioni di posta funzionasse ancora.

Nei secoli successivi, questo sistema viene meno, ma devi tener conto anche che fu in parte sostituito da locande private in cui i viaggiatori potevano riposarsi e far riposare i loro cavalli.

So ad esempio che un sistema di locande che faceva anche cambio di cavalli per carrozze esisteva in Inghilterra nel '600-'700 e anche in Francia (e quindi probabilmente anche negli altri paesi europei) stando a Dumas e al suo I tre moschettieri. E' un sistema insomma che si rigenera facilmente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti consiglio di dare un'occhiata a questa discussione qui. Tra le altre cose si parla anche di come calcolare le distanze percorse dai propri personaggi. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie a tutti!  eudes ho provato a cercare sia col cerca che andando un po' indietro ma non ho trovato nulla, il post che hai cistato è di due anni e mezzo fa, non è pigrizia >.< 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono appassionato di storia antica e, oltre alle fonti classiche, ho divorato decine di romanzi storici, con particolare attenzione alle note esplicative degli autori. 
Nel periodo di massima espansione dell'impero romano, con le strade e le stazioni di posta in perfetta efficienza, un messaggero a cavallo poteva mediamente percorrere 100 km al giorno, ma c'è che addirittura parla di 200, in condizioni di tempo buono: niente pioggia, né freddo o caldo eccessivi. 
La stima è basata, più che su testimonianze scritte concrete, sul raffronto di date di particolari eventi o battaglie, i cui esiti venivano tempestivamente comunicati anche a grandi distanze.
Il sistema delle stazioni di posta decade lentamente insieme all'impero e tornerà a essere ripristinato solo verso la fine del medioevo. Ma in quel periodo, mancando un'unità politica dell'Europa e della stessa Italia, i tempi di percorrenza, a causa di dazi e frontiere, di strade non in buone condizioni, oltre che del rischio di agguati da parte di briganti e banditi, non torneranno mai più a essere quelli romani: bisognerà aspettare il treno, in pratica!
Differente è il discorso per quanto riguarda uno squadrone di cavalleria in marcia, i cui tempi vanno dimezzati rispetto a quelli che ti ho esposto, o di un veicolo a ruote trainato da cavalli: in questo caso vanno divisi almeno per tre.
Spero di averti aiutato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qui un bel po' di notizie e tabelle sugli spostamenti degli eserciti a cavallo: http://www.warfare.it/storie/mobilita_cavalleria.html

La risposta di Alex si riferisce a corrieri latori di messaggi urgenti che cambiavano cavallo in continuazione, trovandone pronto uno fresco ogni pochi km. (una ventina, se ben ricordo), in quanto l'andatura al galoppo  è sostenibile per brevi tratti.

Usando un solo animale in buona salute si possono  percorrere, che io sappia, circa 50 km. al giorno, con una sosta intermedia.

Le carrozze erano trainate da più cavalli, non conosco una stima comparata delle velocità. Per quel che ho letto, il record spetterebbe a un veicolo reale che  percorse in un giorno 150 km. cambiando, credo un paio di volte, le quattro bestie.

Un trasporto molto veloce era costituito da tarantas e trojke, carri  russi privi di sospensioni, i cui cavalli erano aggiogati separatamente.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×