Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

26 minuti fa, Prudence ha scritto:

 

In che senso parli di "avvenuta visualizzazione della mail"? Ti hanno risposto loro o è uno strumento di notifica automatica?

Io ho mandato a Marzo e ancora non ho ricevuto niente.

Grazie

Ad ogni mail, attivo semplicemente il servizio "richiedi conferma di lettura". 

Il destinatario, se vuole, può inviarmi ricevuta:

 

Questa è la ricevuta di ritorno del messaggio inviato

 

Destinatario: manoscritti@adelphi.it

Oggetto: Proposta editoriale - Narrativa Contemporanea

Data: 08.04.2020 09:21

 

Nota: questa Ricevuta di ritorno attesta solamente che il messaggio è stato

visualizzato nel computer del destinatario. Non c'è pertanto alcuna

garanzia che il destinatario abbia letto o compreso il suo contenuto.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mandai alcune cartelle alla Adelphi. Mi risposero alcune settimane dopo con un educato rifiuto. Quello che mi ha lasciata un po' curiosa, è stato il fatto che in contemporanea della loro mail, arrivò anche una di Guanda, dove mi chiedevano di spedire per posta una ventina di cartelle. Le ho mandate a fine dicembre... 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, Annabel ha scritto:

Mandai alcune cartelle alla Adelphi. Mi risposero alcune settimane dopo con un educato rifiuto. Quello che mi ha lasciata un po' curiosa, è stato il fatto che in contemporanea della loro mail, arrivò anche una di Guanda, dove mi chiedevano di spedire per posta una ventina di cartelle. Le ho mandate a fine dicembre... 

Ciao Annabel, non è la sezione dedicata a Guanda, ma solo a titolo informativo (magari potresti rispondere in corrispondenza dell'area deputata a Guanda), potresti dirmi se hai avuto contatto con il predetto editore? Perché, facendo parte del Gruppo GEMS, che io sappia indirizza al Torneo Io Scrittore per la valutazione. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, Gcl79 ha scritto:

Ciao Annabel, non è la sezione dedicata a Guanda, ma solo a titolo informativo (magari potresti rispondere in corrispondenza dell'area deputata a Guanda), potresti dirmi se hai avuto contatto con il predetto editore? Perché, facendo parte del Gruppo GEMS, che io sappia indirizza al Torneo Io Scrittore per la valutazione. 

In realtà parlavo della Adelphi. Non ci posso fare niente se mi ha incuriosito la mail della Guanda (ricevuta esattamente qualche secondo dopo). Pensavo ci fosse una correlazione che ahimé non conosco.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 28/1/2020 alle 16:29, FranCorvo ha scritto:

Mandato manoscritto il 9 gennaio, appena ricevuto risposta negativa di non rientro nei loro piani editoriali.

1) Ci ho provato ma ero pronto al loro rifiuto.

2) Hanno risposto (cordialmente) anche in caso di esito negativo.

3) Ho solo il dubbio che l'abbiano davvero letto in così breve tempo o si siano fermati alla breve sinossi allegata ma va bene così.

Avanti la prossima :D

Ciao, posso chiederti se hai mandato il tuo manoscritto con i vari allegati (sinossi, biografia, etcc....) o se hai mandato un unico file con tutte le info? Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Prudence ha scritto:

Ciao, posso chiederti se hai mandato il tuo manoscritto con i vari allegati (sinossi, biografia, etcc....) o se hai mandato un unico file con tutte le info? Grazie

Ciao

ho inviato mail con allegati 4 files come da loro richiesta: manoscritto completo, sinossi dettagliata, CV e nota biografica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

C'è qualcuno che ha ricevuto una risposta, positiva o negativa, negli ultimi due mesi? 
Mi è sembrato di capire che rispondessero a tutti entro due mesi, ma in questa situazione potrebbero aver sospeso le valutazioni degli inediti o le risposte?

Grazie, Pietro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho inviato il mio racconto a marzo, ieri ho ricevuto la risposta.

*Editato dallo Staff*

 

Apprezzo tanto che una casa editrice così importante mi abbia risposto, benché non positivamente, ed anche nel giro di 2 mesi. Almeno si distingue dalle altre che ti fanno attendere mesi inutilmente nel silenzio più assoluto. Sicuramente consiglio di provare a mandare il proprio libro. Io ci riproverò alla conclusione del mio nuovo romanzo. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Annalaura70 , grazie per la tua esperienza, tuttavia ci piacerebbe che i nuovi iscritti si presentassero in Ingresso (questo è il link) al resto della comunità, prima di riportare le proprie esperienze.

