Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Scusate le domande se sono state già fatte, ma:

1-sempre e solo cartaceo giusto?
2-bisogna allegare qualcosa al manoscritto rilegato? Sul sito non mi sembra specificato altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' davvero strano. Rispondono sempre, a meno che il manoscritto non gli sia pervenuto. Generalmente nell'arco di sei mesi arriva la risposta standard di rifiuto

Allora probabilmente chissà dov'è finito il mio manoscritto. L'ho spedito con posta ordinaria...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo due mesi e mezzo dall'invio cartaceo di sinossi più primi capitoli ho ricevuto la lettera di rifiuto standard che aspettavo per via dell'ambientazione estera. Avevo letto troppo tardi che non accettavano testi del genere.. Potevo risparmiarmi un pò di soldi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Gentile Signore,
abbiamo ricevuto la Sua cortese proposta e La ringraziamo. Non ci pare,
tuttavia, che essa abbia i requisiti per rientrare fra le nostre scelte.
La preghiamo di gradire ugualmente i nostri più cordiali saluti,
Adelphi Edizioni

 

testo e sinossi inviati il 7 gennaio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho ricevuto un riscontro negativo dopo qualche mese. Tuttavia, penso che fornire una risposta in ogni caso sia un gesto elegante da parte di una casa editrice di questa portata.  

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho ricevuto anch'io la stessa riposta standard.  Almeno questa CE ha cortesemente inviato un riscontro, e dopo solo un mese dall'invio:

 

Gentile Signore,
abbiamo ricevuto la Sua cortese proposta e La ringraziamo. Non ci pare,
tuttavia, che essa abbia i requisiti per rientrare fra le nostre scelte.
La preghiamo di gradire ugualmente i nostri più cordiali saluti,
Adelphi Edizioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 17/2/2016 at 11:51, KATEUAN dice:

Ho ricevuto anch'io la stessa riposta standard.  Almeno questa CE ha cortesemente inviato un riscontro, e dopo solo un mese dall'invio:

 

Gentile Signore,
abbiamo ricevuto la Sua cortese proposta e La ringraziamo. Non ci pare,
tuttavia, che essa abbia i requisiti per rientrare fra le nostre scelte.
La preghiamo di gradire ugualmente i nostri più cordiali saluti,
Adelphi Edizioni

Anche io ho ricevuto la stessa risposta, ma dopo qualche mese. 

Adesso proverò a mandare un nuovo romanzo.

Mai arrendersi anche se è duramente difficile.

Impossible is nothing.

:)

 

Un saluto a tutti!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, KATEUAN dice:

Certo VALE, non arrenderti!! In bocca al lupo !!!

Grazie! Anche a te!!! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da un anno a questa parte, leggo solo Adelphi: è uno dei pochi editori rimasti che pubblica libri interessanti. Sarebbe un privilegio poter pubblicare con loro.

Qualcuno di voi ha avuto riscontro positivo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 13/1/2016 at 13:03, Roger1969 dice:

Gentile Signore,
abbiamo ricevuto la Sua cortese proposta e La ringraziamo. Non ci pare,
tuttavia, che essa abbia i requisiti per rientrare fra le nostre scelte.
La preghiamo di gradire ugualmente i nostri più cordiali saluti,
Adelphi Edizioni

 

testo e sinossi inviati il 7 gennaio

Ho voluto fare una prova per verificare se effettivamente ci fosse una VERA lettura dei manoscritti inviati ed ho riprovato in data 22 Marzo, ricevuta risposta oggi 30 Marzo.

Stesse parole e stessi modi, perlopiù dopo aver mandato email con richiesta di spiegazioni la volta precedente non hanno risposto. 

Inizio a pensare che non leggano realmente i manoscritti che vengono inviati!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
38 minuti fa, VaLe90 dice:

Ho voluto fare una prova per verificare se effettivamente ci fosse una VERA lettura dei manoscritti inviati ed ho riprovato in data 22 Marzo, ricevuta risposta oggi 30 Marzo.

Stesse parole e stessi modi, perlopiù dopo aver mandato email con richiesta di spiegazioni la volta precedente non hanno risposto. 

Inizio a pensare che non leggano realmente i manoscritti che vengono inviati!

no ho capito: hai rimandato lo stesso romanzo rimbalzato la prima volta o un nuovo testo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Roger1969 nuovo testo, tra l'altro inserendo molte informazioni e nel caso di una risposta negativa di sapere almeno le motivazioni. L'opera non era nemmeno completa ed erano solo i primi tre capitoli. Non hanno neanche spiegato il perché del rifiuto ecc.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho mandato una sinossi per mail, scrivendo che se fossero stati interessati, avrei mandato la versione cartacea. Questo in data 22/02. Oggi mi hanno mandato la stessa mail di rifiuto. Amen, la ricerca continua!  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, amy90 dice:

Io ho mandato una sinossi per mail, scrivendo che se fossero stati interessati, avrei mandato la versione cartacea. Questo in data 22/02. Oggi mi hanno mandato la stessa mail di rifiuto. Amen, la ricerca continua!  

