Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Alice Bassi

Investigatori privati e forze di polizia negli USA

Post raccomandati

Buondì!

Nell'attesa di conoscere gli esiti di un concorso letterario in merito al mio primo romanzo (glom), mi sto accingendo a scrivere il secondo. Purtroppo, nonostante la buona, vecchia coscienza mi spinga a riconsiderare l'idea e ripartire da zero scrivendo solo di argomenti che conosco bene, c'è una vocina che mi suggerisce di continuare per la via che ho imboccato. La quale mi sta conducendo ad ambientare il romanzo su territorio statunitense, con tanto di investigatore privato come co-protagonista. E qui veniamo a noi.

 
Premetto che la trama ha a che fare con un ragazzo che fugge di casa e, dall'Ohio, ha come obiettivo quello di raggiungere la costa occidentale. Non ha compiuto crimini di sorta, ma i genitori chiedono l'aiuto di un investigatore privato per ritrovare il ragazzo. E' plausibile questa loro scelta, tenendo conto che lo sceriffo e le altre forze di polizia non hanno poteri al di là dei confini della propria contea o al massimo del proprio stato? In secundis, è plausibile che un detective privato abbia l'ufficio all'interno di una centrale di polizia locale, con la quale collabora saltuariamente? E' possibile che all'interno della centrale il capo venga chiamato "ispettore capo", o è meglio chiamarlo "sovrintendente" o "commissario"? Quali sono i limiti della forza di polizia locale? Sono obbligati a notificare allo sceriffo di contea la sparizione? E' possibile che all'interno della centrale ci siano anche altri investigatori, ma magari pubblici, che collaborino di tanto in tanto su ordine del capo della centrale con quello privato? Premetto che l'investigatore privato è un ex agente di polizia.
 
C'è qualche anima pia che sappia aiutarmi?
Graaaaaaazie :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo anche un paio di domande che, eventualmente, posso anche spostare in altro topic (ditemi voi): è possibile che il ragazzo suddetto, spegnendo e togliendo sim e batteria al cellulare e a bordo di una semplicissima auto a nolo, attraversi vari stati dall'Ohio al Nevada senza incontrare eventuali dogane, posti di blocco (ribadisco che la polizia non è stata avvertita, c'è solo un investigatore privato sulle sue tracce con l'aiuto di un collega che però è investigatore pubblico, sempre che sia plausibile come cosa) e senza incontrare grosse città? E' tecnicamente possibile attraversare tutti quei chilometri cercando di evitare grossi centri abitati? La trama vuole che a un certo punto del suo viaggio lui si imbatta nella regione desertica a ovest del Nevada, quella con quelle luuuunghe strade nel nulla, per intenderci. Insomma, è possibile tutto questo? Sono in crisi >_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Alice, non so quanto ti sarò di aiuto, come ci provo.

Una domanda sorge spontanea: il ragazzo in questione è maggiorenne? Se qualora lo fosse, a meno che i genitori non sospettino un rapimento - e in questo caso diventa una questione federale - allora la polizia locale non avvierà nessuna indagine. 

D'altro canto, la stessa natura dell'investigatore privato, nasce per soddisfare le necessità di privati cittadini;  nella fattispecie, credo che la situazione da te descritta sia plausibilmente materia di un IP.

 

 

 

è plausibile che un detective privato abbia l'ufficio all'interno di una centrale di polizia locale, con la quale collabora saltuariamente?

 

Qui siamo oltre le mie conoscenze, ma azzarderei a dire che sia poco probabile. Non ha senso, all'interno di una struttura pubblica un ufficio riservato per servizi privati. Credo sia più plausibile, considerando che l'IP era un ex-agente di polizia, che qualcuno indirizzi i genitori al suo ufficio. 

 

 

 

 

' possibile che all'interno della centrale il capo venga chiamato "ispettore capo", o è meglio chiamarlo "sovrintendente" o "commissario"? Quali sono i limiti della forza di polizia locale? Sono obbligati a notificare allo sceriffo di contea la sparizione?

 

 

Per rispondere alla prima domanda, direi semplicemente: capitano. La giurisdizione della polizia locale è decisa politicamente, per quanto riguarda l'ampiezza dell'area su cui il potere è esercitato. Per limiti, non capisco cosa intendi.