È anche indispensabile aver letto con attenzione in nostro Regolamento prima di postare, perché alcune cose sono vietate e tra queste riportare in toto o per stralci email (di qualsiasi genere) di terze parti. Per questo motivo ho dovuto editare il tuo post.

 

Quota

1.5.1 Si vieta la copia di email (per intero o stralci), messaggi privati e corrispondenze di qualsiasi tipo da parte di soggetti terzi.

 

Buon proseguimento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi scuso nella negligenza e mi accingo subito a presentarmi nella sezione adatta. Per il commento editato da voi staff, è stato lo stesso di molti che lo hanno postato, per questo vedendolo mi sono permessa anch'io di scriverlo. 

Grazie 

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie @Annalaura70 .

 

1 minuto fa, Annalaura70 ha scritto:

Per il commento editato da voi staff, è stato lo stesso di molti che lo hanno postato, per questo vedendolo mi sono permessa anch'io di scriverlo. 

 

È probabile che qualcosa sfugga. Se ne hai riscontrati altri e vuoi segnalarceli (con apposito tasto "segnala" o con messaggio privato), te ne siamo grati. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

perdonami non riesco a trovare la voce per la presentazione. Come accedo alla sezione?

la risposta che ho ricevuto da adelphi, nelle pagine antecedenti di questa casa ce, è menzionata da altri ed è visibile. Ma, fa nulla, io volevo solo riportare la mia esperienza.

Ancora scusa e grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, Annalaura70 ha scritto:

Come accedo alla sezione?

 

Nel mio post in cui ti chiedo di presentarti in Ingresso, c'è scritto tra parentesi che lì c'è il link. La parola "questo" sottolineata è il link diretto alla sezione. ;)

 

6 minuti fa, Annalaura70 ha scritto:

nelle pagine antecedenti di questa casa ce, è menzionata da altri ed è visibile.

 

Grazie, controllo e provvedo a editare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno, ieri ho ricevuto la mail nella quale, cordialmente, declinano la mia proposta perché non corrispondente alla loro linea editoriale. Ho apprezzato, comunque, il gentile riscontro. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Gcl79 ha scritto:

Buongiorno, ieri ho ricevuto la mail nella quale, cordialmente, declinano la mia proposta perché non corrispondente alla loro linea editoriale. Ho apprezzato, comunque, il gentile riscontro. 

Proprio ieri ho ricevuto la stessa risposta.v_v 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo, rispondono con un gentile rifiuto (cosa che dovrebbero fare tutti, non sono necessarie le motivazioni, basta sapere che il manoscritto è stato rifiutato, mi sembra corretto), nel mio caso dopo un mese circa.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto qualche pagina di questo post su Adelphi e il ripetersi costante della stessa risposta di rifiuto, reiterata in maniera identica ormai da anni. Devo dire che non mi pare una risposta gentile (come molti la definiscono); che gentile lo è soltanto apparentemente (e falsamente). 

 

Dando per scontato che ciò sia vero; che sia realistico cioè il fatto che qualcuno di Adelphi abbia letto i manoscritti inviati, valutandoli nella loro completezza, l’attribuzione dell'assenza di requisiti, in realtà, diventa automaticamente un giudizio, che se reso senza approfondire la lettura di qualcosa è assolutamente gratuito e ingeneroso.

 

Se vogliamo reputare "gli Adelphi" gentili, eleganti e onesti, allora va ringraziato caldamente chi sta dall'altra parte, dando per scontato il fatto che quel giudizio -assenza di requisiti (un giudizio in realtà molto forte che andrebbe suffragato dai necessari approfondimenti che lo hanno generato)- nasca da una lettura integrale dei lavori inviati. Nondimeno, che sia proseguita con una valutazione onesta di quanto accuratamente letto, nonostante sia giunto, senza sponsorizzazioni autorevoli, tra le migliaia di mail che certamente riceveranno ogni settimana:rolleyes:

 

  • Mi piace 6
  • Divertente 1
  • Non mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, AnnaK ha scritto:

Ho letto qualche pagina di questo post su Adelphi e il ripetersi costante della stessa risposta di rifiuto, reiterata in maniera identica ormai da anni. Devo dire che non mi pare una risposta gentile (come molti la definiscono); che gentile lo è soltanto apparentemente (e falsamente). 

