Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Ospite Claudio Piras Moreno

I manoscritti bisogna mandarli a:

Adelphi Spa

via S. Giovanni sul muro 14

20121 Milano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' impossibile arrivare ad Adelphi senza un agente.

A volte 'scoprono loro' autori, che magari hanno pubblicato per piccolissimi editori (a pagamento? non lo so).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

NO ma conosco un autire che lo ha fatto e un editor che aveva contatti con loro. Il responsabile editoriale si chiama Codignola, ma prima di arrivare a lui la trafila è lentissima. Non è che non leggano ma credo ci vogliano letteralmente anni. Infine Mr Adelphi in persona (Calasso) deve essere convinto che il manoscritto vale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io dell'adelphi ho stima. Sarà che ha pubblicato alcuni dei miei libri preferiti. Credo che sia il tipo di CE a cui si arriva dal secondo libro edito in poi, ma chi ci arriva tanto di cappello.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Darei un braccio per essere pubblicato da loro, lo dico senza riserve.

magari il braccio di un altro, ma pur sempre un braccio.

Ho visto i post nella tu presentazione, magari quello di Gabriel Byrne, eh?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Spedito manoscritto per email (li accettano), sono stati velocissimi:

mi hanno risponto nel giro di pochi minuti.

...per dirmi che credono non abbia le caratteristiche di ciò che interessa loro.

risposta automatica?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Spedito manoscritto per email (li accettano), sono stati velocissimi:

mi hanno risponto nel giro di pochi minuti.

...per dirmi che credono non abbia le caratteristiche di ciò che interessa loro.

risposta automatica?

Pochi minuti? Chi hanno Pico della Mirandola a leggere?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite ~Julia
Spedito manoscritto per email (li accettano), sono stati velocissimi:

mi hanno risponto nel giro di pochi minuti.

...per dirmi che credono non abbia le caratteristiche di ciò che interessa loro.

risposta automatica?

Pochi minuti? Chi hanno Pico della Mirandola a leggere?

Magari il manoscritto era di un genere che non pubblicano... Altrimenti è impossibile surprice.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho mandato il manoscritto cartaceo e mi hanno risposto, rifiutandolo, per e-mail dopo poco più di due mesi.

Ha confermato tutte le mie impressioni positive su questa casa editrice. Anche per me essere pubblicata da Adelphi sarebbe il massimo. Anche solo di essere stata letta da Adelphi ne è valsa la pena. Gli invierò anche il prossimo romanzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite slacky
Spedito manoscritto per email (li accettano), sono stati velocissimi:

mi hanno risponto nel giro di pochi minuti.

...per dirmi che credono non abbia le caratteristiche di ciò che interessa loro.

risposta automatica?

Li accettano? Ma dove sarebbe scritto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E' impossibile arrivare ad Adelphi senza un agente.

A volte 'scoprono loro' autori, che magari hanno pubblicato per piccolissimi editori (a pagamento? non lo so).

Ti sbagli!

Rispondono anche ai comuni mortali senza agente che inviano una semplice lettera all'indirizzo sopra riportato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Credo che per "arrivare" intendesse arrivare a pubblicare........

Non avrebbe senso....

Se sono interessati all'opera perché aspettare l'agente. Semmai, l'autore dovrà cercarsi un agente per avere il miglior contratto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avrebbe meno senso se intendesse "arrivare a contattarli", dato che hanno anche recapiti telefonici.

Il discorso semmai è di scrematura, perchè con l'agente letterario è più facile ottenere l'attenzione e la lettura di un editore maggiore, in tempi anche "brevi". L'agente non serve solo per la fase contrattuale. Per di più un agente, prima di mandare in lettura un romanzo, può anche adoperare un editing per fornirla in una versione migliore. Quindi per certi editori possono essere anche una forma di "garanzia" (specie se parliamo di grandi agenti, come Santachiara o Nicolazzini o Satlow o ALI ecc..), per cui i romanzi vengono attenzionati con maggiore considerazione. Cerco di interpretare il messaggio di Stra*monio...

Credo intendesse proprio arrivare a pubblicare con loro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Avrebbe meno senso se intendesse "arrivare a contattarli", dato che hanno anche recapiti telefonici.