 

 

P.S

 

Il ragazzo noleggia una macchina, il che vuol dire che deve necessariamente essere maggiorenne. Questo esclude, secondo me, a priori qualsiasi intervento della polizia locale, a meno che come ho già detto, i genitori non denuncino un rapimento, nel qual caso interverrebbe l'FBI. 

 

Spero di esserti stato utile, buon lavoro :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie!

Il ragazzo è maggiorenne, confermo. Sto pensando, invece di fargli noleggiare un'auto (che da quanto ho letto è estremamente costoso, sui 200 dollari a settimana, specie se si lascia poi la macchina in un luogo diverso da quello di partenza: in questo caso si aggiungono 500 dollari di "penale"), di fargli acquistare una vecchissima auto da qualche "losco figuro" del luogo, un po' alla "Christine, la macchina infernale" di S. King. Magari gliela vende a un prezzo stracciato... e mi eviterei un sacco di storie.

 

Per limiti intendo quali sono i casi sui quali può intervenire, comunque no, i genitori non denunciano un rapimento. Il ragazzo aveva chiesto loro il permesso per fare un viaggio e ritengono che lui sia scappato per fare questo famoso viaggio, anche perché hanno trovato un suo biglietto dove gli diceva ciò ma non citava la meta del viaggio, solo che sarebbe tornato nel giro di un mesetto al massimo, in tempo per lo stage autunnale.

 

Per quanto riguarda l'ufficio, stavo pensando che forse se si tratta di un ex-agente di polizia potrebbe essere che gli abbiano lasciato lo stesso ufficio che aveva prima... anche perché la zona dell'Ohio in cui ambiento la storia è costituita da piccoli centri abitati di circa 500/600 abitanti, nella contea di Perry. Se però mi confermi che sarebbe meglio se questo investigatore privato fosse in una City lì vicino (tipo Cincinnati, Columbus o Indianapolis) e che il capitano della polizia indirizzi a lui i genitori, allora farò così, anche se dovrò apportare qualche modifica al testo, ma è il meno!

 

Un'altra domanda: è plausibile che in una centrale di polizia ci sia un infermiere che all'occorrenza, se si presentasse un'emergenza, potrebbe accorrere con una siringa di tranquillante? Non vorrei andare nella fantascienza XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

 

C'è qualche anima pia che sappia aiutarmi?
Graaaaaaazie :)

 

Ci sono già parecchie discussioni in materia, le hai lette?

 

- indagini di polizia

indagini di polizia negli USA

indagini di polizia e gangster negli USA anni '30

lo sceriffo di contea negli USA

FBI scala gerarchica (vedi anche questo topic)

dare false generalità negli USA - conseguenze

incendio in USA - polizia e pompieri

fermo di un sospetto per omicidio e processo in USA

omicida diciassettenne in USA - ripercussioni legali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, a dire il vero dai titoli pensavo si trattasse solo di indagini di polizia mentre a me serve avere info sugli investigatori privati. Comunque ora mi leggo anche quelle nel dettaglio!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Torno a chiedere: se devo necessariamente dare alla mia investigatrice privata un ufficio diverso da quello che aveva quando era agente di polizia nella centrale di Corning, Contea di Perry, Ohio, ha senso che io posizioni il suo ufficio, data la bravura dell'investigatrice, nella città di Lancaster, sui 38.000 abitanti, abbastanza vicina ma non più nella Contea di Perry? Se dico che il sovrintendente della centrale di polizia dove lei lavorava prima suggerisce il suo nome a due clienti che devono denunciare la fuga del figlio (no FBI, non ha commesso reati federali e loro sanno che sta fuggendo in un altro Stato sempre USA), ha senso? Lei può occuparsene anche se ha l'ufficio in un'altra Contea, no? In fondo non è uno sceriffo relegato a una particolare Contea... vorrei solo rendere il tutto il più verosimile e plausibile possibile, ma che fatica :( anche col primo romanzo ho dovuto fare ricerche infinite su ogni dettaglio, mannaggia a me che non mi convinco mai a scrivere di un argomento che conosco a fondo! :P Grazie in anticipo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×