 

Ritieni che il rifiuto sia dovuto al fatto che non sia piaciuta loro la tua sinossi o che il metodo che hai utilizzato per proporre la tua opera non fosse quello da loro richiesto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ngannafoddi Sono stata avventata in effetti, l'euforia nel mandare la mia sinossi a questa ce mi ha accecata. Ritengo che non sia in linea con la loro collana di narrativa italiana. Penso che l'abbiano  visionata, a prescindere dal fatto che sia un esordiente, anche se ho letto svariate opinioni contrarie su questo forum inerente alle big, che non ti leggono a prescindere, a meno che non passi attraverso altri canali. Poi magari mi sbaglio e non l'hanno letta davvero, ma sono cosciente che il mio romanzo non sia conforme alla loro casa editrice.  

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che tipo di romanzo è? Adelphi a ben guardare pubblica vari generi,  anche fantasy  (lo Hobbit, per esempio)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Adelphi è nata nel 1962. In 55 anni di vita non ha mai pubblicato esordienti. E, detto fra di noi, io credo che non li abbia mai neppure letti. Perché perderci tempo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Correggo il mio precedente intervento. In effetti Adelphi un esordiente lo ha pubblicato: Roberto Calasso. Chissà se il fatto che fosse anche il direttore editoriale della casa editrice ha pesato a suo favore?

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Perché rendere possibile l'invio di materiale allora? Ok le motivazioni date nei Topic di altre ce, ma alla lunga sembra una presa in giro, arrivi a immaginarti quelli che lavorano nelle ce che muoiono dal ridere nel vedere la casella email per le proposte piena zeppa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Marco Scaldini dice:

Adelphi è nata nel 1962. In 55 anni di vita non ha mai pubblicato esordienti. E, detto fra di noi, io credo che non li abbia mai neppure letti. Perché perderci tempo?

Variante.jpg.a2463faef50c395a4a735b84e56

Mi permetto di contraddirti: questo romanzo dell'allora (1993) esordiente Paolo Maurensig, all'epoca anonimo rappresentante di commercio, è forse il più bello che ho letto negli ultimi vent'anni. 

Rimane comunque una piacevolissima eccezione, che non sposta per nulla il senso della tua affermazione, con cui concordo in pieno.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Psyd Il mio è un romanzo intimistico/drammatico; @Marco Scaldini Beh, non l'ho trovata una perdita di tempo, rimango comunque con i piedi per terra, può darsi che l'abbia letta la sinossi, oppure no, questo non lo potremo sapere mai. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che uno o due esordienti in 55 anni non siano rilevanti. Anche perché è molto probabile che né Maurensig né Busi siano passati attraverso l'invio spontaneo. Il problema non sussiste solo per Adelphi, bensì per tutte le grandi case editrici: non vogliono né potrebbero leggere gli invii spontanei. Mi capita di leggere qui sul forum interventi di piccoli editori che dichiarano di essere sommersi da centinaia di invii al mese. Provate allora a immaginare quanti possa riceverne un grande editore. Migliaia, sicuramente. E nessun editore, per quanto grande, è in grado di gestirli. Stiamo parlando infatti di editoria, non di telefonia: si tratta di un'industria povera, in crisi perenne, dove gli organici sono ridotti all'osso anche nelle aziende più grandi. Nessuna può destinare risorse umane all'esame degli invii spontanei. Per di più la crisi induce a puntare solo sui nomi già affermati, che riducono il rischio, e niente è più rischioso di un esordio. Alla pubblicazione con una grande si arriva solo attraverso altri canali. Non parlo di raccomandazione: se hai scritto una ciofeca non te la pubblicheranno neppure dietro forte raccomandazione, ma anche il lavoro valido deve usufruire di una presentazione, che sottoponga il lavoro direttamente all'editor. A me è accaduto in passato di pubblicare con una grande casa editrice, ma partivo dall'interno, come traduttore, quindi conoscevo personalmente l'editor. E le considerazioni che ho esposto qui sopra non sono farina del mio sacco, ma provengono appunto da conversazioni con persone che lavorano dentro una grande casa editrice. A mio modo di vedere spedire a una big ha dei contraccolpi negativi: è vero che non costa niente, però se uno lo fa significa che una sia pur piccola speranza la nutre. E poiché questa speranza è sicuramente destinata a non realizzarsi, non fa altro che alimentare il senso di frustrazione. Meglio mirare soltanto in basso, dove esistono (se si è bravi, ovviamente) concrete possibilità di pubblicare.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' un discorso un po' complesso, e non vorrei andare fuori tropic, quindi mi limito con il  mio punto di vista.  Se sei al primo romanzo e non sai quanto vendi, hai sicuramente ragione. Ma se sei al terzo o quarto romanzo dove ci sono prove che hai venduto almeno 500 copie o giù di lì,  quindi hai una certa potenzialità, perché non provarci?  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Busi raccontò come fece a pubblicare con loro. Faceva il fattorino del bar vicino alla sede della casa editrice. Iniziò a portar loro il manoscritto. Glielo rifiutarono per un paio d'anni, lui insistette e lo riscrisse infinite volte fino a che non glielo accettarono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Marco Scaldini dice:

Meglio mirare soltanto in basso, dove esistono (se si è bravi, ovviamente) concrete possibilità di pubblicare.

Condivido integralmente non solo questa frase, ma tutto il tuo ultimo intervento.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non credo che leggano gli esordienti, e se hanno pubblicato qualche esordiente non credo si trattasse di qualcuno che ha usato i canali ufficiali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×