Il discorso semmai è di scrematura, perchè con l'agente letterario è più facile ottenere l'attenzione e la lettura di un editore maggiore, in tempi anche "brevi". L'agente non serve solo per la fase contrattuale. Per di più un agente, prima di mandare in lettura un romanzo, può anche adoperare un editing per fornirla in una versione migliore. Quindi per certi editori possono essere anche una forma di "garanzia" (specie se parliamo di grandi agenti, come Santachiara o Nicolazzini o Satlow o ALI ecc..), per cui i romanzi vengono attenzionati con maggiore considerazione. Cerco di interpretare il messaggio di Stra*monio...

Credo intendesse proprio arrivare a pubblicare con loro.

Il mio punto di vista e' molto a differente dal tuo. Il lavoro di una casa editrice e' scoprire opere di successo. Leggono tutto, c'e gente che viene pagata per questo, con o senza agente. Nessuno pubblica un'opera in cui non crede soltanto perché c'e un'agente che la presenta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il mio punto di vista e' molto a differente dal tuo. Il lavoro di una casa editrice e' scoprire opere di successo. Leggono tutto, c'e gente che viene pagata per questo, con o senza agente. Nessuno pubblica un'opera in cui non crede soltanto perché c'e un'agente che la presenta.

Il lavoro di una casa editrice è quello di pubblicare libri, che poi siano un successo è altra questione.

Un buon agente, come quelli sopraciati, aiutano molto, anzi, a volte fanno la differenza perché, appunto, gli editori sanno che gli vengono date opere già sottoposte a valutazione e inoltre il lavoro di promozione di un buon agente aiuta a vendere.

Ovviamente non esiste la certezza della pubblicazione, ma parliamo di percentuali di successo diverse.

Adelphi, tra altre cose, è piuttosto spocchiosa. Basti pensare che disse di no ad Alessandro Piperno. Adesso lo pubblicherebbo senza nemmeno leggere il manoscritto perché è uno scrittore da milioni di copie.

Gloria, tu dipingi le case editrici per come dovrebbero essere ma non, purtroppo, per come sono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il mio punto di vista e' molto a differente dal tuo. Il lavoro di una casa editrice e' scoprire opere di successo. Leggono tutto, c'e gente che viene pagata per questo, con o senza agente. Nessuno pubblica un'opera in cui non crede soltanto perché c'e un'agente che la presenta.

Non è assolutamente quello che ho detto né intendevo. A parte il fatto che se lo presenta un agente non è detto che lo accetteranno, ma lo considereranno e lo leggeranno in via preferenziale agli altri. E questo è un dato di fatto, non una supposizione. Poi non credo che un libro non rappresentato non possa ricevere una richiesta di pubblicazione. Anzi, in questo la penso esattamente come te. Io ho semplicemente interpretato il messaggio di Stra*monio spiegando perchè non intendesse "arrivare a contattarli" ma "arrivare a essere pubblicato". Ciao :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il mio punto di vista e' molto a differente dal tuo. Il lavoro di una casa editrice e' scoprire opere di successo. Leggono tutto, c'e gente che viene pagata per questo, con o senza agente. Nessuno pubblica un'opera in cui non crede soltanto perché c'e un'agente che la presenta.

Non è assolutamente quello che ho detto né intendevo. A parte il fatto che se lo presenta un agente non è detto che lo accetteranno, ma lo considereranno e lo leggeranno in via preferenziale agli altri. E questo è un dato di fatto, non una supposizione. Poi non credo che un libro non rappresentato non possa ricevere una richiesta di pubblicazione. Anzi, in questo la penso esattamente come te. Io ho semplicemente interpretato il messaggio di Stra*monio spiegando perchè non intendesse "arrivare a contattarli" ma "arrivare a essere pubblicato". Ciao :-)

Incomprensioni da monitor!!!!!!

A presto :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo che rispondono. Il mio romanzo, inviato in cartaceo, lo hanno bocciato dopo circa tre mesi. La mail è in ccn, quindi fanno l'elenco di tutti coloro che hanno mandato un manoscritto non accettato e inviano un messaggio unico. :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e soprattutto è possibile inviare via mail nonostante ci sia scritto che vogliono solo via cartaceo?

Io l'ho inviato in cartaceo, e mi hanno risposto dall'indirizzo 'redazione'. Non so...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×