 

Dando per scontato che ciò sia vero; che sia realistico cioè il fatto che qualcuno di Adelphi abbia letto i manoscritti inviati, valutandoli nella loro completezza, l’attribuzione dell'assenza di requisiti, in realtà, diventa automaticamente un giudizio, che se reso senza approfondire la lettura di qualcosa è assolutamente gratuito e ingeneroso.

 

Se vogliamo reputare "gli Adelphi" gentili, eleganti e onesti, allora va ringraziato caldamente chi sta dall'altra parte, dando per scontato il fatto che quel giudizio -assenza di requisiti (un giudizio in realtà molto forte che andrebbe suffragato dai necessari approfondimenti che lo hanno generato)- nasca da una lettura integrale dei lavori inviati. Nondimeno, che sia proseguita con una valutazione onesta di quanto accuratamente letto, nonostante sia giunto, senza sponsorizzazioni autorevoli, tra le migliaia di mail che certamente riceveranno ogni settimana:rolleyes:

 

Anch'io avevo espresso il dubbio che l'avessero letto dato che mi hanno risposto dopo appena tre settimane. Secondo me leggono prima la sinossi e, come nel mio caso, se non è un genere o una trama che interessa, rispondono subito con un rifiuto. Così hanno tempo e modo di rispondere a tutti :asd:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, FranCorvo ha scritto:

Anch'io avevo espresso il dubbio che l'avessero letto dato che mi hanno risposto dopo appena tre settimane. Secondo me leggono prima la sinossi e, come nel mio caso, se non è un genere o una trama che interessa, rispondono subito con un rifiuto. Così hanno tempo e modo di rispondere a tutti :asd:

Sì, certamente è così, ma "assenza di requisiti", laddove il requisito corrisponda a qualità, è un giudizio molto specifico che loro spacciano per risposta generica.

Dall'Adelphi, mi aspetto maggior accortezza nella scelta dei termini, perché, se devo valutare adeguata questa espressione, devo anche dare per scontato che nasca da un approfondimento.

Forse, visto che la risposta è invariata dalla notte dei tempi, andrebbe rivista e resa più umile. Oppure, che inizino a leggere quel che la gente, con cieca fiducia, invia!

  • Mi piace 2
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La motivazione di questo rifiuto -apparentemente gentile- è legata unicamente a un fatto commerciale: chi manda i propri manoscritti, oltre a essere un autore, è un lettore!

  • Mi piace 3
  • Confuso 1
  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma infatti, pure io ne sono rimasto perplesso.

Come avevo scritto, ci ho provato pur sapendo che al 99% non mi avrebbero filato però pensavo a un iter più "d'élite".

Poi, sicuramente, vale anche il discorso scrittore-lettore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@AnnaK , fai più attenzione, per cortesia:

 

Quota

1.6

È vietato l’uso del MAIUSCOLO, sia nei titoli che nel corpo dei messaggi. È consentito l’uso moderato del corsivo, del sottolineato e del grassetto. È vietato l’uso di abbreviazioni da chat (cmq, nn, xké) e l’abuso della punteggiatura (mai più di tre puntini di sospensione, un solo punto interrogativo, un solo punto esclamativo).

 

Per il momento ho provveduto io a editare i tuoi post.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bisogna essere realisti e capire che non si può pretendere una lettura approfondita e una risposta personalizzata, non piace a nessuno ma purtroppo è così.

Ma la cortesia di inviare almeno un rifiuto via mail la possono fare, e molti, anche meno prestigiosi di Adelphi, non lo fanno, lasciandoci in sospeso e nel dubbio.

Quindi per me la gentilezza sta proprio in questo. Poi nel rifiuto precompilato qualcosa bisogna pure scrivere, quindi è giusto una formula come un'altra per dire no.

Purtroppo noi aspiranti autori non siamo mai contenti. A me va già benissimo avere un rifiuto qualsiasi, almeno così posso proseguire nella ricerca ed escluderli.

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, konradin ha scritto:

Bisogna essere realisti e capire che non si può pretendere una lettura approfondita e una risposta personalizzata, non piace a nessuno ma purtroppo è così.

Ma la cortesia di inviare almeno un rifiuto via mail la possono fare, e molti, anche meno prestigiosi di Adelphi, non lo fanno, lasciandoci in sospeso e nel dubbio.

Quindi per me la gentilezza sta proprio in questo. Poi nel rifiuto precompilato qualcosa bisogna pure scrivere, quindi è giusto una formula come un'altra per dire no.

Purtroppo noi aspiranti autori non siamo mai contenti. A me va già benissimo avere un rifiuto qualsiasi, almeno così posso proseguire nella ricerca ed escluderli.

Credo che scrivere "Il suo lavoro non rientra nella nostra linea editoriale" sia abbastanza generico da non essere offensivo.

Personalmente, conosco i miei limiti e certamente non manderei un lavoro ad Adelphi. Ciò non toglie che la risposta automatica che ho letto in questo post, e che pare si rimanifesti uguale da anni, contenga un'affermazione discutibile. Infatti, nel caso in cui il manoscritto non sia stato letto, scrivere che mancano i requisiti necessari è quantomeno di cattivo gusto. L'adeguatezza a una linea editoriale si può evincere anche dalla lettura della sinossi; l'assenza dei requisiti necessari (che entra quindi nel merito delle qualità dell'autore) è riscontrabile solamente con la lettura di almeno una parte del lavoro. Dato che il lavoro inviato non lo legge nessuno, affermare che mancano i requisiti è tutt'altro che gentile.

Come autrice, io sono contentissima: pubblico con una piccola casa editrice fatta di persone che gentili lo sono davvero.

La mia era un'analisi delle parole usate, parole che mi stanno a cuore in quanto tali.

 

Mi scuso per l'utilizzo del maiuscolo.

  • Mi piace 3
  • Confuso 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io ho ricevuto la medesima risposta, e una riposta è comunque utile. Non vedo nel termine “requisito” tutta questa connotazione dispregiativa, tanto più che il termine è stemperato dalla formula dubitativa “ci pare”. Il termine “requisito”, dal latino requirere, significa etimologicamente “ciò che è richiesto”. Il che, in questo contesto, non verte esclusivamente sulla qualità intrinseca dell’opera, ma anche sul genere letterario, sulla compatibilità con il loro catalogo, e altri possibili elementi. Poi può anche darsi che ci sia una punta di biasimo generalizzato verso tutti coloro che peccano di ὕβρις, e che inviano opere a prescindere improponibili, ma come dar loro torto?

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con il rifiuto precompilato di Adelphi, che anche io ho ricevuto, almeno so di esistere. Con i silenzi che sono la regola di editori e agenti, invece mi sento cancellato dalla faccia della terra.

  • Mi piace 3
  • Triste 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, Wanderer ha scritto:

Anche io ho ricevuto la medesima risposta, e una riposta è comunque utile. Non vedo nel termine “requisito” tutta questa connotazione dispregiativa, tanto più che il termine è stemperato dalla formula dubitativa “ci pare”. Il termine “requisito”, dal latino requirere, significa etimologicamente “ciò che è richiesto”. 

Sì, questa può essere senz'altro una chiave di lettura.

Personalmente, ho considerato il termine requisito come sinonimo di qualità. Qualità necessarie per la Adelphi, una casa editrice di un certo livello intellettuale. E va benissimo questa asserzione, per carità! Però, questo solamente qualora venga letto e valutato davvero un lavoro. 

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, pas ha scritto:

Con il rifiuto precompilato di Adelphi, che anche io ho ricevuto, almeno so di esistere. Con i silenzi che sono la regola di editori e agenti, invece mi sento cancellato dalla faccia della terra.

Devi sapere di esistere a prescindere, perché è così. Non sei gentile con te stesso se dai a una risposta automatica la possibilità di determinare la tua consistenza personale e letteraria. E' un mondo difficile e lo è anche per chi pubblica, a qualunque livello. Fatto salvo per chi diventa padrone di se stesso vendendo milioni di copie, ogni autore è fragile e dimenticabile. E comunque, anche nel caso di un grande successo, esempi eclatanti ci dicono che ciò non determina il valore di un autore. Su su...

  • Mi piace 6
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×